separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
giovedì 25 luglio 2024 - ore 21:17 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski
- RICERCA NELLE NOTIZIE

" Kuznetsov " è presente in queste 9 notizie:

Prima  | Prossima >>< Precedente | Ultima
[ 25/09/2022 ] - Russi e Bielorussi potranno gareggiare in Coppa del Mondo?
Quando è scoppiata la guerra in Ucraina in seguito all'invasione militare russa, il presidente del CIO Thomas Bach aveva 'raccomandato' alle federazioni internazionali di bandire gli atleti russi e bielorussi dalle competizioni internazionali.Ai primi di marzo la FIS aveva recepito la raccomandazione comunicando ufficialmente l'esclusione degli atleti di quei paesi fino alla fine della stagione 2021/2022.A metà luglio, in occasione della riunione di Zurigo, il Consiglio FIS aveva confermato il bando degli atleti russi e bielorussi "fino al prossimo autunno".A meno di un mese dall'opening di Soelden la posizione della FIS non è cambiata, ma a metà giugno il presidente Bach aveva mandato chiari segnali di apertura dichiarando che gli atleti russi dovevano avere la facoltà di partecipare ai tornei internazionali.Una decina di giorni fa Thomas Bach è stato in Italia, ospite del presidente del CONI Giovanni Malagò, da cui ha ricevuto il prestigioso 'Collare d'Oro'. Tra gli argomenti affrontati c'è stato anche quello del ritorno degli atleti russi e bielorussi, e Bach ha dichiarato: "Il compito del CIO è quello di unire il mondo in competizioni pacifiche. La partecipazione dei russi e dei bielorussi agli eventi è un grande dilemma fin dall'inizio, ma è un argomento di cui stiamo discutendo con i comitati olimpici nazionali, con le federazioni internazionali, con i membri CIO e con la comunità degli atleti. Al momento però non possiamo dare deadline né citare step precisi su questo argomento."Infine qualche giorno fa il segretario generale della FIS Michel Vion, ex presidente della federsci francese, è intervenuto durante il Nordicum Forum organizzato a Kranjska Gora ed ha confermato la volontà della FIS di seguire le direttive del CIO, sottolineando come questo tema sia costantemente discusso, ma che non si riuscirà ad avere una decisione prima dell'inizio della stagione, ma si lavora per averla entro la fine dell'anno.Due stagioni fa tre uomini russi sono andati a ... (continua)

[ 01/03/2022 ] - La FIS esclude Russi e Bielorussi dalle gare
La FIS si allinea ad altre federazioni (come FIFA e UEFA) e recepisce le raccomandazioni del Comitato Olimpico Internazionale pubblicate ieri.La FIS ha dunque deciso di escludere russi e bielorussi dalle gare FIS fino alla fine di questa stagione.Nel comunicato si legge che: "...per garantire la sicurezza di tutti gli atleti impegnati nelle competizioni FIS, il Consiglio ha deciso all'unanimità, in linea con le raccomandazioni del CIO, che nessun atleta russo o bielorusso partecipi ad alcuna gara FIS fino alla fine della stagione 2021/2022.Il Consiglio non ha preso questa decisione a cuor leggero, ma sta agendo in accordo con lo statuto FIS che recita: "la FIS deve operare in un modo politicamente neutrale", che è un caposaldo dei valori FIS adottati da 140 paesi.(...) Il Consiglio esprime il più profondo e sincera speranza che il conflitto in Ucraina finisca presto e che la comunità internazionale dello sport possa cominciare il processo di ripresa e si torni a gareggiare con tutte le nazioni presenti.Come già annunciato la FIS, per solidarietà con la federsci ucraina, ha previsto un immediato intervento finanziario, logistico e tecnico per aiutare gli atleti e le squadre ucraine."Per lo sci alpino nello scorso weekend hanno gareggiato lo slalomista Khoroshilov, che insieme con Andrienko e Kuznetsov è uno dei tre atleti russi stabilmente in Coppa del Mondo nel circuito maschile; nel circuito femminile ci sono le russe Julia Pleshkova, Ekaterina Tkachenko e la bielorussa Maria Shkanova. (continua)

[ 27/01/2022 ] - Pechino 2022: Slovenia, Russia, Croazia, Finlandia, Belgio, Olanda
Slovenia (12) - Alla Slovenia sono assegnati 12 atleti, 7 donne e 5 uomini. Sono convocati, per le donne: Ana Bucik, Neja Dvornik, Marusa Ferk Saioni, Meta Hrovat, Tina Robnik, Andreja Slokar e Ilka Stuhec.Uomini: Martin Cater, Miha Hrobat, Bostjan Kline, Zan Kranjec, Nejc Naralocnik.Ilka Stuhec sarà la portabandiera della delegazione slovena, insieme allo snowboarder Zan Kosir. In Coppa del Mondo i migliori risultati sono arrivati da Ana Bucik, 5/a a Kranjska Gora in slalom, mentre tra gli uomini Zan Kranjec è stato 3/o a Soelden.Russia (7) - Sono 7 i selezionati dalla federsci russa: tra gli uomini non può mancare Alexander Khoroshilov che può vantare 9 Mondiali e 4 Olimpiadi in curriculum, oltre che a 11 podi in Cdm. Tra gli uomini si aggiungono: Aleksander Andrienko e Ivan Kuznetsov.Tra le donne: Julia Pleshkova, Ekaterina Tkachenko, Polina Melnikova e Anastasia Gornostayeva.Croazia (6) - Sono 6 i posti disponibili per la Croazia nello sci alpino, tre uomini e tre donne. Le ragazze saranno Leona Popovic, Zrinka Ljutic e Andrea Komsic, gli uomini Filip Zubcic, Matej Vidovic e Samuel Kolega.Da notare la Ljutic, classe 2004, con già all'attivo i primi punti in CdM.Finlandia (4) - Tre donne e un uomo per la Finlandia: la più quotata è Rosa Pohjolainen, che in questa stagione è andata a punti in CdM ed è salita sul podio in Coppa Europa. Completano il contingente Riikka Honkanen, Erika Pykaelaeinen e Samu Torsti.Belgio (3) - Il Belgio parteciperà con 3 uomini: Armand Marchant (slalom, gigante e superg; Sam Maes (slalom, gigante); Dries Van Den Broecke (slalom, gigante).Marchant e Maes stanno scrivendo pagine importanti per lo sci belga, il primo addirittura è entrato due volte nella top10, il secondo una volta nella top15, risultati che non si vedevano dai primi anni '80 grazie a Henri Mollin.Olanda (2) - L'Olanda sarà presente con una donna e un uomo: Adriana Jelinkova e Maarten Meiners.Meiners vanta due risultati nei top30 in Coppa del Mondo (entrambi in gigante); ... (continua)

[ 01/03/2021 ] - Fantaski Stats - Bansko 2 - gigante maschile
29/a gara su 38 in calendario per il Circo Bianco; 8/o di 10 giganti della stagione 8/a gara maschile in Bansko dalla stagione 1990/1991 albo d'oro delle ultime edizioni: 2021: 1) Zubcic F. 2) Faivre M. 3) Brennsteiner S. 2019: 1) Kristoffersen H. 2) Hirscher M. 3) Fanara T. 2012: 1) Hirscher M. 2) Blardone M. 3) Mathis M. plurivincitori in Bansko : Marcel Hirscher (2); 2/a vittoria in carriera per Mathieu Faivre (FRA), la 2/a in gigante i top5 plurivincitori in gigante dal 1990/1991: Marcel Hirscher (AUT) - 32; Ted Ligety (USA) - 24; Michael Von Gruenigen (SUI) - 23; Alexis Pinturault (FRA) - 17; Hermann Maier (AUT) - 14; 9/o podio in carriera per Mathieu Faivre (FRA), il 9/o in gigante 93/a vittoria per Francia in Coppa del Mondo dal 1990/1991; la 26/a in gigante per Marco Odermatt è il 11/o podio della carriera, il 8/o in gigante per Alexis Pinturault è il 69/o podio della carriera, il 37/o in gigante il miglior azzurro è Luca De Aliprandini, 12/o in 2.27.71, pettorale #13 l'Italia ha conquistato 73 punti in questa gara. La classifica completa: Francia 214; Svizzera 194; Austria 97; Italia 73; Slovenia 40; Norvegia 35; Croazia 18; Russia 16; Germania 12; Slovacchia 10; Svezia 7; Finlandia 3; Mattias Roenngren (SWE) è partito con il pettorale 52 chiudendo in 24/a posizione. gli atleti più anziani e più giovani a punti: Manfred Moelgg (ITA) pos.23 [#33] - 1982 ; Marco Odermatt (SUI) pos.2 [#7] - 1997 ; segnano o eguagliano il miglior risultato in carriera: Mathieu Faivre (FRA)[pos.1], Daniele Sette (SUI)[pos.11], Ivan Kuznetsov (RUS)[pos.17], Hannes Zingerle (ITA)[pos.22], Alex Hofer (ITA)[pos.26],; Tutti i risultati azzurri nella top5 in questa gara: 2/o Massimiliano Blardone (2012); primi punti in carriera per: Alex Hofer (ITA); Manfred Moelgg (ITA) torna a punti in gigante, l'ultima volta era stata a Soelden 2020; classifica di gigante dopo Bansko (top5): 1) Alexis Pinturault (550) 2) Marco Odermatt (525) 3) Filip Zubcic (486) 4) Loic Meillard (313) 5) Mathieu ... (continua)

[ 09/01/2021 ] - Fantaski Stats - Adelboden 2 - gigante maschile
16/a gara su 38 in calendario per il Circo Bianco; 6/o di 10 giganti della stagione 45/a gara maschile in Adelboden dalla stagione 1990/1991 albo d'oro delle ultime edizioni: 2021: 1) Pinturault A. 2) Zubcic F. 3) Odermatt M. 2020: 1) Kranjec Z. 2) Zubcic F. 3) Kristoffersen H. 3) Muffat Jeandet V. 2019: 1) Hirscher M. 2) Kristoffersen H. 3) Fanara T. 2018: 1) Hirscher M. 2) Kristoffersen H. 3) Pinturault A. 2017: 1) Pinturault A. 2) Hirscher M. plurivincitori in Adelboden: Marcel Hirscher (9); Hermann Maier (3); Alexis Pinturault (3); Benjamin Raich (3); Henrik Kristoffersen (2); Marc Berthod (2); 33/a vittoria in carriera per Alexis Pinturault (FRA), la 17/a in gigante i top5 plurivincitori in gigante dal 1990/1991: Marcel Hirscher (AUT) - 32; Ted Ligety (USA) - 24; Michael Von Gruenigen (SUI) - 23; Alexis Pinturault (FRA) - 17; Hermann Maier (AUT) - 14; 66/o podio in carriera per Alexis Pinturault (FRA), il 36/o in gigante 91/a vittoria per Francia in Coppa del Mondo dal 1990/1991; la 25/a in gigante per Filip Zubcic è il 7/o podio della carriera, il 7/o in gigante per Loic Meillard è il 6/o podio della carriera, il 4/o in gigante il miglior azzurro è Luca De Aliprandini, 6/o in 2.20.42, pettorale #10 l'Italia ha conquistato 73 punti in questa gara. La classifica completa: Svizzera 175; Francia 156; Austria 96; Croazia 80; Italia 73; Norvegia 63; U.S.A. 23; Canada 20; Germania 9; Slovacchia 8; Russia 7; Svezia 6; Slovenia 2; Mattias Roenngren (SWE) è partito con il pettorale 53 chiudendo in 25/a posizione. gli atleti più anziani e più giovani a punti: Riccardo Tonetti (ITA) pos.16 [#26] - 1989 ; Victor Muffat Jeandet (FRA) pos.20 [#9] - 1989 ; River Radamus (USA) pos.20 [#33] - 1998 ; segnano o eguagliano il miglior risultato in carriera: Alexis Pinturault (FRA)[pos.1], Christian Borgnaes (AUT)[pos.18], Ivan Kuznetsov (RUS)[pos.24],; Tutti i risultati azzurri nella top5 in questa gara: 1/o Massimiliano Blardone (2005); Alberto Tomba (1995); 2/o Alberto Tomba ... (continua)

[ 21/09/2019 ] - Ushuaia: per Midali vittoria nel gigante FIS
Dopo il gigante di mercoledì valevole per il circuito SAC, la tappa di Cerro Castor (Ushuaia) si chiude con altri due giganti FIS.DONNE - Nel primo, corso ieri, si è imposta la bergamasca Roberta Midali in 1:59.98, staccando nettamente (+1.16) la francese Jennifer Piot e la compagna Carlotta Saracco (+1.23).Più attardate Laura Pirovano 13/a a +2.20, Martina Peterlini 15/a, Lara Della Mesa 16/a.In gara2, corsa venerdì e priva delle protagoniste dei giorni precedenti, vittoria per la serba Ignjatovic che stacca di +1.59 la "messicana" classe 1979 Sarah Schleper, e di quasi 3 la cilena Schwencke. La Schleper è la più anziana in attività a conquistare punti FIS?UOMINI - in gara1 successo per il tedesco Bastian Meisen (qualche risultato all'attivo in Coppa Europa) che supera i russi Kuznetsov e Alekhin. Quinto tempo per Giulio Zuccarini a +2.02, poi in fila 5 azzurri ovvero Alex Vinatzer, Federico Liberatore, Tobias Kastlunger, Tommaso Sala e Pietro Canzio (+2.75).In gara2 ancora russi protagonisti con la vittoria di Andrienko, secondo posto per Meisen e terzo per Kuznetsov.CLASSIFICA SAC - Il circuito SAC si sposta ora in Cile, per le tappe di Antillanca e Corralco.Le classifica maschile è guidata dalla spagnolo Alejandro Puente Tasias con 345 punti, quella femminile dalla malgascia Mialitiana Clerc con 364 punti. (continua)

[ 18/09/2019 ] - Cerro Castor: riparte la SAC con azzurri sul podio
Riparte la South American Cup: dopo un mese di stop il circuito continentale sudamericano riparte dalle nevi del Cerro Castor, a due passi da Ushuaia, dove sono impegnate in queste settimane moltissime squadre nazionali per la preparazione su neve invernale.Il programma di tappa, la terz'ultima del circuito, prevede uno slalom FIS (m/f, corso ieri), uno slalom SAC (m/f), un gigante SAC (m/f) e due giganti FIS (m/f).DONNE - Nello slalom FIS corso lunedì si impone la poliziotta azzurra Martina Peterlini con +0.66 sulla compagna Marta Rossetti, terzo posto a 0.69 per la francese Doriane Escane. Poi ancora Italia con Francesca Fanti 4/a a +2.15 e Carlotta Saracco 5/a a +2.18.Nello slalom SAC corso ieri la Escane (classe '99 di Courchevel) sale sul gradino più alto del podio seguita dalla bergamasca Roberta Midali a +0.56 (squadra B), e dall'elvetica Nicole Good a +1.07.Quarto posto per Marta Rossetti a +1.15 e quinto per Martina Peterlini a +1.25; nelle top10 anche Lucrezia Lorenzi 8/a a +1.86, Vera Tschurtschentaler 9/a a +2.05.Infine nel pomeriggio italiano di oggi, mercoledì, si è corso il gigante SAC: vittoria per l'elvetica classe '98 Lindy Etzensperger, che ha conquistato i primi punti in CdM nella scorsa stagione. Secondo posto a +0.22 per Roberta Midali, terzo (a +0.79) per la finlandese Riikka Honkanen. Altre 5 azzurre nelle top15: Carlotta Saracco 5/a a +1.02, Luisa Bertani 7/a a +1.23, Lara Della Mea 9/a a +1.33, Martina Peterlini 14/a a +1.69, Francesca Fanti 15/a a +1.70. E ancora Elisa Platino 17/a, Karoline Pichler 18/a, Laura Pirovano 20/a (a +2.23), Elena Sandulli 23/a.UOMINI - Gli azzurri cominciano bene nello slalom FIS di lunedì con il secondo posto di Hannes Zingerle a 2 centesimi dal vincitore, il russo Simon Efimov, e il terzo posto di Tommaso Sala (+0.14), rientrante alle gare dopo aver perso tutta la scorsa stagione per l'infortunio alla caviglia.Quarto posto per il francese Favrot, sesto per Andrea Ballerin (+0.56); 11/o tempo per il tedesco ... (continua)

[ 12/01/2018 ] - Coppa Europa: Pfiffner vince in combinata
Non capita spesso di vedere un atleta del Liechtenstein in cima alle classifiche: paese dalla ricca e vincente tradizione sciistica, il piccolo principato alpino ha faticato parecchio, nell'era post Marco Buechel, a trovare competitività.Così a Vaduz e dintorni saranno senz'altro entusiasti del successo colto quest'oggi in Coppa Europa da Marco Pfiffner, vincitore della combinata alpina di Saalbach: non ancora a punti in Coppa del Mondo, il 23enne effettua una notevolissima rimonta di una ventina di posizioni nella manche di slalom e va dunque a centrare, col tempo di 2:07.40, il primo successo della carriera nella challenge continentale. Beffato di un decimo l'austriaco Daniel Danklmaier, quindi lo statunitense Sam Morse segue a +0.24, col russo Ivan Kuznetsov (notevole l'exploit anche per lui) e il tedesco Christoph Brandner che seguono a ruota.Per l'Italia il migliore è ancora Florian Schieder, 14/o in una combinata che chiude per lui una tre giorni estremamente regolare e positiva. Poco più indietro c'è Alexander Prast, 17/o complessivo, con qualche punto agganciato anche da Pietro Zazzi (28/o) e Federico Paini (30/o), inframmezzati dal coriaceo e sorprendente boliviano Simon Breitfuss Kammerlander.Fuori dai trenta Christoph Atz, Nicolò Molteni, Mattia Cason e Federico Simoni, mentre Dominik Zuech, Matteo Marsaglia, Werner Heel, Henri Battilani e Marco Furli non completano la gara.La Coppa Europa guidata sin qui dall'austriaco Johannes Strolz si sposta ora a Kirchberg per due giganti, domenica e lunedì. (continua)

[ 29/02/2016 ] - WJC: superg francese con Bailet
Successo di Mathieu Bailet nel supergigante maschile dei Mondiali juniores di Sochi, disputato stamattina dopo il rinvio di ieri.Il ventenne di Nizza sfrutta il pettorale basso fermando i cronometro sull'1:09.95: finora, il giovane transalpino non aveva particolarmente brillato in Coppa Europa, e anzi in questa stagione era addirittura a secco di punti. Nella gara odierna, invece, è stato inavvicinabile per chiunque, a partire dal canadese James Crawford (brillante nel circuito Nor-Am) che conquista l'argento a 37/100 di distacco: bronzo allo svizzero Marco Odermatt (+0.53), fuori dal podio lo sloveno Miha Hrobat e il russo Ivan Kuznetsov.Come in discesa, l'Italia priva dei suoi interpreti migliori per raggiunti limiti di età ha schierato una formazione che non poteva certo ambire alle primissime posizioni: il piazzamento più importante lo ottiene Florian Schieder, 23/o a 1.78, con Federico Paini 28/o a 1.85, Federico Liberatore 43/o a 3.16 e Alexander Prast out.  (continua)


Prima  | Prossima >>< Precedente | Ultima


 
titoletto copyright fantaski
 baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti