separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
domenica 21 luglio 2019 - ore 21.35 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

La Coppa del Gobbo - Campiglio,...Razzoli svolta!!

Clicca sulla foto per ingrandire
Gobbo C.
Gobbo C.
commenti 29 Commenti icona rss

Non poteva continuare così, un Campione Olimpico come Giuliano non meritava di finire sempre più lontano dalle zone alte della classifica nonostante l'impegno e l'umiltà dimostrata nel lavoro estivo! Non era accettabile che Razzoli, dopo la fantastica impresa di Vancouver, continuasse a soffrire nella messa a punto dei materiali, impotente di fronte a difficoltà tecniche nei confronti delle quali - pur con la massima buona volontà e disponibilità da parte della controparte -, non c'erano obiettive possibilità di soluzione. Il cambio in corsa degli sci era nell'aria, già i primi sintomi si erano avvertiti dopo la gara di Levi e venivano ribaditi  la scorsa settimana - seppur in maniera discreta e rispettosa - durante un contatto con la famiglia di Giuliano.
Questa notte il possente atleta di Villa Minozzo è partito alla volta di Madonna di Campiglio in compagnia di colui che è sempre stato il suo fidato consigliere e mentore, Marcellino Marchi, unico e grande depositario della cultura sciistica di questo angolo d'Appennino, sulle nevi del Canalone Miramonti si faranno gli ultimi fondamentali allenamenti per scegliere il giusto assetto dei materiali con i quali Razzoli esordirà nella gara di Coppa di martedì prossimo. Con Nordica non ci saranno problemi, neppure penali perchè il contratto che legava il portacolori dell'Esercito con l'azienda prevedeva premi in caso di risultati, quindi "cambio in corsa" senza carte bollate, ma con il rispetto e la riconoscenza verso dei materiali che hanno assicurato a Razzoli la massima assistenza ed una totale disponibilità! Poi sono nati i problemi legati agli scarponi, ed alla plastica che - esaurito il modello originale - non era più risultata così adatta alle caratteristiche del "piedino" del Razzo di Villa Minozzo! Perciò nulla di conflittuale con Nordica, anzi, tutt'altro! La stagione per il campione emiliano ricomincierà sulle nevi di Campiglio e, nelle gare di gennaio, l'obiettivo sarà quello di rientrare nella sfida tutta italiana per conquistare un posto nel quartetto azzurro ai mondiali di Schladming. Di "cambi in corsa" ce ne sono stati in passato, non sono una novità, ricordo Christian Mayer e Marc Girardelli, ma ne esistono altri ancora! Anche Madonna di Campiglio tira un sospirone di sollievo, ricordate cosa scrivemmo a proposito della diatriba relativa al terreno sul quale realizzare le nuove strutture richieste dalla Fis?
Bene, i responsabili della manifestazione hanno avuto un lungo contatto con Guenther Hujara al quale hanno esposto una sorta di Piano B nel caso di esito negativo del piano iniziale. Si tratterebbe di allungare la zona d'arrivo di una ventina di metri, piegando sulla destra nella zona d'arrivo (immaginate la posizione guardando la pista dal basso verso l'alto), senza abbattere la struttura che ospita postazioni tv eccetera ...E' un risultato importante che legittima il ritorno di Campiglio in Coppa e consolida la rotazione con l'Alta Badia. Il fine settimana sulle nevi di Val d'Isère è stato strano, nel senso che su questo tracciato della Face de Bellevarde abbiamo assistito a gare particolari, troppo condizionate da situazioni tecniche che hanno (a parere mio) influito in modo sensibile sulle prestazioni degli azzurri. Sono sicuro che i gigantisti sulla Gran Risa e gli slalomisti a Campiglio sapranno darci l'esatta immagine delle loro qualità e capacità.
 
Cosa c'è ancora da dire...? Già, i nuovi materiali di Razzoli...,se lo scrivessi...ognuno di voi perderebbe il sapore della sorpresa e dato che siete una nicchia prestigiosa di appassionati...non mi permetto di toglierVi questa soddisfazione nella ricerca...!


(lunedì 10 dicembre 2012)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • mercoledì 17 luglio 2019

    Slalomgigantisti e gruppo A2 allo Stelvio

    lunedì 17 giugno 2019

    Ad Aosta la Festa per il Centro Sportivo Esercito

    sabato 25 maggio 2019

    Prima uscita in bici per Stefano Gross

  • domenica 17 marzo 2019

    Razzoli: "contento per la stagione del ritorno"

    domenica 17 marzo 2019

    Fantaski Stats - Soldeu - slalom maschile

    domenica 17 marzo 2019

    Soldeu: tris Noel in slalom, 6/o Razzoli

  • domenica 17 marzo 2019

    Soldeu: turbo Noel, sua la 1/a manche, 7/o Manni

    giovedì 7 marzo 2019

    Gli Azzurri per Kranjska Gora

    domenica 17 febbraio 2019

    Gross: "sono tornato a sciare con il sorriso"


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | seba92r il 10/12/2012 10.22.19
    troppo gentile carlo[}:)][}:)][}:)][}:)]
    2 | ellyM il 10/12/2012 10.53.04
    noooo vogliamo sapere!!! oppure lo scoprirò di persona a Campiglio!!!! sono 2 anni che aspetto, non vedo l'ora!!!!!
    3 | lbrtg il 10/12/2012 11.16.34
    Spero che il problema del Razzo, sia solamente quello del materiale, anche se ne dubito molto. In qualche maniera deve "tornare". Questo è il primo passo, speriamo nella direzione giusta.
    4 | ellyM il 10/12/2012 11.21.07
    magari mentalmente si sblocca con il nuovo materiale.... e torna a sciare come sa... obiettivamente: l'altro giorno in val d'Isere era irriconoscibile.
    5 | TheMustang100 il 10/12/2012 11.40.18
    Che cattivo Carlo...[:D][}:)] Gli altri azzurri sono 4 Voelkl e 2 Fischer chissà che il Razzo non voglia allinearsi...
    6 | cancliatomic il 10/12/2012 11.40.42
    strano che non si trova più bene con gli sci con cui ha ottenuto i suoi migliori risultati in carriera e che comunque sembrano tra i migliori proprio in slalom. Guardando la classifica attuale di slalom si può vedere come sono tra i più utilizzati tra i primi 15. Beh speriamo che i nuovi materiali ci riportino il vecchio Razzo[;)] Io dico Head, ricordo male o c'era già stato un contatto? Poi non hanno un alteta di punta in slalom, potrebbero concentrare tutte le risorse proprio su di lui
    7 | seba92r il 10/12/2012 11.57.57
    il problema non è lo sci ma la scarpa, infatti il piedino fatato di razzoli (46) non è proprio semplice da accontentare, e con le nuove plastiche lui proprio non si trova, per cui una volta finite le scorte di quelle vecchie si è trovato in difficoltà
    8 | TheMustang100 il 10/12/2012 12.24.02
    Il problema principale sembrerebbe proprio riguardare le plastiche della scarpa. Si era parlato anche di paramani e parastinchi nel recente passato, l'importante è che non diventino un "alibi". Comunque il cambio di materiale potrebbe portare benefici anche dal punto di vista psicologico qualora ottenesse un bel risultato, come diceva ellyM. Simil cambio di allenatore nel calcio, tanto per dire. Speriamo, ricordiamoci che si presenterà a Sochi da campione olimpico in carica!
    9 | lbrtg il 10/12/2012 14.02.42
    seba92r ha scritto:
    il problema non è lo sci ma la scarpa, infatti il piedino fatato di razzoli (46) non è proprio semplice da accontentare, e con le nuove plastiche lui proprio non si trova, per cui una volta finite le scorte di quelle vecchie si è trovato in difficoltà
    Mi pare francamente impossibile che, un'azienda come Nordica, non sia riuscita a riprodurre una plastica simile a quella già fatta.
    10 | overvitt il 10/12/2012 14.36.51
    lbrtg ha scritto:
    seba92r ha scritto:
    il problema non è lo sci ma la scarpa, infatti il piedino fatato di razzoli (46) non è proprio semplice da accontentare, e con le nuove plastiche lui proprio non si trova, per cui una volta finite le scorte di quelle vecchie si è trovato in difficoltà
    Mi pare francamente impossibile che, un'azienda come Nordica, non sia riuscita a riprodurre una plastica simile a quella già fatta.
    pure a me, ma pare proprio che sia così. Comunque, mio personale opinione, lo vedo veramente molto poco reattivo nella sciata; non scatta tra una curva e l'altra, è legnoso. Sicuramente lo scarpone farà la sua parte, ma la testa deve girare diversamente. Su cosa metterà ai piedi mi pronuncio solo sugli sci: oggi come oggi il miglior sci da Sl è Volkl e tutti i più forti lo usano anche in squadra Italia. Difficile che provi head che, al momento, mi sembra il meno performante. A meno che lla scelta delo scarpone non si trascini dietro anche lo sci. Speriamo solo che la rinascita riesca e torni ad andare come sa fare. Forza Razzo!!
    11 | ellyM il 10/12/2012 14.56.00
    lui ha avuto problemi e ha subito operazioni ai piedi da ragazzino, ha quindi dei piedi delicati. parlando con una persona vicinissima a lui a Skipass, mi aveva già parlato dei problemi che aveva con queste nuove plastiche di Nordica e che stava già provando da tempo altri materiali. Se uno sa sciare ed è diventato campione olimpico in testa per 2 manches, non ci è diventato per caso. Ero fisicamente presente e l'ho visto quando si è procurato il primo infortunio alla spalla (era Pasquetta del 2010, 5 aprile credo), la botta era stata grossa, non riusciva neanche a girare la spalla per togliersi la giacca, ho ancora l'immagine nella mia testa, quindi lì una botta "psicologica" oltre che fisica l'aveva presa e se l'è portata dietro per tutta la stagione 2010-2011. Secondo me se cambiando materiali si trovasse bene, si metterebbe a posto anche di testa e ritornerebbe a sciare come sa.... vi racconto anche questa: ha vinto a Zagabria (6 gennaio 2010, Vancouver 27 febbraio 2010) ed è tornato a vincere a Lenzereide + di un anno dopo, il 19 Marzo 2011. E quel giorno lì per vincere aveva usato gli scarponi di Vancouver di un anno prima.... Ci sto male a vederlo sciare come ha sciato domenica, è evidente che qualcosa non va, un'ascia da stiro sarebbe venuta giù meno imbalsamata!!! Dai Razzo, non mollare, veniamo a Campiglio apposta per te!!!!!
    12 | jos235 il 10/12/2012 17.00.43
    peccato per Nordica, la cui serietà e competitività non si discutono, ma voi non avete idea delle seghe mentali che si instillano nella testa di un' atleta quando non riesce ad avvertire il giusto feeling con un tipo di scarpone.. C'è gente che pur di non separarsi da quello con cui si trova bene si ostina a non cambiarlo finchè proprio non può più farne a meno.. Comunque io dico Fischer, secondo me seguirà l'esempio del compagno di squadra Thaler, visti i risultati..
    13 | lbrtg il 10/12/2012 20.19.12
    jos235 ha scritto:
    peccato per Nordica, la cui serietà e competitività non si discutono, ma voi non avete idea delle seghe mentali che si instillano nella testa di un' atleta quando non riesce ad avvertire il giusto feeling con un tipo di scarpone.. C'è gente che pur di non separarsi da quello con cui si trova bene si ostina a non cambiarlo finchè proprio non può più farne a meno.. Comunque io dico Fischer, secondo me seguirà l'esempio del compagno di squadra Thaler, visti i risultati..
    ... e speriamo che sia proprio questo il motivo delle prestazioni deludenti, perchè se quest'ultime dovessero continuare, nonostante il cambio di materiali.................[:(] Comunque: "Forza Razzo!!!". Sempre!
    14 | emanueza il 10/12/2012 20.53.17
    Beh...sto neanche 12 ore senza collegarmi e al rientro ti trovo questa bomba... Io inizierei col mettere ordine alle cose: 1)qui nessuno sta mettendo in discussione il pacchetto sci+scarpa Nordica che ha dimostrato, ai piedi di Myhrer e Neureuter, di saper andare bene, solamente che PROBABILMENTE allo stato attuale delle cose non è il materiale che più si addice a Giuliano 2)forse l'accorciamento dei cambi di direzione, da 11/12 mt a 9/10 mt lo ha penalizzato più degli altri, lui che aveva la carattrisica di fare sempre velocità e scaricare la potenza, oradeve sciare più in trattenuta ed in agilità non riesce ad esprimersi sui suoi livelli 3)come citato da Carlo cambi in corsa ve ne sono stati parecchi...più precisamente Girardelli da Dynastar a Blizzar, Cristian Mayer da Blizzard ad Atomic, e se cambierà qualcosa lo impaeremo nelle prossime gare 4)il miglio risultato della passata stagione di Giuliano è stato in Alta Badia dove si correva con -15, ieri si è corso con -12, e se dovesse essere una questione di plastiche, ieri, su pista diversa, si sarebbero replicate le condizioni dello scorso Dicembre....io non vorrei che il problema fosse di natura fisica, più che di materiali....che ne so...un dolore alla caviglia oppure (SPERIAMO DI NO) un problema alla schienam che Giuliano tiene costantemente controllata 5)con tutto il bene che gli vogliano, con qualsiasi materiale, vogliamo tutti veder tornare Razzo ai livelli che gli competono....FORZA RAZZO!!!
    15 | lbrtg il 10/12/2012 22.51.24
    Giusto Ema! Ci mancherebbe altro! Forza Razzo, ti aspettiamo!
    16 | ellyM il 11/12/2012 8.56.28
    emanueza ha scritto:
    2)forse l'accorciamento dei cambi di direzione, da 11/12 mt a 9/10 mt lo ha penalizzato più degli altri, lui che aveva la carattrisica di fare sempre velocità e scaricare la potenza, oradeve sciare più in trattenuta ed in agilità non riesce ad esprimersi sui suoi livelli 3)come citato da Carlo cambi in corsa ve ne sono stati parecchi...più precisamente Girardelli da Dynastar a Blizzar, Cristian Mayer da Blizzard ad Atomic, e se cambierà qualcosa lo impaeremo nelle prossime gare
    per il punto 2 anche io sono d'accordo, soffre questo tracciato + stretto....io cmq sarei dell'idea di fargli fare anche qualche gigante... tipo quello di domenica in Val d'Isere come ha fatto Deville, se ci fossero posti... parlando di cambi recenti, anche Rocca non aveva cambiato in corsa i materiali e poi era andato a vincere 5 slalom di fila (compreso Campiglio??)
    17 | magimail il 11/12/2012 10.53.07
    Mmmmm....La cosa che manda piu' in crisi un'atleta, non è cambiare sci, ma cambiare Skiboots... Casi eclatanti? Il buon Herminator, in passato, o la Riesch adesso, solo per fare qualche esempio. Ovvio che - nel caso Nordica- se veramente hanno cambiato tipo di plastiche- hanno di fatto cambiato lo scarpone. Ma- come dice Ibrtg- mi sembra strano, stranissimo, che una Casa come Nordica (che HA FATTO la storia dello scarpone assieme a Lange), non riesca a replicare il "modello Razzoli"... Vedremo subito il risultato, sicuramente il Razzo ha già provato molti altri scarponi, altrimenti sarebbe un pollo.Cosa che non credo. Io- se fossi chi gli è vicino, soldi a parte ovviamente- resterei su un solido, collaudato Puffo.Scarpone scomodo, indigeribile, ma sensibile come pochi. E con - alle spalle- un archivio di soluzioni impressionanti. Penso anche che dietro l'"andare alla grande" di Laretta- per tornare alla mia atleta prediletta- ci sia anche l'affinamento coi Puffi. L'anno scorso, passando dagli Atomic, era sempre a dare pressioni esagerate, non abituata alla grande sensibilità dei Lange. Ndr: NON VENDO Lange. Solo una sana ammirazione.
    18 | franz62 il 11/12/2012 11.11.31
    persino io che ho avuto un solo Lange nella vita a 13 anni mi son ripromesso di usare un puffo prima di morire nel tentativo di continuare a battere mia figlia al realski..gli ultimi non son nemmeno scomodi a secco[:D] certo che Razzoli avrà le idee ancora più chiare di me[:D] magari però ha altri problemi..a me basta tirar fuori 4 o 500 euri e sono a posto per qualche anno, lui in teoria gli euri deve metterli in tasca[:D]
    19 | franz62 il 11/12/2012 11.16.44
    comunque il nero opaco della nordica con quella plastica meravigliosa mi pare non esista più davvero..son più distratto dagli occhi della Maze ma mi sembrano lucidi quelli che hanno ai piedi ora, però non son sicuro..
    20 | TheMustang100 il 11/12/2012 12.44.00
    Il Razzo ha ufficializzato l'addio a Nordica: "Con la gara di Val D’Isere si conclude una bellissima collaborazione con Nordica, tutto il suo staff e la famiglia Zanatta, con la quale si è creato un rapporto oltre che professionale di stima e amicizia. Ringrazio Nordica per il lavoro svolto in questi anni e per i grandissimi traguardi raggiunti assieme. Auguro a loro ed anche a me stesso di avere ancora tantissimi successi. E’ stata una decisione sofferta ma necessaria per darmi una scossa e concentrarmi sugli obbiettivi futuri. Termina una splendida avventura e ne comincia un’altra." Giuliano Razzoli Quanto sarebbe bello rivederlo gioire, magari scherzando con le telecamere con il buco sulla spatola dei nuovi sci, ed addentando l'immancabile pezzo di parmigiano-reggiano!!! Sì saranno proprio i Fischer mi sa![:)] Fiuuu, modificato appena in tempo l'addentando il partigiano...che era anche raggiano[:D][:D][:D]
    21 | simoski il 11/12/2012 12.53.37
    punto anche io su fischer, e spero prorio di rivederlo sul podio, o almeno vederlo sciare come ci ha fatto vedere in passato..
    22 | TheMustang100 il 11/12/2012 14.34.04
    Scossa, proprio di questa c'è bisogno: hai cambiato "allenatore" Giuliano, adesso bisogna ripartire![:)]
    23 | emanueza il 11/12/2012 15.54.03
    beh che dire...ora che è arrivata anche l'ufficialità della cosa non resta che augurare a Giuliano di riuscire a ritrovare le sensazioni perdute. Se la separazione tra Nordica e Giuliano è stata consensuale immagino che le parti ne avessero parlato da tempo, meglio per tutti, se gli obiettivi comuni non sono più gli stessi megli lasciarsi dopo essersi "amati" che arrivare allo scontro che non avrebbe fatto del bene a nessuno. Ora sorge spontaneo il dubbio....COME FARà L'ATLETA A SCREMARE LE DUREZZE DEGLI SCI? La scrpa pare invece non desti perplessità più di tanto. Cmq di atleti che sono andati in palla per colpa della scarpa ve ne sono una miriade...alcuni esempi: PAUL ACCOLA: vinse la CDM col Nordica Grand Prix nero, la stagione dopo il colore fu il rosso-grigio, e l'atketa cominciò a faticare JURE KOSIR: quando passò dalla scarpa Nordica giallo/verde alla scarpa Rossignol iniziò il sui declino LARA MAGONI: la chiamo in causa perchè, sapendo che ci legge, chi meglio di lei potrebbe spiegare questo momento? nel suo anno fantastico culminato col l'argento ai mondiali di Sestrieres calzava i Nordica giallo/verdi, la stagione successiva passò ai Rossignol e non fu più la stessa...ricordo che in quella stagione dichiarava spesso nelle intervista che aveva il difetto di "spingere" in fuori coi piedi in fase di curva....chissà se dipendava dallo scarpone...LARA DOVE SEI?
    24 | noborderbiking.com il 12/12/2012 2.38.42
    Date un occhio qui... http://www.wintersport-news.com/it_IT/9272,News.html
    25 | doubleM il 12/12/2012 2.55.49
    Anche Kjus, se non sbaglio, passando a Dynastar-Lange non riuscì a digerire il puffo e dovette tornare al vecchio scarpone Atomic. Vedendoli citati poco sopra, secondo i miei piedi[:(], Nordica GP nero: n.1!
    26 | lbrtg il 12/12/2012 10.58.03
    Da "RACE". "LUZZO" LASCIA NORDICA DOPO OTTO ANNI. Lo skiman di 'Razzo': «Grande avventura, ma ho scelto Giuliano» Se Giuliano Razzoli ha lasciato Nordica dopo quattro anni, il suo skiman Patrick 'Luzzo' Merlo dopo otto. Da oggi 'Luzzo' non sarà più skiman Nordica ma seguirà l'olimpionico nella nuova avventura con Fischer, anche se non avrà un contratto con l'azienda ma dovrebbe fare riferimento direttamente da 'Razzo'. GRANDE AVVENTURA - «Finisce una grande avventura, dove mi sono tolto tante soddisfazioni. Non so se per merito mio o degli atleti che seguivo, ma sono proprio soddisfatto». Zero rimpianti insomma e come sempre un approccio umile e professionale quale 'Luzzo' è sempre stato da quando frequenta il Circo bianco. DA ZARDINI A RAZZOLI - Ancora il piemontese di Bardonecchia: «Sono stato skiman di Edoardo Zardini, Giancarlo Bergamelli anche se era Volkl ma per un anno veniva gestito da Nordica, quindi Hannes Paul Schmid e Patrick Thaler. Con quest'ultimo significativo è stato il podio di Kitzbuehel. E poi Razzoli. Podi e vittorie e poi quel magico giorno di fine febbraio a Whistler, un oro olimpico che non scorderò mai» E adesso? «Parti con entusiasmo a fianco di Giuliano. Ringrazio davvero Nordica con cui ho lavorato sempre bene. Tuttavia ho scelto di seguire 'Razzo', per stima professionale e anche per amicizia».
    27 | kaiser il 12/12/2012 12.39.59
    Mah......
    28 | batmangra il 12/12/2012 13.26.37
    Direi che adesso cresceranno gli stimoli ma diminuiranno di conseguenza gli alibi..... Mi auguro che il Razzo riesca a trovare la soluzione ai suoi problemi,se così fosse la nostra squadra di slalom diventerebbe veramente da sogno....[^][^]
    29 | cancliatomic il 12/12/2012 14.16.05
    quindi Fischer....



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Coppa del Gobbo Giuliano Razzoli )

      [17/07/2019] Slalomgigantisti e gruppo A2 allo Stelvio
      [17/06/2019] Ad Aosta la Festa per il Centro Sportivo Esercito
      [25/05/2019] Prima uscita in bici per Stefano Gross
      [17/03/2019] Razzoli: "contento per la stagione del ritorno"
      [17/03/2019] Fantaski Stats - Soldeu - slalom maschile
      [17/03/2019] Soldeu: tris Noel in slalom, 6/o Razzoli
      [17/03/2019] Soldeu: turbo Noel, sua la 1/a manche, 7/o Manni
      [07/03/2019] Gli Azzurri per Kranjska Gora
      [17/02/2019] Gross: "sono tornato a sciare con il sorriso"
      [17/02/2019] Are 2019: Hirscher terzo oro in slalom.Gross 10/o
      [10/02/2019] La Coppa del Gobbo: Aksel e Lindsey, Grazie!
      [29/01/2019] Schladming: Hirscher devastante, sua la 1/a manche
      [26/01/2019] Kitz: Noel beffa ancora Hirscher, sua la Ganslern
      [26/01/2019] Kitz: Zenhaeusern comanda lo slalom dopo la 1a
      [21/01/2019] La Coppa del Gobbo - Non Esiste L'Impossibile

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [18/07/2019] Justin Murisier può tornare sugli sci
      [18/07/2019] HBO ha prodotto un documentario su Lindsey Vonn
      [18/07/2019] Buzzi: "Punto a essere costante"
      [18/07/2019] Ispezione FIS OK a Madonna di Campiglio
      [17/07/2019] Swiss-ski,nuovo DT: Berthod e Reusser in corsa
      [17/07/2019] Slalomgigantisti e gruppo A2 allo Stelvio
      [16/07/2019] Aderlass: alleggerita posizione Hannes Reichelt
      [16/07/2019] Fisi Trentino incontra Gruppi Militari
      [16/07/2019] Ligety: "mi concentrerò sul gigante"
      [16/07/2019] Menghini commissario per Comitato AA
      [15/07/2019] Squadra C tra Stelvio (donne) e Formia (uomini)
      [14/07/2019] I programmi estivi della nazionale francese
      [14/07/2019] Julia Mancuso è diventata mamma!
      [11/07/2019] Fisi Alto Adige commissariata
      [10/07/2019] Gruppo Osservati al lavoro allo Stelvio
      [09/07/2019] FA Consulting gestirà l'immagine di Ema Buzzi
      [09/07/2019] Hanna Schnarf: "proseguirò solo se al 100%"
      [09/07/2019] Hirscher svelerà il suo futuro il 6 agosto
      [08/07/2019] Max Franz è tornato sugli sci
      [08/07/2019] Max Blardone si è sposato
      [08/07/2019] Le polivalenti allo Stelvio per 4 giorni
      [07/07/2019] Si ritira il canadese Phil Brown
      [05/07/2019] Buzzi, Fill, Casse e Marsaglia allo Stelvio
      [05/07/2019] Thomas Dressen è tornato sugli sci
      [05/07/2019] Rossel e Puyol coordineranno la Coppa Europa
      [05/07/2019] Gruppo Coppa Europa ad Amneville
      [05/07/2019] Roda: "Sestriere meritava l'opportunità della CdM"
      [03/07/2019] Comitato FVG: ecco le squadre 2019/2020
      [03/07/2019] Intervento per Ragnhild Mowinckel
      [02/07/2019] ARD: Maria Riesch lascia il posto a...Neureuther?
      [02/07/2019] Alpi Centrali: le squadre di comitato 2019/2020
      [01/07/2019] Milano:2 giorni di confronto tra i tecnici azzurri
      [28/06/2019] Nuovi ingressi nei Centro Sportivo Carabinieri
      [27/06/2019] JB Grange: "amo allenarmi e gareggiare"
      [26/06/2019] Stelvio: secondo giorno di raduno delle Azzurre
      [26/06/2019] Manuel Feller sarà papà

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti