separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
giovedì 18 luglio 2019 - ore 00.29 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

La Coppa del Gobbo - Cotelli disse:"Farai discesa"

Clicca sulla foto per ingrandire
Gobbo C.
Gobbo C.
commenti 3 Commenti icona rss
L'estate della Valtournenche ha portato anche quest'anno, all'ombra della Gran Becca, alcuni grandi nomi dello sci nell'ambito della giornata inaugurale del Cervino Cine Mountain. Sulle nevi di Plateau Rosa, ieri come oggi, il fascino della velocità ha trovato sempre ampi spazi per esaltare doti e sfide, sin dai tempi del celeberrimo Kilometro Lanciato, ed è stato facile per Luca Bich ed i suoi collaboratori allestire una simpatica serata nel Cinema delle Guide per respirare atmosfere e ricordi, cartoline del passato di grande bellezza!
Sul palcoscenico c'erano Herbert Plank, Mauro Cornaz, Antoine Deneriaz e Kristian Ghedina. Era prevista la presenza anche di Luc Alphand ma Lucho, sempre impegnato nell'inseguire i sogni di Ulisse, ha mandato il suo saluto da Long Beach, dove sta per iniziare una corsa transoceanica in barca! Mitico! La tradizionale riservatezza di Herbert Plank si è dissolta nel calore di un gruppo che ha riletto i momenti più esaltanti di ognuno: "Ogni volta che socchiudo gli occhi e mi rivedo sul podio olimpico riprovo le stesse emozioni di allora, una felicità che ancor oggi mi riscalda..." Così Herbert Plank, bronzo in discesa ad Innsbruck nel 1976, l'ultima medaglia olimpica in discesa vinta da un azzurro "Sarebbe bello se mio figlio Andy riuscisse a fare meglio di me. Chissà." I primi punti in CdM Plank li ottenne in gigante con un eccellente decimo posto: "io ero un gigantista, mi piaceva molto, ma in squadra ce n'erano già tanti e Cotelli mi disse 'Tu caro Plank farai la discesa'...e così fu! Devo ammettere che non mi è poi andata male!" Primo italiano a vincere in Valgardena "Che bella pista allora...si sbatteva da matti!"
Mauro Cornaz è stato atleta di Coppa del Mondo ma soprattutto tecnico ed allenatore, 4 anni con gli azzurri e 12 per la Francia, con la quale ha vinto due medaglie d'oro olimpiche, nel '98 a Nagano con Jean Luc Cretier e nel 2006 a Torino con Deneriaz. "Sono molto legato ad Antoine perchè questo successo lo abbiamo costruito e rincorso assieme. Dopo le prime prove lo provocai dicendogli che la parte iniziale proprio non gli si addiceva e avrebbe dovuto fare bene nei tratti successivi se avesse voluto vincere!" Così Deneriaz: "Un anno prima, in pieno infortunio al ginocchio, dissi a Mauro che avrei vinto l'oro a Torino e quella provocazione fu geniale...anche se la compresi solo più tardi! Una medaglia d'oro olimpica ti cambia la vita, dentro e fuori, solo chi ha provato può capirmi..." continua il transalpino. E qualcuno gli fa eco: "Già, io ce l'ho sempre messa tutta ma non ci sono riuscito. Mi sarebbe bastato anche solo salire sul podio. Neppure la coppa di discesa sono riuscito a vincere, ogni volta preceduto da Alphand!" Caro e simpatico Kristian Ghedina, sempre con il sorriso e la battuta pronta, disponibile con tutti ed onesto nel ripercorrere le tappe di una vita sugli sci durata più di dieci anni. Logico tornare sulla spaccata di Kitz: "...mio cugino mi aveva provocato dicendomi 'gnanca bon...gnanca omo...' così quasi senza accorgermene ho fatto un gesto che mi accompagnerà sempre." Non ci sono immagini invece della capriola fatta successivamente, sempre a Kitz, sulla Trappola per topi! Interviene Mauro Cornaz per ricordare come Ghedina, spalleggiato da Fattori, avesse provocato a Valloire un bravo sciatore tedesco nel tentativo di un salto freestyle...conclusosi malamente per l'incauto germanico! Deneriaz ricorda poi la brutta caduta di Are quando si infilò sotto le reti, perdendo nel forte impatto casco e conoscenza: "Furono istanti difficili e da allora cominciai a provare paura per la velocità. L'anno successivo iniziai a Lake Louise ma a Beaver Creek, dopo una sola discesa, mi avvicinai a Mauro e gli dissi che per me era finita, non sarei più sceso con un pettorale!"
(seconda parte)

(martedì 14 agosto 2012)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • sabato 6 aprile 2019

    Galà della Neve Gazzetta: premitati Paris e Goggia

    domenica 3 marzo 2019

    Le 14 vittorie di Dominik Paris in coppa

    domenica 10 febbraio 2019

    La Coppa del Gobbo: Aksel e Lindsey, Grazie!

  • lunedì 21 gennaio 2019

    La Coppa del Gobbo - Non Esiste L'Impossibile

    lunedì 24 dicembre 2018

    La Coppa del Gobbo - La calda neve

    mercoledì 14 novembre 2018

    Coppa del Gobbo - il CSE da Courmayeur a Brunico

  • venerdì 24 agosto 2018

    Premio Vitalini a Forte dei Marmi l'8 settembre

    sabato 31 marzo 2018

    Kristian Ghedina testimonial di Blizzard e Tecnica

    domenica 18 marzo 2018

    La Coppa del Gobbo - Grazie Manu


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Admin il 14/08/2012 14.59.09
    (continua - seconda parte) Ghedina si è soffermato brevemente anche sulla sua collaborazione con Kostelic e ha detto come alcuni dettagli tecnici importanti siano già stati esaminati e messi a punto proprio sulle nevi di Cervinia. La serata è stata arricchita da immagini affascinanti, messe a disposizione dalla sede regionale della Rai, a cominciare da quelle in bianco e nero di Zeno Colò - che a Cervinia fissò limiti vertiginosi nel KL, a quelle memorabili di Wengen con il successo di Plank su di una pista dove le protezioni erano ancora poche balle di paglia, sino al parallelo gardenese di Ghedina con il "capriolo"! A Cervinia, con Deneriaz, c'era la moglie Claudia Riegler (brava slalomista neozelandese, quattro vittorie in Coppa e quarta ai mondiali di Sierra Nevada) e due vispi maschietti. Toni Sailer era venuto alcuni anni fa e con la presenza di Deneriaz gli organizzatori del Breuil possono vantarsi di aver ospitato entrambi i vincitori delle gare olimpiche di discesa effettuate in Italia, Cortina 1956 e Torino 2006. Una bella soddisfazione! Il giorno successivo, nella piazzetta di Cervinia, tradizionale cerimonia dell'Orma, con tutti i discesisti impegnati nel lasciare l'impronta dei piedi su di un calco che, presto, assieme a tutti quelli della Valanga Azzurra e Rosa, saranno collocati nella via centrale del paese. E' stata una simpatica occasione per parlare di sci, di tempi che furono e anche di futuro: Mauro Cornaz che ha sempre un certo progetto nel cassetto e "...non è detto che non riceva una telefonata" Per l'anno prossimo il progetto è prestigioso...vietato parlarne!
    2 | lbrtg il 14/08/2012 20.27.25
    Caro Carlo. Avevo inserito sul post creato da me, su una bella intervista fatta al Ghedo, l'articolo sulla serta, pubblicato dal sito Montagna.tv, auspicando un tuo intervento in proposito, visto che ne eri il "moderatore". Ed eccoti, puntuale come sempre! Anche in Estate![;)]
    3 | leo85 il 16/08/2012 10.01.15
    Che bello viaggiare nel tempo e nei ricordi insieme a te, Carlo [;)]



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Coppa del Gobbo Valtournenche Herbert Plank Mauro Cornaz Antoine Deneriaz Kristian Ghedina )

      [06/04/2019] Galà della Neve Gazzetta: premitati Paris e Goggia
      [03/03/2019] Le 14 vittorie di Dominik Paris in coppa
      [10/02/2019] La Coppa del Gobbo: Aksel e Lindsey, Grazie!
      [21/01/2019] La Coppa del Gobbo - Non Esiste L'Impossibile
      [24/12/2018] La Coppa del Gobbo - La calda neve
      [14/11/2018] Coppa del Gobbo - il CSE da Courmayeur a Brunico
      [24/08/2018] Premio Vitalini a Forte dei Marmi l'8 settembre
      [31/03/2018] Kristian Ghedina testimonial di Blizzard e Tecnica
      [18/03/2018] La Coppa del Gobbo - Grazie Manu
      [28/02/2018] La Coppa del Gobbo - Gli eroi dietro le quinte
      [07/02/2018] La Coppa del Gobbo - Senza fiamma e braciere, 1924
      [02/02/2018] La Coppa del Gobbo - Olimpiade "dal tubo"!
      [16/01/2018] La Coppa del Gobbo - Non sarà facile!
      [02/01/2018] Coppa del Gobbo - Prima erano Cinque...
      [07/12/2017] Coppa del Gobbo - non è mai troppo tardi

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [17/07/2019] Swiss-ski,nuovo DT: Berthod e Reusser in corsa
      [17/07/2019] Slalomgigantisti e gruppo A2 allo Stelvio
      [16/07/2019] Aderlass: alleggerita posizione Hannes Reichelt
      [16/07/2019] Fisi Trentino incontra Gruppi Militari
      [16/07/2019] Ligety: "mi concentrerò sul gigante"
      [16/07/2019] Menghini commissario per Comitato AA
      [15/07/2019] Squadra C tra Stelvio (donne) e Formia (uomini)
      [14/07/2019] I programmi estivi della nazionale francese
      [14/07/2019] Julia Mancuso è diventata mamma!
      [11/07/2019] Fisi Alto Adige commissariata
      [10/07/2019] Gruppo Osservati al lavoro allo Stelvio
      [09/07/2019] FA Consulting gestirà l'immagine di Ema Buzzi
      [09/07/2019] Hanna Schnarf: "proseguirò solo se al 100%"
      [09/07/2019] Hirscher svelerà il suo futuro il 6 agosto
      [08/07/2019] Max Franz è tornato sugli sci
      [08/07/2019] Max Blardone si è sposato
      [08/07/2019] Le polivalenti allo Stelvio per 4 giorni
      [07/07/2019] Si ritira il canadese Phil Brown
      [05/07/2019] Buzzi, Fill, Casse e Marsaglia allo Stelvio
      [05/07/2019] Thomas Dressen è tornato sugli sci
      [05/07/2019] Rossel e Puyol coordineranno la Coppa Europa
      [05/07/2019] Gruppo Coppa Europa ad Amneville
      [05/07/2019] Roda: "Sestriere meritava l'opportunità della CdM"
      [03/07/2019] Comitato FVG: ecco le squadre 2019/2020
      [03/07/2019] Intervento per Ragnhild Mowinckel
      [02/07/2019] ARD: Maria Riesch lascia il posto a...Neureuther?
      [02/07/2019] Alpi Centrali: le squadre di comitato 2019/2020
      [01/07/2019] Milano:2 giorni di confronto tra i tecnici azzurri
      [28/06/2019] Nuovi ingressi nei Centro Sportivo Carabinieri
      [27/06/2019] JB Grange: "amo allenarmi e gareggiare"
      [26/06/2019] Stelvio: secondo giorno di raduno delle Azzurre
      [26/06/2019] Manuel Feller sarà papà
      [26/06/2019] Emanuele Buzzi è tornato sugli sci
      [25/06/2019] Il DT Cattin lascia Swiss-ski
      [25/06/2019] Roda:"Occasione per rilanciare gli sport invernali
      [24/06/2019] Goggia: "2026, per me forse l'ultima Olimpiade".

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti