separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
venerdì 6 dicembre 2019 - ore 11.16 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

La Coppa del Gobbo - Cala il Sipario

Clicca sulla foto per ingrandire
Gobbo C.
Gobbo C.
commenti 16 Commenti icona rss

Tra i due momenti sono intercorsi undici anni, un periodo non banale, ma uscendo dalla postazione di commento il mio storico compagno di viaggio credo che possa ritenersi conclusa un’epoca!

"Un saluto cordiale a Voi Tutti, Gentili Telespettatori, da Carlo Gobbo e Paolo De Chiesa. Queste immagini in diretta Vi giungono da..."
Per tanti anni abbiamo iniziato così il racconto di un’affascinante ed irripetibile esperienza di lavoro, divertimento e amicizia. Una perfetta armonia in cabina si raggiunge non sempre con facilità e, nei miei primi tempi da telecronista, non ho alcuna difficoltà nell’ammettere, che ci siano state delle rugosità con Paolo!! Entrambi superammo ben presto piccole incomprensioni ed iniziò un rapporto che giorno dopo giorno si consolidava ben prima delle gare. Viaggi in macchina assieme con lunghe chiacchierate e "ripassi" storico/agonistici, camere d’albergo condivise con serate passate a preparare le telecronache e a rivedere le informazioni su atleti, tecnici, allenatori e tutto quanto fosse interessante per poter dare calore al commento in cabina.

Io mi tenevo di riserva un argomento quasi sempre tecnico, da usare nel caso di lunghe interruzioni della gara. Sapevo che Paolo aveva sempre argomenti sufficienti per coprire anche lunghi minuti. Oggi questo non è più possibile perché interviene subito lo Studio che si appropria degli spazi che invece DEVONO essere lasciati ai telecronisti che sono sul posto e che per primi possono avere notizie fresche!
Io avevo un elenco infinito dei numeri di telefono di allenatori, tecnici, direttori sportivi di ogni nazione, amici giornalisti e quando accadeva qualcosa, mentre Paolo continuava a parlare, uscivo per un attimo dalla cabina e in un modo o nell’altro riuscivo ad avere subito risposte preziose ed importanti.
Devo ringraziare un grande Amico, Robert Brunner, che addirittura portò in diretta il suo telefonino ad un raggiante Christophe Innerhofer mentre, nell'angolo dei vincitori, stava festeggiando una straordinaria vittoria in discesa! Altri tempi.

La grande sintonia e la complicità che Paolo ed io raggiungemmo fu dovuta ad un elemento molto semplice: io facevo il giornalista e lui il tecnico.! Semplice! Poi, a forza di vedere i gesti degli atleti, qualche osservazione mi scappava, ma erano fatte per stimolare delle riflessioni che ritenevo si adattassero al racconto della gara.
No! Oggi non tornerei in cabina! All’inizio non c’è neppure il tempo per salutare perché "lo Studio" spesso ti collega quando è partito il primo atleta...! Invece a i "nostri" tempi ti davano la linea una decina di minuti prima della partenza del primo concorrente ed avevamo tutto il tempo per raccontare le novità dell’ultima ora, presentando gli atleti azzurri con qualche notizia personale su coloro che in quella occasione esordivano in Coppa del Mondo! E quando la regia internazionale mandava in onda la ricognizione pre gara di Hans Knauss ...o altri...mi zittivo subito per consentire a Paolo di portare idealmente i telespettatori sulle code degli sci lungo le vertigini del Lauberhorn, della Streif, degli angoli della Gran Risa, delle insidie del Canalone Miramonti.

Ci siamo divertiti, è vero! Con un protagonista in modo particolare: Kristian Ghedina! La spaccata di Kitz è entrata nell’antologia dello sci, figlia di una scommessa del Ghedo quale risposta ad "gnanca bon" che proprio gli stava stretta! E pensare che Kristian aveva già all’attivo la capriola sulla Mausefalle.
Un simpatico pazzo! Poi c’è stato il capriolo nel tratto finale della Sasslong. Un divertimento unico.
Abbiamo vissuto momenti difficili!
SECONDA PARTE


(sabato 2 novembre 2019)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • sabato 2 novembre 2019

    La Coppa del Gobbo - Cala il Sipario

    domenica 10 febbraio 2019

    La Coppa del Gobbo: Aksel e Lindsey, Grazie!

    lunedì 21 gennaio 2019

    La Coppa del Gobbo - Non Esiste L'Impossibile

  • lunedì 24 dicembre 2018

    La Coppa del Gobbo - La calda neve

    mercoledì 14 novembre 2018

    Coppa del Gobbo - il CSE da Courmayeur a Brunico

    domenica 18 marzo 2018

    La Coppa del Gobbo - Grazie Manu

  • mercoledì 28 febbraio 2018

    La Coppa del Gobbo - Gli eroi dietro le quinte

    mercoledì 7 febbraio 2018

    La Coppa del Gobbo - Senza fiamma e braciere, 1924

    venerdì 2 febbraio 2018

    La Coppa del Gobbo - Olimpiade "dal tubo"!


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Admin il 02/11/2019 19.53.54
    Abbiamo vissuto momenti difficili! A Kvitfjell, con la caduta di Matthias Lanzinger...e con quei soccorsi che non arrivavano mai, perchè non erano pronti! Ed il povero Matti dovette subire l’amputazione della gamba! A Kitz, sul dosso finale, con le immagini che rimanevano in primissimo piano sul corpo di Scott Mac Cartney, la testa che sbatteva, il corpo in sussulto! "Regia, togliete questa immagine per favore..." urlai nel microfono... Ci siamo emozionati! Ai mondiali di Are per merito di un ragazzo straordinario, umile e generoso come Patrick Staudacher. La sua medaglia d’oro ci rese orgogliosi. Tristezza, molta tristezza. La manciata di secondi dello slalom olimpico di Giorgio Rocca. Dopo lo strepitoso filotto di vittorie (anche se nelle ultime gare qualcosa si era inceppato) nessuno di noi due si attendeva un epilogo simile. Privilegio, tanto! Aver commentato Alberto Tomba nello slalom di Crans Montana. Dopo la prima manche e con la pista in quelle condizioni sapevamo che i norvegesi sarebbero stati difficilmente superati. Alberto Tomba è l’UNICO Campione dello Sci capace di congedarsi vincendo l’ultima gara disputata in Coppa del Mondo. "Ed è tutto. A Voi Gentili Telespettatori il saluto cordiale di Paolo De Chiesa e Carlo Gobbo. La linea può tornare a..."
    2 | Admin il 02/11/2019 19.56.48
    Con questo ennesimo splendido contributo si chiude dopo 11 anni anche la Coppa del Gobbo, uno splendido, generoso e disinteressato rapporto con un amico e un grande professionista come Carlo. E' stato un onore e un privilegio ospitarti, grazie di tutto!
    3 | brunodalla il 02/11/2019 20.15.18
    un grande saluto a Carlo!! un privilegio averlo conosciuto e condiviso con lui alcuni momenti conviviali.
    4 | giò il 03/11/2019 1.04.01
    Un saluto affettuoso a Carlo, insostituibile nel raccontarci lo sci. Ci mancherà, mancheranno i suoi commenti e la sua capacità di andare all’essenza degli avvenimenti. Grazie per aver condiviso con noi appassionati le tue impressioni e grazie a Matteo e ai suoi collaboratori per averci dato la possibilità di continuare a seguirlo anche qui
    5 | GM1966 il 03/11/2019 4.41.24
    FantaskiNews ha scritto: Oggi questo non è più possibile perché interviene subito lo Studio che si appropria degli spazi che invece DEVONO essere lasciati ai telecronisti che sono sul posto e che per primi possono avere notizie fresche. No! Oggi non tornerei in cabina! All’inizio non c’è neppure il tempo per salutare perché "lo Studio" spesso ti collega quando è partito il primo atleta...! Invece a i "nostri" tempi ti davano la linea una decina di minuti prima della partenza del primo concorrente ed avevamo tutto il tempo per raccontare le novità dell’ultima ora,
    Su questo ha veramente ragione.
    6 | brunodalla il 03/11/2019 11.07.30
    diciamo che oramai è una tendenza che ha preso piede da qualche anno, e in tutte le telecronache di tutti gli sport. copiata ovviamente da televisioni di altri paesi. guardate atletica, pallavolo, basket, rugby, calcio non ne parliamo neanche. immancabilmente ci sono da due a quattro tecronisti sul posto, e quando sul posto ce ne sono solo due, come nello sci, ci sono gli studi nelle sedi tv, di cui parla Carlo. qualche tempo fa? c'erano Bruno Pizzul, Franco Bragagna, Bruno Gattai....rigorosamente da soli. ma le telecronache erano più brutte o meno complete? no.
    7 | JeanNoelAugert il 03/11/2019 19.40.22
    Un grande saluto a Carlo Gobbo ed un ringraziamento per tutto quello cha ha voluto farci condividere su Fantaski. Sapete che sono un devoto di San Paolino DeChiesa, mi fa piacere vederlo in studio ma -vorrei sbagliarmi- temo sia solo un preludio a un cambio futuro.
    8 | Paratici il 03/11/2019 20.41.14
    Un grosso grazie e tanti complimenti a Carlo Gobbo e Paolo De Chiesa
    9 | rebus il 04/11/2019 8.59.55
    Carlo, i tuoi interventi sono stati sempre preziosi e spesso emozionanti. Grazie per questo regalo che ci hai fatto in questi anni! Ci mancherai.
    10 | Lothar il 04/11/2019 10.36.49
    Grazie di tutto Carlo
    11 | jos235 il 04/11/2019 17.54.15
    nuuu... ma quindi non ci scriverai più? Valanga di faccine tristi [:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254][:254]
    12 | GhiaccioVerde il 05/11/2019 14.10.36
    Grazie di tutto Carlo e Paolo!!! Ho seguito le vostre telecronache quando portavo i calzoni corti [:)] Si chiude un'epoca. Con Paolo in studio non sara' lo stesso.[8)]
    13 | Antani il 06/11/2019 9.41.15
    Io, la mia famiglia, e tutti gli amanti dello sci con i quali ho discusso, concordiamo sul fatto che le telecronache di Gobbo e De Chiesa fossero le migliori. Una telecronaca sempre pertinente, sempre con il giusto ritmo, con la giusta sinergia tra i due commentatori; e soprattutto la prova vivente di come fosse possibile trasmettere emozioni senza strepiti, con eleganza. Talvolta scherzavamo su come Carlo amasse, di tanto in tanto, inserire un che di poetico ("gli dei dello sci..." e altre amenita'). Dopo la storica coppia, lo sottoscrivo, la RAI non ha mai piu' avuto commentatori (pur competenti) che ne eguagliassero il livello. L'unica pecca (penso fosse dovuta ad una politica interna RAI), l'impossibilita' di proninciarsi sulle marche dei materiali (limite che invece Eurosport non aveva), che costringeva i commentatori a riferimenti poco informativi ("Tizio scia con gli stessi sci di Caio e gli scarponi di Sempronio"). Condivido le osservazioni di Carlo Gobbo sull'evoluzione (INvoluzione?...) delle telecronache, e mi rammarico sia del "trasferimento" di De Chiesa, sia della decisione di chiudere questa rubrica (perche' ??). Non so se Carlo Gobbo legga questo forum, ma nel caso ne approfitto per salutarlo cordialmente (come mille volte ha fatto lui con me da telecronista), ed esprimergli i miei ringraziamenti, e la giusta ammirazione, per il suo eccellente lavoro da giornalista e narratore.
    14 | Liggg il 07/11/2019 18.55.13
    Quando il commentatore riesce a far appassionare il telespettatore, ha raggiunto il suo scopo. E quando gli si ricordano le telecronache, significa che aveva una marcia in più. Citando alcuni "mostri sacri" tipo Franco Bragagna che riesce a tenermi incollato allo schermo per una 50km di marcia o un Davide Cassani che mi faceva appassionare ad un tappone da 250km in pianura, così hanno sempre fatto Carlo e Paolo. Oggi questo ruolo lo ricopre ancora Davide Labate, ma nell'evoluzione/involuzione dei commentatori, si assiste sempre più al ruolo del commentatore/tifoso che trovo particolarmente spiacevole. Che differenza c'è tra un Paris e un Reichelt, che peraltro parlano la stessa lingua? Questo aspetto era molto limitato nei loro commenti ed era segno di grande classe. E credo che la tempistica di questo saluto, in concomitanza ad un altro "pseudo-saluto" del suo compagno di viaggio, non sia del tutto casuale e riprova della grande classe.
    15 | franz62 il 08/11/2019 12.17.00
    Grazie Carlo.[:(][:)]
    16 | overvitt il 20/11/2019 20.42.43
    Grazie Carlo, le tue parole ci mancheranno tanto.



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Coppa del Gobbo Carlo Gobbo Paolo de Chiesa )

      [02/11/2019] La Coppa del Gobbo - Cala il Sipario
      [10/02/2019] La Coppa del Gobbo: Aksel e Lindsey, Grazie!
      [21/01/2019] La Coppa del Gobbo - Non Esiste L'Impossibile
      [24/12/2018] La Coppa del Gobbo - La calda neve
      [14/11/2018] Coppa del Gobbo - il CSE da Courmayeur a Brunico
      [18/03/2018] La Coppa del Gobbo - Grazie Manu
      [28/02/2018] La Coppa del Gobbo - Gli eroi dietro le quinte
      [07/02/2018] La Coppa del Gobbo - Senza fiamma e braciere, 1924
      [02/02/2018] La Coppa del Gobbo - Olimpiade "dal tubo"!
      [16/01/2018] La Coppa del Gobbo - Non sarà facile!
      [02/01/2018] Coppa del Gobbo - Prima erano Cinque...
      [07/12/2017] Coppa del Gobbo - non è mai troppo tardi
      [29/11/2017] Coppa del Gobbo - Una pietra per Caillou
      [10/11/2017] Il mio ricordo di Bode Miller
      [21/03/2017] Coppa del Gobbo - Dove andranno i palloncini

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [05/12/2019] Vikhoff-Lie veloce in 2/a prova, 7/a Delago
      [05/12/2019] CE: Albano e Cillara al 5/o posto in superg
      [05/12/2019] Beaver Creek: cancellata la 2/a prova
      [05/12/2019] Isere: allenamento per Vinatzer,Razzoli,Gross,Sala
      [05/12/2019] Le Big in allenamento sulle Dolomiti
      [05/12/2019] Marc Gisin rinuncia a Beaver Creek
      [05/12/2019] Problemi al ginocchio per Jasmine Flury
      [04/12/2019] Manuel Feller out per ernia al disco acuta
      [04/12/2019] Beaver Creek: 1a prova a Cochran-Siegle,Casse 6o
      [04/12/2019] Lake Louise: cancellata per neve la 2/a prova
      [04/12/2019] Mowinckel operata, Gauthier infortunata
      [04/12/2019] Botta all'anca per Matthias Mayer
      [04/12/2019] Fiocco azzurro in casa Fanchini: è nato Nicolò
      [04/12/2019] Val di Fassa: dicembre capitale della Coppa Europa
      [04/12/2019] Presentata a Milano la Borrmio Ski world cup
      [03/12/2019] Fede Brignone a Lake Louise corre solo in superG
      [03/12/2019] Goggia 5/a in prova Lake, vinta da McKennis e Lie
      [03/12/2019] CE: bis di Hilzinger, Rossetti ancora 7/a
      [03/12/2019] CE: Sala e Nani, doppio podio azzurro a Trysil
      [03/12/2019] Borgo San Dalmazzo festeggia Marta Bassino
      [02/12/2019] Lake Louise:il ritorno di Stuhec,Goggia e le altre
      [02/12/2019] Trauma distorsivo per Roberta Melesi
      [02/12/2019] CE: Nani torna a brillare, è 4/o a Trysil
      [02/12/2019] CE: Rossetti 7/a in slalom
      [02/12/2019] Innerhofer torna a casa, niente Beaver Creek
      [02/12/2019] Tommaso Sala:"Sono da primi 20 del mondo".
      [01/12/2019] Paris:"Contento per i podi.Ora voglio vincere"
      [01/12/2019] Fantaski Stats - Lake Louise 2019 - sg maschile
      [01/12/2019] Lake Louise: Paris 2/o in superG vinto da Mayer
      [01/12/2019] Fantaski Stats - Killington 2019- slalom femminile
      [01/12/2019] Killington: Shiffrin ne fa 62. Curtoni 10/a
      [01/12/2019] Killington: Shiffrin domina la 1/a dello slalom
      [01/12/2019] Bassino:"una gara che ricorderò per tutta la vita"
      [01/12/2019] Fantaski Stats - Killington - gigante femminile
      [01/12/2019] Fantaski Stats - Lake Louise - discesa maschile
      [30/11/2019] Paris è 2/o a Lake, discesa a tedesco Dressen

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti