separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
lunedì 30 marzo 2020 - ore 03.37 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Claudio Ravetto: 30 anni al servizio dello sci

Clicca sulla foto per ingrandire
Ravetto C.
Ravetto C.
commenti 13 Commenti icona rss
Claudio Ravetto, classe 1960, sposato con due figli, lunedì ha chiuso, almeno per il momento, un percorso di lavoro molto lungo con la Federazione e con lo sport azzurro. Biellese di Strona, nel 1980 inizia a lavorare come preparatore atletico nel Comitato Alpi Occidentali. Nel 1982 entra per la prima volta in FISI e per le successive 6 stagioni lavora come preparatore atletico e poi allenatore per la Squadra C, di cui nel 1988 diventa responsabile. Lo sarà per 5 stagioni e nel 1991 avrà in squadra il 16enne di Livigno Giorgio Rocca. Dal '93 al '96 lavora per il SanSicario Sci Club per poi tornare ad allenare per un quinquennio la squadra del Comitato AOC, fino al 2001. Flavio Roda lo sceglie come uno dei coach del gruppo unico discipline tecniche, proprio nell'anno olimpico di Salt Lake 2002. Sotto la sua guida (con Christian Thoma e Claudio Manganaro) l'Italia torna dopo due anni sul podio della specialità, grazie a Giorgio Rocca che ad Aspen conquista un 2/o posto, ripetendosi poi a Campiglio. Il carabiniere di Livigno diventa l'uomo-squadra del team di Claudio, che porta sul podio anche Zardini a Wengen. Nella stagione 2002/2003 Rocca si inserisce tra i migliori 4 del mondo grazie alle vittorie di Wengen e Lillehammer e i podi di Sestriere, Yong Pyong e Shigakogen; Bergamelli fa segnare qualche risultato nei top10. Ai Mondiali di St.Moritz arriva il bronzo di Rocca e Claudio disse: "la carriera di Giorgio è solo agli inizi". D'estate cambia lo staff e con Claudio lavorano Max Carca e Angelo Weiss...i "Ravetto boys" crescono e conquistano la bellezza di 16 risultati nei top10 con Rocca, Bergamelli, Moelgg e Zardini! Rocca vince a Chamonix e Moelgg conquista il suo primo podio a Schladming nel gennaio 2004. La triade Ravetto-Carca-Weiss lavora insieme anche nella stagione 2004/2005 conquistando 3 vittorie e un podio con Rocca, e buoni piazzamenti nei top10 con Moelgg, Bergamelli e Thaler. La stagione si chiude con il bronzo Mondiale di Rocca a Bormio 2005...è il preludio per la stagione 2006. Al posto di Weiss c'è ora Zanitzer a lavorare con Ravetto e Carca; ad agosto e settembre il team è a Ushuaia, seguono ad ottobre i test al Centro Mapei e tante sessioni di training in avvicinamento all'esordio di Beaver Creek. Rocca comincia nel migliore dei modi la sua stagione d'oro, vincendo subito, per poi ripetersi a Madonna di Campiglio, Kranjska Gora, Adelboden e Wengen, riportando così la coppetta di specialità nello Stivale, 11 anni dopo Alberto Tomba. Nel maggio 2006 si prepara la nuova stagione: Ravetto è responsabile del "SuperTeam", lavora con Carca e Galli, chiamato a gestire i migliori sciatori italiani. La stagione 2007 si chiude con un "bottino" di 12 podi grazie a Rocca, Fill, Blardone e Moelgg, che conquista anche il bronzo Mondiale in slalom ad Are. A maggio vengono ufficializzate le nuove squadre: Claudio diventa il nuovo DT del settore maschile, ruolo che ricoprirà per tre stagioni, gestendo allenatori e atleti del Gruppo Coppa del Mondo e Coppa Europa. Tanti i successi in questo triennio: la crescita di Moelgg che vince la coppetta di specialità nel 2008; le vittorie di Blardone, Heel, Fill, Innerhofer e Razzoli; l'argento di Fill ad Isere 2009 e l'oro olimpico di Razzoli a Vancouver. Si arriva così a maggio 2010, quando Claudio viene nominato DT unico per entrambi i settori, il ruolo tecnico più elevato, guadagnato sul campo col lavoro e con i risultati, punto di arrivo di quel percorso iniziato tanti anni prima. Claudio non si tira indietro e prepara un progetto, un cammino, che porti lo sci azzurro ai vertici a Sochi 2014. I risultati si vedono a Garmisch: l'Italia arriva all'evento iridato avendo raccolto 10 podi e 9 quarti posti; grazie a Innerhofer, Brignone, Moelgg e Fill gli azzurri conquistano 6 medaglie (1 oro, 2 argenti, 3 bronzi). (continua sul forum)
(venerdì 1 aprile 2011)

Argomenti:


@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • lunedì 23 aprile 2018

    Elezioni FISI: Roda migliora dal 60% al 80%

    domenica 22 aprile 2018

    Elezioni FISI: in corso la votazione

    giovedì 12 aprile 2018

    Il programma di Claudio Ravetto per la FISI

  • mercoledì 4 aprile 2018

    Elezioni FISI: le candidature definitive

    sabato 31 marzo 2018

    Elezioni FISI: Ravetto e Vismara candidati

    domenica 16 luglio 2017

    FISI Liguria: Ravetto a 2 Alpes con i Children

  • martedì 25 ottobre 2016

    Coppa del Gobbo - la Coppa è tornata,viva la Coppa

    mercoledì 2 luglio 2014

    Claudio Ravetto e la FISI si separano

    mercoledì 30 aprile 2014

    FISI:Massimo Rinaldi è il nuovo Direttore Sportivo


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Admin il 01/04/2011 17.02.55
    Il grande successo non basta però a rinsaldare un rapporto ormai logoro con i vertici federali. Da qui la decisione di non accettare la responsabilità del solo settore maschile. Claudio chi è il presidente federale migliore con cui hai lavorato? con gli altri ho lavorato poco, non ero a stretto contatto...con l'ultimo lo ero troppo! (ride) L'uomo simbolo degli slalomisti era Rocca, com'era il vostro rapporto? Molto buono e molto costruttivo. Giorgio ha sempre lavorato molto, provava mille soluzioni, era stimolante far l'allenatore con lui. Oltre dei tanti successi di cosa sei orgoglioso? Del rapporto che si è creato con la STF (Scuola Tecnici Federali), del contributo che ho portato, un'idea tecnica che si è creata
    2 | markussss il 01/04/2011 18.02.15
    sembra un 'coccodrillo' di quelli che si fanno ai morti....
    3 | mauri_63 il 01/04/2011 18.26.21
    che curriculum!!! Certo che chi arriva si trova una bella eredità....
    4 | Admin il 01/04/2011 19.56.04
    eheh markusss no di certo! vuole essere solo un omaggio! tra l'altro parlando con Claudio mi ha proprio detto: "in questi giorni mi chiamano tutti come se fossi morto!" e rideva di gusto...
    5 | Gobbo Carlo il 01/04/2011 21.15.32
    ..il pezzo è molto bello e completo...sarebbe stato fantastico corredarlo con le foto di Claudio per dare un'immagine della " maturazione" di questo nostro prezioso tecnico.!!Ho aggiunto l'aggettivo prezioso per fare un'altra considerazione su ciò che accade in Fisi ...Mi sembra infatti così insensato e così privo di logica manageriale ed economica investire su di un " prodotto" per così tanti anni e con così grandi capitali ...e poi..,dopo aver ottenuto il massimo risultato positivo dell'operazione , decidere di privarsene..con la massima naturalezza...come per un perverso disegno .....!!! Inoltre...,pur con tutti i distinguo relativi al rispetto delle autonomie decisionali delle Federazioni..non riesco a capire come il Coni...che poi versa contributi importanti...non possa fare qualcosa di più di semplici frasi di circostanza...." ci dispiace....peccato perchè è un bravo allenatore...per di più vincente..".!!!
    6 | ometto 64 il 01/04/2011 22.07.22
    Gobbo Carlo ha scritto:
    ..il pezzo è molto bello e completo...sarebbe stato fantastico corredarlo con le foto di Claudio per dare un'immagine della " maturazione" di questo nostro prezioso tecnico.!!Ho aggiunto l'aggettivo prezioso per fare un'altra considerazione su ciò che accade in Fisi ...Mi sembra infatti così insensato e così privo di logica manageriale ed economica investire su di un " prodotto" per così tanti anni e con così grandi capitali ...e poi..,dopo aver ottenuto il massimo risultato positivo dell'operazione , decidere di privarsene..con la massima naturalezza...come per un perverso disegno .....!!! Inoltre...,pur con tutti i distinguo relativi al rispetto delle autonomie decisionali delle Federazioni..non riesco a capire come il Coni...che poi versa contributi importanti...non possa fare qualcosa di più di semplici frasi di circostanza...." ci dispiace....peccato perchè è un bravo allenatore...per di più vincente..".!!!
    concordo.. pur non essendo io in grado di giudicare l'operato della federazione,non vedo da quale cappello riescano a tirar fuori una persona che come CLAUDIO abbia dedicato tanto al proprio lavoro ( con questi risultati ).ho avuto modo di vederlo lavorare,quando da allenatore curava personalmente ogni centimetro di tracciato su cui allenare i ragazzi. i risultati non vengono mai a caso... ed ecco che all'apice della sua carriera e del programma di lavoro impostato e con tali risultati...questi fenomeni ( starebbero benissimo in parlamento.. )gli creano le condizioni...che sappiamo! forse è tempo di seguire altri sport.
    7 | FRENK il 01/04/2011 23.55.51
    Caro Carlo un altro Tomba purtroppo ancora non l'abbiamo ma in tutti questi anni, dall'assenza del bolognese, siamo comunque riusciti a rimanere tra le grandi, siamo sempre e comunque il terzo team al mondo e questo lo si deve a tutti i nostri ragazzi, e ai nostri tecnici che sono sempre riusciti a formare squadre ad alto livello. Chi ha avuto l'onere e l'onore di dirigere sul campo questi ragazzi ha dimostrato specialmente negli ultii anni: carattere, abnegazione e soprattutto capacità e mi riferisco anche all'allontanamento dello scorso anno di Mair che ha fatto molto meno effetto rispetto a Ravetto esclusivamente perchè da buon montanaro è uscito in silenzio senza neanche sbattere la porta, troppo facile per Morzenti e a questo punto dico anche Petrucci. La prossima stagione sarà dura per noi per diversi motivi: difficilmente il successore di Ravetto sarà all'altezza non tanto per il discorso tecnico ma per quel clima di reciproca stima e fiducia che si era creato tra il buon Caludio e gli atleti che sicuramente un nuovo arrivato non riesce a creare nell'immediato; non ci sono olimpiadi o mondiali che possono raddrizzare una, spero vivamente di no, probabile annata insufficiente come sarebbe successo quest'anno e non penso sia un caso che i ragazzi siano arrivati tutti carichi mentalmente e fisicamente nel momento che contava visto che oltre alle medaglie sono arrivati anche tanti ottimi piazzamenti che in coppa si sono visti molto raramente; per non parlare dell'ottimo clima che si era creato tra Ravetto e le scuole, un progetto che stava procedendo nella giusta strada che probabilmente non andrà avanti. Ormai nel Coni non ci credo più quindi mi rivolgo a tutte le società che hanno portato la candidatura di Morzenti: la maggior parte di voi sa benissimo quanti sacrifici si fanno per l'amore verso questo sport, capisco benissimo che ci sono anche molti interessi da tutelare ma se l'eletto fa di tutto per dimostrare che della gestione delle nazionali non gliene frega proprio niente penso proprio che un bel ripensamento lo dobbiate fare. La Coppa del mondo, e non parlo solo dello sci alpino, è il maggior strumento per la visibilità e la promozione degli sport invernali anche dal punto di vista turistico. Non pensate che affossando le nazionali di riflesso retrocede tutto il movimento e quindi anche i vostri interessi agonistici e turistici? Voi e la giustizia siete gli unici che, chi in un modo chi in un altro, possono raddrizzare questa nave che sbanda paurosamente.
    8 | truddo il 02/04/2011 6.11.24
    ... e Claudio è assolutamente una risorsa della federazione, cresciuto e maturato all'interno, facendo tutta la gavetta necessaria. Condivido in pieno il commento di Carlo!
    9 | lbrtg il 02/04/2011 7.40.41
    Admin ha scritto:
    eheh markusss no di certo! vuole essere solo un omaggio! tra l'altro parlando con Claudio mi ha proprio detto: "in questi giorni mi chiamano tutti come se fossi morto!" e rideva di gusto...
    Ci avrei scommesso! Tutta fortuna!!!![;)]
    10 | truddo il 02/04/2011 7.52.47
    e Claudio è troppo intelligente per non sorridere!
    11 | markussss il 02/04/2011 12.22.54
    Admin ha scritto:
    eheh markusss no di certo! vuole essere solo un omaggio! tra l'altro parlando con Claudio mi ha proprio detto: "in questi giorni mi chiamano tutti come se fossi morto!" e rideva di gusto...
    [:D][:D]
    12 | Admin il 02/04/2011 17.50.31
    ECco un po' di foto di Claudio: http://www.fantaski.it/gallery/gallery_cust.asp?parola=Ravetto
    13 | truddo il 02/04/2011 18.04.24
    Grazie AD!



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Claudio Ravetto )

      [23/04/2018] Elezioni FISI: Roda migliora dal 60% al 80%
      [22/04/2018] Elezioni FISI: in corso la votazione
      [12/04/2018] Il programma di Claudio Ravetto per la FISI
      [04/04/2018] Elezioni FISI: le candidature definitive
      [31/03/2018] Elezioni FISI: Ravetto e Vismara candidati
      [16/07/2017] FISI Liguria: Ravetto a 2 Alpes con i Children
      [25/10/2016] Coppa del Gobbo - la Coppa è tornata,viva la Coppa
      [02/07/2014] Claudio Ravetto e la FISI si separano
      [30/04/2014] FISI:Massimo Rinaldi è il nuovo Direttore Sportivo
      [24/04/2014] Cornaz: "nessun contatto con la FISI"
      [12/03/2014] Christof Innerhofer:"felice della mia stagione"
      [20/02/2014] Sochi 2014: Ravetto: "Dopo Sochi voglio lasciare"
      [09/02/2014] Innerhofer: "ho sentito che stavo andando bene"
      [30/01/2014] Sochi 2014: sorteggiati tracciatori,Italia a secco
      [20/01/2014] Coppa del Gobbo:Il talento non è in vendita!

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [28/03/2020] Il tedesco Benedikt Staubitzer chiude la carriera
      [28/03/2020] La stagione FIS è finita...in Russia!
      [27/03/2020] Rimandato il Congresso FIS 2020
      [27/03/2020] Vlhova e Magoni: avanti insieme
      [26/03/2020] Elena Curtoni: "Il lavoro paga, sempre!"
      [26/03/2020] Tanguy Nef vince il premio Matteo Baumgarten
      [25/03/2020] Tina Weirather chiude la carriera
      [25/03/2020] Covid-19, caso Ischgl: le autorità indagano
      [25/03/2020] Federica, ora puoi baciare la Coppa!
      [23/03/2020] Si ritira il velocista tedesco Klaus Brandner
      [22/03/2020] Shiffrin dedica una canzone a Barilla e all'Italia
      [22/03/2020] TdG - Pensieri in quarantena
      [21/03/2020] Covid-19: il brutto caso di Ischgl
      [21/03/2020] Ivica Kostelic nuovamente papà
      [20/03/2020] Nina Haver-Loeseth saluta il Circo Rosa
      [20/03/2020] Si ritira il tedesco Dominik Stehle
      [19/03/2020] Kasper:"la famiglia dello sci deve rimanere unita"
      [18/03/2020] Si ritira Elia Zurbriggen
      [17/03/2020] Il bilancio di Petra Vlhova
      [15/03/2020] TdG - I bilanci al tempo del Covid-19
      [15/03/2020] Si ritira la tedesca Christina Ackermann
      [14/03/2020] Matts Olsson chiude la carriera
      [14/03/2020] La Svizzera vince tra le Nazioni.Italia 1/a donne
      [14/03/2020] Shiffrin e Pinturault Paperoni della Coppa 2020
      [13/03/2020] Anche Austria e Svizzera chiudono gli impianti
      [13/03/2020] Fritz Dopfer chiude la carriera
      [12/03/2020] Brignone: "Vi racconto la mia infinita emozione"
      [12/03/2020] Cancellate le gare di Kranjska Gora.Coppa a Kilde
      [12/03/2020] Kranjska Gora: ha davvero senso?
      [11/03/2020] Narvik: annullate le restanti gare dei Mondiali Jr
      [11/03/2020] Fede Brignone: "si realizza il sogno di una vita!"
      [11/03/2020] WJC - Domani GS maschile a Narvik.C'è Vinatzer
      [11/03/2020] Roda: "E' un successo epocale per Federica!"
      [11/03/2020] Cancellata la tappa di Are, Coppa a Brignone!
      [11/03/2020] WJC: Oro Rask, niente Austria oggi
      [11/03/2020] Brignone: "Bello giocarsela tra noi tre"

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti