separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
giovedì 22 aprile 2021 - ore 15:18 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Squadre Fisi 2011: le formazioni maschili

Clicca sulla foto per ingrandire
Ravetto C.
Ravetto C.
commenti 35 Commenti icona rss
Il Consiglio Federale tenutosi a Milano ha deliberato la composizione degli staff tecnici e delle squadre di sci alpino maschile in vista della prossima stagione.

SCI ALPINO MASCHILE

DIRETTORE AGONISTICO - RAVETTO Claudio
RESPONSABILE ORGANIZZATIVO - RINALDI Massimo
COORDINATORE GRUPPO GIOVANI STF ALPINO - DALMASSO Stefano
ALLENATORE RESPONSABILE Gruppo GS - GUADAGNINI Matteo
ALLENATORE RESPONSABILE Gruppo SL - THEOLIER Jacques
ALLENATORE RESPONSABILE Gruppo DH - RULFI Gianluca
ALLENATORE RESPONSABILE Gruppo Combinata - CARCA Massimo
ALLENATORE RESPONSABILE Coppa Europa - SERRA Alessandro
COORDINATORE SETTORE PULCINI - RODA Flavio
COORDINATORE SETTORE CHILDREN - BRENNER Roland
RESPONSABILE PREPARAZIONE ATLETICA - MICOTTI Vittorio
Allenatore Gruppo DH e Responsabile video - CORRADINO Christian C.S. ESERCITO
Allenatore - PASTORE Cesare
Allenatore - PROSCH Alexander C.S. CARABINIERI
Allenatore (solo inverno) - FIABANE Roberto
Allenatore/Preparatore Atletico - FRILLI Tommaso
Fisioterapista (solo inverno) - LECHTALER Ignaz
Fisioterapista - CORNETTI Roberto
Fisioterapista - CASELLI Luca
Skiman/Allenatore FISI - MAZAGG Richard C.S. FORESTALE
Skiman SALOMON - PETRULLI Gianluca
Skiman SALOMON - BRUGGER Reinhard
Skiman HEAD - TUTI Thomas
Skiman ATOMIC - KUPPELWIESER Josep
Skiman ROSSIGNOL - KALAMARA Alec
Skiman FISCHER - MOELGG Michael
Skiman VOELKL - BIANCHINI Giuseppe
Skiman NORDICA - MERLO Patrick
Skiman NORDICA - ZANON Sepp

GRUPPO COPPA DEL MONDO
BLARDONE Massimiliano 1979 G.S. FIAMME GIALLE
DEVILLE Cristian 1981 G.S. FIAMME GIALLE
FILL Peter 1982 C.S. CARABINIERI
GUFLER Michael 1979 C.S. CARABINIERI
HEEL Werner 1982 G.S. FIAMME GIALLE
INNERHOFER Christof 1984 G.S. FIAMME GIALLE
MOELGG Manfred 1982 G.S. FIAMME GIALLE
PARIS Dominik 1989 C.S. FORESTALE
PLONER Alexander 1978 C.S. CARABINIERI
RAZZOLI Giuliano 1984 C.S. ESERCITO
SCHIEPPATI Alberto 1981 C.S. CARABINIERI
SIMONCELLI Davide 1979 G.S. FIAMME ORO
STAUDACHER Patrick 1980 C.S. CARABINIERI

GRUPPO COPPA EUROPA
EISATH Florian 1984 G.S. FIAMME GIALLE
FERRARINI Marco 1987 C.S. FORESTALE
GROSS Stefano 1986 G.S. FIAMME GIALLE
KLOTZ Siegmar 1987 C.S. ESERCITO
PANGRAZZI Paolo 1988 G.S. FIAMME ORO
PLANK Andy 1989 G.S. FIAMME ORO
TONETTI Riccardo 1989 G.S. FIAMME GIALLE

TECNICI COPPA EUROPA
Allenatore/Preparatore Atletico MUZZARELLI Ruggero
Allenatore PERGHER Stefano G.S. FIAMME ORO
Skiman FISI BORSATO Bruno
Skiman FISI PEDERIVA Mirko
Skiman FISI FERRARI Paolo

ATLETI DI INTERESSE NAZIONALE
MARSAGLIA Matteo 1985 C.S. ESERCITO
PATSCHEIDER Hagen 1988 C.S. CARABINIERI
THALER Patrick 1978 C.S. CARABINIERI
THANEI Stefan 1981 C.S. FORESTALE

GRUPPO PIANETA GIOVANI
BACHER Florian 1993 AMATEURSKICLUB PRETTAU BERETTA Carlo 1992 CIRC. SCIATORI MADESIMO A.D.
BORSOTTI Giovanni (Junior) 1990 C.S. CARABINIERI
BREAN Alessandro 1991 S.C. CHATILLON A.S.D.
CASSE Mattia (Junior) 1990 G.S. FIAMME ORO
DE ALIPRANDINI Luca 1990 G.S. FIAMME GIALLE
FANTINO Antonio (Junior) 1991 C.S. CARABINIERI
FRANZELIN Hubert 1993 A.S.V. T.Z. UEBERTSCH
RAVELLI Andrea 1992 G.S. FIAMME GIALLE
ROMANO Francesco 1991 G.S. FIAMME GIALLE
SINN Michael 1992 S.V. T.Z. UEBERTSCH
ZINGERLE Alex 1992 SKI CLUB LADINIA

TECNICI GRUPPO PIANETA GIOVANI
Allenatore Responsabile JORIS Matteo

(mercoledì 16 giugno 2010)



@RIPRODUZIONE RISERVATA


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | GM1966 il 17/06/2010 08:36:39
    Quindi Blardone torna in squadra?
    2 | lbrtg il 17/06/2010 08:38:20
    Certo che Ravetto ha le idee ben chiare eh? Da "Raceskimagazine". RAVETTO:"CHI è IN SQUADRA NON GAREGGIA A PRIORI." "Sono solo gruppi estivi di lavoro. Le donne? Sarò più drastico in futuro" 16/06 | di Gabriele Pezzaglia | Per una volta abbiamo fatto fatica a metterci in contatto telefonico con il direttore tecnico Claudio Ravetto. Quando sono state ufficializzate le squadre nazionali maschili e femminili, il biellese di Strona è stato tempestato di telefonate, e come sempre capita in questi casi sono più gli 'scontenti' a farsi vivi al cellulare. Ravetto analizza i criteri per la composizione delle squadre: "In Coppa del Mondo ci sono solo i primi trenta al mondo. Così le squadre sono fatte di 13 atleti, che poi sono il contingente che portiamo solitamente a Olimpiadi o Mondiali. Essere nei primi trenta in almeno una specialità mi sembra il minimo requisito". Ravetto lo ha sempre ripetuto: "E' necessario vincere, fare podio, per questo bisogna avere maggior attenzione per le eccellenze, fornire ai big il meglio dal punto di vista tecnico, della preparazione atletica, della medicina, della ricerca e dei materiali". E i gruppi Coppa Europa e gli azzurrini? "Credo che siamo al limite anche con i team B, dieci mi sembra un numero massimo, del resto sopratutto fra i maschi c'era chi aveva fatto il posto fisso l'anno scorso. Per le nazionali junior abbiamo cambiano tutto nelle donne, a causa di infortuni e atlete avanti con l'età". Claudio Ravetto tuttavia puntualizza: "Sia chiaro, essere in squadra non vuol dire che si gareggia a priori in Coppa del Mondo o nei circuiti di riferimento. Chi è fuori ma si mette in mostra verrà preso in considerazione. Questa è una cosa che deve essere chiara a tutti, ovvero le convocazioni si fanno gara dopo gara, non c'è nessuno iscritto per diritto. Chi merita, corre". Il direttore tecnico alla fine ammette: "Devo dire che non conoscevo molto bene le donne, per questo sono stato più severo con i maschi. Tuttavia se l'anno prossimo ci sarò ancora, sarò più drastico con il settore femminile". L'ultimo pensiero è sui gruppi di interesse nazionale: "E' fatto da infortunati o da chi è più avanti con l'età e l'anno scorso non ha particolarmente brillato ma vogliamo ancora concedere un'altra chance". Si è parlato in queste ore che Patscheider avrebbe meritato un'altra sistemazione: "E perchè no un Marsaglia? I criteri sono uguali per tutti, se dimostreranno di valere saranno portati in Coppa del Mondo anche da subito. Intanto in Argentina ci andranno comunque£". Forse qualcun'altro meritava la squadra? Forse, ma c'è anche il caso di chi non si è comportato da atleta ed al momento è stato escluso".
    3 | kaiser il 17/06/2010 13:26:27
    Skiman FISCHER - Moelgg Michael ????????????????????????????????? L'anno scorso non faceva la Coppa Europa?
    4 | Admin il 17/06/2010 14:25:24
    è il fratello di Manfred
    5 | simoski il 17/06/2010 14:38:07
    esatto, e ha preso il posto di Stephan Taschler..
    6 | Rega il 17/06/2010 15:25:51
    Mah, sinceramente almeno a livello di gruppo di Coppa del Mondo mi sembra una composizione efficace, basata su criteri chiari. Conosco troppo poco lo sci giovanile per poter dire che un atleta avrebbe meritato il Pianeta Giovani al posto di un altro, e su questo lascio a voi la discussione.
    7 | Much forever il 17/06/2010 18:02:55
    parlare di Much Mair che, come dice chiaramente il mio nick, mi sta particolarmente a cuore non era compito di Ravetto am due parole sul Ghido no ??? Mi fa specie la scomparsa di Varettoni, sono d'accordo che il gruppo CdM debba essere composto dai primi 30 ma bisognerebbe lasciare anche ad altri la possibilità di far parte di quel gruppo non solo ai giovani. Se guardiamo al gruppo CdM c'è un certo Ploner che era stato dato per finito un paio d'anni fa. L'Austri ha avuto il caso clamoroso del ritorno di Eberarther dopo alcuni anni di oblio seguenti ai successi di Saalbach '91. Anche la FISI aveva fatto parecchi anni fa una squadra chiamata "probaili"....adesso li chiamano "interesse nazionale" ma sono solo 4.
    8 | FASSA il 17/06/2010 19:07:52
    kaiser ha scritto:
    Skiman FISCHER - Moelgg Michael ????????????????????????????????? L'anno scorso non faceva la Coppa Europa?
    solo per precisione, non ha fatto coppa europa
    9 | Rega il 17/06/2010 22:23:49
    Varettoni qualche anno fa prometteva bene, poi ha avuto un grave infortunio e nell'ultima stagione, la prima post-infortunio, è stato davvero troppo lontano dai migliori, anche solo in Coppa Europa, per poter meritare un posto in squadra, o almeno così la vedo io.
    10 | allegra74 il 18/06/2010 08:39:33
    Ghidoni: 20 anni di esperienza..a casa [V] Patsheider: uno dei giovani più promettenti..fuori squadra [V]
    11 | kaiser il 18/06/2010 08:47:10
    Admin ha scritto:
    è il fratello di Manfred
    Lo so Matteo.....mi chiedevo come mai si sia reinventato skimen!
    12 | kaiser il 18/06/2010 08:54:42
    FASSA ha scritto:
    kaiser ha scritto:
    Skiman FISCHER - Moelgg Michael ????????????????????????????????? L'anno scorso non faceva la Coppa Europa?
    solo per precisione, non ha fatto coppa europa
    mah....io l'ho visto gareggiare in Coppa Europa a San Vigilio due stagioni fa.......ma forse mi sbaglio......
    13 | lbrtg il 18/06/2010 09:07:22
    kaiser ha scritto:
    Admin ha scritto:
    è il fratello di Manfred
    Lo so Matteo.....mi chiedevo come mai si sia reinventato skimen!
    Cattivone.[;)]
    14 | kaiser il 18/06/2010 09:17:33
    lbrtg ha scritto:
    kaiser ha scritto:
    Admin ha scritto:
    è il fratello di Manfred
    Lo so Matteo.....mi chiedevo come mai si sia reinventato skimen!
    Cattivone.[;)]
    [:D]
    15 | casnas il 18/06/2010 09:27:27
    kaiser ha scritto:
    FASSA ha scritto:
    kaiser ha scritto:
    Skiman FISCHER - Moelgg Michael ????????????????????????????????? L'anno scorso non faceva la Coppa Europa?
    solo per precisione, non ha fatto coppa europa
    mah....io l'ho visto gareggiare in Coppa Europa a San Vigilio due stagioni fa.......ma forse mi sbaglio......
    Il fatto che partisse non vuol dire che gareggiava [;)] È stata l'unica gara a cui ha preso parte, ahimè. Tra un po' credo lo vedremo anche maestro di sci! [;)]
    16 | kaiser il 18/06/2010 09:31:35
    Come Fede...partiva fuori concorso??? [:D]
    17 | cancliatomic il 18/06/2010 09:33:43
    magari ha fatto da apripista
    18 | lbrtg il 18/06/2010 18:39:56
    Interessante considerazione da parte di Davide Marta. HAGEN PATSCHEIDER, UN TALENTO NEL LIMBO. Fa discutere l'esclusione di Patscheider dall'organigramma delle squadre 18/06 | di Davide Marta | A pochi giorni dall'ufficializzazione delle squadre nazionali sorgono alcune riflessioni sul vertice dello sci agonistico azzurro. Finché si trattava di anticipazioni e voci di 'corridoio' diventava difficile esprimere un giudizio, di fronte ad un organigramma definitivo è quasi necessario. Il messaggio forte giunto da Vancouver 2010 (che era un po' lo stesso che avevamo percepito dopo Torino 2006) è la necessità di cambiare qualcosa per essere al passo con i tempi. Oppure, visto che l'Italia è una nazione sciisticamente d'avanguardia, magari per cercare di anticiparli. Osservando il gruppo Coppa del Mondo maschile emerge che nulla è cambiato: tredici atleti, di cui sette (più della metà) gareggiano in una sola specialità, in cui altri tre gareggiano solamente nelle discipline veloci, in cui tre sono polivalenti, anche se Moelgg è stato dirottato molto più chiaramente sulle discipline tecniche. Ravetto è stato costretto a scegliere un criterio: chi è nei primi 30 al mondo nelle varie specialità entra a far parte del gruppo Coppa del Mondo. Così, però, si premia solo la parte più vecchia del gruppo, quella che punta ormai a fare meglio possibile nella propria disciplina, atleti che sappiamo esattamente dove 'aspettarli': sappiamo su quali piste possono andar forte, sappiamo dove non sono assolutamente competitivi. Il caso che mi sembra più emblematico nella mancanza di cambiamento è quello di Hagen Patscheider: il carabiniere del Passo Resia, classe 1988, è stato inserito nel sotto-gruppo degli atleti di interesse nazionale, quasi come dire che ha un piede dentro e un piede fuori dalla squadra nazionale. Ravetto dice: chi va forte in autunno avrà il posto per gareggiare. Io mi chiedo: ma i talenti più giovani, come possono esprimersi se non godono della fiducia dell'ambiente, se si sentono in costante discussione, se devono necessariamente specializzarsi per cercar di 'fare il posto' in Coppa Europa in almeno una disciplina? Patscheider è da sempre uno dei più forti al mondo della sua leva, è già stato campione del mondo juniores di discesa libera, due inverni fa ha fatto ottime gare di gigante in Coppa Europa (un paio di volte anche con i migliori tempi nella seconda manche), si difende egregiamente in slalom e supercombinata. È incappato in una stagione costellata da infortuni ed è stato messo alla porta. Ha ventidue anni, non trentadue. Credo che questa sia un'ottica vecchia, che non consentirà all'Italia di cambiare rotta in tempi brevi. Patscheider doveva essere inserito in un gruppo di Coppa del Mondo, affiancato a Fill e Innerhofer per avere un punto di riferimento all'altezza, godere di fiducia a medio termine per recuperare dagli infortuni e continuare a crescere nelle diverse discipline. Insomma, la regola è fatta anche per essere interpretata. Invece starà in una specie di limbo, a metà tra Carabinieri e squadra nazionale: come già detto la cosa più facile per lui sarà quella di specializzarsi in discesa o superG per ottenere un 'posto fisso' tramite la Coppa Europa. Sempre che non si faccia male. E poi? Probabilmente avremo buttato alle ortiche un altro potenziale talento polivalente. Ma continueremo ad andare sul podio con Blardone e Simoncelli in Alta Badia, per poi arrivare a Sochi 2014 a dirci che mancano i polivalenti e che se le piste sono piatte non abbiamo speranze.
    19 | FASSA il 18/06/2010 19:18:15
    kaiser ha scritto:
    FASSA ha scritto:
    kaiser ha scritto:
    Skiman FISCHER - Moelgg Michael ????????????????????????????????? L'anno scorso non faceva la Coppa Europa?
    solo per precisione, non ha fatto coppa europa
    mah....io l'ho visto gareggiare in Coppa Europa a San Vigilio due stagioni fa.......ma forse mi sbaglio......
    http://www.fis-ski.com/uk/604/613.html?sector=AL&listid=&competitorid=118821&type=result controlla tu stesso... sicuramente se manfred l'ha scelto come skiman si vede che ne ha la stoffa. in squadra, stando ai suoi punti, non ci poteva arrivare, in gruppo sportivo nemmeno. quindi, senza parlare di "riciclarsi come", evidentemente le sue qualità in skiroom sono ok per affrontare una stagione ad alto livello.
    20 | Admin il 18/06/2010 20:45:46
    io non concordo assolutamente con Marta
    21 | kaiser il 18/06/2010 21:35:47
    Mi sono spiegato malissimo per la fretta.....A San Vigilio il + piccolo della famiglia era considerato alla pari dei fratelli quindi con ottime potenzialità per sfondare.....io l'ho visto scendere in due gare di Coppa Europa, sempre a San Vigilio, ma senza sapere ne il perchè ne il per come......ora ....senza stare a culattare un bravissimo ragazzo ed un ottimo atleta, perchè da dietro ad un video è molto facile parlare, mi chiedevo come mai non abbia seguito le orme dei fratelli......
    22 | FASSA il 18/06/2010 22:39:20
    io ho semplicemente guardato i suoi risultati...e quelli son numeri insindacabili... tuttavia, lo ripeto non per essere tedioso ma -al contrario- entusiasta, se manfred lo ha scelto non credo proprio che sia (solo) perchè è suo fratello. evidentemente coi materiali ci sa fare eccome!
    23 | kaiser il 19/06/2010 06:39:09
    Su questo non c'è dubbio Fassa....
    24 | magimail il 19/06/2010 14:48:24
    Ciao Admin! Sai che in passato ho polemizzato (eufemismo...) con Marta, per certi suoi pensieri.Ma in questo caso, sullo svecchiamento necessario nelle squadre, mi trovo assolutamente d'accordo, invece. Perchè continuando cosi',non "provando" ragazzi giovani e magari inespressi,o gente che non è ancora arrivata ma sta già provando cosa vuol dire "ricominciare" con un ginocchio nuovo, il giorno che - per esempio- Blardo decide di appendere gli sci in cantina, e seguire le orme di Kristian col volante in mano, ci troviamo col nulla. Se motivi il tuo parere, magari ne vien fuori un bel scambiopensiero.Cordialmente[:D].
    25 | FRENK il 21/06/2010 00:08:40
    Neanche io concordo con Marta per 2 motivi. Il primo è il discorso di svecchiare la squadra che a me non sembra vecchia, matura ma non vecchia. Il secondo, come al solito in Italia quando si mettono delle regole bisogna sempre trovare il compromesso per eluderle. Se Patscheider dimostrerà di esserci non capisco perchè dovrà puntare a una sola disciplina per entrare in coppa del mondo. Con 13 uomini è chiaro che nelle gare di coppa del mondo ci sono ancora molti posti scoperti con possibilità per tutti di entrare anche per chi corre solo con i gruppi militari, ce ne fossero!!!
    26 | FRENK il 21/06/2010 00:16:39
    Sono molto dispiaciuto nel non vedere inseriti Mair e Ghidoni.
    27 | Admin il 21/06/2010 14:02:10
    scusate avevo scritto una spiegazione al mio "non concordo" ma si è persa e ho dovuto riscriverla non concordo con Marta perchè non si può impostare un discorso di squadre solo sulla figura di Patscheider. Le squadre "ufficiali" dovevano avere un criterio fisso e valido per tutti. Hagen non lo soddisfa e quindi non va in squadra A. Allo stesso tempo però avrà molte occasioni di lavorare con Heel, Fill eccetera e avrà le sue chance. La coperta è sempre corta: non puoi contemporaneamente far crescere molti giovani e offrire il massimo del supporto a quelli che già fanno risultato. O meglio devi trovare un compromesso che però non sia sbilanciato. Certo è anche importante far crescere i giovani, vedremo come saranno organizzati gli allenamenti e i gruppi di lavoro, nonchè le convocazioni e secondo me quello conta veramente. Inoltre credo che si debba rivedere qualcosa ma a livello di gruppo giovani e comitato: offrire maggiore supporto e risorse. Se mancano giovani promettenti o polivalenti è perchè forse molti, troppi abbandono presto. mia personalissima opinione per carità che conta pochissimo anzi niente ma definire Patscheider "un talento nel limbo" mi sembra francamente esagerato.
    28 | larousse il 21/06/2010 15:01:27
    il problema è che se anche ci fossero giovani polivalenti, e ce ne sono, dove mai potrebbero inserirli? non esiste una squadra che possa accoglierli, si è pensato di più a salvaguardare gli atleti di "interesse nazionale" piuttosto che far crescere questi giovani polivalenti e , mi ripeto, ce ne sono e dovrebbero essere quelli che saranno pronti per Sochi
    29 | Admin il 21/06/2010 16:28:22
    ok, secondo te chi sono? e in che squadra li avresti messi?
    30 | leo85 il 22/06/2010 13:48:50
    Admin ha scritto:
    scusate avevo scritto una spiegazione al mio "non concordo" ma si è persa e ho dovuto riscriverla non concordo con Marta perchè non si può impostare un discorso di squadre solo sulla figura di Patscheider. Le squadre "ufficiali" dovevano avere un criterio fisso e valido per tutti. Hagen non lo soddisfa e quindi non va in squadra A. Allo stesso tempo però avrà molte occasioni di lavorare con Heel, Fill eccetera e avrà le sue chance. La coperta è sempre corta: non puoi contemporaneamente far crescere molti giovani e offrire il massimo del supporto a quelli che già fanno risultato. O meglio devi trovare un compromesso che però non sia sbilanciato. Certo è anche importante far crescere i giovani, vedremo come saranno organizzati gli allenamenti e i gruppi di lavoro, nonchè le convocazioni e secondo me quello conta veramente. Inoltre credo che si debba rivedere qualcosa ma a livello di gruppo giovani e comitato: offrire maggiore supporto e risorse. Se mancano giovani promettenti o polivalenti è perchè forse molti, troppi abbandono presto. mia personalissima opinione per carità che conta pochissimo anzi niente ma definire Patscheider "un talento nel limbo" mi sembra francamente esagerato.
    Concordo e quoto!!! Ovvio che queste liste sono una formalità...anche perchè una scelta inziale per capire da dove partire (o meglio "ripartire") è d'obbligo...Poi gli allenatori conoscono molto bene tutti i nostri ragazzi e non svolgono il loro lavoro coi paraocchi...sono sempre pronti a supportare i ragazzi anche in Coppa Europa e nei circuiti minori...E' anche loro interesse coltivare i giovani e portarli in squadra A ed in CdM... E poi, se uno dimostra di saper andar forte in più discipline, ha tutto lo spazio per poter esprimere il loro talento...nche perchè i posti in squadra e in gara ci sono... Quindi non comincerei a fare subito critiche o attacchi appena uscite le "liste" come se fossero dei paletti insuperabili... Diamo tempo al tempo![;)]
    31 | fabio farg team il 23/06/2010 18:15:49
    Scusate ma Omar Longhi e Wolgang Hell non ci sono?
    32 | Admin il 25/06/2010 13:01:12
    no
    33 | fabio farg team il 02/07/2010 01:39:01
    Admin ha scritto:
    no
    Ma allora faranno la Coppa Europa?
    34 | PDF 624 il 30/08/2010 15:12:16
    Mah, credo di sì, almeno qualche gara...
    35 | giolax1 il 30/08/2010 17:19:06
    Wolfgang Hell si è ritirato,adesso allena il gruppo sportivo dei carabinieri.



      Cerca una parola nelle news:        

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [19/04/2021] Bassino e Goggia in allenamento a Livigno
      [19/04/2021] CN Norvegia: titoli a Stjernesund, Haugen e Foss-Solevaag
      [18/04/2021] Renate Goetschl si candida alla presidenza federsci austriaca
      [18/04/2021] FIS Madesimo: si chiude la stagione in Italia
      [17/04/2021] Verso il congresso FIS: lo skicross entrerà nello sci alpino
      [17/04/2021] CN USA:Lapanja vince il gigante,Stiegler chiude con lo slalom
      [16/04/2021] Garmisch si candida per i Mondiali 2027
      [16/04/2021] Alex Vinatzer liquida il suo skimen Fabio Maxenti, arriva Moelgg
      [15/04/2021] CN USA: a O Brien il superg, a Lapanja la combi
      [15/04/2021] Didier Plaschy: "Magoni? Si rischia di bruciarsi le mani"
      [14/04/2021] Sofia Goggia e Marta Bassino in allenamento a Livigno
      [13/04/2021] Futuro sloveno per Livio Magoni?
      [11/04/2021] Giordano Ronci saluta l'agonismo
      [11/04/2021] CN USA, discesa: titolo a Laurenne Ross e a Biesemeyer/Goldberg
      [11/04/2021] Si ritirano la velocista Alice McKennis e i francesi Falgoux e Guillot
      [09/04/2021] Si ritira Laurenne Ross: "che gioia poter scendere da una montagna"
      [08/04/2021] 5 Azzurri da lunedì in allenamento a Livigno
      [08/04/2021] CN USA: titolo in superg per Radamus, combinata a Winters
      [07/04/2021] CN USA: a Ritchie il titolo in slalom, a Gile in gigante
      [07/04/2021] Pechino 2022: a rischio la partecipazione di Shiffrin e compagne
      [07/04/2021] Sarà Andrea Massi il successore di Livio Magoni?
      [06/04/2021] Petra Vlhova e Livio Magoni si separano dopo 5 anni
      [06/04/2021] Si ritira la velocista tedesca Michaela Wenig
      [06/04/2021] L'ex segretaria Fis Sarah Lewis in corsa per la presidenza
      [06/04/2021] Il gruppo Elite donne e velocisti uomini a Santa Caterina
      [04/04/2021] Saluta il circo Eva Maria Brem, si ritira la gigantista tirolese
      [04/04/2021] Se ne è andato Rolando Thoeni, grande ex della valanga azzurra
      [03/04/2021] TdG - Il sistema Carca
      [01/04/2021] GP Italia Giovani/Aspiranti:vittorie per Agnelli/Sola e Alliod/Saracco
      [31/03/2021] Petra Vlhova ricevuta dalla Presidente della Slovacchia Caputova
      [31/03/2021] CN Giovani: titoli in slalom a Della Vite (bis) e Celina Haller
      [31/03/2021] CN Francia: doppietta Escane, tripletta Muffat-Jeandet
      [31/03/2021] FIS e Longines insieme fino al 2025/2026
      [30/03/2021] Luca Taranzano in Nazionale grazie al GPI Senior
      [30/03/2021] Ghisalberti vince il titolo nazionale Giovani in gigante
      [30/03/2021] Filippo Della Vita Campione Italiano Giovani in gigante

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti