separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
martedì 2 giugno 2020 - ore 12.53 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Val Gardena 2020: discesa in due manche

Clicca sulla foto per ingrandire
Val Gardena
Foto: Fisi/Pentaphoto
Val Gardena
commenti 15 Commenti icona rss

Uno degli argomenti più importanti, sempre discussi nei Congressi FIS, è il calendario di "lungo termine" per lo sci alpino, ovvero la bozza di calendario per le stagioni successive alla prossima.

Come già analizzato, la combinata è destinata a sparire dalla stagione 2020/2021, favorendo l'aumento del numero dei paralleli.
Non solo: analizzando il calendario saltano all'occhio nel calendario femminile le due discese di Lake Louise per il 4 e 5 dicembre, classicissime di quel circuito, ma con la nota che quella del 4 si svolgerà in due manche.
Discorso analogo per gli uomini: in Val Gardena non ci sarà superg e discesa come consueto, ma due discese il 18 e 19 dicembre, e quella del 18 sarà in due manche.
Ugualmente a Wengen, sul mitico Lauberhorn, sono in programma due discese uno slalom, e la prima delle due sarà in due manche.

Della novità ha scritto anche saslong.org, sito ufficiale del comitato organizzatore della Val Gardena: "Sotto la guida di Markus Waldner, il comitato della Coppa del Mondo FIS ha discusso diverse idee. Nella stagione 2020/2021 sulla Saslong è prevista una discesa-sprint. La gara si disputerà su un percorso ridotto e in due manche. Sostituirà il Super G di venerdì, mentre non cambia il programma della discesa del sabato."


(sabato 26 maggio 2018)

Argomenti:


@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • martedì 26 maggio 2020

    I calendari per la stagione 2020/2021

    martedì 26 maggio 2020

    Tutte le decisioni del Consiglio FIS

    lunedì 25 maggio 2020

    Rinvio Cortina 2021: decisione Fis il 1 luglio

  • domenica 24 maggio 2020

    Donazione privata per salvare Wengen

    venerdì 22 maggio 2020

    Zermatt annuncia la discesa più lunga del mondo

    venerdì 22 maggio 2020

    Gardena, Kronplatz e poi Sestriere in calendario

  • giovedì 21 maggio 2020

    Parallelo: cambiano le regole

    mercoledì 20 maggio 2020

    Zermatt sostituirà Wengen dal 2022?

    mercoledì 20 maggio 2020

    Wengen a rischio cancellazione dal 2021-22


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | franz62 il 26/05/2018 18.59.27
    Se il fine di lungo termine è eliminare le discese classiche per spendere meno e trovare lo sciatore completo mezza pippa (diventa pippa intera in due manche) per me non è un problema....posso anche smettere di guardare lo sci. [:)]
    2 | giovannino1963 il 26/05/2018 20.15.39
    Beh sembra stiano facendo di tutto affinché tutti smettiamo di guardare lo sci!!!!!!!!
    3 | quilodico il 27/05/2018 11.38.45
    ovviamente, dipende dai punti di vista. Personalmente, le uniche DL che seguo sono Kitz e Wengen (e Bormio). Le altre, televisivamente sono una noia. Se trovano il sistema per renderle più interessanti e spettacolari, ben venga. Anche se significa avere due manche.
    4 | otzi69spoleto il 27/05/2018 21.24.55
    come da comunicato fis rimane la classica DH di sabato e la dh in due manche sostituisce il SG ! sicuramente preferisco un bel SG a quella specie di gara in due manche viste in qualche occasione ! ma non puo esistere una DH programmata in due manche non c'è spettacolo ! ma qualcuno glielo dice ? come eliminare le combinate che erano la storia dello sci a favore dei paralleli e city event ! io a parte quello dell alta badia neanche li guardo in tv e spero che tanti la pensino come me xchè stanno cambiando in modo negativo il mondo delle gare !
    5 | Mikko il 28/05/2018 9.58.23
    Adesso tocca alla discesa in due manche: stiamo assistendo a slalom in tre manche (abortiti), paralleli, city event (che saranno mai, se non paralleli), team event (in uno sport individuale), super K, combinate alpine (snobbate dagli stessi atleti), attribuzione dei pettorali di partenza sempre più cervellotici. Per non parlare del super G a cui non si è mai riusciti a fornire una propria collocazione tecnica (nato per mettere in competizione tecnici e velocisti, diventa poi specialità per velocisti per ragioni di graduatoria generale e ora in via di abbandono). Il fatto che la FIS dei dinosauri non ha la capacità di fissare obiettivi a lungo periodo (in termini di globalizzazione dello sport, di penetrazione televisiva, di professionismo degli atleti) ma si limita a rimanere nell’ambito che i suoi dirigenti conoscono: i formati delle singole gare, pensando che svilendo il tasso tecnico si guadagni in attrattività (magari facendo scendere i migliori bendati ci si divertirebbe di piu…!). Non esiste la capacità e l’esperienza per riflettere invece sul contenitore delle gare, ovvero la formula della CdM, sull’ampliamento geografico e temporale, su circuiti sportivi da affiancare alla CdM vera e propria (tipo una coppa di slalom parallelo o l’utilizzo degli ski-drome per gare estive o in località non alpine ), sul format delle tramissioni televisive (pacchetti con rubriche di approfondimento come fa la ATP del tennis), sulla modalità di accesso alle competizioni (basate sugli stessi criteri degli anni ’50). Significativamente il presidente FIS è stato appena rieletto con acclamazione “bulgara: magari andare a cercare manager fuori dall’ambito alpino, anzi valligiano, amplierebbe un DNA culturale ormai asfittico…
    6 | JeanNoelAugert il 28/05/2018 22.52.48
    Bravo Mikko quotone 100%, soprattutto per i suggerimentio alternativi all'ampliamento della platea e degli eventi sciistici, senza snaturarne la base originale. DH in 2 manches è pura eresia. [8]
    7 | ManuCirce il 29/05/2018 8.49.47
    Mikko bravissimo, hai colto davvero tutti i punti dolenti e le pecche della FIS. Sembra quasi che si debba andare verso una spettacolarità del tipo freestyle, peccato che il freestyle esista già per conto suo! Bendati o con un braccio legato dietro la schiena, o, come si faceva una volta nella gara di sci club a fine stagione, il gigante lui-e-lei a braccetto legati per una caviglia.... O tempora, o mores... E poi, parlando di discesa, le due manches vogliono dire snaturare completamente il senso della competizione, che in origine prevedeva di salire a piedi in cima a una montagna con gli sci in spalla e lanciarsi giù, senza porte, solo partenza-arrivo (non per altro si chiama "libera"); chi aveva più pelo vinceva (e il fratello di mia suocera ci ha anche lasciato le penne a Garmish nel 1938). Vi immaginate se a quei poveri cristi che non avevano nemmeno lo skilift avessero fatto fare DUE MANCHES? [:0][:(][xx(]
    8 | Katunga il 30/05/2018 15.27.21
    quilodico ha scritto:
    ovviamente, dipende dai punti di vista. Personalmente, le uniche DL che seguo sono Kitz e Wengen (e Bormio). Le altre, televisivamente sono una noia. Se trovano il sistema per renderle più interessanti e spettacolari, ben venga. Anche se significa avere due manche.
    Wengen a parte il panorama e qualche passaggio, non è per nulla spettacolare. Fare due manche sulla parte bassa è di una noia mortale. Se dici che alcune piste sono noiose, correre su di esse in due manche sarebbe da flebo rivitalizzante[;)]
    9 | JeanNoelAugert il 30/05/2018 18.50.38
    Scusa Katunga, come si fa a dire che il Lauberhorn non è spettacolare?? Certo la TV in generale appiattisce e non rende grazie alle pendenze dello sport invernale, e quindi lo schuss iniziale (dove tra l'altro gli svizzeri hanno posto un iscrizione a ricordo del record di velocità di Ghedina), può sembrare un autostrada, così come la parte intermedia dopo il sottopassaggio della ferrovia (comunque in quel pezzo mostrano velocità superiori ai 140 km/h quindi gli intenditori capiscono…). Superato l'appiattimento TV, credo che il vuoto abissale dell'Hundschopf, l'atterraggio sul ghiaccio vivo e la curva successiva tutta in contropendenza per immettersi sui 100 km/h in una stradina larga meno degli sci da DH, dove gli atleti compiono un destra sinistra in un budello, sia uno spettacolo mica da ridere….per non parlare della parte finale dove sappiamo che si arriva con le gambe che urlano e ci si può giocare la gara nelle ultime due curve (qualcuno si giocò la pelle prima che modificassero il salto sul traguardo). Se poi si ha avuto la possibilità di sciarci sopra, si segue anche la discesa del pettorale nr 65 col cuore in gola. Sicuramente fra i suggerimenti di Mikko aggiungerei per la TV la capacità di fare riprese che trasmettano il senso della pendenza (p. es. le gare DH in USA che personalmente ritengo davvero autostrade sono però riprese con angolature che mostrano bene la pendenza e la velocità di passaggio), evitando viste dall'alto o dal drone (Quelle lasciamole a Marcellino sulla 3.tre..) [8D] Due manches a Wengen non le regge neanche Superman, e fare DH accorciate (tipo Kitz causa maltempo) per poter fare 2 prove lo trovo "contronatura". Scusate la lunghezza ma per me Wengen è un tempio e ogni metro di quella pista mi emoziona...
    10 | Katunga il 31/05/2018 10.16.57
    La sua più grande difficoltà è la lunghezza (+40% rispetto Bormio dove arrivano stremati. Se Bormio fosse lunga come il Lauberhorn li raccoglierebbero con il cucchiaino). Tratti veramente tecnici, tranne l'Hundschoff con seguente doppia "S" con uscita in contropendenza, e la parte finale, non ne vedo. E' una pista dove stai per parecchio in posizione, oserei die 2/3, con parecchie curve da fare in velocità sciando sulle uova. Che poi abbia il suo fascino e la sua storia è fuori discussione, ma io preferisco, e di molto, Kitz, Bormio, Beaver Creek, Garmisch. Parere mio personale [;)]
    11 | quilodico il 31/05/2018 10.32.50
    il fascino e l'appetibilità di una gara di sci dipendono da molti fattori, e non lo scopriamo ovviamente oggi. La difficoltà della pista è solo uno tra questi. Altri elementi importanti sono l'ambiente (e qui Wengen ne ha da vendere) e la storia; le grandi classiche hanno quel fascino in più che non si può comprare al mercato. Importante poi è la collocazione in calendario (dicembre-gennaio-febbraio, oltre non ci siamo più) e, per fare il ggiovane, l'X-factor, ovvero quella somma di thrilling, adrenalina ed esplosività che a mio avviso è racchiusa soprattutto negli slalom. La libera, che dovrebbe essere la regina delle discipline, alla fine paradossalmente sconta troppe criticità, come la lunghezza dell'evento e il prodotto TV che non riesce quasi mai a rendere la vera difficoltà delle piste.
    12 | Liggg il 01/06/2018 10.15.01
    Condivido le vostre opinioni... ultimamente si sta spingendo sui team event e sui paralleli che, sinceramente, trovo di una noia mortale e si sta cercando di togliere dal panorama eventi tipo il super-g che, secondo me, è la disciplina più bella in assoluto (il fatto che non ci siano le prove ne aumenta la spettacolarità, e toglierei pure radioline/TV per lasciare massimo equilibrio tra gli atleti) o la combinata che, a mio modesto parere, è molto divertente (purché sia veramente "equilibrata"). Strano che nessuno abbia ancora proposto una gara che inizia con discesa libera e si conclude coi pali stretti... [:D][:D] Per aumentare l'audience si potrebbe ampliare il calendario con impianti indoor, località dell'emisfero australe o con località che assicurano un innevamento prolungato... e, tra i suggerimenti di Jean Noel, io aggiungerei novità tipo GoPro o contachilometri come si era provato a Sankt Moritz (con tutti i rischi di emulazione che potrebbe comportare)...
    13 | Katunga il 01/06/2018 15.54.52
    Liggg ha scritto:
    Strano che nessuno abbia ancora proposto una gara che inizia con discesa libera e si conclude coi pali stretti... [:D][:D]
    Però non dici con che sci, DH o SL, oppure uno e uno? [:D][:D] però a pensarci bene si potrebbe proporreuna nuova specialità: "trialski" con cambio materiali, GS-DH-SL Sarà il primo caldo
    14 | franz62 il 01/06/2018 20.33.30
    volete che la FIS non abbia mai pensato a una genialata di questo tipo? vi è sfuggita perchè l'hanno sperimentata solo sugli innocenti per 5 anni[:D] http://www.fisitrentino.it/notizie.asp?notizia_id=4769
    15 | JeanNoelAugert il 01/06/2018 22.45.29
    Azz...questa della CombiRace non l'avevo mai sentita...mi ricorda quelle figurine dove c'erano animali tipo l'AsinoTopoLeone, con caratteristiche di tutti e 3 [:I] Invece tornando al post di Liggg che toglierebbe le radioline, al contrario io ho pensato spesso che dovrebbero permettere la comunicazione del Team Mgr con l'atleta in gara, specie in DH o SuperG (SL SG li vedo troppo concitati), tipo: "stai prendendo mezzo secondo…" "ricordati della porta chiusa che sta arrivando.." Al prossimo convegno FIS il più stellato di Fantaski dovrebbe far pervenire le nostre proposte...



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (FIS Val Gardena Wengen )

      [26/05/2020] I calendari per la stagione 2020/2021
      [26/05/2020] Tutte le decisioni del Consiglio FIS
      [25/05/2020] Rinvio Cortina 2021: decisione Fis il 1 luglio
      [24/05/2020] Donazione privata per salvare Wengen
      [22/05/2020] Zermatt annuncia la discesa più lunga del mondo
      [22/05/2020] Gardena, Kronplatz e poi Sestriere in calendario
      [21/05/2020] Parallelo: cambiano le regole
      [20/05/2020] Zermatt sostituirà Wengen dal 2022?
      [20/05/2020] Wengen a rischio cancellazione dal 2021-22
      [19/05/2020] Come sarà la prossima Coppa del Mondo?
      [12/05/2020] Lehmann: "no alla discesa in due manche"
      [01/05/2020] Quali le "Epic Race" degli ultimi 10 anni?
      [30/04/2020] Cortina 2021: svolto 8/o FIS Coordination Meeting
      [30/03/2020] Si è spento a 80 anni l'ex azzurro Ivo Mahlknecht
      [28/03/2020] La stagione FIS è finita...in Russia!

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [31/05/2020] I Norvegesi si allenano.Jansrud NO a Cortina 2022
      [31/05/2020] Le squadre del Comitato AOC per la stagione 2021
      [31/05/2020] Brunner con Atomic,cambiano Leitinger e Alphand
      [31/05/2020] Da lunedì lo Stelvio torna ad essere "Casa Italia"
      [29/05/2020] Gli Azzurri ripartono dallo Stelvio!
      [29/05/2020] Mikaela Shiffrin rinnova con Atomic
      [28/05/2020] Buzzi rinnova con Head,Marsaglia con Salomon
      [28/05/2020] FISI:aggiornate le disposizioni per gl allenamenti
      [27/05/2020] Roda: "Saracco non sarà sostituito"
      [27/05/2020] Roda:"Mondiali Cortina 2022 al posto delle Finali"
      [26/05/2020] I calendari per la stagione 2020/2021
      [26/05/2020] Tutte le decisioni del Consiglio FIS
      [25/05/2020] Rinvio Cortina 2021: decisione Fis il 1 luglio
      [25/05/2020] Asta di beneficenza per i cimeli di Fede Brignone
      [25/05/2020] Rinvio Cortina 2021: il segreto di Pulcinella
      [25/05/2020] Murisier passa ad Head,Chable a Salomon
      [24/05/2020] Cortina 2021 verso il rinvio di un anno
      [24/05/2020] Donazione privata per salvare Wengen
      [23/05/2020] E' ufficiale: Anna Veith si è ritirata
      [23/05/2020] TdG - Saracco torna in famiglia
      [22/05/2020] Roberto Saracco lascia i gigantisti azzurri
      [22/05/2020] Marta Rossetti si affida a Energiapura
      [22/05/2020] Zermatt annuncia la discesa più lunga del mondo
      [22/05/2020] Gardena, Kronplatz e poi Sestriere in calendario
      [22/05/2020] Oltre 100 resort sperano di riaprire in giugno
      [22/05/2020] Brignone su RaiUno il 2 giugno
      [21/05/2020] Parallelo: cambiano le regole
      [21/05/2020] FISI: Nota del 17/o Consiglio Federale
      [20/05/2020] Veith annuncerà il ritiro sabato sulla ORF?
      [20/05/2020] Zermatt sostituirà Wengen dal 2022?
      [20/05/2020] Wengen a rischio cancellazione dal 2021-22
      [19/05/2020] Come sarà la prossima Coppa del Mondo?
      [17/05/2020] Riaprono a breve Hintertux e Les Deux Alpes?
      [17/05/2020] L'amarezza di Maren Skjoeld
      [15/05/2020] I Norvegesi per la stagione 2020/2021
      [15/05/2020] Primo caso Covid19 nell'Austria Ski Team

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti