separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
domenica 25 agosto 2019 - ore 00.41 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Gigante mondiale: le dichiariazioni degli azzurri

Clicca sulla foto per ingrandire
Vai al profilo di Blardone M.
commenti 31 Commenti icona rss
Ecco le dichiarazioni degli azzurri raccolte al parterre mentre in sottofondo suonano gli inni nazionali per i medagliati...
Davide Simoncelli:"...i mediocri sono qui, sulla neve ad applaudire i campioni sul podio. Inutile girarci tanto intorno: c'è chi è bravo sempre, per un'intera stagione e chi invece sa andare forte solo su determinate piste e in precise condizioni. So di non essere un campione, so che vado bene solo in determinate condizioni, so che devo lavorare e sudare per migliorare i miei errori e le mie lacune, ma allo stesso tempo so anche che in allenamento le provo davvero tutte per non perdere nei piani, eppure non riesco a trovare il bandolo della matassa. L'anno passato, pur nella sfortuna, le cose andavano bene, invece quest'anno, vuoi per le condizioni, vuoi per la mia situazione, tutto gira storto. Bisognerà rimettersi a lavorare, provare a capire per l'ennesima volta cosa non funziona e perchè non riesco ad esprimermi al meglio."
Manfred Moelgg: "...è un momento in cui vedo molti con la faccia lunga e queste cose non mi piacciono, quando c'è qualcosa che non va bisogna star tranquilli, stare insieme, non fare drammi, e reagire."
Max Blardone: " è stata dura...oggi purtroppo la neve non...dura! Non avevo chances. Capire cosa non va? Io faccio il mio, sono contento di aver dato il massimo, era il mio obiettivo e penso di esserci riuscito. Davvero ho dato il massimo. So cosa c'è che non va...non è un segreto e non voglio fare polemiche. Non mi aspettavo un buon risultato oggi; ho comunque dato il massimo anche nella seconda."
Giovanni Borsotti: "male nella prima manche, non l'ho interpreta nel modo giusto. Sono dispiaciuto perchè in questo periodo sto sciando bene. Volevo strafare, ho tagliato troppo. Nella seconda sono partito più tranquillo, credo di aver sciato bene e forse fino a metà ero vicino a Ligety, sul finale ho mollato un po'. Non sono venuto qui per fare medaglia, però mi aspettavo qualcosina in più."
Il DT Ravetto: "oggi i ragazzi non son riusciti a cambiare il trend delle ultime gare, le condizioni non erano davvero le nostre. Non c'è molto da dire...non è andata bene."
E infine i primi due classificati. Ted Ligety: "...è un gioia immensa, incredibile. Ho dato tutto, e ho avuto anche il pizzico di fortuna che ci vuole. Sono felicissimo!"
Richard: "...per come è arrivata non sono deluso per non aver preso l'oro ma felicissimo per aver conquistato l'argento. Mi sentivo bene e ho dato tutto da metà in giù. Quando arrivi a 8 centesimi da un campione come Ligety devi essere felice...poi magari la prossima volta lo batto io!"

(venerdì 18 febbraio 2011)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • domenica 10 febbraio 2013

    E' Rolland il primo oro francese donne in discesa?

    lunedì 20 giugno 2011

    660 milioni di spettatori per Garmisch

    martedì 22 febbraio 2011

    La Coppa del Gobbo - XIII - Appunti Iridati

  • domenica 20 febbraio 2011

    Bode Miller abbandona - per ora - il circo bianco

    domenica 20 febbraio 2011

    Grange iridato sulla Gudiberg; Moelgg di bronzo

    domenica 20 febbraio 2011

    Grange avanti a tutti sulla Gudiberg; 2/o Moelgg

  • domenica 20 febbraio 2011

    Il Mondiale in pillole: 20 febbraio - 12/a

    sabato 19 febbraio 2011

    Tregua diplomatica Morzenti-Ravetto

    sabato 19 febbraio 2011

    Le qualificazioni per lo slalom mondiale


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | draghetto il 18/02/2011 16.22.02
    De Tessières era contento come se avesse vinto lui la gara [:D]
    2 | Herminator il 18/02/2011 16.26.51
    Max ha dato il massimo? ?[:254]
    3 | lbrtg il 18/02/2011 16.29.56
    Come al solito, il buon Blardo, non riesce a stare tranquillo ed a fare una serena analisi della situazione. La polemica ce l'ha nel Dna, c'è poco da fare.[:(]
    4 | brunodalla il 18/02/2011 16.30.51
    mah, probabilmente il massimo che può dare adesso. non mi sembra che sia sceso a spazzaneve, e scusa se non ha vinto con tre secondi di vantaggio su tutti, eh. è tutta la stagione che va così, non ci vedo nulla di strano nella gara di oggi. fa male invece leggere le parole di simoncelli, mentre sono sagge quelle di moelgg. dai davide, anche tu sei forte, è una stagione storta e andata come è andata, non ti abbattere troppo.
    5 | lbrtg il 18/02/2011 16.31.21
    Mi spiace, invece, per Simoncelli. E' troppo depresso. Deve staccare la spina per un pò e poi, con serenità, ricominciare. Forza!
    6 | ciulina il 18/02/2011 16.36.07
    Herminator ha scritto:
    Max ha dato il massimo? ?[:254]
    evidentemente, ORA,si
    7 | Marco78 il 18/02/2011 16.38.04
    Prima di tutto quest'anno tutta la nazionale non è al massimo della forma fisica perchè il modo di preparasi è cambiato purtroppo e se l'anno scorso con la buona preparazione fisica si riusciva a colmare le lacune quest'anno vengono maggiormente a galla. Se Blardone ha dato il massimo poteva stare a casa almeno risparmiavamo un pò di soldi....chi non ha chance di medaglia non và neanche convocato secondo me. Reagire mi và bene ma quando è una stagione che andate male!!!!![:(] Strano che abbiano parlato di neve non dura....esiste anche quella!!!!![;)]
    8 | Ravattina il 18/02/2011 16.38.16
    Riallacciandomi al messaggio di Giulia... Si anche perchè a un mondiale uno penso proprio vada per dare il massimo...poi magari facendolo sbaglia tutto però non si risparmia certo...per cosa poi?
    9 | francogeo il 18/02/2011 16.57.35
    lbrtg ha scritto:
    Come al solito, il buon Blardo, non riesce a stare tranquillo ed a fare una serena analisi della situazione. La polemica ce l'ha nel Dna, c'è poco da fare.[:(]
    "So cosa c'è che non va...non è un segreto e non voglio fare polemiche"Si è lui che proprio non va e sarebbe meglio che finalmente si facesse un bel esame di coscenza.[8]
    10 | Enrico il 18/02/2011 16.58.23
    Il messaggio era all'allenatore dei gigantisti e manco tanto velato. Non perde mai l'occasione per far polemica. Vi ricordate il primo anno con Severino Bottero. Fu capace di litigarci da subito, perché gli dava dei consigli su come modificare la sua sciata. Questo ragazzo è realmente un campione, ma avrebbe potuto raccogliere molto di più se avesse avuto l'umiltà di appendere dai propri errori. Inoltre la tecnica da quando lui ha iniziato a calcare la scena della Coppa del Mondo è notevolmente cambiata. Oggi il nuovo riferimento sono Lighety ed i Francesi. Gli austriaci se ne sono accorti da tempo ed il settore giovanile è stato allertato di conseguenza. Guardate quanti atleti sono usciti fuori negli ultimi tre anni dai loro vivai. Noi forse ci siamo beati troppo dell'etichetta di scuola di riferimento ed oggi paghiamo dazio!
    11 | giò il 18/02/2011 17.01.32
    Non ho visto la gara perché in pista per la coppa Italia (come medico, che avete capito?) però con il gigante siamo alle solite. Forse l'analisi più lucida è quella di Davide E quello che da da pensare è che non se ne venga a capo. A questi livelli devi essere capace di andar bene sempre, insomma di potertela giocare. Se questo non succede c' è qualcosa che non va, c'è un gap con gli altri che non si può nascondere. Atleti? Materiali? Tecnici? Be' chi è un professionista del settore dovrebbe essere in grado di capirlo
    12 | Enrico il 18/02/2011 17.10.59
    Forse è la monotonia del gesto tecnico. Devono tornare a fare tutte le discipline. Quest'anno Lighety si è cimentato in tutti i SuperG ed anche in molte DH. Secondo me non è un caso che stia andando ancora più forte proprio in gigante, nell'anno in cui sta curando la polivalenza. Il variare aiuta l'istinto e ad allenare i riflessi per adattarsi ad ogni situazione. Lo sci moderno è sempre meno settorializzazione. Solo coloro che hanno limiti fisici non possono seguire questa strada, ma per loro non rimane che la riserva dello slalom per essere competitivi. Il Gigante si sta evolvendo in maniera assai diversa da quello che è lo stato dell'arte tecnico Italiano.
    13 | kappa78 il 18/02/2011 17.23.57
    Enrico ha scritto:
    Forse è la monotonia del gesto tecnico. Devono tornare a fare tutte le discipline. Quest'anno Lighety si è cimentato in tutti i SuperG ed anche in molte DH. Secondo me non è un caso che stia andando ancora più forte proprio in gigante, nell'anno in cui sta curando la polivalenza. Il variare aiuta l'istinto e ad allenare i riflessi per adattarsi ad ogni situazione. Lo sci moderno è sempre meno settorializzazione. Solo coloro che hanno limiti fisici non possono seguire questa strada, ma per loro non rimane che la riserva dello slalom per essere competitivi. Il Gigante si sta evolvendo in maniera assai diversa da quello che è lo stato dell'arte tecnico Italiano.
    Sono d'accordo con te su questo. Gareggiare anche in altre specialità potrebbe portare qualche vantaggio tecnico ma soprattutto aiuterebbe atleti come Blardone e Simoncelli a sfogare un po' la pressione che secondo me, gareggiando solo in GS, diventa molto alta. Però forse è un discorso che andava fatto qualche anno fa...
    14 | Umberto il 18/02/2011 17.33.26
    Enrico ha scritto:
    Il messaggio era all'allenatore dei gigantisti e manco tanto velato. Non perde mai l'occasione per far polemica. Vi ricordate il primo anno con Severino Bottero. Fu capace di litigarci da subito, perché gli dava dei consigli su come modificare la sua sciata. Questo ragazzo è realmente un campione, ma avrebbe potuto raccogliere molto di più se avesse avuto l'umiltà di appendere dai propri errori. Inoltre la tecnica da quando lui ha iniziato a calcare la scena della Coppa del Mondo è notevolmente cambiata. Oggi il nuovo riferimento sono Lighety ed i Francesi. Gli austriaci se ne sono accorti da tempo ed il settore giovanile è stato allertato di conseguenza. Guardate quanti atleti sono usciti fuori negli ultimi tre anni dai loro vivai. Noi forse ci siamo beati troppo dell'etichetta di scuola di riferimento ed oggi paghiamo dazio!
    concordo pienamente... è dieci anni che si sente il solito ritornello: la squadra più forte del mondo... magari lo sarà anche stata ma ecco ora quello che ne rimane... sono rimasti indietro rispetto alla concorrenza...magari questa batosta servirà a cambiare... e comunque blardone e simoncelli non hanno mai dimostrato di saper correre un mondiale...quello di oggi era il sesto, da st.anton 01...miglior risultato due 5° posti di blardone. Troppo poco per il talento che comunque in questi anni hanno dismostrato di avere... occorrerà in futuro far crescere atleti in grado di adattarsi a tutte le condizioni...copiando anche dagli altri...se è il caso...
    15 | Admin il 18/02/2011 18.01.22
    ho raccolto e filmato la dichiarazione di max...direi che è stata...surreale...
    16 | TUTTOaUOVO il 18/02/2011 18.10.51
    brunodalla ha scritto:
    mah, probabilmente il massimo che può dare adesso. non mi sembra che sia sceso a spazzaneve, e scusa se non ha vinto con tre secondi di vantaggio su tutti, eh. è tutta la stagione che va così, non ci vedo nulla di strano nella gara di oggi. fa male invece leggere le parole di simoncelli, mentre sono sagge quelle di moelgg. dai davide, anche tu sei forte, è una stagione storta e andata come è andata, non ti abbattere troppo.
    è tutta la vita che fa così quando era favorito per la medaglia finiva fuori dai 10, adesso che sta andando male era chiaro che faceva la solita gara inutile errore dell'allenatore: in una gara a medaglia far scendere blardone equivale a gareggiare con 3 atleti io, come ho già scritto, mi giocavo tutta la vita la carta Innerhofer, peggio di pollicino (omen nomen) non faceva di certo
    17 | sellata il 18/02/2011 18.15.24
    Modo di sciare ormai completamente inadeguato. Sempre in trattenuta, anticipi eccessivi...il risultato è che sei preciso ma lentissimo. Sui piani poi la situazione è veramente imbarazzante. E soprattutto un pessimo atteggiamento, sembrano rassegnati già al cancelletto.
    18 | brunodalla il 18/02/2011 18.18.42
    TUTTOaUOVO ha scritto:
    brunodalla ha scritto:
    mah, probabilmente il massimo che può dare adesso. non mi sembra che sia sceso a spazzaneve, e scusa se non ha vinto con tre secondi di vantaggio su tutti, eh. è tutta la stagione che va così, non ci vedo nulla di strano nella gara di oggi. fa male invece leggere le parole di simoncelli, mentre sono sagge quelle di moelgg. dai davide, anche tu sei forte, è una stagione storta e andata come è andata, non ti abbattere troppo.
    è tutta la vita che fa così quando era favorito per la medaglia finiva fuori dai 10, adesso che sta andando male era chiaro che faceva la solita gara inutile errore dell'allenatore: in una gara a medaglia far scendere blardone equivale a gareggiare con 3 atleti io, come ho già scritto, mi giocavo tutta la vita la carta Innerhofer, peggio di pollicino (omen nomen) non faceva di certo
    ma infatti, non capisco perchè adesso ci si debba stupire dopo la gara di oggi. ai mondiali non va, cioè gara secca, visto che in 10 anni al massimo è arrivato quinti, mentre in coppa in 10 anni ha vinto 5 volte, ha fatto 20 podi, e 48 volte nei top10, cioè nell'arco delle stagioni intere. queste sono le sue caratteristiche. stupirsi adesso è un pò strano.
    19 | sgatto il 18/02/2011 18.50.18
    la situazione del gigante dispiace moltissimo e secondo me contrasta in modo incredibile con quella dello speciale. Carca è bravo e gli slalomisti son sempre stati bravi ma si è fatto arrivare anche l'allenatore francese e mi sembra che di risultati se ne siano visti eccome. Moellg è migliorato tanto sui piani, Razzoli sul ripido va ancora più forte, Devil deve aver trovato qualcosa oltre che serenità e consapevolezza nei sui mezzi. Insomma veder sciare gli slalomisti, almeno per me, è un piacere (a parte la sofferenza perché lo slalom è sempre un po' una lotteria), e quando i risultati non arrivano ci si dispiace ma non ci si dispera perché si vede come sciano. Per me in discesa e super G quest'anno è stato così, alla fine delle gare ero dispiaciuto perché Inner Peter Werner e compagni non riuscivano a mettere in fila le cose fatte bene, ma andavano sempre forte, almeno a tratti. In gigante le ultime gare sono state deprimenti, hanno sempre beccato decimi e decimi costantemente su tutto il tracciato. Sapere che sono forti contrasta troppo con le loro prestazioni. Mah, non so, son dispiaciuto, soprattutto per Moellg e Simoncelli. Blardone sembra sempre avere le idee chiare, a modo suo.
    20 | lbrtg il 18/02/2011 19.00.35
    kappa78 ha scritto:
    Enrico ha scritto:
    Forse è la monotonia del gesto tecnico. Devono tornare a fare tutte le discipline. Quest'anno Lighety si è cimentato in tutti i SuperG ed anche in molte DH. Secondo me non è un caso che stia andando ancora più forte proprio in gigante, nell'anno in cui sta curando la polivalenza. Il variare aiuta l'istinto e ad allenare i riflessi per adattarsi ad ogni situazione. Lo sci moderno è sempre meno settorializzazione. Solo coloro che hanno limiti fisici non possono seguire questa strada, ma per loro non rimane che la riserva dello slalom per essere competitivi. Il Gigante si sta evolvendo in maniera assai diversa da quello che è lo stato dell'arte tecnico Italiano.
    Sono d'accordo con te su questo. Gareggiare anche in altre specialità potrebbe portare qualche vantaggio tecnico ma soprattutto aiuterebbe atleti come Blardone e Simoncelli a sfogare un po' la pressione che secondo me, gareggiando solo in GS, diventa molto alta. Però forse è un discorso che andava fatto qualche anno fa...
    Anch'io sono della partita.[;)] Solo il Gigante è troppo poco.
    21 | lbrtg il 18/02/2011 19.01.14
    Admin ha scritto:
    ho raccolto e filmato la dichiarazione di max...direi che è stata...surreale...
    E' possibile vederla?
    22 | Ravattina il 18/02/2011 19.12.26
    lbrtg ha scritto:
    kappa78 ha scritto:
    Enrico ha scritto:
    Forse è la monotonia del gesto tecnico. Devono tornare a fare tutte le discipline. Quest'anno Lighety si è cimentato in tutti i SuperG ed anche in molte DH. Secondo me non è un caso che stia andando ancora più forte proprio in gigante, nell'anno in cui sta curando la polivalenza. Il variare aiuta l'istinto e ad allenare i riflessi per adattarsi ad ogni situazione. Lo sci moderno è sempre meno settorializzazione. Solo coloro che hanno limiti fisici non possono seguire questa strada, ma per loro non rimane che la riserva dello slalom per essere competitivi. Il Gigante si sta evolvendo in maniera assai diversa da quello che è lo stato dell'arte tecnico Italiano.
    Sono d'accordo con te su questo. Gareggiare anche in altre specialità potrebbe portare qualche vantaggio tecnico ma soprattutto aiuterebbe atleti come Blardone e Simoncelli a sfogare un po' la pressione che secondo me, gareggiando solo in GS, diventa molto alta. Però forse è un discorso che andava fatto qualche anno fa...
    Anch'io sono della partita.[;)] Solo il Gigante è troppo poco.
    Esatto ma questo si dice da anni ma non è cambiato molto...Blardone ha anche provato a fare un po' di superg ma mi sa con poca convinzione...ora la cosa importante è che per i giovani sia diverso...anche l'accoppiata Speciale-gigante non è che funzioni più molto e anche questo si è detto diverse volte...Senza scendere in discorsi eccessivamente tecnici che lascio a chi di dovere ma Simoncelli e Blardone e anche Moellg hanno delle lacune tecniche precise che più o meno tutti vediamo, in primis lo stare aggrappati agli spigoli(poi il problema è capire come risolverle)...invece Borsotti è un discorso a parte, ha sbagliato ma è molto giovane e ha una sciata diversa, più moderna (gli altri mi sembra come se fossero rimasti un po' indietro...) ora fa anche qualche combinata e superg in coppa Europa...si spera che, con gli anni, non li abbandoni del tutto per dedicarsi solo alle tecniche perchè ormai mi sa che così non funziona proprio più se vuoi vincere in gigante[xx(]
    23 | lbrtg il 18/02/2011 19.23.19
    Sul titolo, sono d'accordo anch'io. Da "Raceskimagazine" SIMONCELLI UN SIGNORE. SCONFITTO MA CON DIGNITA': "IN QUESTE CONDIZIONI NON SONO COMPETITIVO" Gigante, fine di un cicloDisfatta totale. Davide Simoncelli lo sa bene. Il poliziotto di Rovereto è un tipo schietto. Timido apparentemente, un po' 'orso' se non lo conosci bene. E non è nemmeno uno che parla tanto, che si dilunga, che ama conferenze stampa e parterre. Oggi però, dopo il gigante iridato di Garmisch si lascia andare. Non c'è bisogno di fare domande, 'Simo' ha voglia di parlare, spiegare, motivare quanto accaduto e quanto accade. Prima una battuta: "Un consiglio a Ravetto bisogna darlo. Su piste così poco ripide e soprattutto su nevi così molli farebbe bene a non convocarmi nemmeno. Meglio i giovani, tanto per fare queste figure...". Simoncelli non si da pace: "So benissimo dei miei errori, delle mie lacune, conosco le nevi e i pendii dove faccio più fatica. Lo so, lo sanno i mie allenatori, e in queste settimane abbiamo lavorato tanto. Purtroppo io sono fatto così, non riesco proprio ad andare su certe nevi. Non sono un campione, quindi quando non ci sono caratteristiche a me idonee faccio fatica, inutile girarci intorno". Umile e pacato. Preciso e serio nelle analisi. Continua il trentino: "Onore ai vincitori, io oggi proprio non ero all'altezza. Quando la neve è così non sono assolutamente da podio. I rimedi? Ci proviamo, ci provo, ma i risultati scarseggiano". E' difficile, è vero, ma è necessario voltare pagina. Il cinque marzo appuntamento a Kranjska Gora, pista Podkoren: ripido e solitamente duro. 'Simo' ci scherza su: "Cosa vuoi che ti dica? E' meglio sciare con il sole, dieci gradi, la neve molle, ma per andare forte per me dovrebbe essere sempre dicembre, con il ghiaccio e il gelo...".
    24 | draghetto il 18/02/2011 21.55.10
    Ho visto l'intervista a Fanara, sembrava molto abbattuto per il sesto posto di oggi. Ma secondo me ha fatto una bellissima gara, come suo solito, peccato per quel numero alla Miller nella prima manche.
    25 | Mirkovic il 18/02/2011 22.46.14
    Herminator ha scritto:
    Max ha dato il massimo? ?[:254]
    Ma si ha dato il massimo .....................[:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(] allora se non dava il massimo doveva andare a fare le qualificazioni ieri.......[:(!][:(!][:(!] Questo giro c'è vuole cavoli!!!!!![;)]
    26 | MARcNETT il 19/02/2011 2.19.57
    Mi spiace ma non trovo alibi per Blardone,un atleta forte ma mancato costantemnete nelle gare per le medaglie. Probabilmente se non riesce a trovare il bandolo l'anno prossimo potrebbe essere la sua ultima stagione. Ammiro le parole dure ma sincere di Simoncelli,che sa bene come riesca ad andare forte solo sul ghiaccio e sul ripido(Alta Badia e poco altro dunque)e non trova scuse,molto saggio Moelgg da cui mi aspetto molto per lo slalom. Concordo sul fatto che uno sciatore non può fare solo una disciplina poichè salvo casi rari(Richard e Schoerghofer)non si trovano più gigantisti puri.
    27 | Matti27 il 19/02/2011 16.37.22
    se blardone non trova una giustificazione delle sue non è contento
    28 | Admin il 20/02/2011 12.22.07
    Svindal salterà le gare di Bansko perchè ha un problemino al ginocchio e si vuole riposare
    29 | draghetto il 20/02/2011 12.26.38
    Del resto ormai non ha più possibilità per la CDM, credo che voglia dare il massimo per le gare norvegesi[;)]
    30 | magimail il 20/02/2011 17.49.39
    Ri-posto cio' che ho scritto nell'altra discussione: ......Bisogna smetterla, sia da parte degli atleti, sia da parte del coach, sia da parte dei commentatori televisivi, con la solita storia de:..."...la pista, la neve,ecc, non adatta alle nostre caratteristiche..." Perchè - sempre- gli altri, i forti, vincono su TUTTE le nevi. Diciamola tutta: Simo è un vero Uomo, (maiuscolo), che accetta la realtà. Realtà che è quella - dispiace dirlo- di una netta involuzione tecnica nella sciata degli (uomini) italiani. Blardone- tanto per fare un esempio, mi sembrava un masterozzo con gli scarponi comprati col flex troppo duro: gambe larghe, ma non dinamiche, busto basso a "pompare", traiettorie scolpite nel marmo e assolutamente non plastiche ed in grado di cambiamenti di marcia...(vedere Lighety,please...). A questo punto, sarebbe veramente da prendere in considerazione il pensiero fatto a gennaio ad alta voce da Ravetto, e contestato furiosamnete in diretta da De Chiesa: via gli attuali, dentro i giovani. Che le prenderebbero di santa ragione, ma tanto, da chi abbiamo da prendere l'esempio, i confronti con i tempi e i gesti?...Chi hanno come riferimento? Azzerare tutto, e ripartire. P.S. Prima di incac chiar vi, andate a cercare una mia vecchia discussione sullo sci francese,sull'aria nuova della curva del pistolero, tre anni fa....Capirete cosa intendo dire....
    31 | Enrico il 21/02/2011 9.55.16
    Bravo Mauro. Analisi asciutta e comprensibile anche ai pellegrini![;)]



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Mondiali Garmisch 2011 )

      [10/02/2013] E' Rolland il primo oro francese donne in discesa?
      [20/06/2011] 660 milioni di spettatori per Garmisch
      [22/02/2011] La Coppa del Gobbo - XIII - Appunti Iridati
      [20/02/2011] Bode Miller abbandona - per ora - il circo bianco
      [20/02/2011] Grange iridato sulla Gudiberg; Moelgg di bronzo
      [20/02/2011] Grange avanti a tutti sulla Gudiberg; 2/o Moelgg
      [20/02/2011] Il Mondiale in pillole: 20 febbraio - 12/a
      [19/02/2011] Tregua diplomatica Morzenti-Ravetto
      [19/02/2011] Le qualificazioni per lo slalom mondiale
      [19/02/2011] Razzoli: "Puntare sempre alle stelle"
      [19/02/2011] Schild finalmente Regina! Manu Moelgg ottima sesta
      [19/02/2011] Schild comanda slalom iridato; Manu Moelgg 9/a
      [19/02/2011] Il Mondiale in pillole: 19 febbraio - 11/a
      [18/02/2011] Italsci: conduzione tecnica unica addio?
      [18/02/2011] Gigante mondiale: le dichiariazioni degli azzurri

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [24/08/2019] Fiori d'arancio in vista per Lindsey Vonn
      [23/08/2019] Se ne è andato a 80 anni Egon Zimmermann
      [23/08/2019] Johanna Schnarf: "Quanto è bello sciare!".
      [22/08/2019] Goggia nuova Ambassador Cortina 2021
      [21/08/2019] La Thuile ai nastri di partenza per la coppa
      [20/08/2019] Sestriere di candida per i Mondiali 2029
      [17/08/2019] Ennesimo infortunio per Stephanie Brunner
      [16/08/2019] I velocisti partono il 19 per Ushuaia
      [16/08/2019] Adeline Baud Mugnier chiude la carriera
      [16/08/2019] Il nuovo corso di Lara Gut
      [15/08/2019] Neureuther e Gossner saranno nuovamente genitori
      [15/08/2019] Mikaela Shiffrin firma per Adidas
      [14/08/2019] Innerhofer torna a sciare dopo 144 giorni di stop
      [13/08/2019] Bode Miller di nuovo padre: aspetta due gemelli
      [12/08/2019] Caso Luitz: aggiornato il regolamento FIS
      [08/08/2019] La Francia si allena a Breuil-Cevinia
      [06/08/2019] Marc Gisin e JB Grange son tornati sugli sci
      [06/08/2019] A Kilde il 4/o Sudtirol Ski Trophy
      [06/08/2019] Kitz: un'altra gondola per Dominik Paris
      [06/08/2019] Azzurri tra Stelvio e Amneville
      [02/08/2019] Quattro sciatori alpini entrano nel CS Carabinieri
      [01/08/2019] Formia: Roda con i gruppi Coppa Europa e Osservati
      [01/08/2019] Niente Cile per le velociste elvetiche
      [31/07/2019] Il programma di lavoro degli Austriaci
      [31/07/2019] Vinatzer e Runggaldier giurano da Finanzieri
      [30/07/2019] Velocisti allo Stelvio,gruppo C ad Amneville
      [29/07/2019] Mikaela Shiffrin e la casa dei sogni
      [29/07/2019] Slalomiste CdM e velociste gruppo CE allo Stelvio
      [26/07/2019] Marcel Hirscher rinvia l'incontro con i media
      [24/07/2019] E' partita ufficialmente la stagione FIS 2020
      [24/07/2019] Brignone,Goggia e Bassino in pista a Les 2 Alpes
      [23/07/2019] Controllo FIS in Gardena:nuova partenza per superg
      [23/07/2019] Wendy Holdener si allena a Wittenburg
      [22/07/2019] Imola: i campioni FISI in pista con Audi
      [22/07/2019] Goggia e Roda mercoledì a San Marino
      [18/07/2019] Justin Murisier può tornare sugli sci

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti