separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
martedì 20 febbraio 2024 - ore 23:17 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Elena e Nadia Fanchini si ritirano

Clicca sulla foto per ingrandire
Fanchini N.
Foto: sorellefanchini.it
Vai al profilo di Fanchini N.
commenti 7 Commenti icona rss

E' arrivato questa mattina l'annuncio del ritiro dell'attività agonistica da parte di Elena e Nadia Fanchini, che nonostante non abbiano corso neanche una gara nello scorso inverno, erano nominalmente inserite nei quadri delle squadre nazionali nel gruppo Polivalenti.

Nadia, diventata mamma di Alessandro nello scorso mese di dicembre, ha conquistato 2 vittorie in carriera in CdM e 2 medaglie mondiali: "Vivo questa nuova fase della mia vita in modo particolare per quanto sta succedendo in Italia e nel mondo. Ho cominciato a gareggiare con Elena e insieme finiamo. Il momento del ritiro dalle competizioni è comunque difficile, da atlete sappiamo che prima o poi arriva, però quando hai vissuto così tanti anni l'attività che ami, ti rimane un po' di tristezza nel cuore. E' stata una carriera ostacolata da troppi infortuni, che mi hanno impedito di raggiungere i traguardi che mi ero prefissata, dobbiamo accettare ciò che il destino ci ha dato. Adesso stiamo entrambe bene e ci riteniamo fortunate. Qualsiasi gara mi ha regalato qualcosa di diverso, ogni podio mi ha lasciato emozioni particolari, è chiaro che quando raggiungi una medaglia in un Mondiale rimani colpita. Diciamo che la mia attività è stata costellata comunque da tante belle giornate, così come quando sono tornata fra le migliori sette nel gigante di Coppa del mondo. Fortunatamente nel mio cuore conservo tanti bei ricordi. Sicuramente mi lascia l'amaro in bocca il quarto posto nel gigante olimpico di Sochi, e l'ultima gara disputata a Soldeu nel 2019 conclusa al quarto posto. Ma in quella giornata c'era scritto il mio destino: indossai il pettorale numero 17, lo stesso giorno in cui è nato mio figlio Alessandro. Credo sia stato un segnale del destino. Del mio ambiente mi mancherà tutto: l'adrenalina, le compagne di squadra, lo staff, gli allenatori e tutto l'ambiente federale che ringrazio, sono stata veramente bene con tutti. Il mio prossimo futuro è fare la mamma, rimarrò nel Gruppo Sciatori Fiamme Gialle, mi piacerebbe molto rimanere nel mondo dello sci".

Grande commozione anche nelle parole di Elena: "Cominciai la carriera nel 2005 con quei bellissimi Mondiali di Bormio nel 2005 in cui vinsi un po' a sorpresa l'argento in discesa, sembra lontano ma in realtà è passato tutto con grande velocità. Rimane tanto rammarico per non avere chiuso la mia vita agonistica in pista, è stata una scelta sofferta, ma non ho potuto fare altrimenti, perchè ho dovuto concentrarmi sulla mia salute. Non riuscirò più a tornare ad alto livello, non dimenticherò mai niente di tutto ciò che ho vissuto, rifarei tutto mille volte, errori compresi. Ho gioito, ho sofferto, tutte emozioni che porterò sempre dentro di me, così come porterò questa sacra fiamma che mi tiene viva. I controlli relativi alla mia salute stanno andando bene, gli ultimi due anni sono stati difficili, spero di continuare a vivere una vita normale, sicuramente rimarrò nelle Fiamme Gialle e nel nostro mondo. Il giorno della medaglia iridata è stata la più bella della mia vita, se ripenso alla mia carriera ci sono stati infortuni, il rammarico più grande è quello di non essere mai riuscita a fare una stagione intera senza incidenti, però la gioia di rientrare in pista mi ha sempre avuto la meglio".  

"Il ringraziamento mio e di tutta la federazione va a tutta la famiglia Fanchini per quanto è riuscita a trasmetterci in questi anni - commenta il presidente FISI Flavio Roda -. La loro passione ha fatto breccia nei nostri cuori, i ripetuti infortuni patiti in carriera da Elena e Nadia hanno restituito loro maggiore carica e attaccamento allo sci anzichè indebolirle. Rimangono per tutti noi un esempio da seguire, avrebbero meritato maggiore fortuna nella vita sportiva, auguro a entrambe il meglio per il futuro".


(mercoledì 22 aprile 2020)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • sabato 17 febbraio 2024

    Ralph Weber chiude la carriera a Kvitfjell

    giovedì 8 febbraio 2024

    Ciao Elena! Un anno fa mancava Elena Fanchini...

    venerdì 2 febbraio 2024

    Lo sloveno Stefan Hadalin si ritira

  • martedì 23 gennaio 2024

    Meta Hrovat si ritira definitivamente

    martedì 23 gennaio 2024

    Comunicato FIS, FISI, Swiss-ski sul futuro delle gare a Cervinia

    sabato 20 gennaio 2024

    Christopher Neumayer annuncia il ritiro

  • venerdì 19 gennaio 2024

    L'elvetica Vivianne Haerri si ritira dall'agonismo

    giovedì 18 gennaio 2024

    Thomas Dressen chiude la carriera a Kitz

    sabato 23 dicembre 2023

    Collari d'Oro CONI; premiate Bassino e Brignone


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | brunodalla il 22/04/2020 11:50:40
    grazie di cuore a tutte e due. ricordo con piacere quei splendidi mondiali di bormio. è vero, hanno avuto tanta sfortuna, perhcè avrebbero meritato molto di più, tanto erano forti, con le loro diverse caratteristiche. comunque a me personalmente rimangono i bei ricordi degli ottimi risultati che hanno ottenuto.
    2 | Jeppo il 22/04/2020 13:18:09
    Fa davvero un po' impressione pensare che siano passati 15 anni da quei Mondiali di Santa, sembra ieri che le due facevano le loro prime interviste dove sembravano cosi` diverse, timidissima e impacciata Nadia, piu` aperta e spigliata Elena. Penso che entrambe abbiano ottenuto meno di quello che il talento avrebbe potuto loro permettere, sicuramente per via dei grossi problemi fisici, magari, chissa`, per qualcuna delle due anche qualche conseguente limite psicologico. Certo che son (quasi) sempre tornate al top, con grinta e tanta passione. Pochi si aspettavano un loro ritorno, cosi` come per la Schnarf, ma magari la corrente situazione ha anche influito: prepararsi e lavorare per mesi in un clima complicato senza neanche avere la certezza di poter gareggiare l'anno prossimo non sarebbe stato facile. Ci mancheranno molto, in bocca al lupo per il futuro!
    3 | Katunga il 22/04/2020 13:20:52
    Avessero abolito i salti avrebbero vinto tanto. Buona vita!
    4 | rebus il 22/04/2020 15:03:44
    Ai mondiali di Bormio erano tenerissime, impossibile non innamorarsene. Sono d'accordo con voi sul fatto che avrebbero potuto vincere molto di più, ma le emozioni, quelle non sono mancate e non hanno prezzo. Il ritiro di Nadia me lo aspettavo, Elena ero convinto che almeno un'ultima volta in pista ci sarebbe tornata, ma obiettivamente era difficile. In bocca al lupo per la nuova vita!
    5 | GRINGO il 23/04/2020 23:25:27
    Per quanto mi riguarda lascio un pó della mia passione con il loro ritiro. Tanto forti quanto sfortunate sono sempre stato um loro fedele tifoso. Esempi indimenticabili per generazioni di atlete, con la Schnarf perdiamo 3 delle migliori velociste italiane piu' forti di tutti i tempi proprio nel momento storico piu' splendente per i colori azzurri in discesa e superg. Per Nadia era abbastanza chiaro che quasi nulle sarebbero state le speranze di rivederla in gara, ero invece sicuro, dopo le dichiarazioni di inizio inverno, di rivedere sia Elena che soprattutto Jhoanna almeno per un'altra stagione. Probabilmente sia la situazione che si é venuta a creare in ambito nazionale sia la forza dell'attuale squadra di velocita' hanno creato l'inaspettata decisione. Un ringraziamento di cuore a tutte e tre per le grandi emozioni regalateci e soprattutto per aver portato in alto la bandiera italiana.
    6 | ManuCirce il 23/04/2020 23:43:31
    Anche a me le sorelle Fanchini sono sempre state nel cuore. Soprattutto Nadia, con quello sguardo tenero, aperto e sincero. Buona decisione, buona vita a loro e ai loro cari.. aspettiamo la prossima generazione [;)]
    7 | fabio farg team il 26/05/2020 17:08:26
    GRINGO ha scritto:
    Per quanto mi riguarda lascio un pó della mia passione con il loro ritiro. Tanto forti quanto sfortunate sono sempre stato um loro fedele tifoso. Esempi indimenticabili per generazioni di atlete, con la Schnarf perdiamo 3 delle migliori velociste italiane piu' forti di tutti i tempi proprio nel momento storico piu' splendente per i colori azzurri in discesa e superg. Per Nadia era abbastanza chiaro che quasi nulle sarebbero state le speranze di rivederla in gara, ero invece sicuro, dopo le dichiarazioni di inizio inverno, di rivedere sia Elena che soprattutto Jhoanna almeno per un'altra stagione. Probabilmente sia la situazione che si é venuta a creare in ambito nazionale sia la forza dell'attuale squadra di velocita' hanno creato l'inaspettata decisione. Un ringraziamento di cuore a tutte e tre per le grandi emozioni regalateci e soprattutto per aver portato in alto la bandiera italiana.
    Siamo in due.Ho pensato le stessissime cose anche io.



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Elena Fanchini Nadia Fanchini FISI Flavio Roda fine carriera )

      [17/02/2024] Ralph Weber chiude la carriera a Kvitfjell
      [08/02/2024] Ciao Elena! Un anno fa mancava Elena Fanchini...
      [02/02/2024] Lo sloveno Stefan Hadalin si ritira
      [23/01/2024] Meta Hrovat si ritira definitivamente
      [23/01/2024] Comunicato FIS, FISI, Swiss-ski sul futuro delle gare a Cervinia
      [20/01/2024] Christopher Neumayer annuncia il ritiro
      [19/01/2024] L'elvetica Vivianne Haerri si ritira dall'agonismo
      [18/01/2024] Thomas Dressen chiude la carriera a Kitz
      [23/12/2023] Collari d'Oro CONI; premiate Bassino e Brignone
      [20/12/2023] Juliana Suter si ritira con effetto immediato
      [18/12/2023] Si ritira l'austiaco Roland Leitinger
      [05/11/2023] Si ritira Federico Simoni
      [20/10/2023] A Milano incontro Roda-Lehmann, ma cresce la polemica su Zermatt
      [16/10/2023] Cortina: Il Governo blocca la pista di bob, la reazione della FISI
      [14/10/2023] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2024)

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [19/02/2024] I convocati per lo slalom e il gigante di Palisades Tahoe
      [19/02/2024] Le 9 Azzurre per il doppio superg del Passo San Pellegrino
      [19/02/2024] A rischio i Mondiali 2027 di Crans Montana?
      [18/02/2024] Paris: "da tempo cercavno un buon risultato in superg"
      [18/02/2024] Brignone: "Al San Pellegrino andrò a tutta". Bassino: "Gran Weekend"
      [18/02/2024] Fantaski Stats - Kvitfjell 2024 - superg maschile
      [18/02/2024] Finali Saalbach 2024: tutti i qualificati in superg
      [18/02/2024] Superg di Kvitfjell a Kriechmayr, Read 2o, Paris e Odermatt 3o
      [18/02/2024] Fantaski Stats - Crans Montana 2024 - superg femminile
      [18/02/2024] Crans-Montana: Venier vince il superg davanti a Brigone e Bassino
      [17/02/2024] Simon Maurberger lascia Fischer
      [17/02/2024] Fantaski Stats - Kvitfjell 2024 - discesa maschile
      [17/02/2024] Finali Saalbach 2024: tutti i qualificati in discesa
      [17/02/2024] La Olympiabakken è ancora di Hintermann, indietro gli Azzurri
      [17/02/2024] Marta Bassino: "Ci ho sempre creduto ed è arrivato il mio momento"
      [17/02/2024] Fantaski Stats - Crans Montana 2024 - discesa femminile (2)
      [17/02/2024] Bassino-Brignone doppietta a Crans-Montana!
      [17/02/2024] Ralph Weber chiude la carriera a Kvitfjell
      [17/02/2024] Stagione finita per Sejersted: lussazione alla spalla
      [16/02/2024] Pirovano: "I centesimi bruciano ma felice per la mia gara"
      [16/02/2024] Kvitfjell: Paris terzo nella seconda travagliata prova. Sarrazin KO
      [16/02/2024] Fantaski Stats - Crans Montana 2024 - discesa femminile (1)
      [16/02/2024] Gut-Behrami trionfa nella 1 discesa di Crans, Pirovano sfiora il podio
      [15/02/2024] Prove cronometrate: Ledecka a Crans Montana, Hintermann a Kvitfjell
      [14/02/2024] Crans Montana: prima prova a Weidle, Brignone 3a Pirovano 5a
      [13/02/2024] Le Azzurre convocate per la tappa di Crans Montana
      [13/02/2024] I velocisti per Kvitfjell: esordiscono Bernardi e Abbruzzese
      [11/02/2024] Shiffrin salterà anche Crans-Montana
      [11/02/2024] CE Crans-Montana: gara1 a Clement, gara2 storica Muzaferija. Thaler 10
      [11/02/2024] Fantaski Stats - Soldeu 2024 - slalom femminile
      [11/02/2024] Swenn-Larsson vince lo slalom di Soldeu, Rossetti 12/a
      [11/02/2024] Benjamin Alliod chiude anzitempo la stagione
      [11/02/2024] A Soldeu guida Swenn Larsson su Moltzan
      [11/02/2024] Cancellato lo slalom di Bansko
      [10/02/2024] Brignone: "mi mangio le mani, volevo attaccare e vincere"
      [10/02/2024] Fantaski Stats - Soldeu 2024 - gigante femminile

      Altre notizie Fantaski:

      [30/10/2023] Fantaski 2023/2024: mercato uomini fino a Cervinia
      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti