separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
giovedì 18 luglio 2019 - ore 00.29 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

La Coppa del Gobbo - Lettera a Gesù Bambino

Clicca sulla foto per ingrandire
Gobbo C.
Gobbo C.
commenti 14 Commenti icona rss
Volevo scrivere a Babbo Natale ma ormai è troppo inflazionato...Da piccolo io non lo conoscevo, lui stava al Nord con le renne, poi è sceso più in basso e si è stabilito qui perchè ha scoperto che si sta bene. Ha abbandonato le renne e la slitta, viaggia su macchine di lusso, lo vedi dappertutto. Trovo che si sia un po' svenduto. Per fortuna tu, Gesù Bambino, sei rimasto uno solo, con il tuo vecchio e caro presepio e anche se hai un indirizzo che non si trova sulla guida del telefono so che in qualche modo riceverai questa letterina e la leggerai.
Vorrei parlarti un po' dei nostri bambini...ogni tanto mi chiedo se ci siano ancora i bambini di una volta, quelli ruspanti che, se si lasciavano soli un momento, potevano mangiare un po' di terra, rotolarsi nello sporco, asciugarsi il nasino con la manica, urlare e piangere senza una lacrima, prendersi qualche sano scappellotto senza denunciare i genitori. Ogni giorno televisione, radio, internet, telefonini ci trasmettono foto e notizie di nascite, di morti, di compravendite, di sfruttamento, di malattie, di fame...di cui sono vittime bambine e bambini in tutto il mondo. In questi giorni tutte le ONLUS ti spediscono richieste di aiuti. Ma quante ONLUS ci sono? Dovresti avere un bel gruzzoletto per dare qualcosa a tutte. Ma poi i soldi ai bambini glieli danno? Tu li conosci bene questi bambini, quelli che muoiono di fame e di malattie, quelli costretti a fare la guerra, quelli che lanciano i sassi, quelli che sono sfruttati con lavori pesanti ed altre cose. Sembra che tutti vogliano occuparsene, ma i risultati non arrivano. Tu, caro Gesù Bambino, dai al mondo le dritte giuste perchè a quei bambini serve tutto. Allo sci azzurro - e a tutti noi che dello sport e di questo sport ci cibiamo a volontà - serve invece un po' di serenità e di umiltà. Già, proprio un po' di umiltà per capire come, in fin dei conti, anche se sinora in questa stagione non si sia vinto nulla ed i risultati siano stati poco lusinghieri, ciò sia dovuto in gran parte a quella magnifica e semplice regola che scandisce l'agonismo: i più bravi vanno sul podio, gli altri rincorrono! Si prova magari un po' di delusione perchè si pensava che su di una pista e su un'altra ancora gli azzurri avrebbero saputo primeggiare...però bisogna essere sportivi, ammettere la superiorità degli avversari e provare ad andare più forte! Per farlo però servono anche "altri aiuti", tutti leciti per carità, tu, Caro Gesù Bambino, riesci a far avere ai discesisti le tute che sibilano al posto di quelle che fischiano? Sono sicuro che Inner, Fill, Werner sfreccerebbero veloci come un tempo... Potresti farlo per la gara di Bormio? Ed ancora: riesci ad infondere un po' di tranquillità tra coloro che "comandano" nella nostra federazione? Io credo che gli atleti ne patiscano tanto! Hai visto il gigante in Alta Badia? Blardone, Simoncelli, Moelgg, Ploner ed i loro compagni sembravano sperduti...non un sorriso sui loro volti...non un momento di gioia come ci si aspetterebbe da ragazzi che dovrebbero divertirsi facendo lo sport...Pensa a come dovrebbero sentirsi tutti i loro coetanei che, oggi, hanno molto meno e non hanno futuro! Capisco come non sia facile cambiare il mondo, ma certi atteggiamenti potrebbero essere modificati...magari solo sorridendo un po' di più, abbassando i toni delle discussioni, ritrovando il piacere di stare insieme e ricomponendo il gruppo come fosse una famiglia. Se si ama lo sport e si rispetta il profondo valore di questa parola ci si deve rendere conto di come la prestazione agonistica dell'atleta sia quanto mai condizionata dall'ambiente societario che lo circonda. Una pacca sulla spalla ed un sorriso leale e sincero hanno sempre avuto un effetto migliore di mugugni e critiche, soprattutto se pubbliche! Tu, Caro Gesù Bambino cosa ne pensi?

(martedì 21 dicembre 2010)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • mercoledì 5 giugno 2019

    I Calendari della Coppa del Mondo 2019/2020

    domenica 2 giugno 2019

    Sestriere e La Thuile tornano in CdM

    sabato 1 giugno 2019

    Val Gardena e Badia in calendario fino al 2022/23

  • martedì 7 maggio 2019

    Marc Gisin è tornato in Val Gardena

    lunedì 1 aprile 2019

    A Brignone e Casse la Gardenissima 2019

    domenica 10 febbraio 2019

    La Coppa del Gobbo: Aksel e Lindsey, Grazie!

  • lunedì 21 gennaio 2019

    La Coppa del Gobbo - Non Esiste L'Impossibile

    giovedì 27 dicembre 2018

    Marc Gisin: "Non ricordo nulla della caduta".

    lunedì 24 dicembre 2018

    La Coppa del Gobbo - La calda neve


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | overvitt il 21/12/2010 22.59.44
    Buon Natale, grandissimo cuore sciistico. E grazie per quello che ci scrivi
    2 | leo85 il 22/12/2010 1.02.23
    Ben detto Carlo, e ottima analisi, come sempre del resto [;)] Speriam veramente che sotto l'albero di Natale i nostri ragazzi della velocità possano trovare una bella "tutina"...anche perchè il loro valore tecnico non si discute! Per quanto riguarda i gigantisti...beh, io erò lì ai piedi del parterre...e purtroppo i nostri erano gli unici a non esser spensierati e gioiosi...nonostante la grande festa! Questa è stata la vera pecca di questo meravilgioso week-end che ho potuto godermi a pieno! Spero arrivino anche tanti sorrisi...per gli atleti...e per i bimbi di tutto il mondo...che sono la cosa più bella! Buon Natale! [;)]
    3 | lbrtg il 22/12/2010 8.16.56
    Carlo, che aggiungere a quello che hai scritto? Nulla, come al solito, anche perchè hai centrato l'argomento. Però, vorrei "postare" quello che "Raceskimagazine" ha scritto ieri, tanto per analizzare la parte sportiva del tuo intervento anche da un'altra prospettiva.[;)] Buon Natale a te ed a tutti i tuoi cari. News | Sci Alpino ITALIA, NON HAI PIU' SCUSE: VINCI O RIPARTI DA ZERO. di Max Valle, pubblicato martedì 21 dicembre 2010 alle 16:00 Se dopo le Olimpiadi di Vancouver qualcuno poteva avere ancora dei dubbi sulla crisi che sta attraversando lo sci alpino maschile italiano, il disastroso gigante dell'Alta Badia, nostro tradizionale terreno di caccia, li ha fugati tutti. I buoni risultati in Coppa del Mondo degli anni passati erano il salvagente a cui aggrapparsi per nascondere i mancati ulteriori progressi, la fragilità psicologica nei momenti topici della stagione della maggior parte degli atleti e l'assenza di ricambio generazionale, oggi non ci sono più nemmeno quelli. Sono passati 13 anni dall'ultima volta che gli azzurri avevano conquistato solo un podio prima di Natale, ma quel podio non era un terzo posto come quest'anno ma una vittoria, conquistata da Kristian Ghedina a Beaver Creek in discesa, per tornare a un solo gradino più basso del podio prenatalizio bisogna tornare al 1983. La situazione in campo maschile è preoccupante: nella velocità, per la verità anche a causa di infortuni, Heel, Fill e Innerhofer non hanno ancora compiuto il definitivo salto di qualità e un giovane come Paris che tutti dicono molto promettente non ha ancora ottenuto lo straccio di un risultato. Non parliamo poi dei gigantisti che sono sempre gli stessi da sei-sette anni. In passato sono stati soprannominati addirittura Dream Team ma non hanno mai raccattato neanche una medaglia olimpica o mondiale tra i pali larghi, molto spesso con la scusa che le piste erano facili. Ma domenica sulla Gran Risa sono crollati su quello che è sempre stato il loro pane, ossia un pendio difficile e iperghiacciato, ottenendo il peggior risultato da undici anni a questa parte. In slalom c'è Razzoli che può salvare la baracca se arriva al traguardo ma anche lì la situazione non è rosea. I ricambi sono pochissimi in tutte le specialità e quei pochi non sempre si ha il coraggio di buttarli nella mischia. Senza contare che c'è una Federazione con mezzi economici limitati rispetto alle concorrenti estere e che sembra fare di tutto meno che valorizzare presso il grande pubblico gli sport invernali in modo tale da far avvicinare i ragazzini a queste meravigliose discipline. Prendersi i meriti per un oro olimpico che nello sci alpino maschile mancava da 18 anni e per una medaglia olimpica che mancava da 16 non basta... Un po' meno peggio vanno le cose tra le donne: anche qui un solo podio con Manuela Moelgg ma mancano le infortunate Nadia Fanchini e Karbon e ci sono ragazze come Merighetti e Schnarf che stanno facendo forse più di quello che possono fare, inoltre all'orizzonte stanno comparendo ragazzine interessanti che possono migliorare molto. Una cosa comunque è sicura: né tra gli uomini né tra le donne c'è qualcuno, escluso forse Razzoli, che dia le garanzie di poter andare sul podio ogni volta che scende in pista. L'ultimo appello saranno le gare di Coppa del Mondo di gennaio e i Mondiali di Garmisch di febbraio. Se si fallirà ancora specialmente tra gli uomini si dovrà ripartire da zero.
    4 | Herminator il 22/12/2010 9.38.17
    Buon Natale caro Carlo e grazie per i tuoi splendidi interventi!! Mi fà anche molto piacere poterti sentire insieme al grande Alfredo Tradati a cui faccio gli auguri, su Eurosport. E visto che siamo in tema di auguri un Buon Natale anche a Dario Puppo che insieme ad Alfredo ci ha emozionato per tanti anni con le telecronache delle gare. Un sereno Natale a tutti
    5 | ciulina il 22/12/2010 11.08.16
    FantaskiNews ha scritto: .non un sorriso sui loro volti...non un momento di gioia come ci si aspetterebbe da ragazzi che dovrebbero divertirsi facendo lo sport...Pensa a come dovrebbero sentirsi tutti i loro coetanei che, oggi, hanno molto meno e non hanno futuro! Capisco come non sia facile cambiare il mondo, ma certi atteggiamenti potrebbero essere modificati...magari solo sorridendo un po' di più, abbassando i toni delle discussioni, ritrovando il piacere di stare insieme e ricomponendo il gruppo come fosse una famiglia. Se si ama lo sport e si rispetta il profondo valore di questa parola ci si deve rendere conto di come la prestazione agonistica dell'atleta sia quanto mai condizionata dall'ambiente societario che lo circonda. Una pacca sulla spalla ed un sorriso leale e sincero hanno sempre avuto un effetto migliore di mugugni e critiche, soprattutto se pubbliche!
    quoto in pieno...è la vita degli atleti la gara, la competizione...quindi mi rendo conto che hanno tutto il diritto di essere arrabbiati se le cose non vanno...ma come dici tu la componente "ludica" non deve mai perdersi, così come la consapevolezza di essere persone con cui la vita (anche l'impegno, la costanza non lo metto in dubbio) è stata particolarmente generosa..dando la possibilità di fare, di vivere e sostenersi praticando ciò che amano di più al mondo!
    6 | PDF 624 il 22/12/2010 14.51.03
    Trovo che l' articolo di Max Valle sia molto ingiusto nei confronti di atleti che, pur non avendo ottenuto risultati che fanno notizia, si sono si sono quasi sempre piazzati bene anche se forse non hanno sempre dimostrato tutto il loro valore. Merighetti e Schnarf "non stanno facendo forse di più di quello che possono fare", ma i loro risultati provengono da un lavoro pluriennale. Razzoli non può sicuramente sempre andare sul podio e credo che Moelgg (ma anche Deville ecc.) non siano peggiori di lui (il pur prestigioso oro olimpico è frutto, oltre che di bravura, della pista e della fortuna- è tantissimo che non finisce uno slalom-)
    7 | eleonora il 22/12/2010 14.58.41
    Grazie Carlo, per il Tuo calore. Quando posso seguo le gare su eurosport perchè sento qualcosa in più, seguendo questo sport che adoro, descritto con l'Anima, la Tua. Sai riflettere e cogliere le piccole cose, per questo sei grande, sai far pensare. Buon Natale e tanta FELICITA' a Te ed ai Nostri atleti
    8 | cancliatomic il 22/12/2010 15.34.34
    Mi unisco agli auguri[:D][:D][:D] Ne approfitto per chiedere una cosa, visto che è stata accennata da Carlo, vorrei capire meglio la questione delle tute austriache? Settimana prossima a Bormio starò attento voglio proprio sentire questo sibilo[;)]
    9 | emanueza il 22/12/2010 23.00.26
    BUON NATALE Carlo...e che Gesù bambino ci ascolti davvero...[;)]
    10 | fabio farg team il 27/12/2010 23.17.31
    Carlo complimenti per le analogie e per le metafore.Buone feste a tutti!
    11 | larousse il 28/12/2010 14.49.01
    anche questa è una letterina, verrà da Babbo Natale? dal sito di Race: "Gira in queste ore una lettera indirizzata al direttore tecnico e agli allenatori responsabili. Una sorta di 'cartellino giallo' dopo le esternazioni riguardo a questi mesi travagliati per la Fisi e la direzione agonistica: dalla fine del rapporto con il Centro Mapei per la preparzione atletica, alla distribuzione delle Audi, alla consegna in ritardo del materiale Vuarnet (che tra l'altro ha visto solo la consegna di giacche e pantaloni, per il resto non si è visto ancora nulla intendiamoci). La Fisi chiede insomma ai propri tecnici di fare silenzio su queste questioni spinose, scomode. Si legge così nella lettera inviata:"Nel ruolo di tecnico che la Fisi ha voluto affidarle deve essere ricompresa una serie di comportamenti in linea con quelle che sono le scelte e le direttive federali. In questo senso appare opportuno evitare dichiarazioni alla stampa su temi per i quali la Fisi non ha assunto posizioni ufficiali", prosegue l'epistola, "Come ella può ben comprendere, laddove cvi siamo situazioni di incertezza e conflittualità, la Fisi lavora per chiarire e risolvere le problematiche conseguenti e quindi ogni dichiarazione non autorizzata rischia di compromettere situazioni ottimali". Situazioni ottimali? Non sembrerebbe, visto le continue sottolineature che allenatori e anche alcuni atleti stanno facendo in queste settimane. Chiude così la lettera rivola ai coach responsavili e al dt: "Pertanto la invitiamo ad adottare comportamenti consequenziali con gli obblighi contrattuali che derivano dalla sua posizione lavorativa".
    12 | seba92r il 28/12/2010 15.25.15
    praticamente un obbligo di omertà non siamo messi proprio bene
    13 | Enrico il 28/12/2010 15.35.05
    Tira una pessima aria!!!! Sempre più fetida!! Tra poco quereleranno anche De Chiesa e Labate se si azzarderanno a dire o fare semplicemente domande scomode. La prossima mossa? la MACCHINA DEL FANGO????!
    14 | lbrtg il 28/12/2010 23.52.19
    E vai con il Regime![:(!]



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Coppa del Gobbo Val Gardena Alta Badia Natale )

      [05/06/2019] I Calendari della Coppa del Mondo 2019/2020
      [02/06/2019] Sestriere e La Thuile tornano in CdM
      [01/06/2019] Val Gardena e Badia in calendario fino al 2022/23
      [07/05/2019] Marc Gisin è tornato in Val Gardena
      [01/04/2019] A Brignone e Casse la Gardenissima 2019
      [10/02/2019] La Coppa del Gobbo: Aksel e Lindsey, Grazie!
      [21/01/2019] La Coppa del Gobbo - Non Esiste L'Impossibile
      [27/12/2018] Marc Gisin: "Non ricordo nulla della caduta".
      [24/12/2018] La Coppa del Gobbo - La calda neve
      [23/12/2018] Stagione finita per Megarry.Stop per Sarrazin
      [19/12/2018] Francesca Marsaglia:"oggi un urlo di liberazione!"
      [19/12/2018] Fantaski Stats - Val Gardena - superg femminile
      [19/12/2018] Gardena: bis Stuhec sulla Saslong, 6/a Marsaglia
      [18/12/2018] Delago: "Ieri mai avrei immaginato tutto questo".
      [18/12/2018] Fantaski Stats - Val Gardena - discesa femminile

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [17/07/2019] Swiss-ski,nuovo DT: Berthod e Reusser in corsa
      [17/07/2019] Slalomgigantisti e gruppo A2 allo Stelvio
      [16/07/2019] Aderlass: alleggerita posizione Hannes Reichelt
      [16/07/2019] Fisi Trentino incontra Gruppi Militari
      [16/07/2019] Ligety: "mi concentrerò sul gigante"
      [16/07/2019] Menghini commissario per Comitato AA
      [15/07/2019] Squadra C tra Stelvio (donne) e Formia (uomini)
      [14/07/2019] I programmi estivi della nazionale francese
      [14/07/2019] Julia Mancuso è diventata mamma!
      [11/07/2019] Fisi Alto Adige commissariata
      [10/07/2019] Gruppo Osservati al lavoro allo Stelvio
      [09/07/2019] FA Consulting gestirà l'immagine di Ema Buzzi
      [09/07/2019] Hanna Schnarf: "proseguirò solo se al 100%"
      [09/07/2019] Hirscher svelerà il suo futuro il 6 agosto
      [08/07/2019] Max Franz è tornato sugli sci
      [08/07/2019] Max Blardone si è sposato
      [08/07/2019] Le polivalenti allo Stelvio per 4 giorni
      [07/07/2019] Si ritira il canadese Phil Brown
      [05/07/2019] Buzzi, Fill, Casse e Marsaglia allo Stelvio
      [05/07/2019] Thomas Dressen è tornato sugli sci
      [05/07/2019] Rossel e Puyol coordineranno la Coppa Europa
      [05/07/2019] Gruppo Coppa Europa ad Amneville
      [05/07/2019] Roda: "Sestriere meritava l'opportunità della CdM"
      [03/07/2019] Comitato FVG: ecco le squadre 2019/2020
      [03/07/2019] Intervento per Ragnhild Mowinckel
      [02/07/2019] ARD: Maria Riesch lascia il posto a...Neureuther?
      [02/07/2019] Alpi Centrali: le squadre di comitato 2019/2020
      [01/07/2019] Milano:2 giorni di confronto tra i tecnici azzurri
      [28/06/2019] Nuovi ingressi nei Centro Sportivo Carabinieri
      [27/06/2019] JB Grange: "amo allenarmi e gareggiare"
      [26/06/2019] Stelvio: secondo giorno di raduno delle Azzurre
      [26/06/2019] Manuel Feller sarà papà
      [26/06/2019] Emanuele Buzzi è tornato sugli sci
      [25/06/2019] Il DT Cattin lascia Swiss-ski
      [25/06/2019] Roda:"Occasione per rilanciare gli sport invernali
      [24/06/2019] Goggia: "2026, per me forse l'ultima Olimpiade".

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti