separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
mercoledì 29 gennaio 2020 - ore 08.21 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Schnarf e Moelgg vincono il gigante del 5 Nazioni

Clicca sulla foto per ingrandire
Schnarf J.
Vai al profilo di Schnarf J.
commenti 10 Commenti icona rss
Ha preso il via questa mattina a Megeve, Francia, la 59a edizione del Trofeo Internazionale delle Cinque Nazionali, evento sportivo al quale partecipano i migliori atleti dello sci alpino, fondo e biathlon appartenenti ai Corpi di Polizia Doganale di Austria, Francia, Svizzera, Germania e Italia. Il Trofeo, noto come "6 Nazioni", da questa edizione non vede più la partecipazione della Slovenia. Questa mattina si è corso il gigante maschile e femminile, con una doppietta per le Fiamme Gialle: Manfred Moelgg si è aggiudicato la prova maschile, tiratissima, con i primi 6 atleti racchiusi in mezzo secondo e ben 3 parimerito al 4/o posto. Il marebbano ha superato i francesi De Tessieres e Richard; pari merito Clarey, Noesig e Dopfer. Tempo più altro per Stefano Gross (non è la sua specialità); il terzo italiano in gara era Max Blardone, che non ha chiuso la seconda manche. Particolarmente interessante il commento che l'ossolano ha pubblicato sul suo profilo facebook: "Oggi al trofeo delle 6 nazioni ho provato gli Sci da gigante per il prossimo anno, le mie prime considerazioni sono queste: la pista era praticamente quasi tutta in piano quindi il tracciato adatto a questo tipo di materiale dal momento che di curve non si può nemmeno parlare, eppure nonostante questo nella prima manche prendevo 1.60 e nella seconda nell'unico angolo in fondo non c'è stato verso di girare. Ci vuole molta più forza fisica per riuscire a pilotare delle lance del genere ma ci tengo subito a dare il primo consiglio, attenzione ad andare diritti perché è facile spigolare. Speriamo di lavorare bene tutta l'estate perché così sarà dura dare spettacolo agli appassionati."
Fiamme Gialle protagoniste anche tra le ragazze grazie ad Hanna Schnarf, che supera di 16 centesimi Taina Barioz e di 60 Lena Duerr. In classifica anche Manu Moelgg 7/a, Michela Azzola 9/a, Valentina Cillara Rossi 14/a. Domani in programma due slalom.

(mercoledì 21 marzo 2012)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • venerdì 3 gennaio 2020

    Controllo neve positivo a Campiglio e Adelboden

    venerdì 13 dicembre 2019

    Dieci anni fa iniziava l'era di Marcel Hirscher

    lunedì 8 luglio 2019

    Max Blardone si è sposato

  • mercoledì 22 maggio 2019

    Max Blardone: "il progetto Giovani è innovativo"

    domenica 12 agosto 2018

    Coronet Peak: al via i Nazionali Neozelandesi

    giovedì 9 agosto 2018

    Blardone in Australia come coach di Ian Gut

  • lunedì 18 dicembre 2017

    Max Blardone: un foto-libro per Amatrice

    venerdì 3 febbraio 2017

    La Coppa del Gobbo - Saint Moritz 2003,come andò!

    giovedì 12 gennaio 2017

    La Coppa del Gobbo - Il "bacio" di Manni


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Wolf III il 21/03/2012 16.16.12
    Benissimo per Manfred e la Schnarf!
    2 | lbrtg il 21/03/2012 18.19.58
    Sono proprio contento per Manfred. Una vittoria che dà morale ed ottimismo per la prossima stagione! Brava anche la Schnarf.
    3 | renatino il 22/03/2012 13.05.34
    Trovo piuttosto preoccupante che il miglior gigantista italiano solo adesso si sia accorto di quanto siano diversi i nuovi sci, se pensiamo che Ligety li testa da almeno sei mesi.
    4 | Admin il 22/03/2012 16.54.10
    forse prima non poteva dirlo
    5 | renatino il 22/03/2012 18.40.12
    Admin ha scritto:
    forse prima non poteva dirlo
    Non vorrei essere offensivo, e mi scuso per eventuali fraintendimenti, ma non capisco il significato delle tua frase. E' un problema di rapporti con la FISI, con la FIS o con il produttore degli sci ? Ligety ha contestato i nuovi sci fin da ottobre (almeno), ma li ha provati e riprovati più volte, quasi certamente ha richiesto modifiche per quanto possibili, ed ha sicuramente modificato la sciata per ottenere il massimo rendimento possibile. I risultati si sono visti (forse) a Schladming. Si era vociferato qualcosa anche a proposito di Defago, e non dubito che gli austriaci ed i francesi abbiano fatto i loro test; e gli italiani ? Ovviamente non ho competenze tecniche in merito, ma ritengo siano sci diversi che vanno condotti in maniera diversa, non necessariamente "di forza"; nel passato Stenmark, Girardelli, Tomba e Von Gruenigen non avevano problemi nel far girare sci meno sciancrati di questi. In questo sono sicuramente di parte, poiché ho sempre ritenuto un po' troppo facile curvare con i materiali attuali, e che gli atleti tecnicamente più dotati siano stati in un certo senso sfavoriti rispetto a quelli più "grezzi" ma fisicamente superiori; le tracciature filanti degli anni scorsi (Vancouver !) hanno fatto il resto. A mio avviso, lasciando stare le mie farneticazioni[;)], ci vorrà tantissimo tempo per adattarsi ai nuovi materiali, ed alcuni non riusciranno ad adattarsi mai (è già successo quando in slalom si passò agli sci corti); chi comincia adesso è già in ritardo e non colmerà il gap in tempo per Solden, forse sarà pronto per i mondiali ma rischiando nel frattempo di partire molto indietro. Sarebbe opportuno che qualche addetto ai lavori ci dicesse come stanno realmente le cose e come si stanno preparando le varie nazionali, anche perché non c'è molto altro di tecnico di cui parlare[:)]. Grazie
    6 | Admin il 23/03/2012 12.43.54
    hai ragione, e non ho notizie particolare: proprio non so se abbia iniziato a testarli solo ora, o solo ora ha deciso di dirlo pubblicamente
    7 | leo85 il 23/03/2012 13.42.28
    Admin ha scritto:
    hai ragione, e non ho notizie particolare: proprio non so se abbia iniziato a testarli solo ora, o solo ora ha deciso di dirlo pubblicamente
    Speriamo la seconda Matteo....[;)]
    8 | eugenio il 23/03/2012 14.45.30
    l'anno prossimo ci svelerà qualcosa di più preciso su questa rivoluzione copernicana del gigante... per il momento io sarei prudente nel fare valutazioni basate sulle supposizioni, perchè si rischia di prendere delle cantonate, la prima delle quali è cercare di paragonare tempi e materiali di epoche diverse che hanno dato vita a tecniche sciistiche diverse. Una cosa è certa, a mio modo di vedere... uno sciatore di coppa ha per forza di cosa delle capacità tecniche che gli consentono di "scendere" con qualsiasi attrezzo, ma è altrettanto vero che ormai tutti hanno acquisito degli automatismi di curva molto dipendenti dalle sciancrature attuali. Questo per me porterà quasi tutti a un certo adattamento ai nuovi materiali, ma faranno tutti molta fatica e si divertiranno di meno... non sarà più possibile chiudere determinati raggi di curva e si cercherà di ottimizzare un ibrido di conduzione e di derapata, che darà vita a una tecnica sostanzialmente nuova alla quale non è detto che tutti si sapranno adattare. Io non credo che questa trasformazione possa attuarsi con qualche mese di prove... penso che ci vorrà molto più tempo. In ogni caso si tratta di una tecnica che è stata teorizzata e messa in pratica sulle pagine di questo forum in tempi non sospetti, con il nome di "condurrapata"... [;)]
    9 | pippo-c-l il 23/03/2012 15.49.21
    Grande Manfred, sinceramente felice
    10 | TheMustang100 il 23/03/2012 16.46.41
    eugenio ha scritto:
    l'anno prossimo ci svelerà qualcosa di più preciso su questa rivoluzione copernicana del gigante... per il momento io sarei prudente nel fare valutazioni basate sulle supposizioni, perchè si rischia di prendere delle cantonate, la prima delle quali è cercare di paragonare tempi e materiali di epoche diverse che hanno dato vita a tecniche sciistiche diverse. Una cosa è certa, a mio modo di vedere... uno sciatore di coppa ha per forza di cosa delle capacità tecniche che gli consentono di "scendere" con qualsiasi attrezzo, ma è altrettanto vero che ormai tutti hanno acquisito degli automatismi di curva molto dipendenti dalle sciancrature attuali. Questo per me porterà quasi tutti a un certo adattamento ai nuovi materiali, ma faranno tutti molta fatica e si divertiranno di meno... non sarà più possibile chiudere determinati raggi di curva e si cercherà di ottimizzare un ibrido di conduzione e di derapata, che darà vita a una tecnica sostanzialmente nuova alla quale non è detto che tutti si sapranno adattare. Io non credo che questa trasformazione possa attuarsi con qualche mese di prove... penso che ci vorrà molto più tempo. In ogni caso si tratta di una tecnica che è stata teorizzata e messa in pratica sulle pagine di questo forum in tempi non sospetti, con il nome di "condurrapata"... [;)]
    se così sarà allora il nostro simo punterà a vincere tutti i giganti della stagione...[:D]



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Moelgg Schnarf Max Blardone Megeve )

      [03/01/2020] Controllo neve positivo a Campiglio e Adelboden
      [13/12/2019] Dieci anni fa iniziava l'era di Marcel Hirscher
      [08/07/2019] Max Blardone si è sposato
      [22/05/2019] Max Blardone: "il progetto Giovani è innovativo"
      [12/08/2018] Coronet Peak: al via i Nazionali Neozelandesi
      [09/08/2018] Blardone in Australia come coach di Ian Gut
      [18/12/2017] Max Blardone: un foto-libro per Amatrice
      [03/02/2017] La Coppa del Gobbo - Saint Moritz 2003,come andò!
      [12/01/2017] La Coppa del Gobbo - Il "bacio" di Manni
      [25/10/2016] Coppa del Gobbo - la Coppa è tornata,viva la Coppa
      [21/10/2016] Sci in TV: arrivano Karen Putzer e Max Blardone
      [06/10/2016] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2017)
      [12/08/2016] Alta Badia: il 17 Summer Ski Show con Max Blardone
      [28/06/2016] Max Blardone "Golden Vip 2016" a Bergamo
      [02/04/2016] Gardenissima 2016: Blardone e Stuhec vincitori

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [29/01/2020] Maurberger:"oggi o mai più!".Vinatzer:"che gara!"
      [29/01/2020] Fantaski Stats - Schladming 2020 - slalom maschile
      [28/01/2020] Capolavoro Kristoffersen, 5/o Maurbeger
      [28/01/2020] CE: Feurstein vince in gigante, Nani 11/o
      [28/01/2020] Schladming: Schwarz guida la Night Race,Vinatzer 6
      [28/01/2020] La Thuile: un mese alla CdM femminile
      [28/01/2020] Bode Miller in Alpe Cimbra...da testimonial
      [28/01/2020] Casa Italia resta la Val di Fassa
      [28/01/2020] Si va verso cancellazione tappa in Cina
      [28/01/2020] Manny Moelgg: "A volte le situazioni cambiano..."
      [27/01/2020] Le 8 Azzurre per Sochi.Parastinco per Goggia
      [27/01/2020] TdG - La C femminile di Angelo Weiss
      [26/01/2020] Italia, sei davanti a tutte!
      [26/01/2020] Fantaski Stats - Kitzbuhel 2020 - slalom maschile
      [26/01/2020] Fantaski Stats - Bansko 2020 - superg femminile
      [26/01/2020] Yule vince lo slalom di Kitz, Razzoli ottimo 7/o
      [26/01/2020] Razzoli torna a sciare con Fischer
      [26/01/2020] Bassino:"posso far bene anche in altre discipline"
      [26/01/2020] Kitz: Braathen comanda, Vinatzer 6/o, Razzoli 11/o
      [26/01/2020] Bansko:sigillo n.66 per Shiffrin davanti a Bassino
      [25/01/2020] Irene Curtoni: "Ho sempre creduto in Elena".
      [25/01/2020] Sara Lewis: "La Cina? Decide tutto il Cio".
      [25/01/2020] Kitzbuehel: domani nuovi materiali per Razzoli
      [25/01/2020] Bansko: niente superG domani per Sofia Goggia
      [25/01/2020] Peter Fill: "Il mio addio sarà a Garmisch"
      [25/01/2020] Fantaski Stats - Kitzbuhel 2020 - discesa maschile
      [25/01/2020] Fantaski Stats - Bansko 2020 - discesa2 femminile
      [25/01/2020] Odore di ritiro.Tra poco l'annuncio di Peter Fill?
      [25/01/2020] Kitz: Valzer Mayer sulla Streif, 12/o Marsaglia
      [25/01/2020] Curtoni: "vittoria per chi mi è stato vicino!"
      [25/01/2020] CE: Alphand vince in casa, Prast 6/o
      [25/01/2020] Curtoni-Bassino-Brignone: tripletta a Bansko!
      [25/01/2020] Kitzbuehel: cielo coperto e temperature miti
      [24/01/2020] Lindsey Vonn a Kitzbuehel come madrina del podio
      [24/01/2020] Nervi tesi tra Rebensburg e il DT Maier
      [24/01/2020] CE: Schieder 7/o in discesa a Orcieres

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti