separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
martedì 26 maggio 2020 - ore 23.28 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

E se bastasse una sola manche?

Clicca sulla foto per ingrandire
Soelden
Soelden
commenti 38 Commenti icona rss
Soelden, sabato 27: le atlete in partenza attendono di disputare la seconda manche, programmata per le 12.45, ma la nebbia che staziona sul Rettenbach costringe gli organizzatori a posticipare più volte la partenza delle apripista. In sala stampa c'è scetticismo: come si fa a correre così? Non si vede nulla! Ma ci sono due fattori da non scordare: la ferma volontà della FIS e degli organizzatori di far disputare la gara (quasi) a tutti i costi, e il regolamento FIS, per il quale le gare sul ghiacciaio non vengono riprogrammate durante la stagione.
Domenica la scena si ripete, con i primi atleti della prima manche fortemente penalizzati: ne sa qualcosa Schoerghofer, il primo a scendere nella nebbia densa e sulla pista non pulita, che dopo aver chiuso con il 52/o tempo non ha esitato a definire il gigante di domenica "la gara più merdosa che abbia mai visto".
L'austriaco chiedeva a gran voce un rinvio di 15 o 30 minuti, che col senno di poi avrebbe garantito condizioni di visibilità simili per tutti. Onestamente non è facile prevedere quel che può accadere sul ghiacciaio in 30 minuti, inoltre la FIS non voleva sovrapporsi al Gran Premio di India di Formula1 in programma alle 10.30 di domenica.
Il regolamento tecnico dello sci alpino prevede che slalom e gigante si disputino su due manche, ma cosa fare quando non è possibile disputare la seconda? Al momento, come accadde due anni proprio a Soelden mentre era in testa Richard tallonato dal nostro Simoncelli, la prova viene annullata e il risultato della prima frazione non ha alcun valore. La proposta, giunta da più parti, è quella di ufficializzare il risultato della prima manche nel caso non si riesca a disputare la seconda, assegnando i punti per le classifiche generale e di specialità, magari dimezzati, come accade in altri sport. Tina Maze si è era già detta favorevole, e non perché sabato fosse in testa; così come è favorevole Hans Pum, Racing Director della OSV. La FIS, al momento, non ha commentato ma siamo certi che la proposta finirà sul tavolo di uno dei prossimi consigli.

(martedì 30 ottobre 2012)

Argomenti:


@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • martedì 26 maggio 2020

    I calendari per la stagione 2020/2021

    martedì 26 maggio 2020

    Tutte le decisioni del Consiglio FIS

    lunedì 25 maggio 2020

    Rinvio Cortina 2021: decisione Fis il 1 luglio

  • venerdì 22 maggio 2020

    Gardena, Kronplatz e poi Sestriere in calendario

    giovedì 21 maggio 2020

    Parallelo: cambiano le regole

    martedì 19 maggio 2020

    Come sarà la prossima Coppa del Mondo?

  • martedì 12 maggio 2020

    Lehmann: "no alla discesa in due manche"

    venerdì 1 maggio 2020

    Quali le "Epic Race" degli ultimi 10 anni?

    giovedì 30 aprile 2020

    Cortina 2021: svolto 8/o FIS Coordination Meeting


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | wlaputzer il 30/10/2012 13.25.32
    non sono d'accordo troppo svantaggio perche parte con pettorali alti.. proporrei la disputa della seconda mache il giorno successivo (quando il calendario lo permette).. ad esempio disputare la seconda macnhe a Solden ieri che c'era bel tempo
    2 | franz62 il 30/10/2012 13.48.10
    Mh...qualche polemica tutte le volte a seconda di chi è in testa nella prima..
    3 | didibi il 30/10/2012 14.38.58
    è uno di quei discorsi che ciclicamente vengono proposti tipo chi è la più gnocca tra le sciatrici [8D] le regole sono queste e non vedo perchè cambiarle; se uno vuole fare gare di una manche faccia discesa e SuperG; il gigante e lo slalom si fanno in due manche, anche su due piste diverse e anche in giorni diversi, ma sempre sommando i tempi di due manche. @ Pavesi: Hujara non mette becco nelle gare femminili; decide Skardal in autonomia
    4 | GM1966 il 30/10/2012 14.42.03
    Appunto, dimezzando i punti come accade qualche volta in Formula 1. Comunque la Streif liofilizzata dell'anno scorso è stato uno spettacolo ancor più brutto e pericoloso di quanto visto lo scorso weekend.
    5 | lbrtg il 30/10/2012 15.08.16
    Potrebbe anche essere uno stimolo in più, per tirare a "manetta" anche nella prima manche...... Se servisse![;)]
    6 | jos235 il 30/10/2012 15.28.54
    Ma per carità, per lo meno mi pare di capire che stavolta la proposta idiota non provenga direttamente dalla fis. Già ci toccherà assistere alla nascita dello sci cittadino, dei bellissimi city event magari sotto la pioggia in mezzo allo smog e al frastuono di migliaia di persone che di sci ne capiscono zero (e dopo aver assistito a questo spettacolo ne sapranno certo quanto prima), ah che bellezza [:D], adesso ci mancano pure i giganti di una manche con punteggio dimezzato. Ci sono certo soluzioni più sensate, consentire il recupero della seconda manche anche in altra località e data sarebbe già meglio. Anche se la cosa migliore a mio avviso rimane quella di evitare del tutto di snaturare ancora di più uno sport che è di montagna e che quindi deve per forza continuare a coesistere con le bizze del meteo. Proprio per questa sua natura rimane (per fortuna) uno dei pochi sport che ancora mal si conciliano con la stupidità del mondo moderno, con le televisioni troppo abituate a comandare orari e spostamenti, con politicanti di federazioni più interessate al profitto che alla disciplina che dovrebbero rappresentare e con il telespettatore da divano troppo abituato a sedersi davanti al televisore trovando quello che vuole senza che ci siano imprevisti. Quasi quasi ben venga qualche annullamento, tanto per ricordare a qualcuno che non è onnipotente [:D] (oggi sono in vena polemico-esistenzialista [:246])
    7 | leo85 il 30/10/2012 15.33.03
    Però il discorso fila Jos....eccome...e straconcordo![;)]
    8 | dave76 il 30/10/2012 15.43.46
    C'è un precedente storico: nella stagione 1994/1995 lo slalom speciale di Maribor si corse in due giorni (prima manche la domenica - seconda manche il lunedì). Certo sono casi limite (come anche le 2 gare in un giorno - ricordo una discesa ed un superg vinti entrambi dalla "povera" Corinne Rey Bellet), però comunque fattibili, per quanto lo spettacolo ne perda inesorabilmente.
    9 | quilodico il 30/10/2012 16.09.56
    Il discorso di Jos è perfetto. Resto basito nel constatare quante polemiche ci sono, dagli addetti ai lavori, in caso di maltempo in una gara. Come se in montagna, in inverno, gli organizzatori potessero comandare a madre natura. Lo sci , per sua natura, è tra gli sport più esposti a questi inconvenienti. Pieno inverno, all'aperto, in alta montagna... è anche il suo fascino! Suvvia...
    10 | Admin il 30/10/2012 18.11.21
    didibi ha scritto: @ Pavesi: Hujara non mette becco nelle gare femminili; decide Skardal in autonomia
    Lo so, Hujara era riferito agli uomini domenica, ma non è chiaro per cui correggo
    11 | Admin il 30/10/2012 18.20.15
    io vado controcorrente, questa volta Non concordo nello spostare la manche il giorno successivo: troppi problemi di logistica, di costi, di televisioni, di atleti O annulli tutta la gara o ufficializzi la classifica della prima con punti interi o, meglio, dimezzati Non vedo perchè considerare una sola manche, in alcune particolari condizioni, snaturerebbe lo sci. Sappiamo che lo sci è un sport outdoor, è il suo fascino...benissimo, anche la Formula1 o il Salto sono sport outdoor eppure in alcune condizioni vengono assegnati i punti in caso di classifiche "ridotte" Non concordo neanche sulle critiche al City Event: lo so anche io che è meglio un bel gigante in Badia ma ci vuole nuovo interesse in questo sport, ci vogliono investimenti e televisioni, altrimenti muore tutto. Vado a Soelden dal 2003 e ogni anno c'è meno gente, meno entusiasmo, meno soldi, meno party, meno tutto! Ok c'è la crisi, ma lo sci come prodotto deve rinnovarsi altrimenti sparirà o si dovrà ridimensionare drasticamente.
    12 | drowsywithhope il 30/10/2012 18.55.52
    Anche io come admin dico che, fra le tante, non mi sembra la proposta peggiore. A quanto pare si cerca però di forzare sempre e gareggiare anche al limite, proprio per preservare lo spettacolo in TV.
    13 | jos235 il 30/10/2012 19.25.11
    Così, solo a titolo di opinione puramente personale sia chiaro, potrei ribattere:
    Admin ha scritto: anche la Formula1 o il Salto sono sport outdoor eppure in alcune condizioni vengono assegnati i punti in caso di classifiche "ridotte"
    si tratta sempre di stratagemmi che sono stati inventati per accontentare gli organizzatori ed il pubblico. Rimane sempre il fatto che la gara non è stata portata a compimento. Vogliamo fare la stessa cosa nello sci per dare un contentino al pubblico in maniera che si illuda di aver visto una gara intera, mentre invece ne ha vista una che non è stata completata? ok facciamolo, ma non ne capisco molto l'utilità sinceramente, così come non capisco l'utilità di falsare l'intera classifica generale con mezzi punteggi raccattati in gare non finite, che poi diventano decisivi per l'assegnazione della Coppa. X vince la Coppa per dodici punti in più, avendo ottenuto 26 punti più dell'avversario Y nella mezza manche di Adelboden disputata con la nebbia che andava e veniva, avendo avuto la fortuna di trovare uno spiraglio di sole mentre il suo avversario non vedeva nulla. Bello! questo sì che è sport! E meno male però che Kostelicregina non può più intervenire [:D]
    Admin ha scritto: Non concordo neanche sulle critiche al City Event: lo so anche io che è meglio un bel gigante in Badia ma ci vuole nuovo interesse in questo sport, ci vogliono investimenti e televisioni, altrimenti muore tutto.
    Se deve essere un'esibizione con lo scopo di fare adeguata pubblicità allo sci, magari con un montepremi adeguato in maniera che gli atleti vengano a farlo, ok. Se a uno non interessa, non lo guarda, che problema c'è? Quello che contesto è dare ad una gara del genere validità di punti, e come se non bastasse ora hanno partorito anche la demenziale idea di rovinare pure la classifica dello slalom. E' come far valere i punti del superg per la discesa, praticamente, perchè il parallelo non è lo slalom, non si abbatte il palo, la curva è diversa, hai l'avversario al fianco, poi in città piove [:246], è un altra disciplina. E ce ne sono ben due poi, mica uno, quindi alla fine contano eccome. Purtroppo temo che lo sci dovrà comunque ridimensionarsi, non suscita tutto st'interesse nella massa, alla gente al massimo interessa come turismo d'inverno, ma con la crisi poi neanche più tanto perchè costa troppo, e anche se lo rendiamo una buffonata per poterlo sbattere in tv non penso che si otterranno grandi risultati. (mamma mia, oggi sono in fase nichilista [:246])
    14 | paco il 30/10/2012 20.16.09
    in fondo anche nello slittino la gara é valida se la seconda discesa non si puo' proprio fare,io non ci vedo niente di male.Anche perche' chi é primo nella prima manche magari con un secondo di vantaggio,si vede annullare la seconda rimane senza niente in mano.Un punteggio dimezzato sarebbe la soluzione migliore.
    15 | brunodalla il 30/10/2012 21.22.04
    qui mi sa che bisogna scindere il discorso in due parti: la prima riguarda il titolo della discussione, cioè avrebbe senso far valere anche una sola manche? la seconda è come fare a rendere più interessante lo sci. come fare a rendere più interessante lo sci è il discorso ciclico che ogni tanto viene fuori, come accennava didibi. discorso ampio e complesso, come abbiamo già visto nelle varie discussioni passate. ed è una cosa che la fis sta tentando da tempo di fare, con dubbi risultati. i tentativi li conosciamo: superca...., parallelo cittadino e via dicendo. ognuno ha la sua opinione. per quello che riguarda la validità della sola prima manche io non sono contrario a priori, dipende in che contesto vogliamo considerare la cosa. se la vediamo dal punto di vista dello spettacolo, temo che non cambi un granchè. se la vediamo invece dal punto di vista sportivo, cioè dalla parte dello sciatore che scende e rischia, potrebbe anche avere un senso la proposta. la domanda da un milione di dollari è sempre la stessa: vogliamo che la coppa del mondo sia una competizione sportiva oppure uno spettacolo che faccia soldi? bisogna intendersi su questo, e non è una cosa da poco. essere una competizione sportiva vuol dire avere i migliori sciatori che gareggiano sulle piste migliori, nelle migliori condizioni possibili di meteo e neve, considerando che si gareggia all'aperto ed in montagna. tutto il resto dovrebbe essere un corollario. essere uno spettacolo che faccia soldi vuol dire invece organizzare il tutto in funzione della tv, degli sponsor, e della promozione delle località. tutto il resto dovrebbe essere un corollario. come sempre, la cosa migliore starebbe nel mezzo. una via di mezzo fra le due cose. una competizione sportiva al massimo livello, coi migliori atleti, fatta vedere a più gente appassionata possibile nel migliore dei modi. difficile da fare, io da sempre penso che l'ago della bilancia penda di più verso tv e sponsor rispetto all'aspetto puramente sportivo. buttare giù a forza gli atleti col maltempo perchè la tv non riesce a variare i palinsesti cozza contro l'interesse sportivo degli atleti. la proposta di rendere valida una sola manche in caso di impossibilità di correre riequilibrerebbe un pò le cose, da un lato premi gli atleti che hanno comunque rischiato con punti per la classifica, dall'altro la tv ha fatto vedere le sue belle pubblicità e la località ha fatto vedere le sue piste. non mi sembra una cosa così cattiva.
    16 | Admin il 30/10/2012 21.36.42
    si bruno infatti oggi jos è polemico :) ma io ribadisco che non deve essere fatto tutte le volte...dico solo che in situazioni limite dove hai già rimandato di 1h la gara, buttare giù gli atleti a tutti i costi non è sensato... allora a questo punto invece di annullare tutto o di correre in condizioni limite non penso sia così stupido far valere una manche con punteggio dimezzato. rimarebbe comunque un caso limite, non una consuetudine
    17 | brunodalla il 30/10/2012 21.53.36
    si, sono d'accordo. io la vedo anche come una forma di rispetto verso gli atleti.
    18 | skitzato il 30/10/2012 22.07.52
    Ciao a tutti, espongo la mia idea a costo di essere flagellato. Cerchero' di essere chiaro. Mi piacerebbe che nello sci,si effettuassero i punteggi come nel motocross,ossia,ogni manche vinta vale 50 punti.Questo cosa significa? Se un atleta salta una manche,non perde la gara. Certo,bisognera' fare le qualifiche,ben vengano. Di sicuro ci sarebbe spettacolo
    19 | jos235 il 30/10/2012 22.08.40
    Su molte cose che dite sono d'accordo, una considerazione mi viene in mente: condizioni come quella dell'altro giorno, sono effettivamente isolate? o non capitano invece abbastanza spesso sui campi da sci? Perchè io non vorrei che quella che tu giustamente Admin proponi come una cosa da fare una tantum, diventasse come la safety car in formula 1, che all'inizio era stata introdotta per intervenire in sicurezza in caso di effettivo pericolo e necessità, e oggi invece la si usa una gara sì e l'altra pure, anche magari se sulla pista è rimasta la pisciatina di un commissario distratto [:246], perchè fa tanto spettacolo rimescolare le carte e la classifica, così il telespettatore divanista è contento perchè la gara è stata ricca di colpi di scena, poi magari di sorpassi in pista manco l'ombra, però lui è contento così [:D]. (eh abbiate pazienza, sono in fase polemico-nichilista, domani mi passa [:246])
    20 | jos235 il 30/10/2012 22.16.02
    skitzato ha scritto:
    Ciao a tutti, espongo la mia idea a costo di essere flagellato. Cerchero' di essere chiaro. Mi piacerebbe che nello sci,si effettuassero i punteggi come nel motocross,ossia,ogni manche vinta vale 50 punti.Questo cosa significa? Se un atleta salta una manche,non perde la gara. Certo,bisognera' fare le qualifiche,ben vengano. Di sicuro ci sarebbe spettacolo
    Preferisco che le cose rimangano come stanno, però se ne può parlare. C'è solo un piccolo problema, nel motocross partono tutti sulla stessa linea mi pare, nelle discipline tecniche dello sci invece il pettorale conta eccome.. magari si potrebbe bypassare il problema facendo partire gli atleti in ordine invertito rispetto ai tempi della gara di qualifica nella prima manche, per poi invertire l'ordine di nuovo nella seconda in modo da cercare il miglior compromesso possibile.
    21 | brunodalla il 30/10/2012 22.20.41
    jos, da quando io seguo lo sci, cioè dai tempi di thoeni, di giornate come quelle di soelden ne ho sempre viste. solo che una volta rinviavano di ore la gara fregandosene dei palinsesti tv. oppure facevano la gara senza la televisione. altri tempi? certo. ma almeno l'aspetto sportivo non veniva alterato, e quantomeno rispettato di più. di contro negli ultimi anni ho visto gare, che una volta manco ci pensavano a disputare, fatte lo stesso per motivi oscuri, che se uno ci sta a pensare un attimo non può che ascrivere a motivi di sponsor o di spazi pubblicitari venduti. giusto? non lo so, va così e basta, perchè ci vuole "visibilità". la proposta che si sta discutendo secondo me riequilibra la cosa maggiormente verso lo sport e non verso il business. comunque bisogna dire che la amggior parte delle volte le gare annullate sono state annullate giustamente, per motivi di sicurezza degli atleti. assegnare metà punti per una sola manche perchè non si può disputare l'altra non mi sembra una bestemmia.
    22 | batmangra il 31/10/2012 8.20.58
    Come Franz dico che queste polemiche a volte sono innescate anche in base ai risultati,non mi pare che Ligety o la Maze si siano lamentati più di tanto...... Partendo dal concetto che la sicurezza degli atleti deve stare al primo posto io la penso come Jos:lo sci è uno sport outdoor,praticato d'inverno in montagna ed il suo fascino sta proprio lì....quindi per quanto mi riguarda se la seconda manche non può essere disputata preferirei che la gara venisse annullata....[;)][;)]
    23 | kaiser il 31/10/2012 11.15.23
    Io penso invece che i punti per la CDM disputando solo la prima manche debbano essere assegnati esclusivamente in base al piazzamento degli italiani...... se ad esempio nei primi dieci non c'è neanche un italiano la gara va annullata...... nel caso invece di domenica scorsa dove avevamo Manfred terzo i punti si assegnano con tanto di premiazione. W LO SPORT!
    24 | kaiser il 31/10/2012 11.30.58
    Parlando seriamente, l'inversione dei trenta è stata voluta proprio per avvantaggiare chi parte dalle retrovie, dandogli la possibilità di recuperi che certe volte hanno dello stupefacente, soprattutto nei casi in cui la pista si deteriora rapidamente ed in maniera sensibile....... beh.... penso che assegnare i punti dopo la sola prima manche vada a cozzare contro questo teorema.....
    25 | giolax1 il 31/10/2012 11.55.04
    jos235 ha scritto:
    Ma per carità, per lo meno mi pare di capire che stavolta la proposta idiota non provenga direttamente dalla fis. Già ci toccherà assistere alla nascita dello sci cittadino, dei bellissimi city event magari sotto la pioggia in mezzo allo smog e al frastuono di migliaia di persone che di sci ne capiscono zero (e dopo aver assistito a questo spettacolo ne sapranno certo quanto prima), ah che bellezza [:D], adesso ci mancano pure i giganti di una manche con punteggio dimezzato. Ci sono certo soluzioni più sensate, consentire il recupero della seconda manche anche in altra località e data sarebbe già meglio. Anche se la cosa migliore a mio avviso rimane quella di evitare del tutto di snaturare ancora di più uno sport che è di montagna e che quindi deve per forza continuare a coesistere con le bizze del meteo. Proprio per questa sua natura rimane (per fortuna) uno dei pochi sport che ancora mal si conciliano con la stupidità del mondo moderno, con le televisioni troppo abituate a comandare orari e spostamenti, con politicanti di federazioni più interessate al profitto che alla disciplina che dovrebbero rappresentare e con il telespettatore da divano troppo abituato a sedersi davanti al televisore trovando quello che vuole senza che ci siano imprevisti. Quasi quasi ben venga qualche annullamento, tanto per ricordare a qualcuno che non è onnipotente [:D] (oggi sono in vena polemico-esistenzialista [:246])
    per la gioia di jos volevo informarvi che hujara nella riunione di giuria di soelden ha confermato che i city event varranno per la classifica di slalom e che nelle prossime stagioni ci saranno un city event a Roma e uno a New York!
    26 | Admin il 31/10/2012 15.41.58
    si giolax1 ne abbiamo parlato diffusamente nelle nostre news!
    27 | cubodado il 01/11/2012 9.31.14
    A me sembra una proposta ragionevole: perché una discesa dimezzata assegna punteggio pieno e un gigante annullato dopo una manche nulla? Lo sci è uno sport all'aperto e come tale deve avere delle regole precise per regolarsi nel caso in cui le condizioni non siano ottimali. Un'altra necessità, già prevista in altre discipline (mi viene in mente la vela) è quella di prevedere già all'inizio della stagione delle giornate "di riserva" per il recupero delle gare non disputate.
    28 | Lucas il 01/11/2012 13.29.41
    Devo dire che concordo con Admin, Bruno, ecc.: francamente non la trovo una brutta proposta! Posso anche capire certe perplessità di Jos, ma è decisamente meglio una soluzione simile piuttosto che tante scempiaggini a cui abbiamo assistito nel corso degli anni. Poi ci sarà sempre chi potrebbe lamentarsi, per assurdo anche lo stesso vincitore della prima manche, nel caso avesse un cospicuo vantaggio ("prendo solo metà punti, quando avrei potuto fare bottino pieno"). E naturalmente chi, partendo tra i primi nella seconda, potrebbe recuperare posizioni. Ma in certi casi bisogna scegliere il male minore e allora trovo sia giusto chiedersi se è meglio vedere gare complete al limite della farsa o magari una gara a metà, ma perlomeno con un barlume di regolarità. Eppoi, a pensarci bene, esistono già soluzioni di compromesso nello sci, basti pensare, ad esempio, alle gare interrotte il cui risultato viene ugualmente omologato, nonostante alcuni concorrenti debbano ancora scendere: cosa dovrebbero dire questi ultimi?? Jos parla di rischio di Coppa falsata nel caso venissero assegnati tali punti, ma non vedo perchè... lo sarebbe se una sola manche venisse premiata col punteggio pieno, ma così facendo no! E se la competizione è stata regolare, perchè mai atleti autori magari di una bellissima performance dovrebbero vedersi privati di tutto? Poi certo, rimarrebbe una soluzione da adottare solamente in casi limite (come dice Admin) e con estrema cautela. E in certe situazioni un bell'annullamento sarebbe sempre la soluzione migliore. Cosa che, per inciso, talvolta non si fa perchè bisogna portare a casa la gara senza se e senza ma, e per ragioni -Bruno dixit- che con l'aspetto sportivo e agonistico c'entrano davvero poco (vedasi, ad esempio, lo scorso weekend a Soelden, con competizioni ben poco regolari). Ma questo è un altro discorso!
    29 | brunodalla il 01/11/2012 13.59.08
    appunto lucas, concordo. proprio perchè ultimamente si cerca sempre di portare a casa la gara per ragioni economiche, non trovo che sia così scandaloso premiare chi rischia e fa fatica, anche se solo per una manche, con punti per le classifiche di specialità e generale. oltre all'aspetto economico si salvaguarda meglio l'aspetto sportivo, se ancora c'è e ha un senso parlarne.
    30 | franz62 il 01/11/2012 14.11.35
    Bruno guarda che prima dell' avvento della tv si portavano a termine gare in condizioni ben peggiori di sicurezza rispetto a quello che vedi adesso..per cui non imputerei alla tv chissá quali colpe...anzi al limite ha dato spazio a polemiche che hanno migliorato la sicurezza, dipende da che lato guardi la medaglia. Lo sci va bene com'è ....il mondo è pieno di debiti? La gente non va più a Soelden? Bene non andiamo più a Soelden finché la situazione economica non permetterà di tornarci...non sará certo fare una o due manche a risolvere la situazione.
    31 | brunodalla il 01/11/2012 14.20.31
    no, ma dai minimo di valore in più alla classifica di chi viene giù con gli sci, con maggiore sicurezza rispetto al passato. il mio discorso è che chi corre rischia comunque. per cui anche se fa una sola manche penso che gli faccia piacere avere qualche punto in classifica, indipendentemente da chi ha i soldi per andare a vedere le gare a soelden.
    32 | Lucas il 01/11/2012 14.24.12
    ...ma anche perchè, diciamolo, la Coppa del mondo di sci continuerà ad esistere a prescindere dalle presenze ai vari parterre, ma, viceversa, non potrà farlo se verrà meno l'interesse dei media e quindi dei vari sponsor: i tempi son decisamente cambiati! [;)]
    33 | franz62 il 01/11/2012 14.29.24
    Avevo inteso che rientrava tra i discorsi per rendere piú appetibile lo sci....visto dal punto di vista degli atleti credo sia un problema relativo, ti annullano una gara da quando sei pischello, sai che capita e pace, credo che ci sarebbero molte più polemiche se far partire o meno la seconda manche in certe condizioni a secondo di chi c'é in testa. Basta che guardi Soelden...se hai fatto partire la prima non c' era motivo non far partire la seconda, se ci fosse la regola che auspicate ci sarebbe stata battaglia tra chi voleva farla partire e chi no.
    34 | brunodalla il 01/11/2012 14.34.11
    anche questo lo so, franz. a differenza tua penso che se ci fosse una regola del genere ci sarebbero meno battaglie per parire lo stesso o meno. temo che rendere più appetibile lo sci sia impossibile, a meno di stravolgere completamente lo sci alpino o la coppa del mondo, ma allora sarebbe uno sport diverso. se tutto deve rimanere così com'è, trovo non sia sbagliato integrare una regola del genere.
    35 | Lucas il 01/11/2012 14.39.02
    franz62 ha scritto:
    se ci fosse la regola che auspicate ci sarebbe stata battaglia tra chi voleva farla partire e chi no.
    Beh Franz, ma le polemiche ci son sempre state e sempre ci saranno (disputa delle gare, annullamenti e quant'altro) e ognuno cerca, a seconda della situazione, di portare acqua al proprio mulino: fa parte del gioco. Non è che introducendo una possibilità del genere cambierebbe molto, al limite ne avresti una in più (di polemica) o chissà, come dice Bruno, magari una di meno!![;)]
    36 | franz62 il 01/11/2012 16.11.11
    No no..avresti una possibilitá polemica in più che adesso non esiste e degli atleti che rimangono il doppio del tempo in partenza in attesa di un'eventuale gara monca con la Vaccari che non sa piú su quale raisat sport mandarti visto che é pieno di partite di tutte le serie dopo un'oretta di attesa:-)
    37 | franz62 il 01/11/2012 16.14.29
    Senza contare che pur di portare a casa una manche sola finirebbero con farli scendere in condizioni peggiori di oggi.
    38 | Lucas il 01/11/2012 22.19.49
    Ma su certe cose, Franz, sono d'accordo con te! Come dicevo, infatti, sarei assolutamente contro l'uso indiscriminato di tale soluzione, per cui se non ci fossero le condizioni per disputare una gara, essa andrebbe annullata come si fa, o talvolta si dovrebbe fare, adesso. Per spiegarmi meglio, ecco la tipica situazione in cui adotterei un simile provvedimento: svolgimento della prima manche assolutamente regolare e senza intoppi, poi il tempo va guastandosi inesorabilmente e rende impossibile la disputa della seconda. Ecco, in questo caso non vedrei nulla di male nel dichiarare la gara sì conclusa, ma anzichè con l'annullamento con l'assegnazione dei punti dimezzati relativi alla classifica della prima manche.



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Soelden FIS )

      [26/05/2020] I calendari per la stagione 2020/2021
      [26/05/2020] Tutte le decisioni del Consiglio FIS
      [25/05/2020] Rinvio Cortina 2021: decisione Fis il 1 luglio
      [22/05/2020] Gardena, Kronplatz e poi Sestriere in calendario
      [21/05/2020] Parallelo: cambiano le regole
      [19/05/2020] Come sarà la prossima Coppa del Mondo?
      [12/05/2020] Lehmann: "no alla discesa in due manche"
      [01/05/2020] Quali le "Epic Race" degli ultimi 10 anni?
      [30/04/2020] Cortina 2021: svolto 8/o FIS Coordination Meeting
      [30/04/2020] L'Austria tornerà presto ad allenarsi
      [28/03/2020] La stagione FIS è finita...in Russia!
      [27/03/2020] Rimandato il Congresso FIS 2020
      [26/03/2020] Tanguy Nef vince il premio Matteo Baumgarten
      [19/03/2020] Kasper:"la famiglia dello sci deve rimanere unita"
      [12/03/2020] Cancellate le gare di Kranjska Gora.Coppa a Kilde

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [26/05/2020] I calendari per la stagione 2020/2021
      [26/05/2020] Tutte le decisioni del Consiglio FIS
      [25/05/2020] Rinvio Cortina 2021: decisione Fis il 1 luglio
      [25/05/2020] Asta di beneficenza per i cimeli di Fede Brignone
      [25/05/2020] Rinvio Cortina 2021: il segreto di Pulcinella
      [25/05/2020] Murisier passa ad Head,Chable a Salomon
      [24/05/2020] Cortina 2021 verso il rinvio di un anno
      [24/05/2020] Donazione privata per salvare Wengen
      [23/05/2020] E' ufficiale: Anna Veith si è ritirata
      [23/05/2020] TdG - Saracco torna in famiglia
      [22/05/2020] Roberto Saracco lascia i gigantisti azzurri
      [22/05/2020] Marta Rossetti si affida a Energiapura
      [22/05/2020] Zermatt annuncia la discesa più lunga del mondo
      [22/05/2020] Gardena, Kronplatz e poi Sestriere in calendario
      [22/05/2020] Oltre 100 resort sperano di riaprire in giugno
      [22/05/2020] Brignone su RaiUno il 2 giugno
      [21/05/2020] Parallelo: cambiano le regole
      [21/05/2020] FISI: Nota del 17/o Consiglio Federale
      [20/05/2020] Veith annuncerà il ritiro sabato sulla ORF?
      [20/05/2020] Zermatt sostituirà Wengen dal 2022?
      [20/05/2020] Wengen a rischio cancellazione dal 2021-22
      [19/05/2020] Come sarà la prossima Coppa del Mondo?
      [17/05/2020] Riaprono a breve Hintertux e Les Deux Alpes?
      [17/05/2020] L'amarezza di Maren Skjoeld
      [15/05/2020] I Norvegesi per la stagione 2020/2021
      [15/05/2020] Primo caso Covid19 nell'Austria Ski Team
      [14/05/2020] Le squadre tedesche per la stagione 2020/2021
      [14/05/2020] Maurberger: "il recupero sta andando bene"
      [14/05/2020] Schroecksnadel guiderà la OESV fino a giugno 2021
      [14/05/2020] Ilka Stuhec torna ad allenarsi sugli sci
      [14/05/2020] TdG - Zazzi, la miglior stagione
      [14/05/2020] Giovanni Franzoni si affida a FA Consulting
      [14/05/2020] Il croato Kolega si frattura la tibia allenandosi
      [13/05/2020] Finisce anche la carriera di Anna Veith Fenninger
      [13/05/2020] Marcel Hirscher presentà un programma in TV
      [13/05/2020] Dada Merighetti e' mamma, nata Anna

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti