separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
domenica 5 aprile 2020 - ore 22.26 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Ligety tra Obama, Armstrong, Fis e se stesso

Clicca sulla foto per ingrandire
Vai al profilo di Ligety T.
commenti 1 Commenti icona rss
E' un Ted Ligety che si apre a tutto tondo quello che traspare dall'intervista concessa al network austriaco Laola (qui il testo originale) all'indomani del trionfo di Solden. Galvanizzato, riflessivo, deciso, attaccante e pronto a concedersi per intero al giornalista di turno che ne approfitta per andare a toccare anche temi caldi della cultura e dell'attualità americana. A cominciare dal fatto che ormai il buon Ted (come la maggior parte degli altri atleti d'oltreoceano) trascorrono più tempo nel Vecchio Continente che non sul suolo natio. "Ormai dopo tanto tempo mi sono abituato a vivere negli Usa solo 60 giorni all'anno, all'inizio è stata dura vivere con una valigia in mano, ma oggi mi sento molto più americano di quanto non mi sentissi prima di decollare per questa nuova vita".
Il passaggio da questi concetti alle prossime elezioni statunitensi è decisamente breve, e Ligety non nasconde come "non mi sento nè Repubblicano nè Democratico: entrambi gli schieramenti hanno proposto programmi corposi ed interessanti, ma allo stesso tempo da entrambi i lati trovo elementi con cui non concordo. Se so per chi voterò? Certo, ma non lo dico..."
E su Obama... "Ho seguito con grande interesse i dibattiti in tv, anche se spesso i temi davvero cari ai cittadini sono stati soltanto sfiorati. Obama ha lavorato molto ed in un periodo difficile, di crisi generale; ha operato scelte giuste, anche se forse non tutte realizzate bene".
In Europa l'altro grande tema a stelle e strisce che cattura l'attenzione pubblica è lo scandalo legato al doping di Lance Armstrong, con tutti gli indotti che ne conseguono. "E' incredibile, pazzesco: quello che ha fatto al di fuori dello sport è enorme, ma allo stesso tempo il doping è una vergogna e va ripulito. E' un brutto colpo, ma credo che lo sport ed il ciclismo possano avere un futuro. Certo, il fatto che non sia mai risultato positivo è un problema: personalmente non ho dubbi che si sia dopato, ma condannare qualcuno senza prove, basandosi solo su racconti e confessioni è difficile, forse incostituzionale".
E poi inesorabilmente si passa a parlare di Fis, di norme e di atteggiamenti. E le parole, come di consueto, si fanno dure. "Finchè non mi verrà vietato continuerò a dire la mia opinione, ovvero che la Fis viene diretta come un regime totalitario. Noi atleti dovremo avere maggiore voce in capitolo anche pechè in fondo è grazie a noi che la Fis raccoglie soldi; ma siamo in larga parte ignorati. La mia opinione è che finchè i dirigenti restano questi ci siano poche speranze, l'unico lato positivo è che più passa il tempo più invecchiano pure loro e prima o poi libereranno le rispettive sedie. L'anno scorso qualche coscienza si è svegliata e siamo quanto meno riusciti a farci sentire, diciamo che è stato un primo passo. Che poi la Fis non sia interessata a quello che diciamo è un altro discorso. Anche le scelte sui City Events sono prese senza chiederci un parere: mi piacerebbe vedere cosa diranno al 13imo nella classifica di slalom per giustificargli che non potrà partecipare essendo qualificati solo i primi 12, in una gara che sembra possa essere valida per la Coppa di Slalom. Poca lungimiranza, direi. Certo, lo sci è fatto anche di tradizione, ma non solo di quello: credo che ci siano tanti modi per rendere questo sport più interessante e spettacolare, senza dover per forza modificare regolamenti o norme".
Insomma, concetti vecchi per Ligety mischiati ad altri nuovi: di certo, come sugli sci, neanche a parole Ted non è mai banale.

(venerdì 2 novembre 2012)

Argomenti:


@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • sabato 28 marzo 2020

    La stagione FIS è finita...in Russia!

    venerdì 27 marzo 2020

    Rimandato il Congresso FIS 2020

    giovedì 26 marzo 2020

    Tanguy Nef vince il premio Matteo Baumgarten

  • giovedì 19 marzo 2020

    Kasper:"la famiglia dello sci deve rimanere unita"

    giovedì 12 marzo 2020

    Cancellate le gare di Kranjska Gora.Coppa a Kilde

    giovedì 12 marzo 2020

    Kranjska Gora: ha davvero senso?

  • martedì 10 marzo 2020

    Cancellate le Finali di Coppa Europa a Saalbach

    martedì 10 marzo 2020

    TdG - Si chiude (quasi) il sipario

    lunedì 9 marzo 2020

    Il CEO di Head Eliasch si candida a presidente FIS


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | lbrtg il 02/11/2012 17.08.59
    Lingua lunga, Ted! Ce ne vorrebbero altri come lui!



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Ted Ligety Fis )

      [28/03/2020] La stagione FIS è finita...in Russia!
      [27/03/2020] Rimandato il Congresso FIS 2020
      [26/03/2020] Tanguy Nef vince il premio Matteo Baumgarten
      [19/03/2020] Kasper:"la famiglia dello sci deve rimanere unita"
      [12/03/2020] Cancellate le gare di Kranjska Gora.Coppa a Kilde
      [12/03/2020] Kranjska Gora: ha davvero senso?
      [10/03/2020] Cancellate le Finali di Coppa Europa a Saalbach
      [10/03/2020] TdG - Si chiude (quasi) il sipario
      [09/03/2020] Il CEO di Head Eliasch si candida a presidente FIS
      [06/03/2020] Finali Cortina 2020: la mossa di Flavio Roda
      [06/03/2020] CANCELLATE LE FINALI DI CORTINA 2020
      [06/03/2020] Finali Cortina: decisione Fis rinviata a domani
      [02/03/2020] Finali Cortina: decisione rinviata a venerdì
      [02/03/2020] Finali Cortina: alle 15 decisione su annullamento
      [01/03/2020] Niente recupero per lo slalom cancellato a Naeba

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [05/04/2020] TdG - Liberatore, la forza delle idee
      [03/04/2020] Roda e le Azzurre salutano Hanna Schnarf
      [03/04/2020] TdG - Maurberger, la pazienza paga
      [03/04/2020] Cortina2021: al via lavori funivia Tofane-5 Torri
      [02/04/2020] Federica Brignone:"ho ancora fame di vittorie!"
      [02/04/2020] All'asta i premi di Cortina 2020 per beneficenza
      [02/04/2020] La tedesca Veronique Hronek lascia l'agonismo
      [02/04/2020] Hanna Schnarf chiude la carriera
      [01/04/2020] TdG - Nani, oggi e domani
      [30/03/2020] Si è spento a 80 anni l'ex azzurro Ivo Mahlknecht
      [28/03/2020] Il tedesco Benedikt Staubitzer chiude la carriera
      [28/03/2020] La stagione FIS è finita...in Russia!
      [27/03/2020] Rimandato il Congresso FIS 2020
      [27/03/2020] Vlhova e Magoni: avanti insieme
      [26/03/2020] Elena Curtoni: "Il lavoro paga, sempre!"
      [26/03/2020] Tanguy Nef vince il premio Matteo Baumgarten
      [25/03/2020] Tina Weirather chiude la carriera
      [25/03/2020] Covid-19, caso Ischgl: le autorità indagano
      [25/03/2020] Federica, ora puoi baciare la Coppa!
      [23/03/2020] Si ritira il velocista tedesco Klaus Brandner
      [22/03/2020] Shiffrin dedica una canzone a Barilla e all'Italia
      [22/03/2020] TdG - Pensieri in quarantena
      [21/03/2020] Covid-19: il brutto caso di Ischgl
      [21/03/2020] Ivica Kostelic nuovamente papà
      [20/03/2020] Nina Haver-Loeseth saluta il Circo Rosa
      [20/03/2020] Si ritira il tedesco Dominik Stehle
      [19/03/2020] Kasper:"la famiglia dello sci deve rimanere unita"
      [18/03/2020] Si ritira Elia Zurbriggen
      [17/03/2020] Il bilancio di Petra Vlhova
      [15/03/2020] TdG - I bilanci al tempo del Covid-19
      [15/03/2020] Si ritira la tedesca Christina Ackermann
      [14/03/2020] Matts Olsson chiude la carriera
      [14/03/2020] La Svizzera vince tra le Nazioni.Italia 1/a donne
      [14/03/2020] Shiffrin e Pinturault Paperoni della Coppa 2020
      [13/03/2020] Anche Austria e Svizzera chiudono gli impianti
      [13/03/2020] Fritz Dopfer chiude la carriera

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti