separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
martedì 2 giugno 2020 - ore 14.27 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Lindsey Vonn contro FIS:"la sicurezza non c'entra"

Clicca sulla foto per ingrandire
Kildow L.C.
Vai al profilo di Kildow L.C.
commenti 79 Commenti icona rss

Pensavate fosse tutto finito dopo il "no" del consiglio FIS a Lindsey Vonn? Pensavate che la campionessa statunitense si fosse arresa, contenta di "aver fatto parlato di se"? La risposta arriva dalla stessa Lindsey, intervistata in esclusiva dal magazine Ski Pass di Eurosport: "voglio gareggiare con gli uomini ed è un obiettivo che ho sempre avuto. Negli ultimi due anni è diventato più realistico, ma sfortunatamente la FIS ha detto che una donna non è autorizzata a correre nel Circo Bianco, e questo non ha niente a che fare con la sicurezza. C'entra solo il fatto che sono una donna. Sono molto delusa da questa decisione ma voglio andare avanti, è qualcosa per cui voglio lottare. E sto cercando di capire come fare, per questo sto parlando con i miei legali...devo capire se rivolgermi ad un tribunale o appellarmi a qualche richiesta ufficiale. Al momento non ho certezze, ma sto parlando con le persone giuste per capire il da farsi"

"A quelli che pensano che sia solo una trovata mediatica dico: "vedrete". Sto dedicando un sacco di tempo e di energie a questa cosa, non ha nulla a che fare coi media. Non ho bisogna di attenzione da parte dei media! E' un mio progetto personale, voglio vedere come me la cavo con gli uomini. Ho molto rispetto per loro, per quel che fanno per il nostro sport e per come sono forti. Vorrei sciare così. Voglio spingermi in la, voglio fare un salto in avanti, spingermi al loro livello. Tutto qui."

 "Al momento sono sola. Sono stata fortunata lo scorso anno perchè mia sorella mi ha seguita per un paio di gare e quest'anno mi seguirà per l'intera stagione. Mi è di grande aiuto. Quando sei al top sei solo, nessuno vuole essere tuo amico, è una situazione difficile ma allo stesso tempo mi sento molto fortunata. Le mie compagne mi aiutano e specialmente lo scorso anno, con tutti i miei problemi, in molti mi hanno aiutato. (a proposito del divorzio) Sciare è sempre stato il mio "posto felice" dove mi sento...a casa! Mi sento in pace in montagna."

"Prima mi cercavano solo i media del settore, ora di tutti tutti, è stato difficile avere a che fare con tutti. In patria tutto quel gossip alla fine mi ha fatto diventare più famosa"

"La Sfera di Cristallo è molto importante per me. In questa stagione poi avremo anche i Mondiali e spero di prendere una medaglia o due. Voglio vincere più gare di Coppa possibili, a questo punto della carriera non mi interessa molto chiudere 15esima. Devo sempre provare a vincere e se non finisco una manche o faccio un errore, ok, capita, ma devo sempre provare a vincere"


(sabato 10 novembre 2012)

Argomenti:


@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • martedì 26 maggio 2020

    I calendari per la stagione 2020/2021

    martedì 26 maggio 2020

    Tutte le decisioni del Consiglio FIS

    lunedì 25 maggio 2020

    Rinvio Cortina 2021: decisione Fis il 1 luglio

  • venerdì 22 maggio 2020

    Gardena, Kronplatz e poi Sestriere in calendario

    giovedì 21 maggio 2020

    Parallelo: cambiano le regole

    martedì 19 maggio 2020

    Come sarà la prossima Coppa del Mondo?

  • martedì 12 maggio 2020

    Lehmann: "no alla discesa in due manche"

    venerdì 1 maggio 2020

    Quali le "Epic Race" degli ultimi 10 anni?

    giovedì 30 aprile 2020

    Cortina 2021: svolto 8/o FIS Coordination Meeting


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | batmangra il 10/11/2012 14.25.16
    Non mollare Lindsey,come sempre o la va o la spacca....[:)][:)][:)]....e comunque se ti senti sola,ti posso sempre lasciare il mio numero,anch'io mi sento in pace in montagna anche se oggi dove sono io c'è un tempo infame....[;)][;)][;)]
    2 | matly il 10/11/2012 15.00.06
    ma che 2 maroni,ora vuole pure andare in tribunale?mabbasta Lindsay,vai ad allenarti che di tempo ne hai perso fin troppo e Riesch e Maze parlano meno e van più forte di te...
    3 | Admin il 10/11/2012 16.08.32
    ...per ora...
    4 | lbrtg il 10/11/2012 17.22.09
    Basta! Mi ha scassato...!!!! Che pensi a correre ed a "massacrare" le femmine, sue avversarie, se ci riesce.
    5 | magimail il 10/11/2012 17.45.01
    Beh...povera... A me fa tenerezza, davvero! Ma sono sempre stato un ingenuo...
    6 | stefy88 il 10/11/2012 17.49.05
    o ma non molla[:D][:D]intanto Riesch e Maze 1 vittoria a testa se la son presa[8D]... se veremante le interessa la coppa di cristallo sarà meglio che si dia una mossa... ok che siamo solo all'inizio però solitamente si dice che " chi ben comincia è a metà dell'opera" e, il suo, come inizio non è stato proprio il massimo.[B)]
    7 | brunodalla il 10/11/2012 19.07.42
    parliamoci chiaro, se si considera ciò che ha detto, per me ha sicuramente ragione. da che mondo è mondo, in ogni tipo di sport gli uomini hanno sempre gareggiato con gli uomini, e le donne con le donne, per ovvie ragioni, che nulla hanno a che fare con la sicurezza, ma solo col diverso sesso, che poi vuol dire differenze di prestazione. perchè mai se una donna vuol prendere mazzate contro gli uomini non dovrebbe essere permesso? sono poi fatti suoi (della donna intendo). credo che ragionado sulle sue dichiarazioni sia questa la chiave vera di lettura. del resto, anche oscar pistorius ha dovuto lottare e non poco per poter convincere la federazione di atletica a lasciarlo correre coi cosiddetti "normodotati". diciamo che la "lotta" della kildow si può considerare e vedere sotto questo punto di vista.
    8 | eleonora il 10/11/2012 19.54.37
    Non ha senso in ogni caso per una questione tecnica, però le donne in moto o in macchina corrono con gli uomini, rischiando spesso di farsi male (Mouton a parte:-)) Per me a Kitz una donna non deve correre, poi faccia quello che vuole se riesce a spuntarla....ci mancherebbe che chiunque, di qualunque sesso, non sia libero di rischiare la propria buccia come gli pare.
    9 | franz62 il 10/11/2012 19.56.20
    Messaggio mio quello di Eleonora...[:D]
    10 | brunodalla il 10/11/2012 20.15.04
    si capiva[:D] invece per me a kitz le donne possono e dovrebbero correre, perchè no? ricordo ai più che non più tardi di un paio di decenni fa le donne non gareggiavano nei 3000 siepi e nel salto con l'asta, e all'incirca 50 anni fa la maratona era addirittura vietata alle donne. non è che a 120 all'ora a lake louise non sia meno pericoloso. e al limite la mousefalle la possono anche prendere di traverso prima di arrivarci e farla a 40 all'ora. che poi non abbia senso dal punto di vista tecnico siamo d'accordo, nel senso che comunque anche la kildow si prende vagonate di secondi anche lei a kitz, ma mica ha detto che vuole vincere, ha detto che vuole gareggiare assieme. mi pare una bella differenza. aggiungo che le donne vanno anche sull'everest, seguendo il tuo ragionamento non ci si dovrebbero neanche avvicinare[;)]
    11 | franz62 il 10/11/2012 20.20.50
    Scendere in piedi come Stenmark ovvio che puoi scendere ma non è correre...la Kildow è una discesista ma resta una donna e le donne sciano benissimo ma cadono come delle salame, a Kitz se cadi da salama muori, non è che ti fai solo male.
    12 | brunodalla il 10/11/2012 20.36.12
    non sono d'accordo, non credo sia più pericoloso che andare sulla ISS (stazione spaziale in orbita attorno alla terra)
    13 | tienigiù il 10/11/2012 21.00.46
    doveroso che le donne possano partecipate alle gare maschili con un regolamento adeguato è un confronto che è giusto che ci sia porterebbe indubbiamente maggiore interesse in primis all'evento che ospita un tale confronto
    14 | emanueza il 10/11/2012 21.05.05
    lbrtg ha scritto:
    Basta! Mi ha scassato...!!!! Che pensi a correre ed a "massacrare" le femmine, sue avversarie, se ci riesce.
    mi hai anticipato nel pensiero
    15 | franz62 il 10/11/2012 21.15.02
    non importa Bruno che tu sia d'accordo, è come dico io..[:D] fermo restando che uno è libero di fare quello che gli pare se gli danno il permesso c'è sempre qualcuno che il permesso te lo deve dare..e a me le donne piacciono..per cui a Kitz non le farei ammazzare, niente permesso[:D]
    16 | brunodalla il 10/11/2012 21.18.27
    vedrai che alla fine di tutta la storia è abbastanza probabile che a kitz faranno una libera femminile[;)], magari non subito, ma l'obiettivo a lungo termine potrebbe essere quello[;)]
    17 | franz62 il 10/11/2012 21.28.24
    pessima idea...già la violentano con il suppeggì, han giusto da fare esperimenti con un tracciato per le donne...che se poi sbagliano qualcosa ci troviamo qualche Paerson che decolla per cento metri senza pista di atterraggio. se penso a una Fanchini alla Mausfalle mi vien da piangere lascia stare Bruno che è meglio, dammi retta, le donne sono bravissime a fare le gare che fanno
    18 | brunodalla il 10/11/2012 21.31.52
    continuo a non essere d'accordo, ma fa niente[:D]
    19 | TheMustang100 il 10/11/2012 22.10.35
    La Vonn può dire quello che vuole e fare quanto le viene permesso. Correre a Kitz? 1) Se si lascia la stessa pista dei maschietti ho forti timori... brrr... 2) Avrebbe senso "stravolgerla"? O meglio non è più appagante vedere le ragazze scendere a tutta (e non certo sul piano), piuttosto che col freno a mano tirato? Certo ci sarebbe il prestigio (nel 1°, ma anche nel 2° caso) di aver gareggiato a Kitz![;)][:)]
    20 | GM1966 il 11/11/2012 8.51.15
    Dice che rispetta gli uomini? Se parla così per me invece rispetta poco le sue colleghe.
    21 | lbrtg il 11/11/2012 9.01.01
    GM1966 ha scritto:
    Dice che rispetta gli uomini? Se parla così per me invece rispetta poco le sue colleghe.
    Non c'è dubbio![:(!]
    22 | brunodalla il 11/11/2012 9.19.24
    per me siete fuori strada, oltre a dover aprire un pochino di più la vostra mente.....
    23 | Admin il 11/11/2012 10.32.37
    secondo me non manca di rispetto ne verso le colleghe ne verso gli uomini io la vivo come un suo desiderio di spostare i limiti, la vedo più come una cosa "personale" che come un desiderio di dimostrare qualcosa ad altri.
    24 | Katunga il 11/11/2012 10.32.37
    emanueza ha scritto:
    lbrtg ha scritto:
    Basta! Mi ha scassato...!!!! Che pensi a correre ed a "massacrare" le femmine, sue avversarie, se ci riesce.
    mi hai anticipato nel pensiero
    quante parole a sproposito[;)] mi sembra che fino adesso ci sia riuscita alla grande, non le ha battute, le ha semplicemente massacrate (guardate la classifica dello scorso anno) Io sono con la Fis, ma che male c'è se lei, non trovando nessuna che la può impensierire in SG e DH, vorrebbe mettersi alla prova con i maschi tanto per vedere il suo valore reale? (ritengo che verrebbe spazzolata, ma sono fatti suoi). Per questo non trovo nessunissima mancanza di rispetto verso le colleghe, anzi trovo pochissimo rispetto di chi scrive queste cose verso di lei. La sua storia parla chiaro, ci è riuscita! tutto il resto sono "bal de fra Giuli" (Admin e Franz da Milanesi mi ha capito)[;)]
    25 | Katunga il 11/11/2012 10.39.42
    @Bruno, la penso come Franz, Kitz agli uomini: ci vuole troppa forza fisica! Vederle scendere a manetta alla Steilhang, oppure in diagonale tra le ondulazioni del terreno alla Hausberghante, quando i muscoli bruciano e quando vedi molti maschietti impiccati. No, non è roba da donne, a meno che la si snaturi tracciandola diversamente. A questo punto però questo discorso non starebbe più in piedi.
    26 | brunodalla il 11/11/2012 11.03.10
    vabbè, adesso kitz è venuta fuori come corollario al discorso generale, non è questo il problema, fermo restando che, nell'eventualità, sarebbe logico e giusto fare una tracciatura adeguata alle donne, oppure farle girare per evitare la steilhang, come successe una volta anche con gli uomini. in generale sono sulla lunghezza d'onda con l'admin, e anche con te, Franco, quando parli di parole dette un pò a sproposito.
    27 | GM1966 il 11/11/2012 11.20.25
    Io non manco di rispetto a nessuno, faccio solo notare che nè la Proell, nè la Schneider nè la Kostelic (che pure non era una campionessa di modestia) abbiano avuto queste pensate, pur avendo la statura tecnica per farlo. La Vonn (a proposito, perchè continua a usare il cognome dell'ex marito? Thomas non si oppone?) si conferma grandissima nelle vittorie ma poco sportiva nell'accettare le poche sconfitte, sia che vengano dalla pista (come la fuga di Lenzerheide dopo l'annullamento dell'ultima gara o la colpa al ghiaccio dopo il 7. posto in superG ai mondiali di Garmisch) che dalla FIS cone ora. Perche non chiede al suo munifico sponsor (che se le cose non sono cambiate è sponsor anche di qualche collega maschio) di fare un'esibizione con loro? Così è accontentata.
    28 | lbrtg il 11/11/2012 11.47.48
    brunodalla ha scritto:
    per me siete fuori strada, oltre a dover aprire un pochino di più la vostra mente.....
    No grazie. Non mi interessa "aprire la mente" per queste sparate.[;)]
    29 | franz62 il 11/11/2012 11.59.49
    brunodalla ha scritto:
    vabbè, adesso kitz è venuta fuori come corollario al discorso generale, non è questo il problema, fermo restando che, nell'eventualità, sarebbe logico e giusto fare una tracciatura adeguata alle donne, oppure farle girare per evitare la steilhang, come successe una volta anche con gli uomini. in generale sono sulla lunghezza d'onda con l'admin, e anche con te, Franco, quando parli di parole dette un pò a sproposito.
    Stiamo mischiando tante cose giusto per chiacchierare....se una donna vuole correre con gli uomini mi pare che il calendario comprenda le gare da uomini...ergo deve ammazzarsi a Kitz. Se invece vogliamo far correre le donne sulle piste degli uomini è un altro discorso, basta non farle correre a Kitz che se ti inventi rallentamenti diventa pure più pericolosa. Fermo restando che capisco il ragionamento della Kildow, libera di chiedere quello che le pare...e una prova a Kitz non vedo perché negargliela, poi la gara non la fa e vissero tutti felici e contenti ( se scende accorta)
    30 | brunodalla il 11/11/2012 12.05.17
    ecco franz, adesso siamo quasi d'accordo. a me piacerebbe, e basterebe, vedere anche le donne gareggiare, fra di loro certamente, sulle piste dove corrono anche gli uomini, kitz e wengen comprese. non vedo perchè no, ci sono anche tutti gli strumenti disponibili per farlo in sicurezza, agendo sulle tracciature, e pure sulle piste. alla fine il succo del discorso della kildow e poi questo, fermo restando le ovvie motivazioni di marketing e di far discutere per motivi di sponsor e quant'altro.
    31 | TheMustang100 il 11/11/2012 12.13.10
    Lei vuole correre con gli uomini? 1-2 gare, mica tutte... quindi Kitz (ragionando per assurdo, visto che la risposta della Fis è stata chiara) mica sarebbe obbligata a farla!
    32 | franz62 il 11/11/2012 12.15.46
    Non vale per Kitz...l'unica pista da discesa naturale rimasta..non puoi tracciare un bel niente...devi venire giù....certo che se salti tutti i passaggi in alto e fai il giro largo in basso inutile dire che anche le donne possono correre a Kitz....anche se accorci Wengen di un minuto possono correre..ma allora è più bella Cortina.
    33 | TheMustang100 il 11/11/2012 12.50.45
    Infatti![:)] Meglio vedere che scendono a passo d'uomo (il modo di dire in questo caso non aiuta[:D]) a Kitz, oppure a tutta a Cortina, St. Moritz, ecc.? Senza contare che se la cosa fosse estesa anche alle colleghe (cioè si inserisce Kitz nel calendario femminile) non tutte sono Vonn...... Kitz è LA DISCESA, se tagli tutti i classici passaggi, oppure la affronti a rilento (che può diventare anche più pericoloso)...beh è una altra cosa!!! Il punto è che bisognerebbe capire cosa vuole fare effettivamente la Vonn (Kildow, ora te lo concedo![:D]), non credo voglia andare oltre 1-2 "eventi combinati".
    34 | alessandro troncatti il 11/11/2012 14.54.53
    salve miss kildow lindsey , io,invece,fossi nella fis proverei ad andare controtendenza (ammesso e non concesso che si possa fare, forse non ti stai rendendo conto dei problemi delle responsabilità e del tempo perso che stai creando, sicurezza a parte) e, fossi in loro ti proporrei di correre e gareggiare con i maschietti e non con le femminucce (o con entrambe), ma in ogni specialità ed in tutte le manifestazioni del circo in giro per il globo, e non solo dove,come e quando ti fa comodo a te (egoista oltre tutto), così scopri i tuoi veri limiti. Questo almeno per un anno o per il rimanente della carriera, senza possibilità di rimangiarsi la parola, a meno che tu non decida definitivamente di cambiare sponda, bandiera e/o sesso e/o tendenze. ciao , Alex
    35 | Admin il 11/11/2012 15.38.03
    noto che questa discussione ci divide molto più di quel che pensassi... rispetto le opinioni come sempre anche se trovo esagerato quel che scrivo alessandro...
    36 | alessandro troncatti il 11/11/2012 18.09.54
    magari avrò anche esagerato un po' , forse ammetto di averlo fatto anche un po' per provocazione, però direi che anche la vonn non scherza affatto, ormai si sta focalizzando parecchio l'attenzione su questa cosa, anche troppo, tant'è che tira in ballo persino tribunali o legali ,e , leggendo un trafiletto su un quotidiano (sez sport , ovvio, e non era il primo a riguardo), in un evento del genere(io non so , e non capisco di leggi e norme), la federazione sarebbe costretta a rispondere (anche se, dovrebbero avere altre cose da fare loro). Alla fine della fiera, sono convinto che non debba spremersi troppo concentrandosi all'eccesso su questa che rischia di divenire una fobia per lei e non solo, e potrebbe essere solo controproducente. Io lo penso, lo credo e lo dico mi immagino per il suo bene di fuoriclasse e campionessa e atleta quale è ; e soprattutto per la donna che è , in quanto con questo atteggiamento non mostra paure di rivelare quelle che sono anche le sue debolezze o fragilità o paure umane , quelle di sportiva o di moglie in minima parte si vedono o si sanno. Beh.. adesso basta con le divagazioni filosofiche-esistenziali , tanto verrò smentito sicuramente presto , senza ombra di dubbio ! E.. cheee.. non vorrei che si attirasse troppa antipatia addosso, invece, non solo qui nel vecchio continente, ma oltreoceano, dove ha più successo, mi sembra una persona spontanea tutto qua.
    37 | Admin il 11/11/2012 19.45.12
    "controproducente" per chi? per il movimento sci? francemente non credo ne penso che sia meno "campionessa" anzi io ammiro molto la sua voglia di mettersi in gioco, tra l'altro con il rischio di prendersi una scoppola e così tutti potranno prenderla in giro rischio non da poco
    38 | TheMustang100 il 11/11/2012 20.00.32
    Campione o meno lo sei per quanto fai in pista. Che la Kildow possa essere meno campionessa per quanto dice non sta proprio nè in cielo, nè in terra! Sarà egoista, antipatica, stro.nza, irrispettosa, tutto quello che si vuole, ma stop. Personalmente non trovo nulla di così "scandaloso" nelle sue dichiarazioni, che siano o meno dettate dagli sponsor. Magari vuole semplicemente "spingersi oltre", come poi fa in pista!
    39 | jos235 il 11/11/2012 20.09.48
    Io francamente, non sarei contrario al permettere alle donne di gareggiare contro i maschietti, visto che teoricamente si battono in condizioni di inferiorità dal punto di vista fisico. Se è un suo desiderio, non ci vedo neanche tutto 'sto disprezzo verso le colleghe. Però la signorina Vonn se vuole farlo deve essere messa alla pari con tutti gli altri colleghi maschietti. Innanzitutto deve essere un pelo modificato il regolamento in maniera che esplicitamente si permetta alle donne di gareggiare nei circuiti maschili (che a 'sto punto non saranno più solo maschili). Poi la signorina deve fare le gare fis per ottenere il punteggio necessario a poter partire in una gara di CdM. Poi deve essere schierata all'interno del contingente riservato alla sua nazione tra gli uomini, e non che gli venga assegnato un posto extra ad "honorem", perchè una volta deciso di gareggiare con gli uomini le coppe vinte con le donne non valgono più nulla. Quindi deve riuscire a conquistare il suo bel posticino in squadra togliendolo ad un collega maschietto e sudandosi i numeri di partenza come tutti. Altrimenti si creerebbe una prevaricazione non giustificata che oltretutto creerebbe un pericolosissimo precedente. Ecco perchè penso che la ragazza forse farebbe meglio a mettersi il cuore in pace, perchè secondo me sbatterebbe la testa inutilmente contro una cosa che non si farà mai
    40 | brunodalla il 11/11/2012 21.05.12
    insomma alla fine la colpa è sempre della fis, perchè tutta quella roba che hai detto sono cose che ha stabilito la fis[:D]
    41 | jos235 il 11/11/2012 21.51.05
    Che gli uomini sono uomini e le donne sono donne non lo ha stabilito la Fis [:D]. Ma ora viviamo in un mondo difficile, uomini che vogliono sposarsi con uomini, donne con donne, uomini che diventano donne, donne che vogliono fare l'uomo.. non è facile per gli "antichi" come me adeguarsi [:246]
    42 | Katunga il 11/11/2012 22.38.32
    GM1966 ha scritto:
    La Vonn (a proposito, perchè continua a usare il cognome dell'ex marito? Thomas non si oppone?)
    perchè l'ex marito s'è preso una valangata di soldi [:D][;)]
    43 | alessandro troncatti il 11/11/2012 23.33.33
    alla luce di quanto sostenete voi è strano, non dovrei aver calcato troppo la mano nel 1° msg e probabilmente neanche nel 2°(o solo un po'..). Comunque devo dire che a parole "si produce" eccome...il risultato sui media e sul popolo è evidente. Ma come dite il campione, il fuoriclasse o l'atleta si commenta dai risultati sportivi e stop. Io, però, stavo osservando la cosa da un punto di vista più della personalità o del carattere della persona in questione, cosa che per altro non da poco, conta ,allo stesso livello se non molto di più rispetto ai trofei o ai denari che uno ha in cantiere. Risulterò antipatico come Lindsey, ma è ciò che sostengo, questo è tutto.
    44 | TheMustang100 il 12/11/2012 1.21.41
    Era un concetto generale Alessandro, non di replica al tuo post![;)][:)] Personalità e carattere contano meno di coppe e denari? Sono valori importanti, ma ho dei serissimi dubbi...[:D]
    45 | franz62 il 12/11/2012 6.30.50
    Lindsey...l'unico modo per sfuggire ai figuri come Jos e ai suoi regolamenti sono le onde, non avendo rompicoioni di sorta scopriresti velocemente che il vostro istinto di conservazione è troppo superiore al nostro (in pratica avete più testa se vuoi prenderlo come un complimento) per cui inutile misurarsi a chi c'è l'ha più lungo (essendo una sportiva lo sai benissimo tra l'altro) Non so se convincerai i Jos...se però vuoi venire tra le onde sarebbero tutti felici[:D] un po' di donne ci sono e fanno quello che vogliono, nessuno ti può impedire di uscire.
    46 | kaiser il 12/11/2012 11.06.22
    Ma se un peso medio chiede di boxare nei pesi massimi....... gli viene permesso?
    47 | Bill il 12/11/2012 11.53.25
    Ma vorrebbe gareggiare con i materiali delle donne o degli uomini?
    48 | Lucas il 12/11/2012 13.51.20
    Mah, questa vicenda sta diventando a dir poco stucchevole! E mi trovo d'accordo con diversi pareri già espressi, in particolare con quello di GM1966. Nella storia dello sci ci sono state fior di campionesse, ma nessuna di loro si è mai sognata di avanzare richieste simili, oltretutto con una tale insistenza; e non è detto che alcune di esse non avessero la medesima curiosità di confrontarsi con i colleghi uomini. Tra l'altro -lo dicevo qualche settimana fa- se la Fis accondiscendesse ai desiderata della Kildow creerebbe un pericoloso precedente in virtù del quale in futuro qualsiasi sciatrice potrebbe pretendere di fare lo stesso, e allora che cosa diverrebbe la Coppa del mondo?? Una cosa seria o piuttosto una specie di teatrino dove una volta ci sono gare femminili, un'altra gare miste a seconda di come gira a questa o quell'atleta (con ovvie conseguenze sulla regolarità e interesse della competizione)? Lindsey ha tanti munifici sponsor alle spalle, ebbene chieda a loro di organizzare, in accordo con la Fis, una gara-esibizione dove possa realizzare il suo desiderio; ma pensare di cambiare regolamenti e consuetudini a propria immagine e somiglianza mi pare francamente troppo, anche quando sei la miglior sciatrice del mondo. Eppoi si lamenta di essere sola! A parte il fatto che ci credo poco, ma con simili reiterate uscite non penserà davvero di attirarsi la simpatia delle colleghe, la quali, ovviamente, non possono certo vedere di buon occhio tutta questa faccenda! E fa niente se la Kildow non ha in animo di offenderle, il risultato è il medesimo... io stesso, al posto loro, proverei un certo fastidio! E comunque -ha ragione Jos- se proprio proprio la Fis, sbagliando di grosso, le concedesse una deroga, allora che Lindsey molli il circuito femminile e si faccia tutta la necessaria trafila necessaria per poter prendere il via nelle gare (maschili) che predilige, ammesso che ci riesca.
    49 | TheMustang100 il 12/11/2012 14.12.38
    Se la Kildow vuole solo confrontarsi con i colleghi dell'altro sesso, perchè non organizzare, per l'appunto, un evento ad hoc? Gli sponsor sganciano i soldi, ed è fatta. Simil parallelo, o Rockfest!
    50 | brunodalla il 12/11/2012 16.36.39
    io invece trovo molto esagerati parecchi commenti apparsi qui, quantomeno con un uso di parole non giustificato e al limite dello sprezzante, per non dir di peggio. uh, quale affronto da parte della kildow!! quale ardore!! ma come si permette!?!?!?! addirittura chiedere di correre con gli uomini? mi domando e vi domando: che reato avrebbe commesso la kildow facendo una richiesta del genere? a quale pena andrebbe condannata? molti a questo punto potrebbero rispondere che dovrebbe lavare i panni a tutti i membri della fis. a me viene da pensare, dal tono di alcuni commenti, che abbia commesso reato di lesa maestà maschile. su dai, siamo seri, mi sembra che non siamo più nell'ottocento. guardiamo con un pò più di lucidità alla vicenda: la kildow ha semplicemente espresso una desiderio, oppure ,alla luce della sua intervista andata in onda su eurosport, ha manifestato un desiderio. tutto qui, a me pare. che poi sia una cosa orchestrata per far parlare e quindi per far guadagnare i suoi sponsor questo non lo so, non è da escludere. ma anche qui non vedo dei gran reati commessi, tanto da leggere certe levate di scudi. non ci vedo nessuna mancanza di rispetto verso nessuno, tantomeno verso le sue colleghe. mica ha detto che tutte le donne dovrebbero correre con gli uomini, ha espresso il desiderio che LEI possa un giorno correrci assieme, ma non per far dimostrare chissà che cosa alle sue colleghe (quello lo ha già abbondantemente fatto negli anni passati). non sfiora nemmeno lontanamente l'anticamera del cervello a chi l'ha quasi offesa qui dentro che possa essere semplicemente un suo obiettivo? un suo mettersi alla prova e basta? a me ha sfiorato questa idea, al di là che si possa fare o meno in base alle regole vigenti. regole fatte da chi? da chi le ha detto che non può solo perchè è una donna? succedesse a me anche io mi arrabbierei leggermente. rifaccio un paragone che ho fatto all'inizio ma che è passato inosservato: anche oscar pistorius quando ha chiesto di correre con i "normali" (qualunque sia la definizione di normalità, cosa di cui ho parecchi dubbi), gli hanno detto che non poteva perchè non aveva le gambe. e allora? qua diventa una questione di principio a questo punto. se uno che ha una diversa abilità nel correre, come pistorius, e vuole confrontarsi con altre abilità perchè non può farlo? che cosa è lo sport, oppure che cosa dovrebbe essere ancora, se non confronto con gli altri, e chi è più bravo vince? forse il desiderio della kildow, come la battaglia di pistorius, sono tese a riaffermare ancora come attuali cose come la prestazione sportiva e il confronto con altri, che non necessariamente devono essere uguali a te. chiamiamola una nuova concezione della gara sportiva, non più settoriale e confinata in rigorose categorie. fino ad ora è stato così (vedasi l'esempio sopra delle categorie pugilistiche), può essere che un domani cambi? ecco che qualcuno, secondo me legittimamente, tenta di scardinare questi schemi. ripeto, difficile ma dal mio punto di vista perfettamente legittimo, di sicuro non meritevole di parole sprezzanti come quelle che ho letto in questa discussione. facendo un altro paragone, esagerato certo, anche Galileo Galilei andò contro il sentire comune dell'epoca. aveva ragione lui, e torto tutti gli altri.
    51 | franz62 il 12/11/2012 16.57.32
    Sono d'accordo sul principio, solo che le donne a meno di iniezioni ormonali esagerate perderebbero sempre e non so se la Kildow avrebbe gli stessi sponsor e premi gara arrivando quarantesima in una gara maschile, per cui non vedo un futuro alla sua idea......solo un desiderio che andrebbe in qualche modo accontentato in virtù del fatto che al femminile sarà stata la più grande velocista di sempre con la Proell.
    52 | brunodalla il 12/11/2012 17.09.16
    esattamente, sono più che d'accordo. ma non è tanto questo il problema, è che glielo impediscono. ma ti dico che sarebbe facilmente superabile anche il problema di correre assieme, con la differenza di prestazione che esiste fra uomo e donna: basta usare il metodo più che collaudato che usano alle paraolimiadi per far correre assieme atleti di categorie diverse, cioè applicare un coefficiente calcolato su base statistica di tutte le performance di tutti gli atleti. così possono anche correre assieme uomo e donna e paragonare le prestazioni.
    53 | franz62 il 12/11/2012 17.27.21
    Al riguardo la di lá del soddisfare il desiderio Kildow (come si può non volerla soddisfare?[:D]) resto della mia idea, lo sci non è l'atletica o il nuoto, alcune piste non sono adatte alle femmine.
    54 | brunodalla il 12/11/2012 17.34.32
    su questo si può benissimo discutere, ma io mi rifaccio anche al titolo di questa news, che dice, parole sue, non è una questione di sicurezza.
    55 | franz62 il 12/11/2012 17.39.15
    Credo che intenda dire che le è vietato prima di tutto per una mera questione regolamentare, poi della sua buccia potrebbero anche fregarsene, del resto abolirei leggi e regolamenti mica per niente[:D]
    56 | Lucas il 12/11/2012 18.45.54
    Permettimi Bruno, tu dici "la Kildow ha semplicemente espresso una desiderio" e di sicuro non merita di essere crocifissa per questo, ci mancherebbe (io di certo non l'ho fatto), ma quante volte l'ha già espresso questo desiderio?? E nonostante alla fine sia arrivato un diniego ufficiale da parte della Fis, lei non si ferma e annuncia ulteriori "battaglie", manco fosse in gioco la sua onorabilità: non pensi che la vicenda cominci un po' a stufare?? Eppoi, seguendo il tuo discorso, vorrei ribaltare la questione: ha senso fare una rivoluzione nel mondo dello sci solo per soddisfare il capriccio di un'atleta, sia ella anche la più forte del mondo?? Secondo me decisamente no! E non è forse più semplice, lo ripeto, mettere in piedi una bella esibizione, che tra l'altro farebbe felici sponsor, media e anche un bel numero di appassionati?? Direi proprio di si! Tornando a quanto dici, è vero, non siamo nell'Ottocento, quindi ipotetici cambiamenti epocali non sono vietati a priori, ma devono trovare giustificazione in un qualcosa di ben definito, che nello sci si chiama cronometro! Ma per fare questa "verifica" non sono indispensabili deroghe speciali al regolamento, basta per l'appunto trovare vie alternative. Che poi nel nostro caso non si tradurrebbero in nulla, dato che dubito che Lindsey potrebbe avere un tempo competitivo, quantomeno nei confronti della maggior parte dei colleghi maschi. E comunque per certi cambiamenti non basterebbe certo il parametro di una sola donna. Tralasciando ovviamente il discorso piste, che avete già affrontato e da solo basterebbe ad escludere un accorpamento dei due circuiti! Quindi qui non si tratta della volontà di scardinare schemi, Bruno, ma dell'oggettiva impossibilità di farlo! Il desiderio della Kildow, peraltro, ha trovato in passato qualche corrispondenza in altri sport, ad esempio nel tennis, dove le sorelle Williams lanciarono la sfida ai colleghi uomini. Ovviamente ai vertici dell'ATP non passò nemmeno nell'anticamera del cervello di concedere loro una deroga per la partecipazione a un torneo maschile, ma la sfida venne raccolta, nell'ambito di un'esibizione, da tale Karsten Braasch. Ebbene, bastò questo tedescotto tutt'altro che professionale e dedito ai vizi (sigarette, alcool) per spazzar via le due sorellone senza tanti complimenti! In conclusione, se Lindsey vuole mettersi alla prova non c'è nulla di male e per me è del tutto evidente che si tratta di questo e non di un affronto alle colleghe (che comunque possono, legittimamente, non apprezzare), ma ritengo che ci siano altri modi per farlo che non pretendere l'iscrizione ad una gara di Coppa maschile.
    57 | brunodalla il 12/11/2012 18.58.01
    Lucas ha scritto:
    Permettimi Bruno, tu dici "la Kildow ha semplicemente espresso una desiderio" e di sicuro non merita di essere crocifissa per questo, ci mancherebbe (io di certo non l'ho fatto), ma quante volte l'ha già espresso questo desiderio?? E nonostante alla fine sia arrivato un diniego ufficiale da parte della Fis, lei non si ferma e annuncia ulteriori "battaglie", manco fosse in gioco la sua onorabilità: non pensi che la vicenda cominci un po' a stufare??
    scusa lucas, ritorno su pistorius per rifare il paragone. secondo te se al primo no della iaaf si fosse fermato avrebbe raggiunto il suo obiettivo? se la kildow vuole fare lo stesso non deve fermarsi al primo stop, ti pare? cambiare le cose è impossibile finchè non si prova a farlo, insistendo. quindi mi pare assolutamente legittimo che lei, se lo vuole, insista, senza per questo generare inutili inalberamenti, non parlo certo di te, che si leggono in giro. il discorso del cronometro, ripeto, è facilmente superabile, come fanno molto bene nelle paralimpiadi. ma non credo proprio che interessi tanto alla kildow il cronometro, mi pare di aver capito che lei vuole confrontarsi, nell'intervista parla di "spingersi ai limiti". anche questa assolutamente legittima. non mi pare che abbiano vietato a qualche donna di scalare l'everest, mi pare molto più pericoloso che scendere a lake louise, ma anche a kitz. come dice il titolo della news qua non è questione di sicurezza, aggiungo neanche di regole. alla fine è questione che c'è una parte del mondo dello sci che è ancorata a vecchi sistemi, e guai a cambiarli, si offendono a morte. lesa maestà maschile, appunto.
    58 | Lucas il 12/11/2012 19.13.15
    Ma Pistorius e un'altra cosa Bruno, dai! Io capisco che lo porti ad esempio come persona che ha lottato per un obiettivo, ma a parte questo i due casi non sono proprio paragonabili! Ma veniamo al sodo: dimmi perchè, a tuo avviso, dovrebbero concederle una deroga per correre con gli uomini a Lake Louise?? Solo perchè è un suo desiderio, un suo obiettivo?? Non ti sembra un'argomentazione un po' labile?? Eppoi scusa, ma già non le viene data, se non ho inteso male, la possibilità di fare l'apripista?? Mi sembrerebbe comunque una bella occasione di confrontarsi con gli uomini, che necessità c'è quindi di pretendere l'iscrizione alla gara?? A questo punto non somiglia forse a un capriccio??
    59 | brunodalla il 12/11/2012 19.41.28
    tu lo chiami capriccio, io lo definisco voglia di confrontarsi, di ricerca di un limite. ma siamo sul filosofico, però potrebbe essere anche questa la chiave di lettura, filosofica. la risposta alla tua domanda soda[:D] è: perchè sarebbe interessante vedere come finisce. a me personalmente piace vedere cose nuove.
    60 | TheMustang100 il 12/11/2012 20.23.04
    Beh, anche partendo come apripista si sa come finisce![:)]
    61 | Lucas il 12/11/2012 20.29.18
    Ok Bruno, ma se il problema è il confronto, la ricerca del limite, non vedo perchè non possa bastarle scendere da apripista (dato che quel tempo può benissimo essere cronometrato), oppure un'esibizione in piena regola. Io continuo a pensare che iscrivere la Kildow a quella gara sarebbe sbagliato non solo perchè creerebbe il precedente di cui si è già detto, ma pure perchè significherebbe che qualcuno è più importante degli altri e può ottenere speciali concessioni. E tra questi altri ci metto senz'altro i tantissimi colleghi maschi che devono magari faticare a lungo per correre una gara di Coppa, non avendo il punteggio necessario e il posto in squadra...
    62 | TheMustang100 il 12/11/2012 20.49.59
    brunodalla ha scritto:
    esattamente, sono più che d'accordo. ma non è tanto questo il problema, è che glielo impediscono. ma ti dico che sarebbe facilmente superabile anche il problema di correre assieme, con la differenza di prestazione che esiste fra uomo e donna: basta usare il metodo più che collaudato che usano alle paraolimiadi per far correre assieme atleti di categorie diverse, cioè applicare un coefficiente calcolato su base statistica di tutte le performance di tutti gli atleti. così possono anche correre assieme uomo e donna e paragonare le prestazioni.
    Questa mi sembra pura fantasia e comunque mi auguro che MAI si arrivi ad una situazione simile!!! Già alle Paralimpiadi stesse mi lasciava parecchio perplesso vedere, chessò, gareggiare insieme uno senza 1 gamba, uno senza 2 braccia, 1 senza 2 gambe, 1 con un braccio solo, con amputazioni diverse... anche se capisco che fare diversamente è praticamente impossibile. Poi le Paralimpiadi, per molti sport, non hanno raggiunto livelli di competizione alti. Piuttosto un coefficiente lo adotterei per il povero Marc Berthod... [:D]
    63 | stefy88 il 12/11/2012 21.04.04
    No Bruno aspetta un attimo... la vicenda Pistorius è un po' diversa da questa, è vero che lui ha combattuto per gareggiare con i normodotati ma lui il tempo minimo per gareggiare con loro, con sudore e fatica l'ha raggiunto, tanto da riuscire a qualificarsi alle olimpiadi. E' un po' troppo comoda dire "io vorrei gareggiare con i maschi" e avere un pass su un piatto d'argento... che faccia come dice Jos, raggiunga i punti necessari e provi a rubare il posto ad uno dei suoi compagni uomini[;)], così, forse e ripeto forse, potrei anche accettarlo visto che il posto se lo sarebbe guadagnato, ma per come vuole fare lei non mi piace, è troppo comoda... allora anch'io potrei chiedere alla fis di fare la discesa della Val Gardena o di Wengen....mmmm quasi quasi lancio l'idea[8D][:D]
    64 | franz62 il 12/11/2012 21.16.35
    Stefy ho idea che lei parta da un gradino diverso rispetto al tuo[;)] Il concetto è che i numeri dicono sia la donna con più gare veloci vinte nella storia e una cinquina d'anni per aumentare il bottino salvo infortuni o amori improvvisi, per cui antipatica o simpatica è del tutto lecita la sua idea pubblicitaria di far vedere al mondo (lei conosce giá la differenza di valori) come andrebbe a finire una sua gara nella categoria maschile. A me personalmente non interessa una mazza, a Bruno interessa e ad altri interessa, anche solo come czzta mediatica sicuramente porterebbe lo sci al tiggicinque e alla sienneenn e un po' di soldi nelle sue tasche. Prima bisogna essere quella con più gare veloci vinte nella storia...
    65 | brunodalla il 12/11/2012 21.28.34
    no stefy, pistorius ricevette il diniego quando ancora non aveva raggiunto il minimo. per la iaaf non si poneva neanche il problema del minimo, pistorius non poteva perchè atleta "diversamente abile". in questo sta l'analogia con la kildow. alla kildow hanno detto no perchè donna, pare di capire. qua sta la questione di principio, che badate bene non è una questione regolamentare. la questione regolamentare si risolve una volta che risolvi quella di principio. per capire a fondo al questione secondo me bisogna capire questo, invece vedo che si ragiona ancora troppo in termini regolamentari, liste fis, punti e quantaltro.
    66 | franz62 il 12/11/2012 21.32.11
    Bruno però sembra che le donne corrano con le donne per una questione regolamentare e non di principio.
    67 | brunodalla il 12/11/2012 21.41.24
    sei sicuro che non sia effettivamente così? attenzione, non sto dicendo che sia sbagliato, da che mondo è mondo nello sport, a parte qualche raro caso tipo l'equitazione o alcune gare automobilistiche e motociclistiche, le donne hanno sempre gareggiato con le donne, e gli uomini con gli uomini, per ovvi motivi di differenze di prestazione fisica. si sono stabilite queste categorie naturalmente. forse adesso si sta cercando di vedere le cose sotto un differente punto di vista. il merito, se è giusto parlare di merito in questo caso, della kildow sta in questo.
    68 | stefy88 il 12/11/2012 21.49.39
    franz62 ha scritto:
    Stefy ho idea che lei parta da un gradino diverso rispetto al tuo[;)]
    Sempre a guardare il pelo nell'uovo [:D][:D][;)] Vero Bruno ma il mio discorso era che lui il posto non l'ha rubato a nessuno... se la Kildow partisse in una gara maschile, come giustamente ha detto Jos, un ometto dovrebbe restarsene a casa... a meno che non si decida di lasciar schierare un' atleta in più al contingente americano. Che poi non riesco a capire il perchè non le vada bene fare da apripista è comunque cronometrata cosa le cambia il tempo per il confronto c'è se effettivamente è questo il suo obbiettivo
    69 | brunodalla il 12/11/2012 22.32.42
    ancora a parlare di regolamenti e contingenti.....ma chi l'ha detto? perchè non potrebbe partire al di fuori del contingente? aprite la mente ragazzi.....
    70 | stefy88 il 12/11/2012 23.03.23
    Bruno non t'arrabbia[;)][;)]... mi sei un po' anarchico stasera[:D][:D] Battute a parte ho letto adesso chela Vonn e stata ricoverata in ospedale per motivi ancora non dichiarati... si sà qualcosa?
    71 | brunodalla il 12/11/2012 23.03.54
    ....e intanto, mentre discutiamo su cose poco concrete, la concretezza ci dice che la kildow è appena stata ricoverata in ospedale a vail, non si sa ancora perchè e nemmeno le condizioni....[:(]speriamo bene....
    72 | Lothar il 13/11/2012 0.31.39
    brutta notizia, soprattutto perchè non si sa il perchè e questo per un personaggio del suo calibro sa sempre di strano, speriamo bene non vorrei che lo stress le abbia giocato un brutto scherzo (ha rilasciato delle interviste dove traspariva qualche disagio di troppo)
    73 | GM1966 il 13/11/2012 8.43.07
    @Lucas: ti ringrazio per l'apprezzamento in positivo del mio intervento, sono sempre cose che fanno piacere. Comunque, viste le ultime notizie, mi allineo con gli ultimi messaggi e per intanto aspettiamo notizie più precise sulla sua salute, e nell'attesa congeliamo le critiche, seppur legittime, sulla sua richiesta.
    74 | Katunga il 13/11/2012 9.29.55
    brunodalla ha scritto:
    io invece trovo molto esagerati parecchi commenti apparsi qui, quantomeno con un uso di parole non giustificato e al limite dello sprezzante, per non dir di peggio. uh, quale affronto da parte della kildow!! quale ardore!! ma come si permette!?!?!?! addirittura chiedere di correre con gli uomini? mi domando e vi domando: che reato avrebbe commesso la kildow facendo una richiesta del genere? a quale pena andrebbe condannata? molti a questo punto potrebbero rispondere che dovrebbe lavare i panni a tutti i membri della fis. a me viene da pensare, dal tono di alcuni commenti, che abbia commesso reato di lesa maestà maschile. su dai, siamo seri, mi sembra che non siamo più nell'ottocento. guardiamo con un pò più di lucidità alla vicenda: la kildow ha semplicemente espresso una desiderio, oppure ,alla luce della sua intervista andata in onda su eurosport, ha manifestato un desiderio. tutto qui, a me pare. che poi sia una cosa orchestrata per far parlare e quindi per far guadagnare i suoi sponsor questo non lo so, non è da escludere. ma anche qui non vedo dei gran reati commessi, tanto da leggere certe levate di scudi. non ci vedo nessuna mancanza di rispetto verso nessuno, tantomeno verso le sue colleghe. mica ha detto che tutte le donne dovrebbero correre con gli uomini, ha espresso il desiderio che LEI possa un giorno correrci assieme, ma non per far dimostrare chissà che cosa alle sue colleghe (quello lo ha già abbondantemente fatto negli anni passati). non sfiora nemmeno lontanamente l'anticamera del cervello a chi l'ha quasi offesa qui dentro che possa essere semplicemente un suo obiettivo? un suo mettersi alla prova e basta? a me ha sfiorato questa idea, al di là che si possa fare o meno in base alle regole vigenti. regole fatte da chi? da chi le ha detto che non può solo perchè è una donna? succedesse a me anche io mi arrabbierei leggermente. rifaccio un paragone che ho fatto all'inizio ma che è passato inosservato: anche oscar pistorius quando ha chiesto di correre con i "normali" (qualunque sia la definizione di normalità, cosa di cui ho parecchi dubbi), gli hanno detto che non poteva perchè non aveva le gambe. e allora? qua diventa una questione di principio a questo punto. se uno che ha una diversa abilità nel correre, come pistorius, e vuole confrontarsi con altre abilità perchè non può farlo? che cosa è lo sport, oppure che cosa dovrebbe essere ancora, se non confronto con gli altri, e chi è più bravo vince? forse il desiderio della kildow, come la battaglia di pistorius, sono tese a riaffermare ancora come attuali cose come la prestazione sportiva e il confronto con altri, che non necessariamente devono essere uguali a te. chiamiamola una nuova concezione della gara sportiva, non più settoriale e confinata in rigorose categorie. fino ad ora è stato così (vedasi l'esempio sopra delle categorie pugilistiche), può essere che un domani cambi? ecco che qualcuno, secondo me legittimamente, tenta di scardinare questi schemi. ripeto, difficile ma dal mio punto di vista perfettamente legittimo, di sicuro non meritevole di parole sprezzanti come quelle che ho letto in questa discussione. facendo un altro paragone, esagerato certo, anche Galileo Galilei andò contro il sentire comune dell'epoca. aveva ragione lui, e torto tutti gli altri.
    Concordo pienamente: nessuna mancanza di rispetto a nessuna! e suo legittimo desiderio di confrontarsi con i maschi. Però ribadisco di pensarla come la Fis. però
    75 | Katunga il 13/11/2012 9.32.50
    Lucas ha scritto:
    Permettimi Bruno, tu dici "la Kildow ha semplicemente espresso una desiderio" e di sicuro non merita di essere crocifissa per questo, ci mancherebbe (io di certo non l'ho fatto), ma quante volte l'ha già espresso questo desiderio?? E nonostante alla fine sia arrivato un diniego ufficiale da parte della Fis, lei non si ferma e annuncia ulteriori "battaglie", manco fosse in gioco la sua onorabilità: non pensi che la vicenda cominci un po' a stufare?? Eppoi, seguendo il tuo discorso, vorrei ribaltare la questione: ha senso fare una rivoluzione nel mondo dello sci solo per soddisfare il capriccio di un'atleta, sia ella anche la più forte del mondo?? Secondo me decisamente no! E non è forse più semplice, lo ripeto, mettere in piedi una bella esibizione, che tra l'altro farebbe felici sponsor, media e anche un bel numero di appassionati?? Direi proprio di si! Tornando a quanto dici, è vero, non siamo nell'Ottocento, quindi ipotetici cambiamenti epocali non sono vietati a priori, ma devono trovare giustificazione in un qualcosa di ben definito, che nello sci si chiama cronometro! Ma per fare questa "verifica" non sono indispensabili deroghe speciali al regolamento, basta per l'appunto trovare vie alternative. Che poi nel nostro caso non si tradurrebbero in nulla, dato che dubito che Lindsey potrebbe avere un tempo competitivo, quantomeno nei confronti della maggior parte dei colleghi maschi. E comunque per certi cambiamenti non basterebbe certo il parametro di una sola donna. Tralasciando ovviamente il discorso piste, che avete già affrontato e da solo basterebbe ad escludere un accorpamento dei due circuiti! Quindi qui non si tratta della volontà di scardinare schemi, Bruno, ma dell'oggettiva impossibilità di farlo! Il desiderio della Kildow, peraltro, ha trovato in passato qualche corrispondenza in altri sport, ad esempio nel tennis, dove le sorelle Williams lanciarono la sfida ai colleghi uomini. Ovviamente ai vertici dell'ATP non passò nemmeno nell'anticamera del cervello di concedere loro una deroga per la partecipazione a un torneo maschile, ma la sfida venne raccolta, nell'ambito di un'esibizione, da tale Karsten Braasch. Ebbene, bastò questo tedescotto tutt'altro che professionale e dedito ai vizi (sigarette, alcool) per spazzar via le due sorellone senza tanti complimenti! In conclusione, se Lindsey vuole mettersi alla prova non c'è nulla di male e per me è del tutto evidente che si tratta di questo e non di un affronto alle colleghe (che comunque possono, legittimamente, non apprezzare), ma ritengo che ci siano altri modi per farlo che non pretendere l'iscrizione ad una gara di Coppa maschile.
    Non penso sia un capriccio ma un desiderio di mettersi alla prova. E' molto diverso, probabilemnte in DH non ha più stimoli Tennis: se non sbaglio la Navratilova fece uan cosa del genere ma nessuno la accusò di capricci e mancanza di rispetto verso le altre. Era una sfida agli uomini e riuscì nel suo intento (mi pare solo in alcune esibizioni)
    76 | Katunga il 13/11/2012 9.46.05
    brunodalla ha scritto:
    no stefy, pistorius ricevette il diniego quando ancora non aveva raggiunto il minimo. per la iaaf non si poneva neanche il problema del minimo, pistorius non poteva perchè atleta "diversamente abile". in questo sta l'analogia con la kildow. alla kildow hanno detto no perchè donna, pare di capire. qua sta la questione di principio, che badate bene non è una questione regolamentare. la questione regolamentare si risolve una volta che risolvi quella di principio. per capire a fondo al questione secondo me bisogna capire questo, invece vedo che si ragiona ancora troppo in termini regolamentari, liste fis, punti e quantaltro.
    OT Bruno, permettimi di fare un po' di chiarezza su Pistorius perchè vedo che ti è sfuggito qualche particolare molto importante. La Iaaf non gli negò il permesso perchè diversamente abile, ma semplicemente perchè ritenevano che le protesi, lavorando come delle molle, gli dessero dei vantaggi. Pertanto per la Iaaf non poteva correre in alcuna gara ufficiale, nemmeno nei campionati di quartiere se svolti sotto la loro egida perchè ritenevano che gli procurassero dei vantaggi. Questo fu il motivo Chiuso OT
    77 | brunodalla il 13/11/2012 9.59.44
    si, si, permettimi di aggiugere che questo fu il motivo, anzi la scusa[;)], ufficiale. vantaggi? vorrei vedere qualsiasi persona correre senza piedi e caviglie..... fine OT
    78 | Lucas il 13/11/2012 18.35.01
    Katunga ha scritto:
    Non penso sia un capriccio ma un desiderio di mettersi alla prova. E' molto diverso, probabilemnte in DH non ha più stimoli Tennis: se non sbaglio la Navratilova fece uan cosa del genere ma nessuno la accusò di capricci e mancanza di rispetto verso le altre. Era una sfida agli uomini e riuscì nel suo intento (mi pare solo in alcune esibizioni)
    Ok Franco, ma allora -ripeto la domanda già fatta a Bruno- dimmi perchè non potrebbe bastarle fare l'apripista, quando oltretutto avrebbe pure una pista di gran lunga migliore che scendendo verosimilmente per ultima... In questo senso parlo di "capriccio", cioè avere la possibilità di soddisfare il suo desiderio, ma non accontentarsi e pretendere una cosa, a conti fatti, del tutto inutile (l'iscrizione alla gara). P.S. Nel tennis, lo dici pure tu, si è sempre parlato di esibizioni, mai di altro, naturalmente.
    79 | Lucas il 13/11/2012 18.39.47
    brunodalla ha scritto:
    alla kildow hanno detto no perchè donna, pare di capire. qua sta la questione di principio, che badate bene non è una questione regolamentare. la questione regolamentare si risolve una volta che risolvi quella di principio. per capire a fondo al questione secondo me bisogna capire questo, invece vedo che si ragiona ancora troppo in termini regolamentari, liste fis, punti e quantaltro.
    Ho capito Bruno, ma allora mi sa che stiamo mischiando due cose diverse! Un conto, infatti, è parlare della richiesta della Kildow tout court, un altro è addentrarsi nella questione di principio per cui è giusto o meno che donne e uomini non gareggino insieme.[;)]



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Lindsey Vonn FIS )

      [26/05/2020] I calendari per la stagione 2020/2021
      [26/05/2020] Tutte le decisioni del Consiglio FIS
      [25/05/2020] Rinvio Cortina 2021: decisione Fis il 1 luglio
      [22/05/2020] Gardena, Kronplatz e poi Sestriere in calendario
      [21/05/2020] Parallelo: cambiano le regole
      [19/05/2020] Come sarà la prossima Coppa del Mondo?
      [12/05/2020] Lehmann: "no alla discesa in due manche"
      [01/05/2020] Quali le "Epic Race" degli ultimi 10 anni?
      [30/04/2020] Cortina 2021: svolto 8/o FIS Coordination Meeting
      [28/03/2020] La stagione FIS è finita...in Russia!
      [27/03/2020] Rimandato il Congresso FIS 2020
      [26/03/2020] Tanguy Nef vince il premio Matteo Baumgarten
      [19/03/2020] Kasper:"la famiglia dello sci deve rimanere unita"
      [12/03/2020] Cancellate le gare di Kranjska Gora.Coppa a Kilde
      [12/03/2020] Kranjska Gora: ha davvero senso?

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [31/05/2020] I Norvegesi si allenano.Jansrud NO a Cortina 2022
      [31/05/2020] Le squadre del Comitato AOC per la stagione 2021
      [31/05/2020] Brunner con Atomic,cambiano Leitinger e Alphand
      [31/05/2020] Da lunedì lo Stelvio torna ad essere "Casa Italia"
      [29/05/2020] Gli Azzurri ripartono dallo Stelvio!
      [29/05/2020] Mikaela Shiffrin rinnova con Atomic
      [28/05/2020] Buzzi rinnova con Head,Marsaglia con Salomon
      [28/05/2020] FISI:aggiornate le disposizioni per gl allenamenti
      [27/05/2020] Roda: "Saracco non sarà sostituito"
      [27/05/2020] Roda:"Mondiali Cortina 2022 al posto delle Finali"
      [26/05/2020] I calendari per la stagione 2020/2021
      [26/05/2020] Tutte le decisioni del Consiglio FIS
      [25/05/2020] Rinvio Cortina 2021: decisione Fis il 1 luglio
      [25/05/2020] Asta di beneficenza per i cimeli di Fede Brignone
      [25/05/2020] Rinvio Cortina 2021: il segreto di Pulcinella
      [25/05/2020] Murisier passa ad Head,Chable a Salomon
      [24/05/2020] Cortina 2021 verso il rinvio di un anno
      [24/05/2020] Donazione privata per salvare Wengen
      [23/05/2020] E' ufficiale: Anna Veith si è ritirata
      [23/05/2020] TdG - Saracco torna in famiglia
      [22/05/2020] Roberto Saracco lascia i gigantisti azzurri
      [22/05/2020] Marta Rossetti si affida a Energiapura
      [22/05/2020] Zermatt annuncia la discesa più lunga del mondo
      [22/05/2020] Gardena, Kronplatz e poi Sestriere in calendario
      [22/05/2020] Oltre 100 resort sperano di riaprire in giugno
      [22/05/2020] Brignone su RaiUno il 2 giugno
      [21/05/2020] Parallelo: cambiano le regole
      [21/05/2020] FISI: Nota del 17/o Consiglio Federale
      [20/05/2020] Veith annuncerà il ritiro sabato sulla ORF?
      [20/05/2020] Zermatt sostituirà Wengen dal 2022?
      [20/05/2020] Wengen a rischio cancellazione dal 2021-22
      [19/05/2020] Come sarà la prossima Coppa del Mondo?
      [17/05/2020] Riaprono a breve Hintertux e Les Deux Alpes?
      [17/05/2020] L'amarezza di Maren Skjoeld
      [15/05/2020] I Norvegesi per la stagione 2020/2021
      [15/05/2020] Primo caso Covid19 nell'Austria Ski Team

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti