separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
domenica 21 luglio 2019 - ore 12.39 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Coppa del Gobbo - Benni Raich, il fulmine di Pitz!

Clicca sulla foto per ingrandire
Gobbo C.
Gobbo C.
commenti 7 Commenti icona rss

Benjamin Raich comincia a sciare all'età di due anni, con il padre Alois, cresce bene, scia meglio - vince il Trofeo Topolino - e studia. Frequenta e finisce con ottimi voti il collegio di Stams, in tre edizioni dei Mondiali Juniores vince 5 medaglie d'oro. Esordisce in Coppa del Mondo nella stagione 96/97 nello slalom di Kitz e non si qualifica per la seconda manche. Nel 97/98 stravince la Coppa Europa e fa i suoi primi punti in Coppa del Mondo giungendo 10/o nel gigante di Crans. Nella stagione successiva sale sul podio per la prima volta classificandosi al terzo posto nello slalom di Kranjska (era 15/o nella prima manche) dopo essere giunto 4/o in gigante il giorno prima. La vittoria è dietro l'angolo...vince lo slalom di Schladming (23/o nella prima manche) e subito dopo sale  sul gradino più alto del podio anche in gigante a Flachau.
Nasce il mito del "fulmine di Pitztal"...

Il suo talento è purissimo, plasmato da Ludwig Leitner, quest'ultimo per un certo periodo allena anche Carina, la sorella di Benni.
Nella stagione successiva è un susseguirsi di conferme, vince per la prima volta in Asia (gigante coreano di Yong Pyong e si presenta al pubblico italiano nel Gran Finale di Bormio del 2000 aggiudicandosi il gigante e finendo secondo nello slalom. Inizia la stagione che porta ai mondiali di Sant'Anton come il gran favorito dello slalom, ci arriva dopo un filotto di vittorie (1/o negli slalom di Wengen, Kitz e Schladming) ma dopo aver concluso al comando la prima manche non regge l'enorme pressione mediatica ed è secondo, superato dalla sorpresa Mario Matt! Vincerà la Coppa dello slalom, ma lo smacco ancor brucia!

Si parte per la stagione che porta ai Giochi di Salt Lake City, a Kranjska ci sono due giganti, ne vince uno ed è secondo nell'altro, la Podkoren gli piace! Ogni tanto la schiena fa le bizze e salta in 4 slalom su 6, esce dal primo sottogruppo. A Salt Lake è quarto nelle due gare tecniche, ma per lo slalom di Deer Valley gli verrà consegnata ad ottobre la medaglia di bronzo di Alain Baxter per il doping di quest'ultimo (poi riabilitato per il piazzamento, non per la medaglia!!??). Capisce come il pubblico si attenda da lui sempre prestazioni di alto livello, e paga questo peso con una crisi di risultati). Ai Mondiali di Saint Moritz 2005 raccoglie solo delusioni...la stagione si conclude senza vittorie: non vince dal dicembre del 2001!

Nel 2003 disputa la sua prima vera discesa di Coppa a Chamonix, è 14/o. Dopo aver vinto il gigante di Flachau torna al successo anche in slalom sia a Wengen, sia a Schladming. Nel superg di Garmisch è vittima della prima brutta caduta della carriera. Cade, scivola per 200 metri, si porta a bordo pista e resta intontito per un po'. Si rialza e scende al traguardo. Commozione cerebrale!

Nel 2004 giunge la prima vittoria in Nord America nello slalom di Beaver, poi il primo podio in supergigante, 3/o in Gardena. Ai mondiali di Bormio è 3/o in superg, vince la Kombinata, è 2/o in gigante, vince lo slalom ed è 2/o nel Team...5 medaglie iridate! L'Austria esplode di gioia! Da "Signor nervi fragili" è diventato "Mister solidità", magari per merito del legame con Marlies Schield! Il tecnico Andy Evers sta portando avanti un programma ambizioso per questo puledro di razza...
Si va verso i Giochi di Torino 2006 e Benni riprende a vincere. Sulle nevi olimpiche del Sestrieres, dopo aver sciupato la vittoria nella Kombinata si impone nel gigante e nello slalom, come Tomba a Calgary e Killy a Grenoble. Arriva anche la sua prima Coppa assoluta. Nella rassegna iridata di Are 2007 vince l'argento in Superk. Nel 2007/2008 vince lo slalom di Bad Kleim ed è il suo 30/o successo in Coppa (4/o all time austriaco, dopo Moser Proell, Maier e Goetschl).  SECONDA PARTE


(mercoledì 12 marzo 2014)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • lunedì 13 maggio 2019

    E' nata Magdalena Raich

    domenica 10 febbraio 2019

    La Coppa del Gobbo: Aksel e Lindsey, Grazie!

    lunedì 21 gennaio 2019

    La Coppa del Gobbo - Non Esiste L'Impossibile

  • lunedì 24 dicembre 2018

    La Coppa del Gobbo - La calda neve

    mercoledì 21 novembre 2018

    Schild e Raich in attesa del terzo figlio

    mercoledì 14 novembre 2018

    Coppa del Gobbo - il CSE da Courmayeur a Brunico

  • domenica 18 marzo 2018

    La Coppa del Gobbo - Grazie Manu

    mercoledì 28 febbraio 2018

    La Coppa del Gobbo - Gli eroi dietro le quinte

    mercoledì 7 febbraio 2018

    La Coppa del Gobbo - Senza fiamma e braciere, 1924


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Admin il 12/03/2014 12.47.49
    (SECONDA PARTE) Acquista maggiore solidità nel gigante e, nella stagione dell'argento mondiale in Val d'Isère, vince tre gare tra le porte larghe, ma nel Gran Finale di Are, per una ingenuità nello slalom si lascia sfuggire la seconda Coppa assoluta. Si va a Vancouver...e Benni ha 32 anni...I quarti posti si sprecano ed è 4/o anche nello slalom olimpico. Nel 2011 corre il maggior pericolo della sua sua carriera nel supergigante di Kitz, rischio terribile nello schuss finale! Dirà "gli angeli mi hanno salvato"! Deve arrendersi al suo primo infortunio durante la fase finale dei Mondiali di Garmisch, nella gara a squadre il ginocchio sinistro cede, lesione legamenti crociati... Nel 2012 vince nel supergigante di Crans Montana, è la vittoria n.36 ed il podio n.90, ne aggiungerà ancora uno, quello del gigante di Kranjska, un secondo posto ad una manciata di centesimi da Ligety. Poteva essere una gemma preziosa da regalare alla sua Marlies, sarà una tra le pagine più affascinanti del libro che sfoglierà con i suoi figli...
    2 | lbrtg il 12/03/2014 13.06.19
    Un fuorclasse assoluto dello sci mondiale. Semplice!
    3 | franz62 il 12/03/2014 14.04.11
    Benny...un ragioniere[:248]
    4 | leo85 il 12/03/2014 14.34.58
    Sai Carlo, quando ho visto quello che era riuscito a fare Benny sabato, ho subito pensato a te e all'articolo che avresti scritto su di lui![;)] Tra lui e Marlies...direi che l'Austria dovrebbe fargli un monumento![;)]
    5 | lbrtg il 12/03/2014 15.41.23
    leo85 ha scritto:
    Sai Carlo, quando ho visto quello che era riuscito a fare Benny sabato, ho subito pensato a te e all'articolo che avresti scritto su di lui![;)]
    Idem, con......patate![;)]
    6 | Il polivalente il 12/03/2014 22.44.14
    franz62 ha scritto:
    Benny...un ragioniere[:248]
    e basta con questi ragionieri[:D] : dopo Aamodt c'e' lui.[:D][:D]
    7 | rehirscher il 13/03/2014 11.50.45
    Un grandissimo.Nei suoi anni migliori speravo sempre che perdesse. A distanza di tempo riconosco che non è stato tra i 5 migliori di sempre ma sicuramente un grandissimo. Per entrare in quella ristretta cerchia ( vedi i vari Stenmark,Thoeni,Girardelli,Zurbriggen,Maier,Girardelli) non doveva gettare al vento coppe del mondo già vinte, mi riferisco in particolare modo alle stagione 2007 e 2009 ma anche alla 2010.



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Coppa del Gobbo Benni Raich )

      [13/05/2019] E' nata Magdalena Raich
      [10/02/2019] La Coppa del Gobbo: Aksel e Lindsey, Grazie!
      [21/01/2019] La Coppa del Gobbo - Non Esiste L'Impossibile
      [24/12/2018] La Coppa del Gobbo - La calda neve
      [21/11/2018] Schild e Raich in attesa del terzo figlio
      [14/11/2018] Coppa del Gobbo - il CSE da Courmayeur a Brunico
      [18/03/2018] La Coppa del Gobbo - Grazie Manu
      [28/02/2018] La Coppa del Gobbo - Gli eroi dietro le quinte
      [07/02/2018] La Coppa del Gobbo - Senza fiamma e braciere, 1924
      [02/02/2018] La Coppa del Gobbo - Olimpiade "dal tubo"!
      [16/01/2018] La Coppa del Gobbo - Non sarà facile!
      [02/01/2018] Coppa del Gobbo - Prima erano Cinque...
      [07/12/2017] Coppa del Gobbo - non è mai troppo tardi
      [29/11/2017] Coppa del Gobbo - Una pietra per Caillou
      [10/11/2017] Il mio ricordo di Bode Miller

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [18/07/2019] Justin Murisier può tornare sugli sci
      [18/07/2019] HBO ha prodotto un documentario su Lindsey Vonn
      [18/07/2019] Buzzi: "Punto a essere costante"
      [18/07/2019] Ispezione FIS OK a Madonna di Campiglio
      [17/07/2019] Swiss-ski,nuovo DT: Berthod e Reusser in corsa
      [17/07/2019] Slalomgigantisti e gruppo A2 allo Stelvio
      [16/07/2019] Aderlass: alleggerita posizione Hannes Reichelt
      [16/07/2019] Fisi Trentino incontra Gruppi Militari
      [16/07/2019] Ligety: "mi concentrerò sul gigante"
      [16/07/2019] Menghini commissario per Comitato AA
      [15/07/2019] Squadra C tra Stelvio (donne) e Formia (uomini)
      [14/07/2019] I programmi estivi della nazionale francese
      [14/07/2019] Julia Mancuso è diventata mamma!
      [11/07/2019] Fisi Alto Adige commissariata
      [10/07/2019] Gruppo Osservati al lavoro allo Stelvio
      [09/07/2019] FA Consulting gestirà l'immagine di Ema Buzzi
      [09/07/2019] Hanna Schnarf: "proseguirò solo se al 100%"
      [09/07/2019] Hirscher svelerà il suo futuro il 6 agosto
      [08/07/2019] Max Franz è tornato sugli sci
      [08/07/2019] Max Blardone si è sposato
      [08/07/2019] Le polivalenti allo Stelvio per 4 giorni
      [07/07/2019] Si ritira il canadese Phil Brown
      [05/07/2019] Buzzi, Fill, Casse e Marsaglia allo Stelvio
      [05/07/2019] Thomas Dressen è tornato sugli sci
      [05/07/2019] Rossel e Puyol coordineranno la Coppa Europa
      [05/07/2019] Gruppo Coppa Europa ad Amneville
      [05/07/2019] Roda: "Sestriere meritava l'opportunità della CdM"
      [03/07/2019] Comitato FVG: ecco le squadre 2019/2020
      [03/07/2019] Intervento per Ragnhild Mowinckel
      [02/07/2019] ARD: Maria Riesch lascia il posto a...Neureuther?
      [02/07/2019] Alpi Centrali: le squadre di comitato 2019/2020
      [01/07/2019] Milano:2 giorni di confronto tra i tecnici azzurri
      [28/06/2019] Nuovi ingressi nei Centro Sportivo Carabinieri
      [27/06/2019] JB Grange: "amo allenarmi e gareggiare"
      [26/06/2019] Stelvio: secondo giorno di raduno delle Azzurre
      [26/06/2019] Manuel Feller sarà papà

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti