separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
giovedì 22 agosto 2019 - ore 06.44 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Ultime ore utili per salvare la CdM sulla Stelvio

Clicca sulla foto per ingrandire
Bormio
Foto: Fisi/Pentaphoto
Bormio
commenti 44 Commenti icona rss

Mancano 40 giorni all'opening di Coppa del Mondo 2015, a Soelden, e poco più di tre mesi al 29 dicembre, giorno in cui da oltre 20 stagioni il Circo Bianco fa tappa a Bormio, per la classicissima discesa sulla Stelvio.

Come è noto al momento la gara non è inserita nel calendario 2015, poichè la società impianti bormina SIB ha deciso di non voler più organizzare la prova, "rimettendola" nella mani della FISI.

Il motivo di fondo, discusso e ridiscusso in valle da anni, è quello del periodo di svolgimento della gara, quel 29 dicembre che tanti problema crea agli organizzatori, essendo inserito nel bel mezzo del periodo natalizio, nei giorni clou dell'afflusso turistico. Quattro giorni cruciali in cui la località valtellinese deve chiudere la Stelvio e le piste collegate per permettere lo svolgimento di prove e gara.
In molteplici occasioni Bormio ha chiesto lo spostamento della gara ma il calendario è bloccato e consolidato, e uno spostamento a fine gennaio è impossibile.

Nei giorni scorsi è tornato a parlare dell'argomento l'assessore regionale allo Sport per la Lombardia Antonio Rossi, ex olimpionico di canoa e "di casa" a Bormio da quando era atleta: "la Lombardia non può permettersi di perdere la Coppa del Mondo di sci a Bormio - dichiara Rossi a Lombardia Notizie - Il forfait di Bormio consentirebbe alla Federazione Internazionale di destinare la tappa della Coppa del Mondo di Bormio ad altre Nazioni e sarebbe un danno per l'immagine sportiva della Lombardia e della Valtellina che, grazie alla gara di Bormio, ha sempre avuto visibilità internazionale e un posto nella storia dello sci alpino agonistico. Inoltre, perdere una gara di Coppa del Mondo, significherebbe avere delle oggettive difficoltà per riottenerla. A Bormio - ha proseguito l'assessore - mi piace ricordare la vittoria della Coppa del Mondo assoluta da parte di Alberto Tomba nel 1995, che ha richiamato decine di migliaia di spettatori in loco. Quello che posso fare, in merito alle mie competenze, è sollecitare gli organizzatori affinché possano riconsiderare loro posizione, anche in virtù del fatto che il calendario di Coppa del Mondo FIS può essere ancora modificato".

Giovedì scorso la SIB ha ricevuto una lettera dalla FISI, con l'invito a ripensarci, visto che domani la FIS invierà un delegato tecnico per le ispezioni pre-stagione, e a breve si pronuncerà definitivamente sui calendari 2015, e quel punto nessuna modifica sarà più possibile.

Ma i margini di manovra sono minimi: "Ho fatto le mie dichiarazioni agli organizzatori a gennaio – dichiara Valeriano Giacomelli, amministratore delegato di SIB - Devo ammettere che l'11 settembre ho ricevuto una nuova richiesta da parte della FISI, in cui mi si chiede di rivedere la decisione. Ora voglio confrontarmi con il consiglio direttivo della società e poi vedremo".
Naturalmente c'è anche un tema di costi: per preparare la gara la SIB ricorre massicciamente all'innevamento artificiale, cominciando a lavorare sul tracciato almeno tre settimane prima, assorbendone tutti gli oneri.
Sul fronte dei contrari, non in assoluto ma in quella specifica data, c'è anche l'ex CT della Valanga Azzurra Mario Cotelli, che da diverse stagioni ribadisce come i disagi prodotti nei giorni intorno al 29 dicembre siano superiori ai vantaggi, tanto che a suo giudizio nessuna delle principali stazioni sciistiche alpine accoglierebbe con favore una tappa di Coppa in quei giorni.


(lunedì 15 settembre 2014)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • martedì 20 agosto 2019

    Sestriere di candida per i Mondiali 2029

    lunedì 12 agosto 2019

    Caso Luitz: aggiornato il regolamento FIS

    mercoledì 24 luglio 2019

    E' partita ufficialmente la stagione FIS 2020

  • martedì 23 luglio 2019

    Controllo FIS in Gardena:nuova partenza per superg

    lunedì 22 luglio 2019

    Imola: i campioni FISI in pista con Audi

    lunedì 22 luglio 2019

    Goggia e Roda mercoledì a San Marino

  • giovedì 18 luglio 2019

    Buzzi: "Punto a essere costante"

    martedì 16 luglio 2019

    Menghini commissario per Comitato AA

    giovedì 11 luglio 2019

    Fisi Alto Adige commissariata


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Hundschopf il 15/09/2014 19.39.09
    Perché non ripiegare su superG? Sarebbe meno spettacolare e meno "nobile" della discesa, ma costerebbe un po' meno e terrebbe impegnate le piste per tre giorni in meno. Lo so, non è una gran idea
    2 | simon70 il 15/09/2014 20.22.43
    ma possono ancora proporre modifiche per i calendari di CDM della stagione 2014/15? mi sembra un po' tardi.. Non discuto per la successiva, dove la DH resta assegnata all'italia senza specificare dove, ma così facendo non si rischia che per recuperare Bormio in extremis salti qualche altra gara italiana (dovrebbero essere già stati firmati i contratti con la Fis, gli enti pubblici e privati, gli sponsor ecc...). Invece sarei dell'idea di lasciare che Bormio si prenda il suo anno sabbatico in coppa del mondo per verificare se davvero i costi sono maggiori dei benefici, e magari fargli recuperare le 2 DH di coppa europa a cui Sarentino ha rinunciato. Sarebbe un bel test-event in un periodo non di altissima stagione, a costi sicuramente inferiori e tirare poi le somme a posteriori.
    3 | didibi il 15/09/2014 21.40.02
    per quanto riguarda la prossima stagione ne Bormio ne la data risultano nella bozza di calendario, mentre viene mantenuta una libera a fine dicembre in Italia per le stagioni successive senza specificare la località http://www.fis-ski.com/mm/Document/documentlibrary/AlpineSkiing/04/33/14/LongTermcalendars2014-15to2017-18_Neutral.pdf potete anche notare che Campiglio non è confermata neanche essa comunque penso anche se è solo una mia supposizione che la decisione finale verrà presa a Zurigo al meeting autunnale i primi di ottobre per quanto riguarda la Valtellina in ogni caso il modo in cui è evoluta questa storia di Bormio non è stato un bel biglietto da visita per l'Italia in FIS infine una mia considerazione personalissima: chi se ne frega di cosa pensa Cotelli [:D][:D][:D]
    4 | jos235 il 16/09/2014 9.45.16
    Apprezzo lo sforzo della virgola nella seconda riga, però potevi insistere di più [:D]. Propongo uno scambio: Bormio si candida per organizzare i mondiali a Febbraio, la Coppa del Mondo a va a Cortina.. meno figure di mierda per entrambe, tutti contenti
    5 | leo85 il 16/09/2014 10.41.54
    Per carità.....i maschi a Cortina no...tanto tanto per le ragazze....bello il contesto...il folclore...la passerella...(che per le ragazze ci sta tutta direi....falle sfilare e sono tutte contente[:D][:D]).....)...ma i maschietti mandiamoli a La Thuile... Mondiali a Bormio assolutamente si![;)]
    6 | seba92r il 16/09/2014 11.25.29
    usa l'invio invece della virgola potrebbe essere un'idea alternativa www.josnonlamentarti.vir
    7 | mntr86 il 16/09/2014 11.42.09
    Ammesso di spostarla a la Thuile quella data creerebbe problemi a chiunque, dato il periodo. Cotelli ha ragione, basta vedere la gente presente al tragurado negli ultimi anni. Non mi stupirebbe poi che si trovasse un accordo all'ultimo, in cui un ente pubblico contribuisca alle spese. Peccato comunque, perchè la discesa è bellissima, fosse per me rinuncerei alla Gardena, che non mi è mai piaciuta.
    8 | Hundschopf il 16/09/2014 13.06.14
    La mia idea del superG è piaciuta un po' a tutti in modo entusiastico [:)] L'idea di rimpiazzare la Val Gardena con Bormio piace anche a me, la discesa gardenese nasconde bei ricordi (Mair, Ghedina..) ma non è molto spettacolare. Certo i gardenesi non sarebbero d'accordo. Ipotesi per salvare capra e cavoli: discese alternate a Gardena e Bormio a metà dicembre (un anno da una parte, un anno dall'altra) e slalom di Campiglio tra Natale e Capodanno
    9 | simon70 il 16/09/2014 13.25.19
    sulla carta non sarebbe una brutta idea. anche perchè nel caso di un ipotetico slalom (fisso?? dubito..) a Campiglio fra natale e capodanno, non penso che abbiano problemi di chiusura piste (visto che sarebbe chiusa solo la zona 5 laghi), e neanche tutta (solo il canalone miramonti) e non penso avrebbero nemmeno problemi logistici e di sistemazione alberghiera. Però l'ipotesi di alternanza Bormio/Gardena è improponibile perchè a) la gardena è intoccabile e un'eventuale alternanza andrebbe a spostare anche il supergì b) negli anni in cui verrebbe meno la gardena bisognerebbe trasferirsi da un giorno all'altro Bormio alla Val Badia, imponendo al carrozzone del circo bianco uno spostamento lunghissimo e impossibile da farsi in mezza giornata.
    10 | franz62 il 16/09/2014 21.18.47
    Boh..io dico dall'inizio che si tratta di mungere più soldi per fare la gara e alla fine li mungeranno, son tutti palazzinari se non erro nella società impianti, guadagnano meno chiedono più soldi, alla fine li avranno e la gara si continuerà a fare in quelle date, tanto il pienone non ci sarà più nemmeno a natale.
    11 | Carcentina il 16/09/2014 21.24.55
    Vero anche perche al forfait di Bormio non mi sembra che si siano strappate le vesti altre localita' per sostituirla il 29/12.....quindi se ci riescono ben fatto!![:)]
    12 | lbrtg il 16/09/2014 23.39.27
    Anche se non si parla di sci, la notizia calza a pennello, secondo me. Dal sito della "Gazzetta" SLITTINO, CESANA NON RIAPRE PIU'. ADDIO ALLA PISTA DI ZOEGGELER. Il consiglio comunale piemontese ha rinunciato alla qualificazione della pista dove l'altoatesino resta imbattuto: oltre all'oro olimpico del 2006 ha vinto tutte le gare disputate nel budello costato 77,3 milioni di euro 16 SETTEMBRE 2014 - MILANO L'idea di rimettere in funzione la pista per bob e slittino realizzata a Cesana per le Olimpiadi di Torino 2006, tramonta definitivamente. Dopo il Consiglio comunale (all'unanimità), anche la Giunta di Cesana si è espressa per la riqualificazione del sito, un'intera collina in località Pariol. Costi di gestione elevati e scarse prospettive di utilizzo sconsigliano di riaprire la pista, chiusa dal 2011: 19 curve distribuite in meno di 1,5 km, costate 77,3 milioni di euro lungo le quali Armin Zoeggeler vinse l'oro olimpico di Torino 2006, e dove non è mai stato battuto. Nel frattempo, il Comune ha deliberato la creazione di una nuova pista da sci a Cesana per la stagione 2015/16. Tenerla aperta nel 2010-11 è costato 1.500.000, per due mesi di attività. Armin Zoeggeler resta quindi malinconicamente imattuto a Cesana: ha vinto tutte le 13 gare ufficiali disputate qui: un'Olimpiade (2006), un Mondiale (2011), un Europeo (2008), quattro tappe di Coppa del Mondo (2005, ' 06, ' 09, ' 10) e sei Tricolori (2005, ' 06, ' 07, ' 08, ' 09, ' 10). "È una pista perfetta per testare i materiali e far crescere i giovani", aveva detto ai tempi della chiusura, costretto a preparare la stagione da nomade, tra Austria, Norvegia, Lettonia e Germania, a caccia di piste dove allenarsi. I tedeschi chiedono 50 euro a discesa, prendere o lasciare. Difficile far crescere altri Zoeggeler, in queste condizioni.
    13 | Hundschopf il 17/09/2014 6.55.50
    lbrtg ha scritto:
    Anche se non si parla di sci, la notizia calza a pennello, secondo me. Dal sito della "Gazzetta" SLITTINO, CESANA NON RIAPRE PIU'. ADDIO ALLA PISTA DI ZOEGGELER.
    Secondo me è giusto così, ne parlavamo anche nella discussione sulle Olimpiadi. Queste piste sono un po' cattedrali nel deserto: molto costose e dal forte impatto ambientale (per il cemento buttato nella montagna e perché immagino che produrre ghiaccio costante sia inquinante) ma utilizzate da molto poche persone. Sono andato a cercare la pista su google map; è quell'arzigogolo sulla destra dell'immagine qui sotto, a destra di Cesana e sotto San Sicario http://s8.postimg.org/nnw2z6vh1/image.png E' praticamente più grossa del paesino di San Sicario. Io penso se ne possa anche fare a meno. Una pista da sci abbatte gli alberi, ma almeno d'estate è un prato. Una pista da bob è cemento. Secondo me, come ho detto nell'altra discussione, creare una nuova pista a ogni Olimpiade è eccessivo, anche se non so suggerire ipotesi alternative. Mi viene da pensare come soluzione a una pista non interrata e in materiale plastico, un po' come i toboga dei parchi acquatici. Ma dubito che sarebbe fattibile
    14 | didibi il 17/09/2014 9.10.20
    una soluzione potrebbe essere disputare gare di slittino su pista naturale dove tra l'altro siamo i leader mondiali ma quando si trattò di votare la disciplina come olimpica al CIO perfino gli italiani tipo Carraro votarono contro in ogni caso in Germania, Austria, Lettonia, Canada, Usa e ora Russia le "cattedrali" le mantengono e sono tutte nazioni che oramai ci insidiano a livello mondiale se non ci hanno già superato la domanda è: vogliamo rimanere una delle più forti nazioni dello slittino e tornare ad essere competitivi nel bob? Oppure buttiamo tutti gli investimenti fatti a mare? a questo deve dare risposta il Coni più quelli che hanno sostenuto le olimpiadi a Torino cioè in primis la politica
    15 | brunodalla il 17/09/2014 10.13.46
    inoltre: siccome in italia è pieno così di piste da slittino, chiudiamo pure quella di cesana. al massimo si allenano sulle altre.....
    16 | capriolo il 17/09/2014 11.41.16
    didibi ha scritto:
    una soluzione potrebbe essere disputare gare di slittino su pista naturale dove tra l'altro siamo i leader mondiali ma quando si trattò di votare la disciplina come olimpica al CIO perfino gli italiani tipo Carraro votarono contro in ogni caso in Germania, Austria, Lettonia, Canada, Usa e ora Russia le "cattedrali" le mantengono e sono tutte nazioni che oramai ci insidiano a livello mondiale se non ci hanno già superato la domanda è: vogliamo rimanere una delle più forti nazioni dello slittino e tornare ad essere competitivi nel bob? Oppure buttiamo tutti gli investimenti fatti a mare? a questo deve dare risposta il Coni più quelli che hanno sostenuto le olimpiadi a Torino cioè in primis la politica
    concordo slittino e bob8se si può) su piste naturali e praticabili ovunque
    17 | seba92r il 17/09/2014 12.21.19
    si alleneranno a cortina[8D]
    18 | Katunga il 17/09/2014 13.10.09
    il fatto è che tenere aperta una pista di slittino/bob costa un sacco di soldi. Non è come nello ci che basta battere la neve, qui ci vogliono sistemi di refrigerazione che mantengano il ghiaccio per tutto l'inverno, sia che si usi o meno. A fare questo sport sono in quattro gatti e tutti altoatesini, quindi che chiuda. Scusate se sono crudo, ma gli impianti per le Olimpiadi non è obbligatorio che abbiano un futuro, alcuni dovrebbero proprio essere provvisori e smantellati subito. L'importante è che la manifestazione chiuda in attivo e che generi afflusso nel futuro, altrimenti è meglio non farla.
    19 | Hundschopf il 17/09/2014 13.44.18
    didibi ha scritto:
    una soluzione potrebbe essere disputare gare di slittino su pista naturale dove tra l'altro siamo i leader mondiali ma quando si trattò di votare la disciplina come olimpica al CIO perfino gli italiani tipo Carraro votarono contro in ogni caso in Germania, Austria, Lettonia, Canada, Usa e ora Russia le "cattedrali" le mantengono e sono tutte nazioni che oramai ci insidiano a livello mondiale se non ci hanno già superato la domanda è: vogliamo rimanere una delle più forti nazioni dello slittino e tornare ad essere competitivi nel bob? Oppure buttiamo tutti gli investimenti fatti a mare? a questo deve dare risposta il Coni più quelli che hanno sostenuto le olimpiadi a Torino cioè in primis la politica
    Però anche optando per lo slittino naturale al posto di quello artificiale rimarrebbe il problema di una pista per bob e skeleton. A me lo slittino su pista naturale piace, perché mi sembra appunto più "naturale" di quello olimpico. Però sembra anche molto pericoloso; nei video che ho visto i concorrenti appaiono sempre sul punto di deragliare o di stamparsi contro i muretti di legno. Immagino che le piste artificiali siano nate così, cercando di proteggere sempre di più i concorrenti fino a immergerli in un budello del tutto artificiale. Io comunque la penso come Katunga: molti costi e pochi praticanti, è inutile continuare a tenere in vita un impianto con queste caratteristiche anche se lo sport è olimpico e prodigo di medaglie per l'Italia. Poi però guardando l'elenco delle piste nel mondo qualche dubbio mi viene: in Germania ne hanno quattro nei circuiti mondiali di bob e slittino (Winterberg, Oberhof, Altenberg, Konigsee). Se loro riescono a tenerne in piedi quattro, noi che abbiamo più montagne di loro dovremmo in effetti averne almeno una. Perciò boh, non riesco ad avere un'opinione definitiva. Però sono più per la chiusura che per un mantenimento dispendioso e per pochi appassionati.
    20 | pedropablo il 17/09/2014 23.42.35
    Hundschopf ha scritto: Secondo me è giusto così, ne parlavamo anche nella discussione sulle Olimpiadi. Queste piste sono un po' cattedrali nel deserto: molto costose e dal forte impatto ambientale (per il cemento buttato nella montagna e perché immagino che produrre ghiaccio costante sia inquinante) ma utilizzate da molto poche persone.
    Ragionando cosi' possiamo pure abolire sia slittino che bob.. Sono sport olimpici, tra l'altro con una notevole tradizione in Italia, abbiamo una pista (sottolineo una), buttiamola pure al macero...
    21 | didibi il 18/09/2014 10.26.12
    ragionando così possiamo anche abolire tutti i campi di atletica in Italia visto che non vinciamo nulla da eoni e perciò sono soldi buttati anche quelli e già che ci siamo chiudiamo anche tutti i campi di calcio così evitiamo anche figuraccie mondiali [;)]
    22 | cancliatomic il 18/09/2014 10.30.02
    Ritornando al tema dell'articolo, ancora nessuna novità? Il giorno decisivo sembrava essere martedì
    23 | cancliatomic il 24/09/2014 12.40.10
    Sul sito di Bormioski comunicato della società in merito alla gara...pare proprio sia finita[:(]
    24 | leo85 il 24/09/2014 14.57.04
    Ultimissime speranze in attesa di Zurigo...da Race.... GLI IMPIANTISTI BORMINI NON VOGLIONO PIU' LA COPPA Ma quando finirà la telenovela della libera sulla Stelvio? La telenovela continua. Ma Bormio si fa o no? La libera sulla Stelvio in programma il 29 dicembre salterà definitivamente o, come sempre, si troverà un accordo in extremis? FISI e FIS premono affinchè BEST (Comitato Organizzatore) e SIB (Impiantisti) possano alla fine trovare un accordo. La libera bormina rimane una 'perla' del calendario del Circo bianco, bramata da tifosi, atleti, tecnici e opinione pubblica. IL NO DEGLI IMPIANTI - Tuttavia sembra che la SIB non voglia sapere di dare il pendio nel periodo natalizio e in una nota ufficiale afferma: «E’ con rammarico che si constata come FISI non abbia tenuto in alcun modo conto della disponibilità della società per date diverse dal periodo natalizio e come non si siano volute affrontare la problematiche dei costi connessi all’organizzazione dell’evento. Non resta pertanto che confermare la rinuncia della società ad ospitare l’evento nelle date e con le modalità prospettate da FISI ribadendo ancora una volta la propria disponibilità per periodi alternativi a quello natalizio». Sarà, si vedrà, aspettiamo Zurigo. Una cosa è certa: se continuano così i bormini la Coppa del Mondo la perderanno veramente...
    25 | cancliatomic il 24/09/2014 17.40.07
    effettivamente però se Fis e Fisi vogliono che la gara resti, potrebbero veramente anche venire incontro e cercare una modifica del calendario. L'ho già detto e io credo che a fine gennaio, il week end dopo Kitz, si può mettere. Le condizioni di neve sono sempre favolose, mentre in altre località tipo Garmisch che solitamente è in quel periodo la neve scarseggia spesso e volentieri.
    26 | didibi il 24/09/2014 20.05.29
    Wengen Kitz Garmisch è un trittico storico, in passato Garmisch fra l'altro fu messa da parte (da Hujara tedesco pure lui) per costringerli ad adeguarsi ai tempi ma ora che hanno fatto i compiti è dura farli fuori di nuovo poi vai a spiegare alle tv che togli le gare in Germania, Audi farebbe i salti di gioia [;)] per la situazione neve a Garmisch ma in generale a nord delle Alpi basta la parola foehn, puoi avere tonnellate di neve come prati verdi a gennaio ulteriore problema: i bormini stanno cercando di ricattare Fisi e Fis e la Fis mai e poi mai permetterà di creare un precedente e men che meno da parte di una stazione italiana (qui entra di nuovo in gioco il nostro peso politico inesistente) io sono sempre dell'idea che Sochi sarebbe una valida alternativa per la Fis, fai un contentino ai russi, la gara è alla vigilia del natale ortodosso e la pista è bella; unico problema gli spostamenti perché Bormio era bella comoda in centro alle Alpi
    27 | franz62 il 24/09/2014 20.56.27
    vabbè ma dare un contentino ai russi in questo momento non è di moda..
    28 | Carcentina il 24/09/2014 22.33.49
    Non e' un ricatto.... Il 29 non la vogliono piu', dopo 20 anni di coppa due mondiali e due finali hanno ragione....punto e basta. Per ricattare devi essere in posizione di forza cosa che Bormio non e'....se annulleranno la gara....peccato chi ci perde e' la coppa del mondo in primis.... Sochi e' stupenda .....buon viaggio agli atleti il 26/12 dopo il panettone [:D]
    29 | brunodalla il 24/09/2014 23.29.39
    basterebbe abolire il natale e tutto sarebbe risolto.....
    30 | Katunga il 25/09/2014 13.38.57
    Bruno, va a da via i ciapp [:D] La gente va su per capodanno, a Natale sta a casa a mangiare. Adesso non dire di abolire anche il capodanno così prendi il posto della Fornero e non ci mandi più in pensione n9n essendoci più il cambio dell'anno [:D]
    31 | brunodalla il 25/09/2014 15.25.43
    no bè, il cambio dell'anno rimane perchè è una convenzione ormai. però si, abolirei anche capodanno[:D][:D]
    32 | didibi il 25/09/2014 16.06.50
    in certi sport p.e. la Premier League di calcio giocano il 23 o 26 dicembre come il 1 gennaio presumo perché la gente ha più tempo da stare davanti alla tv e perché in certe parti del mondo dove si guardano le partite il natale e capodanno non si festeggia poi per Bormio a mio avviso il problema è dato che (e qui chiedo conferma agli indigeni perché parlo per sentito dire) negli ultimi anni c'è stato un cambiamento della tipologia della clientela, molta gente dei paesi dell'est a cui non frega 'na cippalippa delle gare di CdM ma che vogliono sciare mentre in passato erano più le famiglie allargate italiane e quelli delle seconde case che andavano a Bormio per festeggiare più che per sciare
    33 | franz62 il 25/09/2014 21.13.16
    campano con quelli dell'est..e non c'è mai il pienone comunque.. tranne in quei giorni tra natale e capodanno in particolare in questi periodi di crisi.
    34 | Carcentina il 25/09/2014 21.44.31
    La seguo in loco dal 2004..... Non e' mai fregata a nessuno ....nei ai russi di oggi ne ai milanbamba degli ultimi trent'anni.....certo se e' gratis si mettono sulle tribune il giorno della gara.....tutto li'.... A parte questi il piccolo drappello di esaltati come il sottoscritto che andavano su alle 7 per ripulire la pista dalla neve caduta..........una f**ata spaziLe nel buoi sotto i fari[:(]
    35 | cancliatomic il 26/09/2014 8.36.59
    Quello che mi lascia un'pò perplesso è che in tutti questi mesi non c'è stato un comunicato o una presa di posizione del Comitato Organizzatore, non una parola ne sul sito ufficiale (dove tra l'altro il countdown continua) e neppure sulla pagina fb. Qualche mese fa Gandolfi del C.O. aveva espresso il proprio pensiero, ovviamente contrario a quello della S.i.b., ma nessuna nota ufficiale.
    36 | franz62 il 26/09/2014 8.47.06
    vabbè le guerre interne nei paesi della Valtellina ci sono da sempre, quelli della sib piacciono a pochi, la discesa piace a pochi, i turisti piacciono a pochi. piacerà la gnocca.
    37 | Katunga il 26/09/2014 9.06.32
    Penso sia solo una questione di sghei. Dateli alla Sib e si corre. Preparare, attrezzare, smantellare, chiudere la pista costa. Copritegli i costi e cambieranno idea.
    38 | franz62 il 26/09/2014 9.34.46
    aggiungerei qualcosina in nero sottobanco..
    39 | didibi il 26/09/2014 10.59.31
    e per la gnocca come facciamo ? [:D]
    40 | franz62 il 26/09/2014 11.17.14
    ci pensa Kaiser...basta che non porti la Accola come nell'altra discussione[:D]
    41 | Katunga il 26/09/2014 13.45.58
    Martina? Noooooooo Allo sciclub ancora mi prendono per il kulo causa un episodio di secoli fa [:(]
    42 | Katunga il 26/09/2014 13.47.26
    franz62 ha scritto:
    aggiungerei qualcosina in nero sottobanco..
    Rimaniamo in tema per favore: sottoseggiovia
    43 | kaiser il 26/09/2014 16.16.59
    franz62 ha scritto:
    ci pensa Kaiser...basta che non porti la Accola come nell'altra discussione[:D]
    Franz... non vorrei deluderti.... ma Jos mi ha chiesto l'esclusiva su Martina..... ha detto che ha un nonsochè di arrapante che lo fa impazzire.....
    44 | Carcentina il 26/09/2014 22.55.32
    finchè non troviamo stazioni che buttano via centinaia di migliaia di euro per la vana gloria questa è la situazione ...... avanti signori non spingete per ospitare la DH IL 29 DICEMBRE[}:)][}:)][}:)] brava SIB dopo 20 anni di coppa, due mondiali e due finali di coppa......che diano un calcio in kulo alla sasslong.....[:D]....dopotutto l'ultimo mondiale lo hanno ospitato quando franz62 era alle scuole elementari con la tavola di surf sul tetto del T2 Kombi parcheggiato al posto della graziella[:D][:D][:D][:D][:o)][;)][;)][;)][;)]



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (FIS FISI Bormio Valeriano Giacomelli Mario Cotelli Antonio Rossi )

      [20/08/2019] Sestriere di candida per i Mondiali 2029
      [12/08/2019] Caso Luitz: aggiornato il regolamento FIS
      [24/07/2019] E' partita ufficialmente la stagione FIS 2020
      [23/07/2019] Controllo FIS in Gardena:nuova partenza per superg
      [22/07/2019] Imola: i campioni FISI in pista con Audi
      [22/07/2019] Goggia e Roda mercoledì a San Marino
      [18/07/2019] Buzzi: "Punto a essere costante"
      [16/07/2019] Menghini commissario per Comitato AA
      [11/07/2019] Fisi Alto Adige commissariata
      [05/07/2019] Rossel e Puyol coordineranno la Coppa Europa
      [05/07/2019] Roda: "Sestriere meritava l'opportunità della CdM"
      [02/07/2019] Alpi Centrali: le squadre di comitato 2019/2020
      [01/07/2019] Milano:2 giorni di confronto tra i tecnici azzurri
      [25/06/2019] Roda:"Occasione per rilanciare gli sport invernali
      [24/06/2019] Milano-Cortina 2026: tutte le sedi olimpiche

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [21/08/2019] La Thuile ai nastri di partenza per la coppa
      [20/08/2019] Sestriere di candida per i Mondiali 2029
      [17/08/2019] Ennesimo infortunio per Stephanie Brunner
      [16/08/2019] I velocisti partono il 19 per Ushuaia
      [16/08/2019] Adeline Baud Mugnier chiude la carriera
      [16/08/2019] Il nuovo corso di Lara Gut
      [15/08/2019] Neureuther e Gossner saranno nuovamente genitori
      [15/08/2019] Mikaela Shiffrin firma per Adidas
      [14/08/2019] Innerhofer torna a sciare dopo 144 giorni di stop
      [13/08/2019] Bode Miller di nuovo padre: aspetta due gemelli
      [12/08/2019] Caso Luitz: aggiornato il regolamento FIS
      [08/08/2019] La Francia si allena a Breuil-Cevinia
      [06/08/2019] Marc Gisin e JB Grange son tornati sugli sci
      [06/08/2019] A Kilde il 4/o Sudtirol Ski Trophy
      [06/08/2019] Kitz: un'altra gondola per Dominik Paris
      [06/08/2019] Azzurri tra Stelvio e Amneville
      [02/08/2019] Quattro sciatori alpini entrano nel CS Carabinieri
      [01/08/2019] Formia: Roda con i gruppi Coppa Europa e Osservati
      [01/08/2019] Niente Cile per le velociste elvetiche
      [31/07/2019] Il programma di lavoro degli Austriaci
      [31/07/2019] Vinatzer e Runggaldier giurano da Finanzieri
      [30/07/2019] Velocisti allo Stelvio,gruppo C ad Amneville
      [29/07/2019] Mikaela Shiffrin e la casa dei sogni
      [29/07/2019] Slalomiste CdM e velociste gruppo CE allo Stelvio
      [26/07/2019] Marcel Hirscher rinvia l'incontro con i media
      [24/07/2019] E' partita ufficialmente la stagione FIS 2020
      [24/07/2019] Brignone,Goggia e Bassino in pista a Les 2 Alpes
      [23/07/2019] Controllo FIS in Gardena:nuova partenza per superg
      [23/07/2019] Wendy Holdener si allena a Wittenburg
      [22/07/2019] Imola: i campioni FISI in pista con Audi
      [22/07/2019] Goggia e Roda mercoledì a San Marino
      [18/07/2019] Justin Murisier può tornare sugli sci
      [18/07/2019] HBO ha prodotto un documentario su Lindsey Vonn
      [18/07/2019] Buzzi: "Punto a essere costante"
      [18/07/2019] Ispezione FIS OK a Madonna di Campiglio
      [17/07/2019] Swiss-ski,nuovo DT: Berthod e Reusser in corsa

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti