separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
giovedì 14 novembre 2019 - ore 10.23 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Isere: Hirscher trionfa, Tonetti 8/o

Clicca sulla foto per ingrandire
Foto: instagram/rikitonetti
Vai al profilo di Tonetti R.
commenti 9 Commenti icona rss

Dopo una prima manche nettamente dominata, Marcel Hirscher era più che favorito per la vittoria nel secondo gigante stagionale in Val d'Isere, e l'austriaco non ha disatteso chiudendo in 1:42.99, precedendo di +1.18 il norvegese Henrik Kristoffersen, bravo a recuperare due posizioni e rimanere vicino  - almeno come posizioni - al suo eterno rivale.
Hirscher fa cifra tonda arrivando a quota 60 successi in Coppa del Mondo.

Terzo gradino del podio per Matt Olsson staccato di +1.31, seguono poi Alexis Pinturault, Loic Meillard 5/o, Tommy Ford 6/o, Marco Odermatt 7/o, bravo a tornare vicino ai migliori con il pettorale n.32.

All'ottavo posto il primo e migliore degli azzurri Riccardo Tonetti: splendida seconda manche del bolzanino che grazie al miglior crono risale otto posizioni e chiude a +1.79 da Hirscher, conquistando il suo miglior risultato in gigante.
"Sono contentissimo della seconda manche - racconta alla FISI -, nella prima parte non ho interpretato bene il tracciato e mi dispiace parecchio. Dopo l'ottavo di Beaver Creek, ancora un ottavo posto a Val d'Isère dove non mi sono mai trovato tanto bene. L'obiettivo è quello di essere costantemente nei primi dieci, le prime due gare sono andate bene, adesso cercheremo di progredire ulteriormente per arrivare nelle zone altissime della classifica, dove ci sono i primi tre che sono veramente forti".

Male gli altri azzurri: si qualificano solo Luca De Aliprandini 16/o e Manfred Moelgg 17/o, mentre Nani, Borsotti, Giulio Bosca, Alex Hofer e Maurberger non corrono la seconda manche.

Gran rimonta anche per il canadese Read che chiude 12/o scalando 15 posizioni, mentre il vincitore di Beaver Creek Stefan Luitz chiude in ultima posizioni a 6 secondi da Hirscher a causa di un grave errore nelle prime porte, ma già nella prima manche sembrava aver accusato l'inchiesta in atto su di lui per uso non autorizzato di ossigeno proprio nella gara americana.

Prossimo appuntamento con le porte larghe è domenica prossima con la Gran Risa in Alta Badia.

 


(sabato 8 dicembre 2018)





Val d Isere | Slalom Gigante | 08.12.2018 - 10.00

4. Alexis Pinturault (FRA) +1.46s
5. Loic Meillard (SUI) +1.54s
6. Tommy Ford (USA) +1.69s
7. Marco Odermatt (SUI) +1.72s
8. Riccardo Tonetti (ITA) +1.79s
9. Zan Kranjec (SLO) +2.10s
10. Mathieu Faivre (FRA) +2.16s
11. Manuel Feller (AUT) +2.22s
12. Erik Read (CAN) +2.49s
13. Filip Zubcic (CRO) +2.56s
14. Victor Muffat Jeandet (FRA) +2.58s
15. Alexander Schmid (GER) +2.59s
16. Luca De Aliprandini (ITA) +2.64s
17. Manfred Moelgg (ITA) +2.65s
18. Thomas Fanara (FRA) +2.70s
19. Leif Kristian Haugen (NOR) +2.74s
20. Philipp Schoerghofer (AUT) +2.77s
21. Felix Neureuther (GER) +2.84s
22. Fritz Dopfer (GER) +2.85s
23. Gino Caviezel (SUI) +2.90s
23. Roland Leitinger (AUT) +2.90s
25. Ted Ligety (USA) +2.94s
26. Lucas Braathen (NOR) +3.15s
27. Elia Zurbriggen (SUI) +3.25s
28. Sam Maes (BEL) +3.32s
29. Adam Zampa (SVK) +3.35s
30. Stefan Luitz (GER) +6.33s

@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • lunedì 4 novembre 2019

    Slalomgigantisti in Val Senales

    domenica 27 ottobre 2019

    Francia sugli scudi, gigante a Pinturault

    domenica 27 ottobre 2019

    Pinturault comanda gigante, azzurri lontani

  • sabato 26 ottobre 2019

    Soelden: i gigantisti azzurri pronti ad attaccare

    sabato 26 ottobre 2019

    Robinson l'antiShiffrin vince gigante Soelden

    sabato 26 ottobre 2019

    Shiffrin-Robinson fanno il vuoto, 3/a Brignone

  • mercoledì 23 ottobre 2019

    Kristoffersen rinnova con Rossignol fino al 2022

    mercoledì 23 ottobre 2019

    I 15 Norvegesi per Soelden

    martedì 22 ottobre 2019

    Hirscher candidato sportivo dell'anno in Austria


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | fabio farg team il 09/12/2018 4.06.24
    Hirscher avvantaggiato dal fatto che partendo col n°1 con una pista che quando nevica son problemi,per chi scende dopo.Ricordiamo che Hirscher ha fatto il 7° tempo in 2a manche.Il podio bel podio,poi Pinturault sarà l'aria di casa,pare che abbia fatto una gara secondo i suoi standard.Mi aspettavo meglio da Kranjec.
    2 | Fairyking il 09/12/2018 20.00.33
    Vabbeh che ogni opinione è valida e rispettabile ma giusto per capire: Hirscher avrebbe avuto un vantaggio a scendere con il numero uno e ulteriore nota di demerito SOLO 7° tempo di manche scendendo per 30°? :) Ora con pista non dura e nevicata in corso spesso scendere con il numero uno NON è un vantaggio perchè al limite c'è la linea ideale meno scorrevole...quanto al 7° tempo di manche è altamente probabile che dopo aver tirato per due terzi del secondo percorso (ed avendo raggiunto 1,4 secondi di vantaggio su HK he ne aveva 1.2 dopo la prima) abbia leggermente mollato un pochetto. No dico uno che ha vinto 29 GS con tutti i pettorali possibili e che dimostra spesso di vincere e con il miglior tempo anche su pista rovinata mi sembra "LEGGERISSIMAMENTE INGENEROSO" dire che abbia avuto questo supposto vantaggio. Boh, non so come deve ancora dimostrare di essere il piu' grande gigantista della storia assieme ad Ingo Stenmark. [:)][:D]
    3 | TEX il 10/12/2018 0.18.32
    fabio farg team ha scritto:
    Hirscher avvantaggiato dal fatto che partendo col n°1 con una pista che quando nevica son problemi,per chi scende dopo.
    Il #2 ha preso 1"30, il #3 ha preso 1"20. Il #1 è stato fermo 5 minuti in partenza mentre in pista nevicava. Ma di che stiamo ancora a parlare ?
    4 | Mikko il 10/12/2018 0.31.58
    Fairyking ha scritto:
    Ora con pista non dura e nevicata in corso spesso scendere con il numero uno NON è un vantaggio perchè al limite c'è la linea ideale meno scorrevole...quanto al 7° tempo di manche è altamente probabile che dopo aver tirato per due terzi del secondo percorso (ed avendo raggiunto 1,4 secondi di vantaggio su HK he ne aveva 1.2 dopo la prima) abbia leggermente mollato un pochetto.
    Avevo voglia di scrivere sul commento sopra ma la pigrizia mi ha vinto [:D]. Pertanto non posso che riportare e sottoscrivere il "quotato". Mettiamoci d'accordo: ho sempre sentito che quando nevica i primi numeri non sono favoriti perchè la miglior linea non può essere perfettamente sgombra. O almeno il mio opinion leader Von Kirche lo ha sempre sostenuto fino a ieri... Ma si vede che per MH la musica cambia... Per quanto riguarda i distacchi dei pettorali 2 e 3 è già stato detto quello che serve... Aggiungerei solo: BAH!!![}:)]
    5 | balineuve il 10/12/2018 9.53.13
    TEX ha scritto:
    fabio farg team ha scritto:
    Hirscher avvantaggiato dal fatto che partendo col n°1 con una pista che quando nevica son problemi,per chi scende dopo.
    Il #2 ha preso 1"30, il #3 ha preso 1"20. Il #1 è stato fermo 5 minuti in partenza mentre in pista nevicava. Ma di che stiamo ancora a parlare ?
    Di quello che le prendeva sempre ..... e adesso solo grazie al ritorno a R30 le sta restituendo con gli interessi .... [;)]
    6 | balineuve il 10/12/2018 9.56.13
    Comunque tanto di cappello a Marcellino che finalmente ha raggiunto la maturità agonistica e senza gli R35 avrebbe vinto almeno 10 GS in più .... Il paradosso è che quello che si è lamentato di più degli R35 (Ligety) è quello che ne ha beneficiato maggiormente ...
    7 | TEX il 10/12/2018 10.05.22
    balineuve ha scritto:
    TEX ha scritto:
    fabio farg team ha scritto:
    Hirscher avvantaggiato dal fatto che partendo col n°1 con una pista che quando nevica son problemi,per chi scende dopo.
    Il #2 ha preso 1"30, il #3 ha preso 1"20. Il #1 è stato fermo 5 minuti in partenza mentre in pista nevicava. Ma di che stiamo ancora a parlare ?
    Di quello che le prendeva sempre ..... e adesso solo grazie al ritorno a R30 le sta restituendo con gli interessi .... [;)]
    Buahahaahahhhahhhh...scusa , sto rotolando [:246][:245][:261][:261]
    8 | Katunga il 10/12/2018 12.33.05
    fabio farg team ha scritto:
    Hirscher ha fatto il 7° tempo in 2a manche.
    Nella seconda manche aveva il miglior tempo fino all0'ultimo intermedio, e con un notevole vantaggio. Poi che controlli o che faccia un errore che gli costi velocità ci può anche stare Pista: con nevicata in corso il pettorale N.1 è il più svantaggiato. Più neve in pista = pista più lenta, più neve sui teli = più neve che ti sbatte in faccia. Il N.1 fa sempre un po' da apripista
    9 | Fairyking il 10/12/2018 19.02.22
    Mikko ha scritto:
    Fairyking ha scritto:
    Ora con pista non dura e nevicata in corso spesso scendere con il numero uno NON è un vantaggio perchè al limite c'è la linea ideale meno scorrevole...quanto al 7° tempo di manche è altamente probabile che dopo aver tirato per due terzi del secondo percorso (ed avendo raggiunto 1,4 secondi di vantaggio su HK he ne aveva 1.2 dopo la prima) abbia leggermente mollato un pochetto.
    Avevo voglia di scrivere sul commento sopra ma la pigrizia mi ha vinto [:D]. Pertanto non posso che riportare e sottoscrivere il "quotato". Mettiamoci d'accordo: ho sempre sentito che quando nevica i primi numeri non sono favoriti perchè la miglior linea non può essere perfettamente sgombra. O almeno il mio opinion leader Von Kirche lo ha sempre sostenuto fino a ieri... Ma si vede che per MH la musica cambia... Per quanto riguarda i distacchi dei pettorali 2 e 3 è già stato detto quello che serve... Aggiungerei solo: BAH!!![}:)]



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Coppa del Mondo Val Isere Marcel Hirscher Henrik Kristoffersen Matts Olsson Riccardo Tonetti )

      [04/11/2019] Slalomgigantisti in Val Senales
      [27/10/2019] Francia sugli scudi, gigante a Pinturault
      [27/10/2019] Pinturault comanda gigante, azzurri lontani
      [26/10/2019] Soelden: i gigantisti azzurri pronti ad attaccare
      [26/10/2019] Robinson l'antiShiffrin vince gigante Soelden
      [26/10/2019] Shiffrin-Robinson fanno il vuoto, 3/a Brignone
      [23/10/2019] Kristoffersen rinnova con Rossignol fino al 2022
      [23/10/2019] I 15 Norvegesi per Soelden
      [22/10/2019] Hirscher candidato sportivo dell'anno in Austria
      [21/10/2019] Gli Svedesi per Soelden
      [15/10/2019] Kristoffersen: "finalmente ho un team personale"
      [10/10/2019] Atomic Media Day con Shiffrin, Goggia e...Hirscher
      [09/10/2019] Azzurri in sessione di allenamento in Senales
      [04/10/2019] Saas Fee: gigantisti verso Soelden
      [03/10/2019] Val Senales:il 9 ottobre Media Day con gli Azzurri

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [13/11/2019] Le 6 Azzurre per Levi, dentro Gulli
      [12/11/2019] Liensberger torna ad allenarsi con le compagne
      [12/11/2019] Casa Bode Miller si allarga: nati i due gemellini
      [12/11/2019] Solda: cancellate per maltempo le gare Fis
      [12/11/2019] Marco Schwarz ritorna in gara a Levi
      [12/11/2019] La Aloch pronta ai nastri di partenza
      [12/11/2019] I nove slalomisti azzurri per Levi
      [11/11/2019] Zinal: allenamento per 7 slalomiste
      [11/11/2019] Manuel Feller è diventato papà
      [11/11/2019] Azzurre verso gli Usa, Schnarf resta a casa
      [11/11/2019] Brignone: "A Lake Louise solo superG".
      [10/11/2019] GP Italia 2019/2020: regole e calendari
      [10/11/2019] Solda: stage per Osservati centro-sud
      [08/11/2019] Il caso Liensberger non è ancora risolto
      [08/11/2019] Manuel Osborne-Paradis tornerà nel 2020/2021
      [07/11/2019] Sofia Goggia illesa dopo un tamponamento
      [06/11/2019] Niente Killington per Alice Robinson
      [06/11/2019] Milano-Cortina 2026: il CEO sarà Novari
      [06/11/2019] Sabato i velocisti voleranno verso il Nord America
      [06/11/2019] A Lake Louise latita la neve, Copper ok
      [05/11/2019] Mario Cotelli non c'è più,se ne è andato a 76 anni
      [05/11/2019] Slalomiste e polivalenti in Val Senales
      [04/11/2019] Esce oggi in Norvegia la biografia di Svindal
      [04/11/2019] Slalomgigantisti in Val Senales
      [04/11/2019] Erik Guay entra nel board di Alpine Canada
      [04/11/2019] Paris cittadino onorario di Bormio
      [02/11/2019] La Coppa del Gobbo - Cala il Sipario
      [01/11/2019] Le slalomiste per Levi e Killington
      [01/11/2019] Dorothea Wierer atleta Fisi dell'anno 2019
      [01/11/2019] Corty, la mascotte di Cortina 2021
      [01/11/2019] Innerhofer in dubbio in gare Nord America
      [01/11/2019] Clement Noel torna sugli sci
      [01/11/2019] La Svizzera mette pressione all'Austria
      [01/11/2019] Le 4 candidate per il parallelo di novembre 2020
      [31/10/2019] Marcel Hirscher Sportivo dell'anno in Austria
      [31/10/2019] Vialattea firma il logo 100 anni Fisi

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti