separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
domenica 2 ottobre 2022 - ore 09:04 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Nel SuperG brillano Stati Uniti e Francia

Fantaski News
icona rss
(Comunicato Stampa) I campioni dello sci alpino paralimpico hanno potuto scatenarsi nella caccia al secondo titolo in palio, quello di superG, sui 2140 metri della Banchetta Giovanni Nasi, e a sorridere ci sono francesi, americani e tedeschi. La squadra transalpina ha conquistato oro e argento nella categoria standing femminile grazie a Solene Jambaque e Marie Bochet (a sedici anni la più giovane in gara) e due argenti e un bronzo con gli uomini. Per Solene Jambaque è un ritorno al vertice che mancava da Torino 2006: “Ho magnifici ricordi delle Paralimpiadi italiane e amo questa pista in modo particolare. Ho fatto la ricognizione con attenzione particolare, perché questa è una pista tecnica dove non si può sbagliare mai linea. Prima della gara sentivo che era la mia gara e ho voluto vincere a tutti i costi”. Alle spalle delle francesi la tedesca Rothfuss, oro nella discesa e ieri bronzo, poi Melania Corradini: “ho fatto un errore a poche porte dall’arrivo – confessa Melly – e ho capito di aver perso la gara. Sono entrata troppo diretta e ho dovuto frenare troppo per restare nel tracciato. Peccato perché in alto avevo sciato abbastanza bene. "Ora credo che le mie possibilità di medaglia siano finite… ma non si sa mai. Le gare in cui mi sentivo più sicura erano discesa e superG. Forse ero troppo carica, troppo tesa. Di sicuro ho sciato troppo poco in velocità. Con due sole giornate di allenamento in superG non si va lontano e mi sa che le mie avversarie hanno fatto molto più di me. Il ritiro della canadese Woolstencroft (dominatrice delle ultime stagioni) forse mi ha tolto un po’ di stimoli. Era bello sfidarla, anche se era difficilissimo batterla. Ma lei era l’unità di misura e ora che non corre più mi trovo senza quel punto di riferimento”. Nella categoria sitting doppietta della straordinaria statunitense Alana Nichols che si è lasciata alle spalle la compagna di squadra Stephens e la stella austriaca Claudia Loesch. In campo maschile Yon Santacana, guidato da Miguel Galindo, si prende l’oro tra gli ipovedenti, dopo l’argento della discesa. Schoenfelder non ha tradito le attese e ha spostato il pallottoliere a quota quattordici ori iridati individuali nella categoria standing, ma ha vinto di soli quattro centesimi e l’avversario che più temeva, l’australiano Rahles-Rahbula anche oggi non ha concluso la prova, segno che è battibile. Undicesimo l’azzurro Christian Lanthaler che sorride amaro: “ho finito la benzina a metà gara, dopo aver sciato bene nella parte alta. Quando sono arrivato nella parte più tecnica ho dovuto giocare in difesa. “Il mio mondiale finisce qui, con questa seconda gara. Tutto sommato non è andata malissimo se penso che ho deciso di partecipare al Mondiale solo una settimana fa. Ho studiato le previsioni del tempo, ho visto che erano eccellenti, ed allora mi sono diciso. Ho fatto bene. L’organizzazione è stata grandiosa. Lo ripeto a tutti e continuo a farlo… La pista era un biliardo. Perfetta, liscia e lavorata anche dai lisciatori, durante la gara, in modo perfetto. Sono tutti entusiasti e li capisco! Ora rientro a casa e mi godrò le prossime gare in tv”. Se la più giovane in gara ha vinto l’argento, il più vecchio (49 anni) ha vinto l’oro! Chris Devlin Young, decano degli atleti paralimpici ha conquistato il suo primo oro – olimpico o mondiale – da quando è entrato in vigore (con Torino 2006) il nuovo sistema di categorie e tempo compensato.
Domani si torna in pista per la Supercombinata. Prima un superG (alle 10.00) e poi una manche di slalom speciale (13.30). In gara, per gli azzurri, solo Melania Corradini che a Sestriere difende il titolo mondiale conquista

(mercoledì 19 gennaio 2011)



@RIPRODUZIONE RISERVATA





      Cerca una parola nelle news:        

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [01/10/2022] Tiziano Gravier e Lara Colturi vincono la South American Cup
      [01/10/2022] Crans-Montana annulla lo slalom notturno esibizione
      [01/10/2022] Federica Brignone diventa Vice Brigadiere dei Carabinieri
      [01/10/2022] Atleta dell'Anno FISI 2022: in lizza Brignone, Goggia e Boscacci
      [01/10/2022] Da domani Dominik Paris in allenamento in Val Senales
      [29/09/2022] Milano-Cortina 2026:allarme di Malagò, le rassicurazioni della Meloni
      [29/09/2022] Gigantisti a Saas Fee fino al 5 ottobre
      [26/09/2022] Slalomisti in allenamento a Saas Fee
      [25/09/2022] Russi e Bielorussi potranno gareggiare in Coppa del Mondo?
      [24/09/2022] Aksel Lund Svindal rivela di avere un cancro ai testicoli
      [24/09/2022] Irene Curtoni al fianco di Alessandro Falez
      [24/09/2022] FISI: Il tribunale federale rigetta il ricorso, Roda può candidarsi
      [23/09/2022] Ginocchio KO per Tina Robnik
      [22/09/2022] Si ritira l'elvetica Carole Bissig
      [22/09/2022] Luce verde della FIS per la Matterhorn Cervino Speed Opening
      [21/09/2022] La crisi energetica potrebbe cancellare molte gare di coppa del mondo
      [20/09/2022] Federica Brignone: "Ottime condizioni a Ushuaia, allenamento positivo"
      [20/09/2022] Gruppo C maschile verso Ushuaia
      [20/09/2022] Ispezione FIS positiva in Val Gardena
      [20/09/2022] La FISI ufficializza l'accordo con Armani
      [19/09/2022] Stefano Gross si è sposato
      [16/09/2022] Patrick Ferustein, Matthieu Bailet e Jessica Hilzinger passano a Head
      [16/09/2022] Giovanni Malagò non si sbilancia sulla candidatura di Flavio Roda
      [16/09/2022] Comitati: Veltro presidente Appennino Emiliano,Barulli al Campano
      [15/09/2022] SAC Cerro Castor, slalom: Dalla Mea e Kastlunger a podio
      [15/09/2022] Elezioni FISI: tutte le candidature ufficiali
      [15/09/2022] Il Ministro Garavaglia:"Accordo con la FISI per promuovere il turismo"
      [13/09/2022] SAC Cerro Castor: vittorie per Borsotti e Vinatzer in gigante
      [13/09/2022] Giacomo Bisconti si candida alla presidenza della FISI
      [11/09/2022] Francesco Contorni riconfermato alla guida del Comitato Toscano
      [11/09/2022] Paris e Goggia a Ushuaia con lo sguardo a Cervinia
      [10/09/2022] Elezioni Comitati: Visentin vince in Veneto, Ciminelli in Abruzzo
      [09/09/2022] I 12 candidati al premio Atleta dell'Anno FISI 2022
      [08/09/2022] Gruppo Coppa Europa maschile verso Ushuaia; Squadre C a Saas Fee
      [08/09/2022] Comitato Friuli: si torna a votare il 1/o ottobre
      [06/09/2022] Elezioni FISI: Tiziana Candoni si candida al Consiglio

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti