separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
lunedì 17 dicembre 2018 - ore 02.39 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Gianchi, Fulmine della Val Cavallina, si ritira

di Gabriele Pezzaglia

Clicca sulla foto per ingrandire
Vai al profilo di Bergamelli G.
commenti 24 Commenti icona social icona rss
Ora è ufficiale. Giancarlo”Gianchi” Bergamelli, il “fulmine della Val Cavallina” ha detto basta. Dopo una lunga carriera nei ranghi della squadra nazionale di sci alpino, l’orobico di Trescore Balneario ha chiuso. Fuori dalla squadra nazionale, niente anche gruppo sportivo delle Fiamme Gialle. Peccato, per un’atleta che a metà inverno si era presentato al cancelletto di partenza dello slalom di Kitz con sei punti Fis. Voleva provarci un altro anno Giancarlo, ma non è stato possibile. Ripercorriamo la carriera del Berga, trentadue primavere. Fratello di Sergio, Norman, e Thomas, l’ultimo della dinastia dei Bergamelli è entrato a quindici anni nel Comitato Alpi Centrali, la squadra regionale lombarda, dopo essere cresciuto nelle file dello Sci Club Selvino. A diciassette anni, ancora giovanissimo, l’ingresso nella squadra nazionale C, allenata da quel Claudio Ravetto che successivamente lo ha accompagnato negli anni del mitico gruppo “ squadra A slalom”. La prima gara di Coppa Europa in Norvegia a Geilo in slalom, novembre ’94. In pista i fratelli Sergio e Thomas, Giorgio Rocca e Matteo Nana, i compagni di squadra e amici di sempre. L’esordio in Coppa del Mondo nel novembre ’94 sulle nevi francesi di Tignes: in pista a fianco di Alberto Tomba, Pirmin Zurbriggen e Marc Girardelli,. Qualche giorno dopo la prima volta nei trenta negli Stati Uniti: 28° a Vail in gigante. 40 podi nelle Fis fra gigante e slalom: la prima vittoria in gigante a Cervinia nella stagione ’96-’97 (due secondi a Gianluca Grigoletto e due secondi e mezzo di distacco a Kalle Palander), l’ultima nel febbraio ’07 in slalom, la sua disciplina principe, a Piancavallo. Ai Campionati Italiani Assoluti, segnaliamo la vittoria del tricolore dello slalom a Chiesa Valmalenco nel 2004. In evidenza in World Cup dal 2001/2002, dove si mette in mostra in slalom con 13° posto a Wengen. Quindi l’anno successivo, nel 2002/2003: sempre a fianco di Giorgio Rocca, compagno in Comitato e in nazionale, fedele alleato a scopone e compagno di camera d’albergo. Era la squadra dell’elite dello slalom, unico team per quattro anni non ha subito i tradizionali cambiamenti che la Fisi anno dopo anno attua. Quella squadra era intoccabile: i risultati arrivavano copiosi e squadra che vince non si cambia, come dice il proverbio. Stagione 2002/2003: 7° Kranjska Gora, 14° Bormio, 15° Kitz, 7° Schladming, 9° Yong Pyong, 12° Lillehammer. Stagione 2003/2004: 4° Park City, 15° Wengen, 8° Schladming. Stagione 2004/2005: 6° Wengen, 11° Kranjska Gora, 14° Lenzerheide. L’anno delle Olimpiadi di Torino un infortunio al legamento crociato del ginocchio in una Fis all'Abetone, e quest’ultima stagione tre gare nella massima serie, l’ultima proprio sulla Planai di Schladming, con Wengen il pendio più idoneo alle sue caratteristiche. Ha partecipato ai Campionati del Mondo St.Moritz 2003 e Bormio 2005. Inoltre alle Olimpiadi di Salt Lake City 2002. Carattere all’apparenza schivo, ma sempre una gioioso, brillante, equilibrato. E poi davvero un grande interprete delle porte strette. Quasi tre anni nel primo gruppo di merito di slalom speciale in Coppa del Mondo dimostrano infatti che classe e grinta sono sempre state peculiarità di Cipo, altro soprannome del più piccolo dei Bergamelli. Una sciata tutta sua, particolare: non oltremodo scorrevole, ma attaccante di razza sui tratti ripidi, insidiosi, pane per i suoi denti il ghiaccio verde. Ci dispiacerà non leggerlo più nelle start list degli slalom di Coppa. Forse a Levi, nell’opening, non ce ne accorgeremo, sarà difficile ricordare subito che ha abbandonato l’agonismo, e andremo quindi a cercarlo fra i partenti, a scovare la sua posizione. Invece nulla. Il Fulmine della Val Cavallina ha detto basta. Con lui chiude bottega la dinastia dei Bergamelli. Noi intanto ti ringraziamo per le emozioni che ci hai regalato, aggrappato alle lamine sui muri gelati del Circo bianco.
(domenica 20 maggio 2007)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

I primi 3  su 24  commenti disponibili
1 | Rega il 20/05/2007 19.37.01
era bello vedere come il Gianki, infortunio dopo infortunio, riusciva sempre a ritrovare la forza per presentarsi ancora una volta al cancelletto di partenza. Anche con pettorali impossibili, sopra il 40, sopra il 50, attaccava come un matto e molto spesso andava a cogliere ottimi risultati. Si chiude così la dinastia dei Bergamelli...grazie Gianki!
2 | Skronck il 20/05/2007 20.40.12
Peccato, perchè sono gli atleti come Gianki che rendono onore allo sport, qualunque esso sia



  Cerca una parola nelle news:        

  Altre notizie di Coppa del Mondo:

  [16/12/2018] Serra: "Perdiamo di velocità, capire perchè".
  [16/12/2018] Parallelo: tre gli azzurri in gara domani
  [16/12/2018] Marc Gisin stabile, fratture varie, ma bacino sano
  [16/12/2018] Badia,De Aliprandini:"nella seconda ho dato tutto"
  [16/12/2018] Per la sesta volta Hirscher Re della Badia
  [16/12/2018] Badia: Hirscher in totale dominio nella 1a manche
  [15/12/2018] De Aliprandini:"la Gran Risa è ben preparata"
  [15/12/2018] La FIS conferma le gare di Bormio
  [15/12/2018] Le parole di Paris, Inner e Buzzi dopo la discesa
  [15/12/2018] Caduta Marc Gisin: stabile, ora visite a Lucerna
  [15/12/2018] Gardena: Kilde doma la Saslong, 15/ Buzzi
  [15/12/2018] Gardena: caduta di Marc Gisin, è all'ospedale
  [14/12/2018] La FIS pronta a squalificare Stefan Luitz
  [14/12/2018] Stagione finita per Katharina Gallhuber
  [14/12/2018] Innerhofer: "Mi piego come Valentino Rossi..."
  [14/12/2018] CE: bis di Gasienica ad Andalo, Melesi 5/a
  [14/12/2018] Gardena: Innerhofer 2/o bruciato da Svindal
  [14/12/2018] Vitalini Speed Contest al debutto sulla Saslong
  [13/12/2018] CE: Melesi sfiora il podio nel gigante di Andalo
  [13/12/2018] Gardena: Peter Fill al via in superG
  [13/12/2018] Stop per Resi Stiegler e Daniel Meier
  [13/12/2018] Gardena: Franz davanti in 2/a prova, 12/o Paris
  [13/12/2018] La Fis pronta ad emettere sentenza caso Luitz
  [12/12/2018] CE: festa svizzera a St.Moritz, bene Cazzaniga
  [12/12/2018] Prima prova Saslong a Ganong, 4/o Innerhofer
  [12/12/2018] Gli otto azzurri per il gigante dell'Alta Badia
  [12/12/2018] Slalom Val d'Isere a Saalbach il 20 dicembre
  [12/12/2018] Azzurre a Pfedlsers,Azzurri a S.Vigilio
  [11/12/2018] Stop per Cornelia Huetter
  [11/12/2018] Peter Fill salta la discesa della Val Gardena

  Altre notizie Neve&Ghiaccio:

  [19/02/2011] Zoeggeler tocca quota dieci coppe
  [19/01/2011] Fischnaller bronzo iridato nello snowboard
  [19/01/2011] Nel SuperG brillano Stati Uniti e Francia
  [17/01/2011] Mondiali sci Ipc Sestriere: tedeschi protagonisti
  [10/01/2011] Podio azzurro nello snowboard di March con dedica
  [06/01/2011] CIASPOLADA, RIVINCE IL NEOZELANDESE WYATT
  [06/01/2011] Zoeggeler sempre vincente: 53 vittorie
  [19/12/2010] Zoeggeler a quota 52 vittorie
  [19/12/2010] Bob a due azzurro vince a Lake Placid
  [17/12/2010] Val Gardena: premiati Lange, Trovati e Bianco
  [12/12/2010] Zoeggeler tocca quota 51 vittorie
  [11/12/2010] Carolina Kostner seconda a Pechino
  [11/12/2010] Doppietta azzurra nello snowboard
  [05/12/2010] Armin Zoeggeler a quota 50 e raggiunge Tomba
  [03/12/2010] Ciaspolada 2011: si corre su neve naturale
  [11/11/2010] St.Caterina torna nel giro dello sci nordico
  [06/11/2010] In Val di Fiemme mondiale fondo junior 2014
  [12/03/2010] Biathlon: Italia sul podio nella staffetta mista
  [18/02/2010] Quarta medaglia per l'Italia dallo short track
  [16/02/2010] Piller Cottrer d'argento nella 15 km
  [15/02/2010] Prime medaglie olimpiche per l'Italia: due bronzi
  [14/02/2010] Modificata pista slittino dopo tragedia georgiano
  [14/02/2010] Oro freestyle targato Usa; decima la Scanzio
  [11/02/2010] Club Olimpico si allarga e nuovi premi
  [11/02/2010] Vancouver 2010: nevica a Cypress Mountain
  [30/01/2010] Elena Runggaldier oro iridato nel salto donne
  [30/01/2010] Nona coppa del mondo per Zoeggeler
  [22/01/2010] Magda Genuin seconda in coppa; 4/ Cristian Zorzi
  [17/01/2010] Azzurri sul trono d'Europa nello slittino naturale
  [13/01/2010] Biathlon: la coppa approda ad Anterselva

  Altre notizie Fantaski:

  [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
  [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
  [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
  [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
  [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
  [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
  [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
  [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
  [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP
  [13/01/2016] Swatch Freeride World Tour 2016 al via
  [08/01/2016] La Thuile: il 16 e 17 gennaio solidarietà in pista
  [16/12/2015] Yetech, La Montagna in Tasca
  [20/11/2015] La Skiers Cup 2016 emigra ad Andorra
  [09/11/2015] Riparte Skimagazine e Skionlinetv
  [25/09/2015] Fantaski: tra 2 settimane apre la stagione 2016



 
titoletto copyright fantaski
 baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti