separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
domenica 19 maggio 2024 - ore 17:16 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

La tappa di Cervinia-Zermatt sarà tolta dal calendario di Coppa

Clicca sulla foto per ingrandire
Cervinia
Foto: Pentaphoto
Cervinia
commenti 16 Commenti icona rss

Il progetto della prima gara transfrontaliera Italia-Svizzera a Cervinia-Zermatt è stato messo in pausa, e la tappa non sarà inserita nel calendario della stagione 2024/2025.

Ieri il Comitato Organizzatore guidato da Franz Julen ha pubblicato una nota stampa, ripresa senza commenti anche dalla FISI, che parla proprio del futuro della 'Gran Becca' dove - come sanno gli appassionati - sia il circuito maschile che quello femminile hanno visto le proprie discese cancellate nell'autunno 2022 che 2023.

Il brusco stop del progetto Matterhorn Cervino Speed Opening arriva al termine di una stagione davvero balorda in cui sono saltate ben 21 gare, compresa l'ultima discesa di ieri, di cui solo cinque recuperate.
Inevitabile per la FIS doversi fermare e ripensare al calendario e alle relative strategie di medio e lungo termine.

Ecco il testo completo della nota:
"Dopo un’approfondita consultazione con gli atleti, le loro squadre e le altre parti interessate coinvolte nell’evento, FIS, Swiss-Ski e la Federazione Italiana Sport Invernali (FISI) hanno concordato di non includere Zermatt/Cervinia nel progetto di calendario alpino 2024/25.

Le prime gare transfrontaliere di Coppa del Mondo alpino hanno fatto parte dei calendari maschile e femminile nelle stagioni 2022/23 e 2023/24 ma non hanno potuto essere disputate a causa delle condizioni meteorologiche sfavorevoli in entrambi gli anni.

La FIS desidera ringraziare gli atleti per il loro prezioso feedback e tutte le parti interessate per le discussioni produttive.

Le tre federazioni utilizzeranno i prossimi mesi per trovare possibili strade e soluzioni per future gare di Coppa del Mondo a Zermatt e Cervinia. Il Comitato Organizzatore locale, Zermatt e Cervinia analizzeranno queste proposte in modo costruttivo."


(lunedì 25 marzo 2024)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • domenica 12 maggio 2024

    Le decisioni del FIS Sprint Meeting a Portoroz

    giovedì 9 maggio 2024

    Il calendario della Coppa del Mondo femminile 2024/2025

    giovedì 9 maggio 2024

    Il calendario della Coppa del Mondo maschile 2024/2025

  • mercoledì 8 maggio 2024

    La Thuile torna in Coppa del Mondo nel marzo 2025

    domenica 28 aprile 2024

    Cervinia: si continua a sciare anche dopo il 5 maggio

    domenica 28 aprile 2024

    Il Consiglio FIS ha votato in favore della centralizzazione dei diritt

  • martedì 9 aprile 2024

    Saalbach 2025: il calendario ufficiale dei Mondiali

    lunedì 25 marzo 2024

    La tappa di Cervinia-Zermatt sarà tolta dal calendario di Coppa

    martedì 5 marzo 2024

    Kranjska Gora: gigante cancellato, slalom anticipato al sabato


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Liggg il 25/03/2024 23:23:54
    Quindi è sicuro che l'anno prossimo ci saranno metri di neve compatta, sole meraviglioso, totale assenza di vento, temperature intorno agli 0° e uccellini che cinguettano [:D] [:D] Scherzi a parte, non avrebbe forse senso modificare un po' il calendario? Ci ostiniamo ad andare a fare gare in location alle latitudini di Capri, ad altezze degne delle Langhe e in periodi dell'anno totalmente inadeguati...a partire dall'autunno in ghiacciaio per finire alle gare marzoline a Kranjska Gora, che ogni anno è un terno al lotto...
    2 | Katunga il 26/03/2024 08:55:28
    Liggg ha scritto:
    Quindi è sicuro che l'anno prossimo ci saranno metri di neve compatta, sole meraviglioso, totale assenza di vento, temperature intorno agli 0° e uccellini che cinguettano [:D] [:D] Scherzi a parte, non avrebbe forse senso modificare un po' il calendario? Ci ostiniamo ad andare a fare gare in location alle latitudini di Capri, ad altezze degne delle Langhe e in periodi dell'anno totalmente inadeguati...a partire dall'autunno in ghiacciaio per finire alle gare marzoline a Kranjska Gora, che ogni anno è un terno al lotto...
    Restando a Zermatt/Cervinia, in altre date non la vogliono perché va a discapito della stagione turistica. Chiudere il Ventina per due settimane in stagione a Cervinia proprio non ci pensano. E non solo la parte alta, ma anche dell'arrivo fino in paese per portare su e giù tutto il materiale necessario (tribune, parterre, tensostruttura, ecc ecc). Altimetria: purtroppo in Europa tolte le località italiane, svizzere e francesi, per il resto le altitudini sono basse. Invertire le date e far correre a Kraniska in dicembre quando fa più freddo e Val Badia a febbraio/marzo? Agli sloveni andrebbe bene, ai badioti non penso proprio che interessi chiudere la Gran Risa in alta stagione a discapito del turismo pagante per ospitare il circo bianco gratis in parte, ed a basso prezzo il resto
    3 | Liggg il 26/03/2024 11:09:26
    Certamente, mi rendo conto che sia un problema molto complesso e che ovviamente gli interessi economici, nel bene o nel male, prevalgono... Organizzare una gara in ghiacciaio ad aprile sicuramente ha meno rischi ma a quel punto lo sci non ha alcun interesse, spostare Bansko a gennaio non credo che sia apprezzato dai big, e così via... sarò controcorrente ma quest'anno col calendario che c'era è andata "fin bene"...
    4 | franz62 il 26/03/2024 12:51:46
    Beh..dai..non è andata male, si sono accorti in solo due anni. Si potrebbe metterne in calendario una sulla luna ad agosto.
    5 | ManuCirce il 26/03/2024 14:22:06
    Mah... ad agosto sono tutti in Argentina, Cile e Nuova Zelanda Far qualche gara veloce già in quei continenti? Almeno la Coppa del Mondo si correrebbe in tutto il mondo E in aggiunta qualche slalom negli ski dome degli Emirati per par condicio [8D]
    6 | franz62 il 26/03/2024 17:52:56
    A me sembrerebbe logico, ma non saranno immanicati i parrucconi FIS e federazioni nazionali come nelle località sulle Alpi quindi non gli conviene sbattersi.
    7 | GRINGO il 26/03/2024 18:27:14
    ManuCirce ha scritto:
    Mah... ad agosto sono tutti in Argentina, Cile e Nuova Zelanda Far qualche gara veloce già in quei continenti? Almeno la Coppa del Mondo si correrebbe in tutto il mondo E in aggiunta qualche slalom negli ski dome degli Emirati per par condicio [8D]
    Concordo, oltretutto sono soluzioni già sperimentate diverse stagioni fa con piste discrete per le gare veloci. Mi sembra che dopo un paio d'anni la Fis ha deciso di smettere. Probabilmente per un problema di odience, si dovevano fare delle alzatacce. Erano i tempi di Mair, Pianta, Cigolla, Sbarde....
    8 | ManuCirce il 26/03/2024 20:57:04
    Eh... Però potrebbero impegnarsi un po' di più nel considerare l'altro emisfero [:(] Altra pensata: Visto che vengono annullate molte gare soprattutto veloci, si deve ipotizzare un sistema di punteggio che pareggi la questione. Mio suggerimento: se a fine stagione (finali comprese) si sono potute disputare ... non so... 7 DH su 11 anche per gli slalom si prende il miglior punteggio (ed è già un vantaggio per gli atleti tecnici) solo di 7 Se si sono disputati solo 8 SuperG su 11 si prendono i migliori punteggi di 8 GS Forse così la par condicio sarebbe più rispettata. Poi il numero di vittorie rimane comunque quello reale. Mia sensazione, eh?... dite la vostra
    9 | franz62 il 26/03/2024 21:35:59
    Concordo…poi al maschile con Odi il problema non sussiste.:-) sfoltirei comunque calendario lasciando spazi e località per eventuali recuperi. Finali abolite che già ci sono Mondiali e Olimpiadi con pendii non adatti per tutte e quattro le specialità, la stagione di Coppa del mondo visto che è una stagione non vedo perché debba essere spesso decisa in un evento finale quasi sempre non all’altezza rispetto a quanto si è visto nel resto dell’ inverno.
    10 | Katunga il 27/03/2024 12:53:12
    franz62 ha scritto:
    Concordo…poi al maschile con Odi il problema non sussiste.:-) sfoltirei comunque calendario lasciando spazi e località per eventuali recuperi. Finali abolite che già ci sono Mondiali e Olimpiadi con pendii non adatti per tutte e quattro le specialità, la stagione di Coppa del mondo visto che è una stagione non vedo perché debba essere spesso decisa in un evento finale quasi sempre non all’altezza rispetto a quanto si è visto nel resto dell’ inverno.
    Mio parere Finali: abolite perchè sembrano la festa di fine liceo tipo film Grease Calendario 1: non lascerei buchi per recuperi (vedi sotto) perchè è difficile trovare una località che accetta di fare la riserva ed essere pronta con una pista (specialmente da veloci) senza sapere se la utilizzeranno e col rebus turisti eventualmente da disdire. Calendario 2: partirei un pochino più in ritardo e lascerei un buco a Natale (niente gare dal 23/12 al 3/1) così da tirare il fiato Calendario 3: recuperare le gare perse nel periodo di fine anno allungando il fine stagione correndo in località in quota (a caso Santa Caterina, Cervinia, Corvatsch) Recuperi: obbligo di recupero alla prima gara successiva dove si gareggia nella specialità saltata, anticipando il programma di un giorno. Chi vuole la gare si cucca il recupero nella settimana in cui hanno rinunciato a parte del business turistico quindi non perdono soldi (recuperare il lunedì vorrebbe dire disdire le prenotazioni), tenendo presente che non ci sono costi aggiuntivi in quanto pista ed attrezzature sono già pronte e gli sponsor locali sono già stati trovati. Basta solo trovare con loro un accordo al momento della contrattazione, esempio: due gare 100, tre 150 e non penso sia un problema. Non perchè è la mia, ma mi sempra una proposta più che buona!
    11 | ManuCirce il 27/03/2024 14:15:28
    Katunga ha scritto:
    franz62 ha scritto:
    Concordo…poi al maschile con Odi il problema non sussiste.:-) sfoltirei comunque calendario lasciando spazi e località per eventuali recuperi. Finali abolite che già ci sono Mondiali e Olimpiadi con pendii non adatti per tutte e quattro le specialità, la stagione di Coppa del mondo visto che è una stagione non vedo perché debba essere spesso decisa in un evento finale quasi sempre non all’altezza rispetto a quanto si è visto nel resto dell’ inverno.
    Mio parere Finali: abolite perchè sembrano la festa di fine liceo tipo film Grease Calendario 1: non lascerei buchi per recuperi (vedi sotto) perchè è difficile trovare una località che accetta di fare la riserva ed essere pronta con una pista (specialmente da veloci) senza sapere se la utilizzeranno e col rebus turisti eventualmente da disdire. Calendario 2: partirei un pochino più in ritardo e lascerei un buco a Natale (niente gare dal 23/12 al 3/1) così da tirare il fiato Calendario 3: recuperare le gare perse nel periodo di fine anno allungando il fine stagione correndo in località in quota (a caso Santa Caterina, Cervinia, Corvatsch) Recuperi: obbligo di recupero alla prima gara successiva dove si gareggia nella specialità saltata, anticipando il programma di un giorno. Chi vuole la gare si cucca il recupero nella settimana in cui hanno rinunciato a parte del business turistico quindi non perdono soldi (recuperare il lunedì vorrebbe dire disdire le prenotazioni), tenendo presente che non ci sono costi aggiuntivi in quanto pista ed attrezzature sono già pronte e gli sponsor locali sono già stati trovati. Basta solo trovare con loro un accordo al momento della contrattazione, esempio: due gare 100, tre 150 e non penso sia un problema. Non perchè è la mia, ma mi sempra una proposta più che buona!
    A te sembrerà anche buona ma rendo noto che i recuperi a 'sta maniera sono quelli che hanno fatto succedere tutti gli incidenti folli dell'inverno scorso, Wengen in primis. Le gare che saltano sono solitamente le DH, e aggiungerle a posti dove già ci sono tre veloci di fila me pare una str...ata, con rispetto parlando. [:(] Ottimo il buco a Natale per riposare, e anche eventuali recuperi tutti alla fine. E sull'abolizione delle finali sono pienamente d'accordo.
    12 | ManuCirce il 27/03/2024 14:20:07
    Diciamo che accorciando la stagione si potrebbero mettere un paio di settimane alla fine per tutti i recuperi, al posto delle finali
    13 | Katunga il 27/03/2024 19:01:59
    ManuCirce ha scritto:
    Katunga ha scritto:
    franz62 ha scritto:
    Concordo…poi al maschile con Odi il problema non sussiste.:-) sfoltirei comunque calendario lasciando spazi e località per eventuali recuperi. Finali abolite che già ci sono Mondiali e Olimpiadi con pendii non adatti per tutte e quattro le specialità, la stagione di Coppa del mondo visto che è una stagione non vedo perché debba essere spesso decisa in un evento finale quasi sempre non all’altezza rispetto a quanto si è visto nel resto dell’ inverno.
    Mio parere Finali: abolite perchè sembrano la festa di fine liceo tipo film Grease Calendario 1: non lascerei buchi per recuperi (vedi sotto) perchè è difficile trovare una località che accetta di fare la riserva ed essere pronta con una pista (specialmente da veloci) senza sapere se la utilizzeranno e col rebus turisti eventualmente da disdire. Calendario 2: partirei un pochino più in ritardo e lascerei un buco a Natale (niente gare dal 23/12 al 3/1) così da tirare il fiato Calendario 3: recuperare le gare perse nel periodo di fine anno allungando il fine stagione correndo in località in quota (a caso Santa Caterina, Cervinia, Corvatsch) Recuperi: obbligo di recupero alla prima gara successiva dove si gareggia nella specialità saltata, anticipando il programma di un giorno. Chi vuole la gare si cucca il recupero nella settimana in cui hanno rinunciato a parte del business turistico quindi non perdono soldi (recuperare il lunedì vorrebbe dire disdire le prenotazioni), tenendo presente che non ci sono costi aggiuntivi in quanto pista ed attrezzature sono già pronte e gli sponsor locali sono già stati trovati. Basta solo trovare con loro un accordo al momento della contrattazione, esempio: due gare 100, tre 150 e non penso sia un problema. Non perchè è la mia, ma mi sempra una proposta più che buona!
    A te sembrerà anche buona ma rendo noto che i recuperi a 'sta maniera sono quelli che hanno fatto succedere tutti gli incidenti folli dell'inverno scorso, Wengen in primis. Le gare che saltano sono solitamente le DH, e aggiungerle a posti dove già ci sono tre veloci di fila me pare una str...ata, con rispetto parlando. [:(]
    Str...ata per str...ata [:D], ne butto un'altra [8D]: Con un po'di fantasia una soluzione la si può sempre trovare. Nel caso di recuperi si potrebbe fare un solo giorno di prove e si eliminerebbe così il giorno extra. Nel giorno di prova fa brutto? Salta il recupero e lo si piazza nella località successiva. La gara extra genera più tensioni e fatiche rispetto alle prove? Il recupero lo si fa abbassando la partenza. Meglio recuperi con partenze abbassate che chiudere la stagione con gare saltate
    14 | Liggg il 27/03/2024 21:54:35
    ...trovare delle località, magari vicine, "di riserva"? Es. Kranjska Gora impraticabile -> si va a Tarvisio? Poi ci sono tutti i problemi politici, burocratici e organizzativi, ma magari si salverebbe qualcosina...
    15 | ManuCirce il 28/03/2024 08:51:22
    Liggg ha scritto:
    ...trovare delle località, magari vicine, "di riserva"? Es. Kranjska Gora impraticabile -> si va a Tarvisio? Poi ci sono tutti i problemi politici, burocratici e organizzativi, ma magari si salverebbe qualcosina...
    Forse più facile a dirsi che a farsi. La località di "recupero" dovrebbe trovarsi pronta nello stesso momento esattamente come quella effettiva sia dal punto di vista piste che alloggi, per poi magari essere comunque lasciata a secco. Prova a metterti nei panni del direttore della stazione sciistica "supplente" e pensa in termini economici e di impegno quanto ti costerebbe [V]
    16 | Liggg il 28/03/2024 14:30:07
    Ma si, sicuramente, mi rendo conto delle difficoltà... magari qualche località vicina, magari meno blasonata sarebbe comunque disposta a fare da "supplente", anche per pubblicità.... Nel mio lavoro ci sono incarichi prestigiosi per cui sarei disposto a fare da seconda ruot...ehm...da supplente [:D] Boh, è veramente Fantaski... [;)]



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Cervinia Speed Opening FIS )

      [12/05/2024] Le decisioni del FIS Sprint Meeting a Portoroz
      [09/05/2024] Il calendario della Coppa del Mondo femminile 2024/2025
      [09/05/2024] Il calendario della Coppa del Mondo maschile 2024/2025
      [08/05/2024] La Thuile torna in Coppa del Mondo nel marzo 2025
      [28/04/2024] Cervinia: si continua a sciare anche dopo il 5 maggio
      [28/04/2024] Il Consiglio FIS ha votato in favore della centralizzazione dei diritt
      [09/04/2024] Saalbach 2025: il calendario ufficiale dei Mondiali
      [25/03/2024] La tappa di Cervinia-Zermatt sarà tolta dal calendario di Coppa
      [05/03/2024] Kranjska Gora: gigante cancellato, slalom anticipato al sabato
      [19/02/2024] A rischio i Mondiali 2027 di Crans Montana?
      [29/01/2024] Cancellate anche le prove veloci femminili di Garmisch
      [23/01/2024] Comunicato FIS, FISI, Swiss-ski sul futuro delle gare a Cervinia
      [16/01/2024] La FIS risponde duramente a Urs Lehmann
      [16/12/2023] Controllo neve positivo sulla Stelvio di Bormio
      [12/12/2023] Cancellazioni e recuperi: sconvolto il calendario di Coppa del Mondo

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [17/05/2024] Alice Merryweather si ritira
      [14/05/2024] Breezy Johnson sospesa fino al dicembre 2024
      [12/05/2024] Le decisioni del FIS Sprint Meeting a Portoroz
      [12/05/2024] Tamara Tippler entra in Kaestle, Zrinka Ljutic lascia Rossignol
      [12/05/2024] FISI: premiati i vincitori del Gran Premio Italia Dicoflor
      [09/05/2024] Il calendario della Coppa del Mondo femminile 2024/2025
      [09/05/2024] Il calendario della Coppa del Mondo maschile 2024/2025
      [08/05/2024] La Thuile torna in Coppa del Mondo nel marzo 2025
      [08/05/2024] La nazionale francese per la stagione 2024/2025
      [04/05/2024] E' mancato oggi Franco Tomba, papà di Alberto
      [03/05/2024] Gli Svedesi per la stagione 2024/2025
      [03/05/2024] I 100 del Wunderteam 2024/2025
      [03/05/2024] Dave Ryding e Aline Danioth passano a Head
      [03/05/2024] Si ritira il britannico Charlie Raposo
      [30/04/2024] Livigno: gruppo Coppa Europa in allenamento dal 1 al 5
      [30/04/2024] Nuova organizzazione per il Centro Sportivo Esercito
      [29/04/2024] Tamara Tippler ritorna, Sabrina Maier e Michaela Heider si ritirano
      [29/04/2024] Il Ritorno di Re Hirscher: regolamenti e punti FIS
      [28/04/2024] A Taernaby e Narvik cala il sipario sulla stagione 2024
      [28/04/2024] US Ski Team: tante novità negli staff tecnici
      [28/04/2024] Cervinia: si continua a sciare anche dopo il 5 maggio
      [28/04/2024] Il Consiglio FIS ha votato in favore della centralizzazione dei diritt
      [27/04/2024] Heloise Edifizi ha annunciato il ritiro
      [26/04/2024] I Norvegesi per la stagione 2024/2025
      [24/04/2024] Choc nel Circo Bianco: Hirscher torna a gareggiare per l'Olanda
      [22/04/2024] Lutto per la scomparsa dell'ex azzurro Michele Stefani
      [20/04/2024] Gli Svizzeri per la stagione 2024/2025
      [18/04/2024] I quadri tecnici di Ski Austria per la prossima stagione
      [18/04/2024] Livigno: slalomgigantisti e polivalenti femminili in allenamento
      [18/04/2024] I croati per la stagione 2024/2025
      [15/04/2024] Si ritira Katrin Hirtl-Stanggassinger
      [14/04/2024] Livigno: slalomgigantisti e velocisti in allenamento
      [14/04/2024] Nadia Fanchini e tanti ex azzurri tra i nuovi Istruttori Nazionali
      [14/04/2024] Elezioni federali 2022: il TAR conferma la legittimità
      [14/04/2024] Chiara Costazza è diventata mamma: è nato Ettore
      [11/04/2024] Lucas Braathen ingaggia Pircher (Hirscher) e Kothbauer (Odermatt)

      Altre notizie Fantaski:

      [30/10/2023] Fantaski 2023/2024: mercato uomini fino a Cervinia
      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti