separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
mercoledì 20 novembre 2019 - ore 19.59 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Puelacher: "il calendario è troppo fitto"

Clicca sulla foto per ingrandire
Puelacher A.
Foto: APA
Puelacher A.
commenti 9 Commenti icona rss

Nei giorni scorsi si è svolto all'Europark di Vienna il classico show di presentazione delle nazionali austriache delle varie discipline invernali.

La federsci ha pubblicato una intervista al DT dello sci alpino maschile Andreas Puelacher, alla vigilia di una stagione per ovvi motivi particolare, la prima senza Marcel Hirscher.

Il campionissimo austriaco era il punto di riferimento di tutta la squadra, in particolare in ottica discipline tecniche, Coppa del Mondo generale e quindi Coppa per nazioni, visto che negli ultimi 5 anni 44 delle 64 vittorie austriache sono arrivate da lui.

Secondo Puelacher i principali candidati alla Sfera di Cristallo saranno Alexis Pinturault e Henrik Kristoffersen, con qualche possibile sorpresa, considerando la pressione che avranno i due big, e indica il nome dell'elvetico Marco Odermatt.

"Il ritiro di Marcel brucia - spiega Puelacher - ma abbiamo una squadra forte, non vedo l'ora che cominci la stagione. Non voglio fare nomi su chi possa seguire le orme di Marcel, abbiamo buoni atleti, vedremo che riuscirà a lottare per una coppa."

Per il DT i suoi uomini possono lottare per le vittorie, i podi e anche le coppe in ogni disciplina, ma sicuramente l'obiettivo più concreto è una coppa nelle discipline veloci, guidate da Sepp Brunner.

A febbraio ci sarà il Test Event olimpico, in Cina, e i velocisti austriaci cercheranno di anticipare il più possibile la trasferta per potersi meglio adattare alla neve e alle condizioni locali.

Puelacher ha poi criticato duramente il calendario attuale: troppe gare, troppi impegni, troppo difficile per gli atleti provare ad essere competitivi in tre o addirittura quattro discipline, perchè il programma di gare è troppo serrato e non permette di allenarsi, di recuperare dallo stress degli spostamenti e di riposarsi correttamente.

Per l'opening di Soelden il DT mette le mani avanti: i suoi uomini hanno numeri di partenza da migliorare - in effetti il primo è Feller 13/o in WCSL, il secondo Schwarz 25/o e reduce da un infortunio - ma è convinto che la squadra crescerà nella seconda parte di stagione.


(martedì 15 ottobre 2019)

Argomenti:


@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • martedì 12 novembre 2019

    Liensberger torna ad allenarsi con le compagne

    venerdì 8 novembre 2019

    Il caso Liensberger non è ancora risolto

    mercoledì 23 ottobre 2019

    Caso Liensberger: deve rinunciare a Soelden

  • venerdì 18 ottobre 2019

    Gli Austriaci per Soelden

    martedì 15 ottobre 2019

    Puelacher: "il calendario è troppo fitto"

    lunedì 14 ottobre 2019

    Caso Liensberger: Katharina torna in Rossignol

  • mercoledì 31 luglio 2019

    Il programma di lavoro degli Austriaci

    giovedì 25 aprile 2019

    OESV: rivoluzione ai vertici dello sci alpino

    venerdì 12 aprile 2019

    Hans Pum lascia OESV dopo oltre 40 anni


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Liggg il 15/10/2019 20.59.06
    L'annoso problema del calendario non si risolverà mai finché non si cambia approccio. Condivido le parole di Puelacher e ritengo anche che una parte dei (troppi) infortuni sia dovuta a ciò. Se invece di concentrare tutta la CdM nel periodo con più "appeal turistico", nelle località con più "richiamo", sballottolando gli atleti di qua e di là, e obbedendo rigidamente ai dettami del palinsesto tv, si cercasse un approccio più a misura d'atleta-uomo, sono sicuro che si risolverebbero molti problemi e lo spettacolo ne guadagnerebbe...
    2 | giovannino1963 il 16/10/2019 15.22.41
    Si ma già la stagione è corta se elimini qualche week-end cosa rimane?Cosa dovrebbero dire gli atleti di altri sport che gareggiano tutto l'anno o quasi?
    3 | Katunga il 16/10/2019 20.48.24
    Diciamo però che gli altri sport non hanno trasferte in auto su e giù per le montagne. Si potrebbe con il cominciare ad eliminare le night races di metà settimana e disputarle nel weekend sempre di sera. Campiglio, Schladming farebbero comunque il pieno
    4 | Liggg il 16/10/2019 21.21.11
    Nono, io sarei addirittura per ampliarla. In fondo anche nel ciclismo la stagione inizia con il Tour Down Under in Australia...per non parlare della possibilità di fare alcune gare indoor o di Aprile... Ma soprattutto ottimizzerei gli spostamenti: perché in 10 giorni parti da Hinterstoder, vai a Kvitfjell e poi torni a Kranjska Gora?! Peraltro gliene fregasse qualcosa ai norvegesi dello sci alpino... se per sbaglio dovesse nascere un polivalente, si rompe subito...
    5 | Paratici il 17/10/2019 12.31.05
    Niente gare infrasettimanali... al massimo qualche venerdì o lunedì di recupero... e le finali.... e calendario dilatato.... coinvolgendo a turno Sud America australia o nuova zelanda
    6 | jos235 il 17/10/2019 22.32.10
    Negli sport dove si gareggia tutto l'anno c'è il professionismo (con i suoi pregi e difetti) ed è lo stesso concetto anacronistico di "Coppa del Mondo" ad essere stato oramai superato e abbandonato da tempo (vedi tennis e ciclismo). Se si volesse seguire questo esempio, si parlerebbe di una classifica unificata con una serie di gare "maggiori" (le Grandi Classiche dello sci) paragonabili ai masters 1000 del tennis e poi una serie di gare di importanza decrescente con punteggi assegnati in base alla loro importanza e con tante località (e nazioni) coinvolte. Più di un appuntamento in ogni fine settimana in giro per il mondo e gli atleti che, in base alla loro classifica, sceglierebbero come gestirsi e dove gareggiare, affrontando gare sempre più importanti via via che la loro classifica migliora. C'è solo un problema piccolo piccolo: nel tennis o nel ciclismo anche appuntamenti di media/scarsa importanza (vedi ad es. un ATP 250) possono garantirsi un seguito di pubblico ed una copertura televisiva (perchè comunque vengono seguiti). Nello sci, tutto ciò non accade, e nessuno si prenderebbe l'onere di organizzare una gara con preparazione della pista al top (che significa chiudere le piste al pubblico una settimana), riprese tv decenti (che significa diverse telecamere lungo il tracciato) ed un montepremi adeguato (nel senso di tanti soldini per i primi classificati) se non gli viene garantito di avere al via i migliori al Mondo.
    7 | qrier il 18/10/2019 16.11.12
    Togliere combinate, paralleli e team event. 18 gare veloci e 18 gare tecniche. Se si vuole fare una classifica che premi maggiormente la polivalenza si potrebbe ad esempio pensare di sommare ai fini della classifica generale i migliori 6 risultati di ognuna delle 4 discipline, mentre ai fini della classifica di specialità lascerei che contino tutti i risultati.
    8 | qrier il 18/10/2019 16.31.23
    Prendendo i soli 6 migliori risultati delle 4 discipline principali lo scorso anno la classifica di coppa del mondo sarebbe stata questa: 1) Hirscher 1080 2) Paris 914 3) Kristoffersen 822 4) Pinturault 756 5) Kriechmayr 656 6) Feuz 642 Attualmente quasi tutti i primi della classifica di coppa hanno 2 discipline, solo Pinturault ha una terza. Però con calendario snellito dalle combinate, paralleli e team event qualcuno avrebbe probabilmente provato a migliorarsi in una terza disciplina.
    9 | qrier il 18/10/2019 16.44.51
    Tra le donne la situazione sarebbe stata: 1) Shiffrin 1549 2) Vlhova 946 3) Rebensburg 814 4) Schmidhofer 705 5) Holdener 693 6) Brignone 651 7) Mowinckel 606 Tra di loro ci sono diverse atlete che disputano con profitto almeno 3 discipline.



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Andreas Puelacher OESV )

      [12/11/2019] Liensberger torna ad allenarsi con le compagne
      [08/11/2019] Il caso Liensberger non è ancora risolto
      [23/10/2019] Caso Liensberger: deve rinunciare a Soelden
      [18/10/2019] Gli Austriaci per Soelden
      [15/10/2019] Puelacher: "il calendario è troppo fitto"
      [14/10/2019] Caso Liensberger: Katharina torna in Rossignol
      [31/07/2019] Il programma di lavoro degli Austriaci
      [25/04/2019] OESV: rivoluzione ai vertici dello sci alpino
      [12/04/2019] Hans Pum lascia OESV dopo oltre 40 anni
      [05/04/2019] L'Austria chiude con il coach Slivnik
      [09/10/2018] Puelacher:"No alla riduzione delle quote nazionali
      [28/06/2018] Hirscher e Veith premiati al congresso OESV
      [20/06/2018] Alster nuovo coach delle velociste austriache
      [30/10/2017] Schroecksnadel detta gli obiettivi per l'Austria
      [26/10/2017] I 9+9 Austriaci per Soelden

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [20/11/2019] Matteo Marsaglia e Melesi si infortunano a Copper
      [20/11/2019] Guadagnini: "in SL è stato fatto uno step avanti"
      [20/11/2019] Tanti Azzurri a Copper.Inner ancora in dubbio
      [20/11/2019] Gruppo Coppa Europa maschile verso Trysil
      [19/11/2019] Gigantisti al lavoro a Livigno,torna Ballerin
      [19/11/2019] Stagione finita per Charlotta Saefvenberg
      [19/11/2019] Cortina 2021:i 50 anni di Ghedina e un nuovo salto
      [19/11/2019] Slalomisti azzurri approdano a Levi
      [18/11/2019] Serio infortunio per Nicole Good
      [18/11/2019] Cornelia Huetter torna sulla neve
      [18/11/2019] Michelle Gisin presenta il libro del suo oro
      [17/11/2019] Innerhofer sempre più vicino al rientro
      [17/11/2019] Semaforo verde FIS per Lake Louise
      [16/11/2019] Elena Curtoni e le sorelle Delago verso Copper
      [16/11/2019] Francesi e Svizzeri per Levi
      [16/11/2019] Operazione riuscita per Elena Fanchini
      [14/11/2019] Luce verde per la tappa di Levi
      [13/11/2019] Le 6 Azzurre per Levi, dentro Gulli
      [12/11/2019] Liensberger torna ad allenarsi con le compagne
      [12/11/2019] Casa Bode Miller si allarga: nati i due gemellini
      [12/11/2019] Solda: cancellate per maltempo le gare Fis
      [12/11/2019] Marco Schwarz ritorna in gara a Levi
      [12/11/2019] La Aloch pronta ai nastri di partenza
      [12/11/2019] I nove slalomisti azzurri per Levi
      [11/11/2019] Zinal: allenamento per 7 slalomiste
      [11/11/2019] Manuel Feller è diventato papà
      [11/11/2019] Azzurre verso gli Usa, Schnarf resta a casa
      [11/11/2019] Brignone: "A Lake Louise solo superG".
      [10/11/2019] GP Italia 2019/2020: regole e calendari
      [10/11/2019] Solda: stage per Osservati centro-sud
      [08/11/2019] Il caso Liensberger non è ancora risolto
      [08/11/2019] Manuel Osborne-Paradis tornerà nel 2020/2021
      [07/11/2019] Sofia Goggia illesa dopo un tamponamento
      [06/11/2019] Niente Killington per Alice Robinson
      [06/11/2019] Milano-Cortina 2026: il CEO sarà Novari
      [06/11/2019] Sabato i velocisti voleranno verso il Nord America

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti