separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
lunedì 17 dicembre 2018 - ore 00.50 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

La Janyk vince una discesa assurda. Così non va.

di Luca Perenzoni

Clicca sulla foto per ingrandire
Meissnitzer A.
Vai al profilo di Meissnitzer A.
commenti 24 Commenti icona social icona rss
Non ce ne vorrà a male la generosa e simpatica Britt Janyk se non si spenderanno troppe parole di elogio per la sua prima vittoria in carriera in Coppa del Mondo, un successo che segue di pochi giorni il primo podio conquistato nella precedente tappa di Lake Louise. Una settimana indimenticabile per la canadese che in rapida successione è riuscita a togliersi le maggiori soddisfazioni sportive della propria carriera, precedendo al termine dell'assurda discesa libera di Aspen la coppia austriaca formata da Marlies Schild e Renate Goetschl, con Lindsey Kildow ferma ai piedi del podio.
Una discesa assurda, sì. Un'autentica pazzia. Dopo due giorni di nevicate fittissime evidentemente i responsabili della Fis non se la sono sentita di dare il secondo dispiacere ai ricchi organizzatori di Aspen e hanno optato per una discesa accorciata, nonostante i quintali di neve fresca ancora presenti sul tracciato e le proteste di svariati tecnici e capi delegazione. Un azzardo? No, quasi un crimine legalizzato che ha portato conseguenze sulle ginocchia di alcune ragazze e sulla fiducia e sul morale di altre. Al momento del via nevicava ancora ad Aspen e dopo una decina di discese Alexandra Meissnitzer (non proprio l'ultima arrivata) inciampa letteralmente su un cumulo di neve fresca cadendo rovinosamente e rischiando l'ennesimo grave infortunio. Per soccorrere la povera ragazza austriaca serve tempo, una ventina di minuti, giusto il tempo per permettere alla neve di depositarsi nuovamente sul fondo della pista, mentre alcuni addetti si prodigano alacremente a spalare intere badilate di neve dal tracciato. Il momento giusto per sospendere tutto, anche se con una buona dose di ritardo? No, avanti. Ed ecco che quasi tutte le austriache alzano bandiera bianca (Hosp, Holaus, Schmidhofer se ne tornano in albergo), altre scendono per dovere di firma, qualcun'altra si impegna quel tantino che basta per raccogliere un buon piazzamento. Passano pochi minuti e le nevi del Colorado sono lancinate dalle urla di Anne Sophie Barthet, a sua volta tradita dal fondo estremamente fragile della Ruthie's run. Il secondo grave incidente e di certo non si può parlare di casualità; la gara non è più ripresa, le ragazze restanti si sono rifiutate di andare incontro a nuovi incidenti. La federazione ha risposto omologando il risultato, ma almeno la mattanza si è fermata; troppo tardi però.
No, cara Fis, così non va. Va bene tenere un occhio al bilancio, va bene l'importanza degli sponsor, ma una federazione seria si sarebbe preoccupata innanzitutto della salute delle proprie atlete, dichiarando candidamente che era assurdo, improponibile correre in tali condizioni. Ma ad Aspen, nel cuore degli Stati Uniti, il dio denaro è troppo importante per metterlo in secondo piano rispetto alla salute e al buon senso. Che figura ci avrebbe fatto la federazione agli occhi degli sponsor a stelle e strisce, rappresentanti di un mercato così vasto ed importante? Forse, in tutta onestà, una figura più umana e vera di quella emersa oggi; avrebbe perso qualche dollaro, ma avrebbe quantomeno salvato la faccia. E le ginocchia, per non dire la carriera, di due povere ragazze.
(sabato 8 dicembre 2007)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

I primi 3  su 24  commenti disponibili
1 | dani1965 il 08/12/2007 20.46.43
[img]http://www.annesophiebarthet.com//images/galerie/images/image_galerie_grand104.jpg[/img] "Je me suis cassé la jambe, je me suis cassé la jambe!!" Ho messo la testa fra le mani, e c'é mancato poco che mi mettessi a piangere. Come la Ceccarelli al traguardo. Questo non é lo sci, questo non é il mio sport. Questo é uno schifo. E gli austriaci sono stati gli unici a capirlo, dopo la caduta di una veterana come la Meissnitzer...
2 | sellata il 08/12/2007 20.51.05
La prima veloce diagnosi del medico francese purtroppo conferma i timori. Sospetta frattura della gamba destra per la Barthet. Ho letto su un sito francese parole di fuoco per Atle Skaardal, il responsabile FIS delle gare femminili



  Cerca una parola nelle news:        

  Altre notizie di Coppa del Mondo:

  [16/12/2018] Serra: "Perdiamo di velocità, capire perchè".
  [16/12/2018] Parallelo: tre gli azzurri in gara domani
  [16/12/2018] Marc Gisin stabile, fratture varie, ma bacino sano
  [16/12/2018] Badia,De Aliprandini:"nella seconda ho dato tutto"
  [16/12/2018] Per la sesta volta Hirscher Re della Badia
  [16/12/2018] Badia: Hirscher in totale dominio nella 1a manche
  [15/12/2018] De Aliprandini:"la Gran Risa è ben preparata"
  [15/12/2018] La FIS conferma le gare di Bormio
  [15/12/2018] Le parole di Paris, Inner e Buzzi dopo la discesa
  [15/12/2018] Caduta Marc Gisin: stabile, ora visite a Lucerna
  [15/12/2018] Gardena: Kilde doma la Saslong, 15/ Buzzi
  [15/12/2018] Gardena: caduta di Marc Gisin, è all'ospedale
  [14/12/2018] La FIS pronta a squalificare Stefan Luitz
  [14/12/2018] Stagione finita per Katharina Gallhuber
  [14/12/2018] Innerhofer: "Mi piego come Valentino Rossi..."
  [14/12/2018] CE: bis di Gasienica ad Andalo, Melesi 5/a
  [14/12/2018] Gardena: Innerhofer 2/o bruciato da Svindal
  [14/12/2018] Vitalini Speed Contest al debutto sulla Saslong
  [13/12/2018] CE: Melesi sfiora il podio nel gigante di Andalo
  [13/12/2018] Gardena: Peter Fill al via in superG
  [13/12/2018] Stop per Resi Stiegler e Daniel Meier
  [13/12/2018] Gardena: Franz davanti in 2/a prova, 12/o Paris
  [13/12/2018] La Fis pronta ad emettere sentenza caso Luitz
  [12/12/2018] CE: festa svizzera a St.Moritz, bene Cazzaniga
  [12/12/2018] Prima prova Saslong a Ganong, 4/o Innerhofer
  [12/12/2018] Gli otto azzurri per il gigante dell'Alta Badia
  [12/12/2018] Slalom Val d'Isere a Saalbach il 20 dicembre
  [12/12/2018] Azzurre a Pfedlsers,Azzurri a S.Vigilio
  [11/12/2018] Stop per Cornelia Huetter
  [11/12/2018] Peter Fill salta la discesa della Val Gardena

  Altre notizie Neve&Ghiaccio:

  [19/02/2011] Zoeggeler tocca quota dieci coppe
  [19/01/2011] Fischnaller bronzo iridato nello snowboard
  [19/01/2011] Nel SuperG brillano Stati Uniti e Francia
  [17/01/2011] Mondiali sci Ipc Sestriere: tedeschi protagonisti
  [10/01/2011] Podio azzurro nello snowboard di March con dedica
  [06/01/2011] CIASPOLADA, RIVINCE IL NEOZELANDESE WYATT
  [06/01/2011] Zoeggeler sempre vincente: 53 vittorie
  [19/12/2010] Zoeggeler a quota 52 vittorie
  [19/12/2010] Bob a due azzurro vince a Lake Placid
  [17/12/2010] Val Gardena: premiati Lange, Trovati e Bianco
  [12/12/2010] Zoeggeler tocca quota 51 vittorie
  [11/12/2010] Carolina Kostner seconda a Pechino
  [11/12/2010] Doppietta azzurra nello snowboard
  [05/12/2010] Armin Zoeggeler a quota 50 e raggiunge Tomba
  [03/12/2010] Ciaspolada 2011: si corre su neve naturale
  [11/11/2010] St.Caterina torna nel giro dello sci nordico
  [06/11/2010] In Val di Fiemme mondiale fondo junior 2014
  [12/03/2010] Biathlon: Italia sul podio nella staffetta mista
  [18/02/2010] Quarta medaglia per l'Italia dallo short track
  [16/02/2010] Piller Cottrer d'argento nella 15 km
  [15/02/2010] Prime medaglie olimpiche per l'Italia: due bronzi
  [14/02/2010] Modificata pista slittino dopo tragedia georgiano
  [14/02/2010] Oro freestyle targato Usa; decima la Scanzio
  [11/02/2010] Club Olimpico si allarga e nuovi premi
  [11/02/2010] Vancouver 2010: nevica a Cypress Mountain
  [30/01/2010] Elena Runggaldier oro iridato nel salto donne
  [30/01/2010] Nona coppa del mondo per Zoeggeler
  [22/01/2010] Magda Genuin seconda in coppa; 4/ Cristian Zorzi
  [17/01/2010] Azzurri sul trono d'Europa nello slittino naturale
  [13/01/2010] Biathlon: la coppa approda ad Anterselva

  Altre notizie Fantaski:

  [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
  [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
  [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
  [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
  [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
  [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
  [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
  [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
  [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP
  [13/01/2016] Swatch Freeride World Tour 2016 al via
  [08/01/2016] La Thuile: il 16 e 17 gennaio solidarietà in pista
  [16/12/2015] Yetech, La Montagna in Tasca
  [20/11/2015] La Skiers Cup 2016 emigra ad Andorra
  [09/11/2015] Riparte Skimagazine e Skionlinetv
  [25/09/2015] Fantaski: tra 2 settimane apre la stagione 2016



 
titoletto copyright fantaski
 baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti