separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
venerdì 24 maggio 2024 - ore 09:33 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski
- RICERCA NELLE NOTIZIE

" Stechert " è presente in queste 81 notizie:

Prima  | Prossima >>< Precedente | Ultima
[ 04/10/2017 ] - Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2018)
In vista della stagione 2017/2018 scopriamo quali atleti non vedremo più al cancelletto di partenza perché ritiratisi, alcuni all'inizio alcuni alla fine della scorsa stagione. Gli atleti saranno disattivati dal database di Fantaski.it e non saranno più acquistabili, anche se le loro schede saranno sempre consultabili.Di seguito l'elenco dei principali cambi di materiale avvenuti durante l'estate:Ritiri uomini:Ivica Kostelic (CRO)Klaus Kroell (AUT)Christoph Noesig (AUT)Georg Streitberger (AUT)Jens Byggmark (SWE)Marc Gini (SUI)Joachim Puchner (AUT)Paolo Pangrazzi (ITA)Anton Lahdenperae (SWE)   Tobias Stechert (GER)Ritiri donne:Katarina Lavtar (SLO)Vanja Brodnik (SLO)Marion Pellissier (FRA)Merle Soppela (FIN)Sarka Strachova (CZE)Laurie Mougel (FRA)Leanne Smith (USA)Lotte Smiseth Sejersted (NOR)Fabienne Suter (SUI)Anna Marno (USA)Susanne Weinbuchner (GER)Kerstin Nicolussi (AUT)Lizz Goergl (AUT)Cambi nazionalità: Estelle Alphand passa dalla Francia alla SveziaCambi Materiale:Tina Weirather (LIE) da Atomic a HeadEva-Maria Brem (AUT) da Voelkl a FischerAleksander Aadmodt Kilde (NOR) da Atomic a HeadJB Grange (FRA) da Fischer a RossignolOtmar Striedinger (AUT) da Rossignol a SalomonRamona Siebenhofer (AUT) da Head a FischerVeronika Velez-Zuzulova (SVK) da Salomon a HeadPatrick Thaler (ITA) da Fischer a AtomicCornelia Huetter (AUT) da Voelkl a HeadFrancesca Marsaglia (ITA) da Voelkl a SalomonStefan Hadalin (SLO) da Voelkl a RossignolJulien Lizeroux (FRA) da Fischer a Salomon  (continua)

[ 07/07/2017 ] - Si ritira il velocista tedesco Tobias Stechert
Il velocista tedesco Tobias Stechert, classe 1985, ha annunciato ieri la chiusura della carriera agonistica.Tobias - bavarese di Fischen im Allgau e alfiere dello Skiclub Oberstdorf 1906 - è stato per 16 anni nelle squadre nazionali tedesche, ma proprio lo scorso maggio, all'annuncio delle compagini 2017/2018, non ne faceva più parte.La sua carriera ad alti livelli è costellata da infortuni: la scorsa stagione non è praticamente mai cominciata, fatto salvo un 44/o posto in Val d'Isere, perchè già nelle prove della Val Gardena aveva sentito un fastidio al menisco, per cui era stato in seguito operato, saltando il resto della stagione.Anche la stagione 2016 non era mai cominciata, perchè nel gennaio 2015 si era infortunato al menisco a Kitz; il ginocchio - operato - aveva continuato a dare problemi durante l'estate, tanto da richiedere un nuovo intervento annunciato a settembre.Insomma nelle ultime tre stagioni Tobias ha potuto indossare solo 8 pettorali, e tornando indietro nel tempo dobbiamo registrare gli infortuni del gennaio 2014, del novembre 2012 e del dicembre 2009!Nel complesso ha indossato solo 46 pettorali di Coppa in carriera (prima gara nel 2007!), entrando due volte nei top10: 5/o nella discesa di Lake Louise 2012 e 7/o in quella di Wengen 2015. Tre anni fa si era ritirata la sorella Gina, anch'essa nazionale tedesca, con una vittoria e tantissimi infortuni in curriculum."Ho sempre lottato per tornare a gareggiare dopo gli infortuni - dichiara Tobias al sito della federsci tedesca - perchè l'agonismo e le gare rimangono la mia grande passione. Negli ultimi mesi però mi sono reso conto che non posso più gareggiare a causa di tutti gli infortuni. Dunque ho pensato fosse meglio fermarsi e dedicarmi ad altro. Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno sostenuto in questi anni, i miei allenatori, la federazione, i miei sponsor e sopratutto la mia famiglia. Il futuro? Vorrei rimanere nell'ambiente, perchè come detto lo sci è la mia più grande ... (continua)

[ 11/05/2017 ] - Le squadre tedesche per la stagione 2017/2018
La Federsci Tedesca DSV ha diramato la composizione ufficiale per le squadre nazionali per la prossima stagione agonistica.I responsabili dei settori maschile e femminile, insieme con il DT Wolfgang Maier hanno selezionato i gruppi di lavoro nonchè scelto lo status per 51 uomini e 34 donne.Rimangono 5 gli atleti tedeschi con status "A": Rebensburg, Dopfer, Neureuther, Luitz e Andreas Sander, che prende il posto di Linus Strasser (B).Non è più in squadra nazionale Tobias Stechert, fermo da dicembre per l'ennesimo infortunio (menisco).Nella scorsa stagione è stato Felix Neuruether il miglior tedesco, 5/o in classifica generale con 790 punti, 4/o sia in slalom che in gigante. Il miglior velocista è stato Andreas Sander con 238 punti totali.Tra le donne Andrea Filser torna in squadra 2A, mentre non è presente Susanne Weinbuchner, classe 1991, campionessa nazionale in gigante a marzo e 12/a Soelden 4 stagioni fa.La n.1 è ancora Viktoria Rebensburg la n.1, nonostante le gare saltare per infortunio: 9/a in generale con 651 punti; la seconda tedesca è Lena Duerr con 180 punti.UOMINIGruppo 1A: Fritz Dopfer (A), Stefan Luitz (A), Felix Neureuther (A), Andreas Sander (A), Klaus Brandner (B), Thomas Dressen (B), Josef Ferstl (B), Sebastian Holzmann (B), David Ketterer (B), Alexander Schmid (B), Manuel Schmid (B), Philipp Schmid (B), Dominik Schwaiger (B), Benedikt Staubitzer (B), Dominik Stehle (B), Linus Strasser (B)Gruppo 1B: Christof Brandner (B), Georg Hegele (B), Simon Jocher (B), Bastian Meisen (B), Frederik Norys (B), Fabio Renz (B), Paul Sauter (B), Anton Tremmel (B), Lukas Wasmeier (B), Yannik Zeller (B), Lukas Dick (B2), Heiner Laengst (B2), Maximilian Maas (B2), Philipp Porwol (B2), Julian Rauchfuss (B2), Adrian Meisen (C)       Gruppo 2A: Moritz Fetscher (C), Roman Frost (C), Anton Grammel (C), Fabian Gratz (C), Fabian Himmelsbach (C), Nikolaus Pfoederl (C), Jocab Schramm (C), Jonas Stockinger (C)Gruppo 2B: Tim-Ole Mietz (C), Ole Schmetzer (C), Sebastian Amman ... (continua)

[ 26/01/2017 ] - Kilde il più veloce in prova a Garmisch.Fill 5/o
Norvegesi davanti a tutti nelle prime (e uniche) prove cronometrate sulla Kandahar 1 di Garmisch Partenkirchen, in vista delle libere di domani e sabato.Aleksander Kilde ha chiuso il training in 1:55.42, oltre un secondo più veloce del connazionale Kjetil Jansrud, punte di diamante di una squadra orfana del capitano Aksel Lund Svindal (oggi non è partito Sejersted, che quindi non correrà nei prossimi due giorni).Terzo tempo per il canadese Osborne-Paradis a +1.15, quarto per Steve Nyman a +1.24.Il primo azzurro è Peter Fill 5/o a +1.49, mentre l'eroe di Kitz, Dominik Paris, è soltanto 28/o a +2.78.Ancor più arretrato Innerhofer, vincitore qui nel 2013, che con il 47/o tempo a +4.84 ha comunque voluto partecipare per non negarsi la possibilità di essere al cancelletto domani o sabato o in entrambe le gare. Il campione di Gais ha uno speciale tutore per la frattura al perone.Tra Paris e Innerhofer gli altri azzurri, chiamati a far bene nelle due libere per strappare un pass mondiale: Mattia Casse 35/O a +3.37, Paolo Pangrazzi 37/o a +3.47, Emanuele Buzzi 30/o a +3.71, Florian Schieder (all'esordio) 43/o a +4.32.Da notare che Tobias Stechert, iscritto alle prove dopo l'intervento al menisco di dicembre, non è partito.Domani è in programma la prima libera, recupero di quella non corsa a Wengen, con inizio alle 13.05 (continua)

[ 16/12/2016 ] - Chiara Gmuer e Tobias Stechert KO
Ancora un infortunio per Chiara Gmuer, slalomista elvetica classe 1993, che su facebook ha annunciato un nuovo infortunio: frattura alla caviglia del piede sinistro. Chiara è già stata operata con successo ed ora comincerà la rieducazione, purtroppo la sua stagione è anzitempo finita.E' lo stesso infortunio patito in febbraio, quando cadde durante una sessione di allenamento in gigante, dopo che a gennaio aveva colto i primi punti (20/a) a Santa Caterina in CdM e vinto per la prima volta in Coppa Europa a Pamparovo.Settimana scorsa non aveva chiuso entrambi gli slalom di Coppa Europa di Trysil, che dunque rimangono le uniche gare della sua stagione 2017.Dovrebbe essere di minor entità l'infortunio di Tobias Stechert, che durante le prove di mercoledì della libera ha sentito un fastidio al ginocchio. Il tedesco sarà operato nei prossimi giorni a Monaco al menisco, e potrebbe rientrare già nella tappa di Wengen, se tutto andrà bene.E' solo l'ultimo di una infinita lista di problemi alle ginocchia di Tobias, che era tornato a gareggiare in Val d'Isere (44/o) dopo la caduta di Kitz dello scorso gennaio (in quel caso lesione del menisco destro).fonte: facebook/Chiara Gmuer, orf.at   (continua)

[ 24/08/2016 ] - Squadre Tedesche tra Cile e Argentina
Anche la nazionale tedesca è pronta per gli allenamenti su neve invernale, in Sudamerica, e i vari gruppi stanno partendo o sono già partiti verso le rispettive destinazioni.Velociste in Cile - Le velociste guidate da Andreas Fuerbeck sono partite lunedì per Corralco, in Cile e si fermeranno lì fino al 16 settembre. Sono convocate Viktoria Rebensburg, Patrizia Dorsch, Ronja Mayr, Kira Weidle, Meike Pfister, Michaela Wenig e Katrin Hirtl-Stangassinger.Velocisti in Cile - I velocisti sono partiti lo scorso 18 agosto per La Parva, dove rimarranno fino al 18 settembre e a metà stage si sposteranno verso Valle Nevado. Il team è composto da Klaus Brandner, Christof Brandner, Thomas Dressen, Josef Ferstl, Tobias Stechert, Dominik Schwaiger e Andreas Sander.Slalomgigantisti in Argentina - Il gruppo di Albert Doppelhofer e capitanato da Felix Neureuther torna a Ushuaia, dove aveva lavorato l'anno scorso. Saranno presenti fino al 19 settembre Fritz Dopfer, Stefan Luitz, Dominik Stehle e Linus Strasser.Slalomgigantiste in Europa - Le slalomgigantiste tedesche continueranno ad allenarsi sui ghiacciai europei, per lo più Saas Fee e Zermatt. Il responsabile Robert Krumbacher ha preparato un programma di lavoro divise in tre blocchi. Sono convocate: Lena Duerr, Marlene Schmotz, Marina Wallner, Elisabeth Willibald, Maren Wiesler. Si aggregheranno poi Christina Geiger, Jessica Hilzinger e Lucia Rispler.fonte: skiweltcup.tv    (continua)

[ 19/05/2016 ] - Le squadre tedesche per il 2016/2017
La Federsci Tedesca DSV ha diramato la composizione ufficiale per le squadre nazionali A, B e C per la prossima stagione agonistica.Il DT Wolfgang Maier, con il capoallenatore femminile Markus Anwander e quello maschile Mathias Berthold hanno selezionato i gruppi di lavoro nonchè scelto lo status.Cinque atleti hanno lo status "A": a Rebensburg, Dopfer, Neureuther e Strasser si aggiunge Stefan Luitz.Tra le donne manca Barbara Wirth (ritiro), mentre Andrea Filser, Simona Hoesl, Susanne Weinbuchner tutte con almeno un risultato utile in CdM, passano al gruppo 'osservate'.UOMINIGruppo 1A: Fritz Dopfer (A), Stefan Luitz (A), Felix Neureuther (A), Linus Strasser (A); Klaus Brandner (B), Thomas Dressen (B), Josef Ferstl (B), Andreas Sander (B), Dominik Schwaiger (B), Tobias Stechert (B), Dominik Stehle (B)Gruppo 1B: Christof Brandner (B), Sebastian Holzmann (B), David Ketterer (B), Heiner Laengst (B), Maximilian Maas (B), Philipp Porwol (B), Julian Rauchfuss (B), Fabio Renz (B), Paul Sauter (B), Alexander Schmid (B), Manuel Schmid (B), Philipp Schmid (B), Benedikt Staubitzer (B), Anton Tremmel (B), Lukas Wasmeier (B),Gruppo 2A: Frederik Norys (C), Lukas Dick (C), Moritz Fetscher (C), Anton Grammel (C), Georg Hegele (C), Fabian Himmelsbach (C), Simon Jocher (C), Adrian Meisen (C), Bastian Meisen (C), Jonas Stockinger (C), Yannik Zeller (C)Gruppo 2B: Sebastian Amman (C/D), Jonas Bolz (C/D), Carlo Dorn (C/D), Ferdinand Dorsch (C/D), Roman Frost (C/D), Fabian Gratz (C/D), Marvin Hiemer (C/D), Joel Koehler (C/D), Nikolaus Pfoederl (C/D), Pirmin Richter (C/D), Ole Schmetzer (C/D), Felix Urlaub (C/D)Gruppo Osservati: Christian Gruber (B), Hansi Schwaiger (B)DONNEGruppo 1A: Viktoria Rebensburg (A), Patrizia Dorsch (B), Lena Duerr (B), Christina Geiger (B), Veronique Hronek (B), Ann Katrin Magg (B), Ronja Mayr (B), Marlene Schmotz (B), Marina Wallner (B), Michaela Wenig (B), Maren Wiesler (B), Jessica Hilzinger (C), Katrin Hirtl-Stangassinger (C), Meike Pfister (C), Lucia Rispler ... (continua)

[ 06/10/2015 ] - Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2016)
In vista della stagione 2015/2016 scopriamo quali atleti non vedremo più al cancelletto di partenza perché ritiratisi, alcuni all'inizio alcuni alla fine della scorsa stagione. Gli atleti saranno disattivati dal database di Fantaski.it e non saranno più acquistabili, anche se le loro schede saranno sempre consultabili.Di seguito l'elenco dei principali cambi di materiale avvenuti durante l'estate.Ritiri uomini:(pre-2015)Erik Fischer (USA)Colby Granstrom (USA)Georgi Georgiev (BUL)Andrej Krizaj (SLO)Zepnik Philipp (GER)(2015)Julien Cousineau (CAN)Davide Simoncelli (ITA)Didier Defago (SUI)Mario Matt (AUT)Iver Bjerkestrand (NOR)Nikola Chongarov (BUL)Silvan Zurbriggen (SUI)Filip Trejbal (CZE)Martin Vrablik (CZE)Truls Johansen (NOR)Hans Olsson (SWE)Douglas Hedin (SWE)Christian Spescha (SUI)Calle Lindh (SWE)Vitus Lueoend (SUI)Benni Raich (AUT)Ritiri donne:(pre-2015)Veronica Smedh (SWE)Veronika Staber (GER)(2015)Marion Rolland (FRA)Susanne Riesch (GER)Regina Mader Sterz (AUT)Dominique Gisin (SUI)Gina Stechert (GER)Carolina Ruiz (SPA)Marianne Abderhalden (SUI)Marie Marchand-Arvier (FRA)Enrica Cipriani (ITA)Nadja Jnglin-Kamer (SUI)Marine Gauthier (FRA)Marion Bertrand (FRA)Hailey Duke (USA)Alexandra Daum (AUT)Andrea Dettling (SUI)Elli Terwiel (CAN)Nicole Hosp (AUT)Andrea Fischbacher (AUT)Kathrin Zettel  (AUT)Jessica Lindell-Vikarby  (SWE)Brittany Phelan (CAN)[passa a ski cross]Cambi Materiale:Otmar Striedinger (AUT) da Blizzard a RossignolWerner Heel  (ITA) da Atomic a RossignolJens Byggmark (SWE) da Voelkl a RossignolFlorian Scheiber (AUT) da Blizzard a RossignolMichael Matt (AUT) da Blizzard a RossignolLara Gut (SUI) da Rossignol a HeadJulia Mancuso (USA) da Head a Stoekli; scarponi -> LangeSamu Torsti (FIN) da Fischer a NordicaMarkus Sandell (FIN) da Fischer a NordicaLotte Smiseth Sejersted (NOR) da Atomic a HeadStacey Cook (USA) da Rossignol a StoeckliLisa Agerer (ITA) da Atomic a Voelkl / Marker / LangeMarc Digruber (AUT) da Voelkl a Atomic  (continua)

[ 05/10/2015 ] - Circo Bianco: come stanno gli infortunati (2016)
Mancano 20 giorni all'avvio della Coppa del Mondo 2016, che partirà con l'ormai classico opening di Soelden. Analizziamo dunque lo stato degli atleti che si sono infortunati a partire dall'inizio della scorsa stagione. Alcuni potranno tornare a gareggiare fin dalle prime gare perché hanno potuto recuperare e lavorare con i compagni regolarmente. Altri ritorneranno a stagione iniziata o non si conosce con precisione la data di rientro.Biesemeyer T.: si infortuna al menisco nel weekend di Kitz.Guay E.: operato al ginocchio nel luglio 2014, salta tutta la stagione 2015. Si sta allenando regolarmente con i compagni.Dixon R.: ha saltato tutta la stagione 2015 dopo essersi fratturato la tibia nell'agosto 2014 (già fratturata nel 2012). Messo fuori squadra a primavere 2015, la prosecuzione della carriera è in dubbio.Zingerle A.: si rompe i crociati a metà ottobre 2014, saltando tutta la stagione 2015. Si sta allenando regolarmente con i compagni.Svindal A.: si rompe il tendine d'Achille alla vigilia di Soelden. Salta la stagione 2015, Mondiali esclusi. Si allena regolarmente con i compagni.Miller B.: si infortuna nel superg Mondiale, lacerandosi il tendine posteriore del ginocchio destro. L'ultima gara in CdM risale al marzo 2014. Bode potrebbe prendersi un anno sabbatico o, più probabilmente, ritirarsi.De Aliprandini L.:si infortuna ai primi di dicembre durante un gigante Nor-Am (rottura del legamento crociato e collaterale). Si sta allenando regolarmente con i compagni.Feller Ma.: perde quasi tutta la stagione 2015 per problemi alla schiena. Si allena regolarmente durante l'estate.Paloniemi S.: si infortuna all'anca poco prima di Natale e deve  rinunciare al resto della stagione. Torna a lavorare con la squadra da metà agosto.Hudec J.: si infortuna al menisco durante la libera della Gardena, operandosi a fine gennaio. Si allena regolarmente con i compagni.Berthod M.: lesione ai legamenti crociati del ginocchio, durante un allenamento in superg a Santa Caterina Valfurva ... (continua)

[ 25/09/2015 ] - Tobias Stechert deve rinunciare alla stagione 2016
Il velocista tedesco Tobias Stechert, il migliore della squadra nelle ultime stagioni, dovrà rinunciare a tutta la prossima stagione 2016.A gennaio, durante le prove della libera di Kitz, cade lesionando il menisco del ginocchio destro. E' l'ennesimo infortunio per Tobias, che già si era fermato nel gennaio 2014, nel novembre 2012 e nel dicembre 2009!Dopo aver chiuso anzitempo la stagione 2015 e rinunciato ai Mondiali, Tobias sperava di potersi allenare normalmente durante l'estate, ma a marzo c'era ancora molto pessimismo sui programmi di lavoro, perchè il ginocchio non stava guarendo come sperato.Ora il DT tedesco Wolfgang Maier ha confermato che Tobias si è dovuto sottoporre ad un nuovo intervento chirurgico, indispensabile per il proseguimento della carriera.Stechert, classe 1985, può vantare un 5/o posto a Lake Louise nel novembre 2012 e un 7/o a Wengen conquistato lo scorso gennaio, pochi giorni prima di infortunarsi.#Alpin Nach einer Knie-Operation fällt Tobias #Stechert für die kommende Saison komplett aus.&mdash; Deutscher Skiverband (@skiverband) 25 Settembre 2015 (continua)

[ 15/05/2015 ] - Le squadre tedesche per il 2015/2016
La federsci tedesca DSV ha diramato le composizioni ufficiali per la stagione 2016.Lo Sportdirektor Wolfgang Maier, con i DT Markus Anwander e Matthias Berthod, hanno selezionato 30 donne (erano 32 nella scorsa stagione) e 45 uomini (erano 40 un anno fa), divisi nei gruppi di lavoro 1A,1B,2A,2B.Confermati i ritiri di Susanne Riesch e Gina Stechert, Viktoria Rebensburg rimane l'unica donna con lo status A, insieme a Dopfer, Neureuther e Strasser.La squadra femminile viene riorganizzata: entrano Jessica Hilzinger, Fabiana Dorigo (1998) e Julia Mutschlechner. Escono dalle squadre nazionali: Bianca Kuehn, Kristina Buechl, Ramona SeidererLa Hilzinger, classe 1997, fino alla scorsa stagione ha corso per il Liechtenstein, passando in questa primavera a DSV.Nel settore maschile praticamente nessun cambio tra gli atleti di CdM; da segnalare l'ingresso di Simon Jocher (classe 1996), direttamente al gruppo  2A. Discreto ricambio nella squadra B/Giovani con 5-6 elementi che entrano ed altrettanti che escono.Ecco il quadro completo dei gruppi di lavoro:DONNEGruppo 1A: Viktoria Rebensburg, Patrizia Dorsch, Lena Duerr, Andrea Filser, Christina Geiger, Simona Hoesl, Veronique Hronek, Ann Katrin Magg, Ronja Mayr, Marlene Schmotz, Marina Wallner, Susanne Weinbuchner, Michaela Wenig, Maren Wiesler, Barbara Wirth, Jessica Hilzinger, Kira Weidle, Elisabeth WillibaldGruppo 2A: Fabiana Dorigo, Lena Froehlich, Kathrin Hirtl-Stangassinger, Isabelle Lang, Zoe Mehnert, Julia Mutschlechner, Katharina Ostler, Martina Ostler, Meike Pfister, Julia Pronnet, Lucia RisplerForderkader: Anne KisslingUOMINIGruppo 1A: Fritz Dopfer, Felix Neureuther, Linus Strasser, Klaus Brandner, Thomas Dressen, Josef Ferstl, Stefan Luitz, Andreas Sander, Alexander Schmid, Philipp Schmid, Dominik Schwaiger, Tobias Stechert, Dominik StehleGruppo 1B: Christof Brandner, Sebastian Holzmann, David Ketterer, Heiner Laengst, Maximilian Maas, Julian Rauchfuss, Fabio Renz, Paul Sauter, Manuel Schmid, Anton Tremmel, Lukas ... (continua)

[ 17/03/2015 ] - Gina Stechert chiude la carriera
La velocista tedesca Gina Stechert ha annunciato la chiusura dell'attività agonistica, dopo una stagione, non la prima, completamente condizionata da infortuni e problemi fisici.L'ultimo, e decisivo, patito l'11 gennaio durante la discesa di Altenmarkt: caduta nel corso della gara, la bavarese di Oberstdorf è stata portata a Monaco, dove le è stata riscontrata la rottura del tendine rotuleo del ginocchio sinistro.Nel 2013 Gina si era dovuta fermare dopo la prima prova cronometrata della discesa mondiale di Schladming per una infiammazione al tendine rotuleo, e due anni prima, nel settembre 2011, era caduta durante un allenamento a Nevados de Chillian rompendo il crociato anteriore oltre al menisco laterale, sempre del ginocchio sinistro.Altri infortuni risalgono al 2009 (crociati del ginocchio destro durante il "Sei Nazioni") e 2005 (ginocchio destro).La 27enne sorella minore di Tobias Stechert, anche egli velocista della nazionale, ha vissuto la sua miglior stagione agonista nell'inverno 2008/2009, quando vinse a Tarvisio la discesa libera sulla "Di Prampero", superando per un solo centesimo Lindsey Vonn.Su 86 pettorali indossati in Coppa, Gina può vantare 6 risultati nelle top10, tra superg, discesa e superk.E' stata selezionata per i Giochi Olimpici 2010 di Vancouver chiudendo la discesa in 10/a posizione, e per i Mondiali di Are 2007, Isere 2009 e Garmisch 2011. (continua)

[ 22/01/2015 ] - Tobias Stechert deve rinunciare ai Mondiali
Seconda prova cronometrata sulla Streif infausta per il tedesco Tobias Stechert, caduto questa mattina sul tracciato tirolese. La risonanza magnetica ha evidenziato una lesione al menisco del ginocchio destro, per cui domani mattina, a Monaco, Stechert sarà operato dal medito della federazione Ernst-Otto Munch per ripulire la cartilagine in artroscopia.Secondo quanto riferisce un comunicato della federsci tedesca DSV Stechert dovrà osservare alcune settimane di riposo prima di tornare ad allenarsi, per cui il velocista non potrà certamente essere convocato per i Mondiali e la sua stagione è sostanzialmente finita.Un anno fa, più o meno negli stessi giorni, durante le prove di Wengen, Tobias era caduto infortunandosi il menisco del ginocchio sinistro, dando così l'addio alle Olimpiadi.Prima ancora, nel novembre 2012, era caduto a Beaver Creek riportando lo stesso infortunio: lesione della cartilagine del ginocchio sinistro, tornando giusto in tempo per i Mondiali di Schladming. Tre anni prima, nel dicembre 2009, era caduto in Gardena rompendo il crociato, atterrando dopo un salto. (continua)

[ 18/01/2015 ] - Reichelt domina il Lauberhorn, male gli azzurri
Due svizzeri davanti a tutti ad esaltare la folla di bandiere rossocrociate a bordo pista, poi arriva un austriaco, Hannes Reichelt, e li zittisce tutti: il vincitore di Kitz 2014 completa la doppietta delle discese storiche, cavalca i 4422 metri del Lauberhorn, la pista più lunga del mondo, interpreta al meglio i passaggi chiave, in primis la Kernen-S e chiude davanti a tutti con 2:36.14.Come detto in quel momento erano in testa due atleti di casa, Beat Feuz e Carlo Janka, divisi da soli 2 centesimi, praticamente nulla dopo quasi 160 secondi di gara, e poco dopo un terzo elvetico, Patrick Kueng, è riuscito ad accodarsi ai compagni, rimanendo però ai piedi del podio. E tutti e tre avevano già dominato questo tracciato, Kueng nel 2014, Feuz nel 2012 e Janka nel 2010.Il leader della specialità Kjetil Jansrud chiude con il 5/o tempo: nonostante sia stato il migliore nel tratto iniziale di scorrevolezza, il norvegese commette qualche errore di troppo, sbavature e indecisioni che lo portano ad accusare +1.11. Jansrud non sembra avere la stessa brillantezza e forma delle prime gare di stagione, ma rimane temibile in ogni gara.Completano la top10 Guillermo Fayed 6/o, Tobias Stechert 7/o, Sandro Viletta 8/o, Ondrey Bank 9/o e Didier Defago 10/o.Dopo 22 atleti la gara, già interrotta una prima volta per la caduta del canadese Osborne-Paradis, viene nuovamente e a lungo interrotta per un malfunzionamento dell'impianto radio della giuria in pista, impedendo le comunicazioni. Ecco che Streitberger, pettorale n.1, è sceso alle 13, mentre il nostro Varettoni, pettorale n.23, è sceso alle 14.40; l'ultimo in gara, il canadese Thompson, apre il cancelletto alle 15.40!Dopo la lunga pausa Werner Heel riesce ad inserirsi nei top15, mentre lo sloveno Sporn era vicinissimo ai primi dopo 1 minuto di gara, sbagliando subito dopo. Gara nuovamente interrotta alle 15 passate per la caduta del canadese Werry e, all'ennesima ripresa, anche Marc Gisin e Mauro Caviezel sentono aria di gloria e ... (continua)

[ 15/01/2015 ] - Wengen 2a prova: Jansrud il più veloce,Paris 5/o
Seconda prova cronometrata sul Lauberhorn di Wengen, con partenza abbassata allo start della superk per via del forte vento nella parte alta. Il leader della specialità Kjetil Jansrud ha fatto segnare il miglior tempo in 1:49.07, quasi 40 secondi in meno rispetto al tempo di Mayer di martedì, che anche oggi ha evidenziato il suo feeling con il tracciato chiudendo con il secondo tempo a 45 centesimi.Più staccati tutti gli altri, con l'idolo di casa Carlo Janka a 96 centesimi, seguono Streitberger, il nostro Dominik Paris (+1.05) 5/o, Max Franz, Tobias Stechert, Peter Fill 8/o, Patrick Kueng e Adrien Theaux a chiudere i migliori 10.Ecco il commento di Domink all'ufficio stampa FISI: "Ho ancora qualche problema di linea sulla esse che precede il lungo piano ma il resto va abbastanza bene. Piuttosto dovremo vedere come sarà la pista domenica, perchè le previsioni parlano di una nevicata."Terzo tempo azzurro per Mattia Casse, 13/o a +1.68, il migliore tra quelli partiti con pettorali alti, seguono Silvano Varettoni 42/o, Christof Innerhofer 46/o, Werner Heel 48/o, Matteo Marsaglia 55/o.Innerhofer è rimasto vittima di una piccola caduta nelle prime fasi del percorso: "Mi sono un po' sdraiato ma poi sono ripartito senza problemi - spiega il due volte medagliato di Sochi -. Nella restante parte sono andato abbastanza bene. Oggi faceva caldo e la neve era molle ma il feeling e l'atteggiamento sono in via di miglioramento, sono pronto a giocare le mie chances anche in supercombinata".Non sono partiti Hannes Reichelt e Sandro Viletta, mentre Bode Miller ha chiuso con il 44/o tempo.Come noto il programma della tappa elvetica è stato stravolto: cancellata la prova del mercoledì, invertite le prove di slalom (anticipato a sabato) e discesa (posticipata a domenica alle ore 13), mentre la superk dovrebbe prendere regolarmente il via domani.In superk (discesa ore 10.30, slalom 14.30)  l'Italia schiererà Christof Innerhofer, Peter Fill, Dominik Paris e Matteo Marsaglia. Nello slalom ... (continua)

[ 27/12/2014 ] - Francia,Germania, Austria per Kuethai e S.Caterina
La FFS, la federsci francese, ha diramato le convocazioni per i prossimi impegni di Coppa.Domenica 28 in gigante saranno impegnate Taina Barioz, Adeline Baud, Marion Bertrand, Coralie Frasse-Sombet, Anemone Marmottan, Tessa Worley, più un pettorale ancora da assengare.Nello slalom di lunedì 29 saranno in gara Taina Barioz, Anne-Sophie Barthet, Adeline Baud, Marion Bertrand, Anemone Marmottan, Laurie Mougel, Nastasia Noens e Tessa Worley.Per la discesa libera maschile di Santa Caterina del prossimo 28 dicembre sono convocati 9 atleti, tra cui saranno scelti i 7 partenti: Johan Clarey, Guillermo Fayed, Blaise Giezendanner, Valentin Giraud-Moine, Maxence Muzaton, David Poisson, Nicolas Raffort, Brice Roger, Adrien Theaux.Decise anche le convocazioni per le slalomgigantiste austriache; domenica in gigante: Eva-Maria Brem, Stephanie Brunner, Anna Fenninger, Andrea Fischbacher, Elisabeth Goergl, Ricarda Haaser, Michaela Kirchgasser, Ramona Siebenhofer, Carmen Thalmann e Kathrin Zettel; lunedì in slalom: Christina Ager, Brem, Alexandra Daum, Julia Dygruber, Nicole Hosp, Kirchgasser, Thalmann, Bernadette Schild e Zettel.Infine il tedesco Josef Ferstl, con il miglior tempo della prima prova, ha strappato il primo dei quattro pettorali disponibili, per gli altri sono in gara Klaus Brandner, Thomas Dressen, Fabio Renz, Andreas Sander e  Tobias Stechert.A capitanare le ragazze teutoniche sarà invece Viktoria Rebensburg, impegnata in gigante con Simona Hoesl, Veronique Hronek e Marlene Schmotz. In slalom convocate Lena Duerr, Christina Geiger, Marlene Schmotz, Marina Wallner, Maren Wiesler e Barbara Wirth.  (continua)

[ 17/12/2014 ] - Nyman il più veloce in prova Gardena, 4/o Paris
Il lungo week end sulle Dolomiti è partito con la prima prova cronometrata valida per la discesa libera della Val Gardena. E' dello statunitense Steven Nyman il miglior tempo con 1'59"08, dimostrando di gradire particolarmente la pista italiana, tanto è vero che ha già vinto due volte sulla Saslong, nel 2006 e nel 2012.Pista decisamente veloce, questo grazie alle temperature non particolarmente basse e nonostante la carenza di neve. Alle sue spalle l'inmancabile norvegese Kjetil Jansrud che accusa un ritardo minimo, 19 centesimi, seguito dal tedesco Tobias Stechert a 54 centesimi.Gli azzurri sentono aria di casa ed ecco che alle spalle di questo terzetto troviamo l'uomo più in forma nella squadra italiana, Dominik Paris, quarto a 63 centesimi, che scaccia così i fantasmi della caduta dello scorso anno che proprio in prova compromise un po' la sua stagione. Alle spalle dell'altoatesino il pfrimo dei francesi Clarey, Osborne-Paradis e Silvan Zurbriggen.Ottavo tempo per Silvano Varettoni, staccato di 1"12 da Nyman, partito con il pettorale nr.1, anch'egli a proprio agio sul pendio della Saslong. Seguno poi  un bravo Siegmar Klotz, sceso con un pettorale decisamente alto ed inseritosi al 15/o posto, subito davanti a Werner Heel 17/o, Peter Fill 23/o e Christof Innerhofer 27/o, apparso in ripresa anche oggi su una pista non proprio adatta alle sue caratteristiche.Per domani è prevista la seconda prova, sempre a partire dalle 12.15. Ricordiamo che il programma della Val Gardena, a causa proprio della carenza di neve e delle temperature miti previste fino a domenica, ha subito una variazione con l'anticipo a venerdì 19 dicembre della discesa libera, inizialmente prevista sabato, e lo slittamento di un giorno del super-g da venerdì a sabato.  (continua)

[ 28/11/2014 ] - I Tedeschi per Lake Louise ed Aspen
La squadra tedesca maschile della velocità è indubbiamente quella che negli ultimi anni ha portato il minor contributo in termini di punti alla classifica generale per nazioni, a confronto con il team discipline tecniche maschili o con tutta la nazionale femminile.Ma il responsabile Mathias Berthold è intenzionato a cambiare questo trend, e fin da inizio novembre ha portato cinque atleti teutonici ad allenarsi in Colorado: "abbiamo l'obiettivo di costruire un buona squadra di velocisti. Il team è motivato e penso che siano sulla strada giusta, ma certo per colmare il gap con i migliori specialisti ci vuole tempo e pazienza"Sono presenti a Lake Louise Klaus Brandner, Josef Ferstl, Fabio Renz, Andreas Sander e Tobias Stechert. In superg partiranno tutti e cinque, in discesa è sicuro il solo Tobias Stechert, gli altri due posti saranno assegnati sulla base dei risultati delle prove cronometrate.Ecco Stechert, con le parole raccolte dalla federsci tedesca DSV: "Finora ho potuto prepararmi molto bene per la stagione. In queste ultime settimane abbiamo intensificato l'allenamento e sono riuscito a completare i programmi di lavoro senza avvertire dolore. All'inizio mancava un po' la neve, ma poi abbiamo lavorato bene, e il clima è sereno all'interno del team, ci divertiamo. Non vedo l'ora che cominci la stagione, mi piacciono molto sia Lake Louise che Beaver Creek."Definiti anche i nomi per le prove tecniche femminili di Aspen: nel gigante di sabato gareggeranno Lena Duerr, Simona Hoesl, Veronique Hronek e Viktoria Rebensburg. Nello slalom di domenica Lena Duerr, Christina Geiger, Susanne Riesch, Marina Wallner, Maren Wiesler e Barbara Wirth. (continua)

[ 07/10/2014 ] - Circo Bianco: come stanno gli infortunati (2015)
Mancano 19 giorni all'avvio della Coppa del Mondo 2014, che partirà con l'ormai classico opening di Soelden. Analizziamo dunque lo stato degli atleti che si sono infortunati a partire dall'inizio della scorsa stagione. Alcuni potranno tornare a gareggiare fin dalle prime gare perché hanno potuto recuperare e lavorare con i compagni regolarmente. Altri ritorneranno a stagione iniziata o non si conosce con precisione la data di rientro: questi atleti rimangono segnalati come infortunati.Baeck A.: si frattura la mano a metà settembre; rientrerà nel corso della stagione.Schmidiger R.: lesione al legamento esterno del ginocchio destro durante un allenamento in Sud America.Moelgg M.: rottura del tendine d'Achille durante un allenamento atletico a metà agosto. Purtroppo la stagione del marebbano è compromessa.Dixon R.: a inizio agosto il canadese si frattura nuovamente la gamba destra. La stagione 2015 è già finita.Zurbriggen S.: a causa di un'ernia al disco non va in Sudamerica. Rientrerà nel corso della stagione 2015Aerni L.: un'ernia al disco lo blocca a inizio agosto. Rientrerà nel corso della stagione 2015Guay E.: una nuova operazione a fine luglio, necessaria per una lesione alla testo del femore, rischia di tener fuori il canadese per tutta la stagione 2015.Mermillod Blondin T.: ad aprile riporta la rottura parziale del crociato anteriore del ginocchio destro, ma non deve operarsi. Poi si infortuna alla caviglia a inizio luglio; è tornato sugli sci a inizio settembre.Giraud Moine V.: rottura del crociato anteriore del ginocchio destro durante gli Assoluti di S.Caterina, a fine marzo.Baumann R.: si deve fermare 6 settimane per una lesione ai legamenti del ginocchio sinistro patita nell'ultima discesa stagione a metà marzo. Si è allenato regolarmente con la squadra.Myhrer A.: chiude la stagione alle Olimpiadi per una botta al ginocchio e un infortunio patito 10 giorni prima. Si è allenato regolarmente.Richard C.: rottura crociato anteriore ginocchio sinistro e ... (continua)

[ 07/10/2014 ] - Circo Rosa: come stanno le infortunate (2015)
Mancano 18 giorni all'avvio della Coppa del Mondo 2014, che partirà con l'ormai classico opening di Soelden. Analizziamo dunque lo stato delle atlete che si sono infortunate a partire dall'inizio della scorsa stagione. Alcune potranno tornare a gareggiare fin dalle prime gare perché hanno potuto recuperare e lavorare con le compagne regolarmente. Altre ritorneranno a stagione iniziata o non si conosce con precisione la data di rientro: queste atlete rimangono segnalate come infortunate.Fjaellstroem M.: legamento crociato del ginocchio sinistro durante un allenamento a metà settembre. Salterà tutta la stagione 2015.Kamer N.: si lesiona la cartilagine del ginocchio a fine agosto in allenamento a Ushuaia. Rientra nel corso della stagione .Azzola M.: una botta al ginocchio sinistro durante il 5 Nazioni la costringe ad un intervento di pulizia della cartilagine. Non è ancora tornata sugli sci.Coletti A.: si frattura il piede durante la discesa olimpica. Si allena regolarmente in Argentina.    Weirather T.: deve chiudere la stagione in anticipo per una contusione ossea ad un ginocchio patita durante la prova della libera olimpica. E' tornata sugli sci a inizio aprile e si allena regolarmente.Cipriani E.: si lesiona il ginocchio durante il superg di Coppa Europa di Serre Chevalier, a inizio febbraio. Si allena regolarmente (fuori squadra) durante l'estate.Yurkiw L.: partecipa alle Olimpiadi nonostante una lesione al collaterale mediale patita a Cortina a fine gennaio. Si allena regolarmente durante l'estate.    Curtoni I.: la valtellinese deve chiudere anzitempo a gennaio una travagliata stagione a causa della schiena. Ritorno ad allenarsi con la squadra da inizio giugno.    Stechert G.: patisce la rottura del tendine rotuleo del ginocchio sinistro dopo una caduta in libera ad Altenmarkt, a inizio gennaio. Non è ancora tornata sugli sci.    Dettling A.: frattura alla gamba destra durante un allenamento nei primi giorni del 2014. Ha completato la riabilitazione e si sta ... (continua)

[ 07/08/2014 ] - Le Tedesche preparano la partenza per il Cile
Sta per entrare nel vivo la preparazione delle gigantiste e velociste tedesche: il prossimo 15 agosto è in programma la partenza verso il Cile, a Chillan, dove il gruppo guidato dal nuovo DT Markus Anwander proseguirà gli allenamenti su neve invernale.Viktoria Rebensburg, Veronique Hronek, Marina Wallner, Simona Hoesl, Patrizia Dorsch, Ann Katrin Magg, Ronja Mayr e Michaela Wenig sono le convocate per la trasferta sudamericana, mentre le slalomiste Christina Geiger, Lena Duerr, Susanne Riesch, Barbara Wirth e Maren Wiesler rimarranno in Europa, e lavoreranno per lo più a Saas Fee.Come riporta il magazine Skiweltcup.tv, è tornata a lavorare con il gruppo Veronique Hronek, infortunatasi durante la prima manche del gigante della Val d'Isere pochi giorni prima di Natale, riportando la rottura del crociato del ginocchio sinistro. Prosegue la riabilitazione e la preparazione atletica di Gina Stechert, che tornerà sugli sci soltanto in autunno: la teutonica era caduta a metà gennaio durante la libera di Altenmarkt, lesionando il tendine rotuleo del ginocchio sinistro.Con il ritiro di Maria Riesch, la nuova "capitana" della squadra femminile è la 24enne Viktoria Rebensburg, che nella stagione scorsa è stata frenata dai postumi di una polmonite contratta nella trasferta nordamericane, dovendo saltare alcune gare.Nonostante il 19esimo posto della classifica finale sia il suo peggior risultato delle ultime 5 stagioni, Viktoria ha tirato fuori la sua classe nell'occasione più importante, andando a vincere il bronzo olimpico a Sochi in gigante, e chiudendo in crescendo con il terzo posto ad Are, a inizio marzo.Oltre a voler tornare ai suoi livelli in gigante (oro olimpico a Vancouver, bronzo olimpico a Sochi, due medaglie ai Mondiali Juniores, 8 vittorie e 10 podi in Coppa) Viktoria lavorerà molto sulla velocità e in particolare sul superg, disciplina dove ha già vinto due volte. (continua)

[ 09/05/2014 ] - Le squadre tedesche per il 2014/2015
La federsci tedesca DSV ha diramato le composizioni ufficiali per la stagione mondiale 2015.Il responsabile dello sci alpino Wolfgang Maier, con i nuovi DT Markus Anwander e Matthias Berthold, hanno selezionato 32 donne (contro le 27 della scorsa stagione) e 40 uomini (41 un anno fa), divisi nei gruppi di lavoro 1A,1B,2A,2B.Con il ritiro di Maria Riesch, solo 3 atleti raggiungono lo status "A": Viktoria Rebensburg, Fritz Dopfer e Felix Neureuther. Rientrano in squadra nazionale Barbara Wirth e Dominik Stehle, esclusi un anno fa. Confermato il ritiro di Katharina Duerr. Andreas Strodl, classe 1987 di Garmisch, è fuori dalle squadre nazionali: la sua ultima gara a punti in CdM risale al novembre 2010.Ecco il quadro completo dei gruppi di lavoro:DONNEGruppo 1A: Viktoria Rebensburg, Lena Duerr, Christina Geiger, Simona Hoesl, Veronique Hronek, Susanne Riesch, Gina Stechert, Michaela Wenig, Maren Wiesler, Barbara Wirth, Marina WallnerGruppo 1B: Andrea Filser, Susanne Weinbuchner, Patrizia Dorsch, Anne Kissling, Ann Katrin Magg, Ronja Mayr, Marlene SchmotzGruppo 2A: Isabelle Lang, Zoe Mehnert, Kira Weidle, Elisabeth Willibald, Bianca Kuehn, Meike PfisterGruppo 2B: Kristina Buechl, Lena Froehlich, Kathrin Hirtl-Stangassinger, Katharina Ostler, Martina Ostler, Julia Pronnet, Lucia Rispler, Ramona SeidererUOMINIGruppo 1A: Fritz Dopfer, Felix Neureuther, Klaus Brandner, Josef Ferstl, Stefan Luitz, Andreas Sander, Philipp Schmid, Tobias StechertGruppo 1B: Thomas Dressen, Christian Ferstl, Sebastian Holzmann, David Ketterer, Fabio Renz, Alexander Schmid, Manuel Schmid, Dominik Schwaiger, Benedikt Staubitzer, Linus Strasser, Anton Lindebner, Dominik StehleGruppo 2A: Christian Gruber, Christof Brandner, Heiner Laengst, Maximilian Maas, Julian Rauchfuss, Paul Sauter, Anton Tremmel, Lukas WasmeierGruppo 2B: Bastian Meisen, Philipp Porwol, Alexander Bayer, Daniel Bittner, Raffael Breu, Lukas Dick, Fabian Gratz, Georg Hegele, Adrian Meisen, Frederik Norys, Johann Schwaiger, Yannick ... (continua)

[ 18/01/2014 ] - Stagione finita per Tobias Stechert
I timori dello staff medico tedesco all'indomani della prima prova cronometrata di Wengen si sono trasformati in certezze: Tobias Stechert è stato venerdì a Monaco al menisco, e deve dunque dire addio alle Olimpiadi di Sochi.Il velocista ha accusato dolore dopo la prima prova cronometrata di Wengen, dove ha raggiunto il traguardo, e venerdì mattina si è recato a Monaco per esami approfonditi, che hanno rilevato una lesione al menisco. Tobias è già stato operato dal dott.Muench che ha rimosso il frammento osseo e tra un mese e mezzo potrà tornare ad allenarsi sugli sci, ma la sua stagione è praticamente finita."Durante le prove ho sentito un forte dolore al ginocchio - ha dichiarato Stechert - Sono riuscito a scendere ma ho capito che qualcosa non andava. Farsi male prima delle Olimpiadi è davvero frustrante, perchè sapevo che con una buona prova a Wengen avrei potuto strappare un biglietto per Sochi. Forse potrò gareggiare ancora a fine stagione."Qualche settimana fa anche la sorella minore Gina si è infortunata. (continua)

[ 17/01/2014 ] - Problemi al ginocchio per Tobias Stechert
Dopo la prova di Wengen il tedesco Tobias Stechert si è recato a Monaco per controllare il ginocchio sinistro: si teme per il menisco (continua)

[ 12/01/2014 ] - Stagione finita per Gina Stechert
Brutte notizie dall'infermeria tedesca: la stagione di Gina Stechert, caduta sabato durante la libera di Altenmarkt-Zauchensee, è già finita.La velocista bavarese è stata portata dopo la caduta alla Clinica Ortopedica di Monaco dove le è stata diagnosticata una lesione al tendine rotuleo del ginocchio sinistro: la 23enne è già stata operata dal dott.Hermann Mayr.Gina potrà uscire tra qualche giorno per la prima parte della riabilitazione, e potrà tornare ad allenarsi tra sei mesi.Ecco i pensieri di Gina raccolti dalla federsci tedesca: "Mi è capitato questo tremendo infortunio proprio prima delle Olimpiadi, è frustrante. Negli ultimi giorni mi sentivo bene e avevo programmato di gareggiare molto. Non è il primo infortunio e so cosa mi aspetta nella riabilitazione. So cosa devo fare, il mio obiettivo ora è tornare in forma per il prossimo inverno"La Stechert si era già fermata dopo la prima prova cronometrata della discesa mondiale di Schladming per una infiammazione al tendine rotuleo, e due anni prima, nel settembre 2011, era caduta durante un allenamento a Nevados de Chillian rompendo il crociato anteriore oltre al menisco laterale, sempre del ginocchio sinistro.E ancora prima si era dovuta fermare nel 2009 (crociati del ginocchio destro durante il "Sei Nazioni") e 2005. (continua)

[ 09/01/2014 ] - Austriaci e Tedeschi per Adelboden
Mathias Berthold, direttore tecnico della squadra austriaca, ha diramato le convocazioni degli atleti impegnati il prossimo weekend in slalom e gigante sulla Kuonisbergli di Adelboden.gigante: Marcel Hirscher, Benjamin Raich, Philipp Schoerghofer, Marcel Mathis, Stefan Brennsteiner, Daniel Meier e Johannes Strolz.slalom: Hirscher, Raich, Manfred Pranger, Reinfried Herbst, Mario Matt, Manuel Feller, Wolfgang Hoerl e Marc Digruber.A difendere i colori tedeschi saranno invece: Fritz Dopfer, Stefan Luitz, Felix Neureuther e Philipp Schmid.C'è grande attesa per Neureuther, dopo la vittoria di Bormio: "non avrei potuto cominciare meglio l'anno nuovo. Ho fatto due belle manche a Bormio, nonostante i problemi dell'estate. Mi sono preparato bene anche in questi giorni, sono stato a Garmisch per la rifinitura in vista di Adelboden. Quel tracciato è molto difficile, sia in slalom che in gigante, è una vera sfida per gli atleti. Ma ho ottimi ricordi essendo salito sul podio tre volte lì"Ecco invece la squadra maschile impegnata ad Altenmarkt (sabato e domenica) e Flachau (slalom, martedì): Lena Duerr, Christina Geiger, Maria Hoefl-Riesch, Susanne Riesch, Veronika Staber, Gina Stechert, Marina Wallner, Michaela Wenig,  Maren Wiesler, Barbara Wirth.Non sarà al via Viktoria Rebensburg che preferisce allenarsi in vista della tappa di Cortina. (continua)

[ 21/12/2013 ] - Fantaski Stats - Val Isere - discesa femminile
12/a gara su 34 in calendario per il Circo Rosa; 4/a di 9 discese della stagione 31/a gara femminile in Val d Isere dalla stagione 1992/1993 albo d'oro delle ultime edizioni: 2012: 1) Gut L. : 2) Smith L. : 3) Kamer N. 2010: 1) Kildow L.C. : 2) Kamer N. : 3) Gut L. 2006: 1) Kildow L.C. : 2) Mancuso J. : 3) Paerson A. 2006: 1) Mancuso J. : 2) Goetschl R. : 3) Kildow L.C. 2005: 1) Kildow L.C. : 2) Lalive C. : 3) Meissnitzer A. plurivincitori in Val d Isere: Lindsey C. Kildow Vonn (5); Katja Seizinger (5); Alexandra Meissnitzer (3); Hilde Gerg (3); Michaela Dorfmeister (2); 1/a vittoria in carriera per Marianne Abderhalden (SUI), la 1/a in discesa i top5 plurivincitori in discesa dal 1992/1993: Lindsey C. Kildow Vonn (USA) - 29; Renate Goetschl (AUT) - 24; Katja Seizinger (GER) - 13; Isolde Kostner (ITA) - 12; Maria Riesch Hoefl (GER) - 10; 4/o podio in carriera per Marianne Abderhalden (SUI), il 4/o in discesa 70/a vittoria per Svizzera in Coppa del Mondo dal 1992/1993; la 17/a in discesa per Tina Maze è il 65/o podio della carriera, il 7/o in discesa per Cornelia Huetter è il 1/o podio della carriera, il 1/o in discesa la migliore azzurra è Daniela Merighetti, 17/a in 1.48.81, pettorale #11 l'Italia ha conquistato 38 punti in questa gara. La classifica completa: Svizzera 219; Austria 136; Slovenia 91; Liechtenstein 50; Norvegia 45; Italia 38; Svezia 32; Germania 30; U.S.A. 28; Ungheria 22; Canada 18; Spagna 12; le atlete più anziane e più giovane a punti: Fraenzi Aufdenblatten (SUI) pos.6 [#4] - 1981 ; Elisabeth Goergl (AUT) pos.10 [#25] - 1981 ; Daniela Merighetti (ITA) pos.17 [#11] - 1981 ; Carolina Ruiz Castillo (SPA) pos.19 [#10] - 1981 ; Cornelia Huetter (AUT) pos.3 [#1] - 1992 ; Priska Nufer (SUI) pos.28 [#36] - 1992 ; Mirjam Puchner (AUT) pos.29 [#33] - 1992 ; segnano o eguagliano il miglior risultato in carriera: Marianne Abderhalden (SUI)[pos.1], Cornelia Huetter (AUT)[pos.3], Lotte Smiseth Sejersted (NOR)[pos.5], Edit Miklos (HUN)[pos.12], Mirjam ... (continua)

[ 27/11/2013 ] - Tedesche e Tedeschi per Lake Louise e Beaver Creek
Con le prime prove cronometrate femminili (ieri) e maschili (oggi) scatta la stagione dei velocisti, con le tappe di Beaver Creek e Lake Louise.Il coach delle tedesche, Thomas Stauffer, è soddisfatto della preparazione fin qui svolta: "le condizioni di allenamento a Vail e Copper Mountain erano perfetto e abbiamo lavorato bene per preparare le prime gare veloci della stagione. Oltre a discesa e superg abbiamo lavorato anche sul setup personale per la gara"C'è attesa per la prova di Maria Riesch che ha ben figurato a Levi, ma che dallo stage di allenamento a settembre, in Cile, non ha più messo gli sci da velocità.Con lei hanno intrapreso il viaggio oltreoceano anche Lena Duerr, Simona Hoesl, Veronique Hronek, Michaela Wenig e Viktoria Rebensburg. Quest'ultima si è allenata molto in gigante e superg, con un paio di giorni di pausa a causa del raffreddore.Tra gli uomini il DT Charly Waibel ha convocato 5 atleti: "ci siamo allenati bene e siamo ottimisti per l'inizio della stagione della velocità. Negli ultimi giorni eravamo a Copper Mountain e tutti i ragazzi sono in buona forma. Tranne Stechert e Ferstl partiamo con numeri alti, un fattore normalmente penalizzante, ma meno a Lake Louise che su altri tracciati, per cui proveremo a fare la nostra gara"In discesa correranno: Tobias Stechert, Andreas Sander, Josef Ferstl, Andreas Strodl, Stephan Keppler. In superg è sicuro solo Josef Ferstl, mentre gli altri tre pettorali saranno assegnati in base ai risultati e agli allenamenti dei prossimi giorni. (continua)

[ 26/11/2013 ] - Inizia a Beaver la nuova era dei caschi da sci
Sarà Gina Stechert, pettorale 1, nella prima prova della discesa femminile di coppa del mondo prevista oggi (ore 19 in Italia), sulla Raptor di Beaver Creek, ad aprire una nuova era per i caschi da gara nello sci alpino. La caduta di Hans Grugger a Kitzbuehel nel 2011, e i 57 giorni trascorsi in coma per un grave trauma cranico, hanno fatto si che le case di produzione ed i regolamenti della Fis cambiassero anche in questo settore, in modo da migliorare ulteriormente la sicurezza degli atleti. Più grande, più spesso, e quindi più sicuro il nuovo casco che sarà utilizzato da questa stagione in discesa libera, super-G e slalom gigante. In realtà, l'introduzione di questi nuovi caschi  - secondo i nuovi regolamenti Fis - avrebbe dovuto aver luogo dall'inizio della stagione a Soelden a fine ottobre, ma due dei principali produttori non erano pronti in tempo per vari motivi. Così, i nuovi caschi saranno in dotazione obbligatoria da questa settimana a Lake Louise (uomini) e Beaver Creek (donne).Ma non solo nella velocità sarà applicata questa miglioria, anche nello slalom gigante. La POC, casa produttrice di caschi da gara ha determinato mediante analisi con telecamere ad alta velocità che i gigantisti impattano con il casco sui paletti con una forza corrispondente a quella di due giocatori di football americano che si scontrano casco contro casco a piena velocità.I nuovi caschi assicurano ora proprietà più ammortizzanti, migliorando così il trasferimento di energia è riducendo i contraccolpi alla testa. Una critica era stata rivolta però alla maggior grandezza dei nuovi caschi: quella di alterare l'aerodinamica. Critica smentita dai successivi test effettuati. Per garantire che a partire da oggi tutti i corridori useranno il nuovo casco obbligatorio - appositamente marcato dalla Fis - saranno effettuati controlli sia in zona partenza che e al traguardo. (continua)

[ 06/10/2013 ] - Circo Bianco: come stanno gli infortunati
Mancano 21 giorni all'avvio della Coppa del Mondo 2014, che partirà con l'ormai classico opening di Soelden. Analizziamo dunque lo stato degli atlete che si sono infortunati: alcuni potranno tornare a gareggiare fin dalle prime gare perché hanno potuto recuperare e lavorare regolarmente con i compagni. Altri ritorneranno a stagione iniziata o non si conosce con precisione la data di rientro: questi atleti rimangono segnalati come infortunati.Byggmark J. - cade in allenamento a Saas Fee a metà settembre: KO crociato anteriore ginocchio destro. Tornerà nella stagione 2015Kline B. - lesione al crociato anteriore dopo una caduta in una gara SAC a La Parva. Tornerà nella stagione 2015Theolier S. - a metà agosto cade in allenamento: rottura completa dei legamenti crociati anteriori del ginocchio. Tornerà nella stagione 2015Kroell K. - si frattura l'omero sinistro a metà marzo. Si è allenato regolarmente.Muffat Jeandet V. - si infortuna al ginocchio a metà marzo, in CE. Operazione e rieducazione: è tornato sulla neve a inizio settembreGuay E. - già infortunato alla testa del perone, si riopera in artroscopia a fine luglio; tornerà sugli sci il 1 novembreLuitz S. - crociato anteriore del ginocchio sx KO durante un allenamento di fine febbraio. Si è allenato in Nuova ZelandaCochran-siegle R. - si strappa il crociato anteriore e il collaterale ai Mondiali. Tornerà sulla neve a metà ottobre.Lueoend V. - stiramento ai crociati anteriori del ginocchio destro ai MondialiJansrud K. - cade nel superg iridato lesionando i crociati del ginocchio dx. Torna sugli sci ai primi di settembre; si allena al Portillo/Ushuaia coi compagniClarey J. - si ferma a febbraio due giorni prima dei Mondiali per lombosciatalgia; si opera e torna sulla neve a metà luglio e si allena regolarmenteSander A. - si lesiona i crociati dopo Kitz; torna sugli sci a inizio agosto e si allena regolarmente coi compagniFord T. - frattura del femore dx dopo una caduta in allenamento a metà gennaio; torna sugli sci a ... (continua)

[ 05/10/2013 ] - Circo Rosa: come stanno le infortunate
Mancano 21 giorni all'ormai classico opening di Soelden, primo atto della Coppa del Mondo 2014.Analizziamo dunque lo stato delle atlete che si sono infortunate: alcune potranno tornare a gareggiare fin dalle prime gare perché hanno potuto recuperare e lavorare con le compagne regolarmente. Altre ritorneranno a stagione iniziata o non si conosce con precisione la data di rientro: queste atlete rimangono segnalate come infortunate.Mougel L. - si rompe il crociato anteriore del ginocchio destro a inizio ottobre, in allenamento a a Saas Fee. Tornerà nella stagione 2015Rolland M. - rottura del crociato del ginocchio destro a metà settembre dopo una caduta in allenamento in Cile: tornerà nella stagione 2015Holdener W. - si frattura il radio destro a inizio settembre cadendo con lo scooter: stop di due mesiKueng M. - si lussa la spalla a metà settembre nell'ultimo giorno di allenamenti in Argentina. Le analisi evidenziano anche una lesione al tessuto nervoso; non si sa quando potrà tornare ad allenarsi.Alcott C. - si frattura nuovamente la gamba durante un allenamento a Saas Fee, a fine agosto. Salterà la prima parte di stagione.Karbon D. - si frattura il malleolo tibiale e la parte prossimale del perone della gamba destra a fine stagione. E' tornata sugli sci a inizio luglio, si è allenata regolarmente ma è in dubbio la presenza a Soelden.Drev A. - lesione ai legamenti a metà marzo. Tornerà sugli sci ad ottobreBarthet A. - a fine marzo si frattura la testa dell'omero. Si allena regolarmente durante l'estate, partecipa alla trasferta sudamericanaPoutiainen T. - rompe il crociato anteriore del ginocchio sinistro ad Ofterschwang. Torna sugli sci a metà settembreBaud A. - si rompe il crociato anteriore e il laterale del ginocchio sinistro a inizio marzo. E' tornata sulla neve a inizio settembreMckennis A. - si frattura il piatto tibiale destro a Garmisch, ai primi di marzo. Tornerà sugli sci a fine ottobreKamer N. - lesione alla patella del ginocchio sinistro a inizio marzo. ... (continua)

[ 27/08/2013 ] - Nevados de Chillian: FIS con Tedesche e Svizzeri
Sono giorni di pausa per i circuiti South American Cup e Australian New Zealand Cup, ma in calendario erano in programma per ieri una serie di interessanti gare FIS a Nevados de Chillian, Cile. Interessanti perchè nella località andina sono al lavoro le tedeschi e gli svizzeri, ed ecco che le rispettive federsci hanno organizzato due superg e due superk, maschili e femminili, con massiccia partecipazione di atleti di Coppa.Nel primo superg vittoria per Patrick Kueng, che vincerà anche il secondo, davanti ai compagni Marc Berthod, Marc Gisin, Carlo Janka e Didier Defago. Nella relativa superk (tempo del superg + manche di slalom) vince Marc Berthod davanti a Carlo Janka, Marc Gisin e un pimpante Cristian Javier Simari Birkner, il migliore tra i pali stretti.Nella seconda gara di superg Janka e Gisin salgono sul podio alle spalle di Kueng, davanti a Berthod e Simari: l'argentino è ancora tra i migliori in slalom e vince la seconda superk, esultando giustamente sui sociale network. Secondo posto per Marc Gisin, terzo Silvan Zurbriggen (più a suo agio tra i pali stretti che nella velocità), seguono Janka e Berthod.Sabato ricomincia la SAC con un gigante a El Colorado (Cile).Nelle prove femminili, 20 atlete circa al cancelletto, si impone Viktoria Rebensburg nel primo superg, sei decimi più veloce della russa Elena Yokovishina, seguono Maria Hoefl-Riesch, Gina Stechert e Lena Duerr; nella relativa superk (tempo del superg + manche di slalom) vince la russa davanti a Rebensburg e Riesch, miglior tempo in slalom per l'argentina Salome Bancora.In gara2 vittoria in superg per la Riesch che stacca di oltre un secondo la Rebensburg, terzo posto per Macarena Simari Birkner; dopo la manche di slalom Maria incrementa il vantaggio e vince la superk (e pubblica la foto del podio su twitter), mentre Macarena scavalca la Rebensburg; miglior tempo in slalom per Lena Duerr. (continua)

[ 23/08/2013 ] - SAC a Valle Nevado: dominio tedesco in superg
Il primo superg in calendario per la South American Cup, in programma ieri a Valle Nevado (Cile), è stato dominato dai velocisti tedeschi: vittoria per Josef Ferstl, davanti ai connazionali Klaus Brandner, Andreas Sander, Tobias Stechert (praticamente fermo per tutta la scorsa stagione), Andreas Strodl e Fabio Renz. Ottimo il nono tempo del leader della classifica generale Cristian Simari Birkner, in termini di punti FIS è il suo miglior risultato nella specialità degli ultimi 8 anni; alle sue spalle si rivede in gara il croato Natko Zrncic-Dim, dopo un lungo stop per infortunio.Nel superg femminile podio tutto russo con Valentina Golenkova, Elena Yakovishina e Maria Bedareva. Tempo più alto per la brasiliana Chiara Marano (13 secondi dalla vincitrice), che essendo l'unica brasiliana in gara vince l'oro e il titolo nazionale.Infatti queste prove sono organizzate dalla CBDN, la federsci brasiliana, che tradizionalmente in questo periodo e in questa località organizza i suoi Campionati Nazionali: terzo titolo di fila in gigante per Jhonatan Longhi, 32/o nella gara vinta dall'argentino Luca Ricou; per lui oro anche in superg. Tra le ragazze vittoria per l'argentina Salome Bancora e titolo nazionale brasiliano a Maya Harrison. (continua)

[ 21/08/2013 ] - Neureuther ancora fermo.Tedeschi Oltreoceano
Lo stop forzato di Felix Neureuther si sta prolungando: la caviglia dà ancora problemi, come scrive lo stesso bavarese sul suo profilo facebook e come conferma la federsci tedesca DSV. Il processo di guarigione procede, ma lentamente, per cui lo slalomgigantista ancora non può indossare gli scarponi, e dopo un consulto con i medici e gli allenatori Felix ha deciso di prendersi ancora una settimana di fisioterapia prima di provare a riprendere la preparazione."Lavorare sulla neve ha senso solo se posso stringere gli scarponi  come si deve - dichiara Neureuther -  per trasmettere la massima energia agli sci. Invece ora non posso applicare quella pressione alla ferita. Ovviamente preferirei allenarmi sugli sci ma al momento è troppo presto. Devo aspettare."I programmi potrebbero cambiare rapidamente anche perchè andare tra 10 giorni in Nuova Zelanda potrebbe non avere molto senso, e a quel punto Felix cercherebbe buone condizioni sui ghiacciai alpini.Intanto, come riporta skiweltcup.tv, la squadra maschile discipline tecniche continua lo stage di allenamento in Nuova Zelanda, dove rimarranno fino al 4 settembre; sono presenti  Fritz Dopfer, Stefan Luitz, Philipp Schmid, Thomas Dressen, Sebastian Holzmann, Benedikt Staubitzer e David Ketterer.Con loro anche il DT Charly Waibel che in questi giorni si muoverà verso La Parva, in Cile, per coordinare il lavoro dei velocisti, che rimarranno nella località andina fino al 7 settembre. Per la trasferta sudamericana sono stati convocati: Josef Ferstl, Andreas Sander, Tobias Stechert, Andreas Strodl, Marvin Ackermann, Klaus Brandner, Fabio Renz e Christian Ferstl.Anche la squadra femminile si trova oltreoceano: il gruppo formato da Maria Hoefl-Riesch, Viktoria Rebensburg, Veronique Hronek, Lena Duerr e Gina Stechert ha completato il programma di allenamenti ad Ushuaia, dove le ragazze coordinate dal DT Thomas Stauffer hanno lavorato in slalom e gigante.Domenica il gruppo ha iniziato il lungo viaggio per raggiungere Termas de ... (continua)

[ 28/06/2013 ] - Gina Stechert si allena.Neureuther premiato
Nel corso della prima prova cronometrata della discesa mondiale di Schladming 2013, Gina Stechert aveva avvertito un forte dolore al ginocchio sinistro, ed il pensiero era subito andato all'autunno di due anni prima, quando si era lesionata i legamenti di quello stesso ginocchio.Le analisi successive avevano purtroppo evidenziato una infiammazione al tendine rotuleo, e la necessità di una nuova operazione.Ora la velocista tedesca, vincitrice di una libera in Coppa del Mondo a Tarvisio 2009, è tornata ad allenarsi.La rieducazione è stata difficile perchè dopo due settimane di stampelle a seguito dell'operazione, il ginocchio si è infiammato nuovamente costringendo l'atleta teutonica al riposo quasi assoluto.Gina ha dichiarato al portale tz-online.de di essere ora sulla buona strada, anche se non può ancora saltare e spingere troppo negli allenamenti.Buone notizie anche da Felix Neureuther che si sta allenando dopo l'operazione alla caviglia dei primi di giugno: bicicletta e pesi, senza forzare. Settimana prossima e a fine luglio sono previsti due stage di allenamento sugli sci a Zermatt.Inoltre Felix sabato prossimo 6 luglio, nel corso della serata di gala dei "Bayerischer Sportpreis 2013" dedicato ai più rappresentativi atleti bavaresi, riceverà la medaglia di "ambasciatore dello sport bavarese" grazie ai brillanti risultati conseguiti nella stagione 2013. Saranno presenti all'evento anche i calciatori del Bayern Monaco che vincendo Champions League, Bundesliga e Coppa di Germania hanno conquistato uno storico triplete.  (continua)

[ 23/06/2013 ] - Riesch,Rebensburg e compagne al lavoro
Qualche giorno fa Monaco, la capitale bavarese, ha ospitato il secondo raduno atletico della nazionali femminili tedesche di sci alpino, all'interno del quale il coach Thomas Stauffer, il DT Wolfgang Maier insieme con Maria Hoefl-Riesch e Viktoria Rebensburg hanno incontrato i media teutonici.C'era anche skiweltcup.tv che ha raccolto foto, impressioni e umori della compagine tedesca.Miaer ha annunciato che la nazionale maggiore sarà costituita quest'anno solamente da 6 atlete: le già citate Maria e Viktoria, e poi Lena Duerr, Veronique Hronek, Gina Stechert e Susanne Riesch.Lo stato di salute di Kathrin Hoelzl è ancora una volta un punto interrogativo: è praticamente ferma dal febbraio del 2011, a causa di quei forti dolori alla schiena inizialmente additati a problemi di metabolismo e successivamente considerati possibile retaggio di una miocardite patita nel 2007.Susanne Riesch è invece tornata a lavorare a pieno ritmo dopo aver saltato le ultime due stagioni: per la prima parte della preparazione si è affidata ad un allenatore personale, rientrerà in gruppo per la trasferta in sudamerica.Sia la Riesch che la Rebensbuurg si sono dette soddisfatte della preparazione agonistica fin qui svolta: da metà maggio le due hanno iniziato con grinta il lavoro in vista della stagione olimpica. Maria ha stilato un bilancio della sua stagione, cercando ora di lavorare sui punti deboli, nella speranza di ridurre una serie di piccoli infortuni che l'hanno bloccata nel passato inverno; dice di non voler guardare ai metodi di allenamento di Tina Maze, perchè ognuno è diverso...Viktoria vuole migliorarsi nelle discipline veloci, dopo le vacanze ha svolto alcuni test sui materiali che spera diano i giusti risultati.Per entrambe è vero che i Giochi Olimpici sono speciali, e danno grande motivazione extra, ma che c'è anche una stagione da correre con tutti i suoi momenti importante, da affrontare perfettamente preparati.Il coach Stauffer ha confermato che quest'anno le ragazze non ... (continua)

[ 17/05/2013 ] - Le squadre tedesche per il 2013/2014
La federsci tedesca DSV ha diramato le composizioni ufficiali per la stagione olimpica 2014.Il responsabile dello sci alpino Wolfgang Maier, con il DT femminile Thomas Stauffer e il DT maschile Karlheinz Waibel hanno selezionato 27 donne e 41 uomini, divisi nei gruppi di lavoro 1A,1B,2A,2B.Al di la dei gruppi di lavoro solo 4 atleti hanno raggiunto lo status "A": Maria Riesch, Viktoria Rebensburg, Fritz Dopfer e Felix Neureuther.Per sei atleti non ci sarà più il supporto della squadra nazionale: Monica Huebner (1990), Veronika Staber (1987), Barbara Wirth (1989), Stephan Keppler (1983) e Dominik Stehle (1986) dovranno allenarsi per conto proprio. Vuoi per l'anzianità, vuoi per i risultati raggiunti in passato l'esclusione più clamorosa è quella di Stephan Keppler, 121 pettorali in CdM: secondo i DT il bavarese non ha le carte in regola per tornare ai livelli di due stagioni fa, quando era nei top30 in discesa e top20 in superg.Ecco il quadro completo:DONNEGruppo di lavoro 1A: Maria Hoefl-Riesch, Viktoria Rebensburg, Lena Duerr, Christina Geiger, Veronique Hronek, Susanne Riesch, Gina StechertGruppo di lavoro 1B: Katharina Duerr, Simona Hoesl, Susanne Weinbuchner, Michaela Wenig, Andrea Filser, Maren WieslerGruppo di lavoro 2A: Patrizia Dorsch, Anne Kissling, Ann Katrin Magg, Ronja Mayr, Marlene Schmotz, Marina WallnerGruppo di lavoro 2B: Bianca Kuehn, Isabelle Lang, Meike Pfister, Katharina Proebster, Jenny Reinold, Kira Weidle, Sandra Wess, Elisabeth WillibaldUOMINIGruppo di lavoro 1A: Fritz Dopfer, Felix Neureuther, Josef Ferstl, Stefan Luitz, Andreas Sander, Philipp Schmid, Tobias Stechert, Andreas StrodlGruppo di lavoro 1B: Marvin Ackermann, Klaus Brandner, Christian Ferstl, Philipp Gassner, Fabio Renz, Dominik Schwaiger, Benedikt Staubitzer, Linus Strasser, Thomas Dressen, Christian Gruber, Sebastian Holzmann, David Ketterer, Alexander Schmid, Manuel SchmidGruppo di lavoro 2A: Christof Brandner, Raffael Breu, Heiner Laengst, Max Maas, Julian Rauchfuss, Paul ... (continua)

[ 21/02/2013 ] - Infortuni per Luitz, Sander, Keppler, Stechert
La compagine tedesca si presenta alla tappa casalinga di Garmisch con la squadra decimata, poichè la federsci teutonica DSV ha comunicato che lo slalomgigantista Stefan Luitz e il velocista Andreas Sanders hanno riportato la lesione dei crociati ed entrambi sono stati già operati.Li attendono 6 mesi di pausa prima di poter riprendere la preparazione. Stefan Luitz è caduto ieri durante un allenamento a Gudiberg, lesionando il crociato anteriore del ginocchio sinistro; a Schladming è stato 21/o in slalom mentre è saltato in gigante, disciplina che gli ha regalato un podio in Val d'Isere, nello scorso dicembre.Andreas Sander si era già fratturato l'indice della mano destra a Kitz, poi alla ripresa degli allenamenti ha sentito dolore al ginocchio sinistro scoprendo una lesione alla cartilagine e la rottura del crociato anteriore.Durante i Campionati del Mondo si erano fermati anche Gina Stechert, Tobias Stechert e Stephan Keppler.Keppler si era fatto male durante la discesa mondiale e la prima diagnosi parlava di stiramento ai crociati e lesione alla cartilagine del ginocchio destro, però questa mattina era regolarmente in pista per le prime prove cronometrate. Tobias Stechert era fermo da inizio novembre, per una lesione alla cartilagine del ginocchio sinistro procurata durante la discesa di Beaver Creek; il velocista ha preso il via al superg mondiale.Infine campionati stregati anche per Gina Stechert che nella prima prova cronometrata ha sentito dolore al ginocchio sinistro: infiammazione al tendine rotuleo e nuova operazione. Stagione finita per lei, che già nell'autunno 2011 si era lesionata i legamenti dello stesso ginocchio. (continua)

[ 08/02/2013 ] - Roger il più veloce nell'ultima prova della libera
Nella seconda e ultima prova cronometrata in vista della libera di domani il francese Brice Roger ha fatto segnare il miglior tempo, chiudendo in 1:37.70, contro i 2:02.98 di Hannes Reichelt ieri. Ben 25 secondi in meno, perchè oggi il traguardo era situato più o meno alla partenza dello slalom femminile, e gli uomini non ho così potuto provare per intero la pista. Una situazione che già da ieri ha creato polemiche tra atleti e addetti ai lavori, per l'incapacità degli organizzatori di prevedere e gestire questa situazione. La beffa è che la FIS ha dato agli atleti la possibilità di provare il tratto finale, solo quello, sabato  mattina presto, prima della libera iridata.I big si nascosti, e i pettorali più alti hanno beneficiato del sole e di una migliore visibilità, per cui in cima alla classifica troviamo lo sloveno Andrej Sporn (17/o ieri), Marco Sullivan (29/o ieri), Andrew Weibrecht (34/o ieri) e il nostro Siegmar Klotz (21/o ieri). Sesto è Klaus Kroell, tra i più attesi domani, poi Zurbrigger, Svindal, Mayer e Guay a chiudere i top10Gli azzurri sono più indietro: Dominik Paris 14/o, Heel 16/o, Marsaglia 26/o, Fill 32/o, Innerhofer 33/o.Non hanno preso il via Tobias Stechert, Ivica Kostelic e Rok Perko. Lo svizzero Vitus Lueoend non ha chiuso la prova e si è poi toccato il ginocchio accusando dolore. (continua)

[ 31/01/2013 ] - I Tedeschi per Schladming 2013
La federsci tedesca DSV ha comunicato i convocati ufficiali per i Mondiali di Schladming 2013.Sono 6 ragazze e 6 ragazzi, che cercheranno di migliorare il bottino di Garmisch 2011, quando Maria Riesch conquisto due bronzi in superg e discesa.In campo maschile i tedeschi possono vantare, nella storia dei Campionati Mondiali, 8 ori, l'ultimo nel 1989, in discesa, grazie a Hansjoerg Tauscher mentre l'ultima medaglia è stata il bronzo conquistato da Florian Eckert, in discesa, a Sankt.Anton 2001.Ecco i nomi:Donne: Lena Duerr, Christina Geiger, Veronique Hronek, Viktoria Rebensburg, Maria Hoefl-Riesch, Gina StechertUomini: Fritz Dopfer, Stephan Keppler, Stefan Luitz, Felix Neureuther, Philipp Schmid, Tobias StechertTobias Stechert è fermo da fine novembre, dalla discesa di Beaver Creek dove ha riportato una lesione alla cartilagine del ginocchio sinistro. Il DT Wolfgang Maier è però ottimista e lo ha convocato e sui Mondiali ha detto: "abbiamo una bella squadra, mi aspetto almeno 3 medaglie, una al femminile, una al maschile e una nel Team Event"Tanti gli atleti che possono ambire alla medaglia, visti i risultati ottenuti in stagione: tra gli uomini sicuramente Felix Neureuther e Fritz Dopfer in slalom e gigante, tra le ragazze Maria Riesch può far bene in tutte le discipline, Viktoria Rebensburg è attesa in gigante e superg, Lena Duerr in slalom e combinata. (continua)

[ 30/12/2012 ] - La Coppa del Gobbo - Frecce tricolori
Le attendevamo in Alta Badia per il gigante sulla Gran Risa, le abbiamo ammirate nelle loro evoluzioni da brivido sulla Stelvio di Bormio! Le Frecce Tricolori dello sci italiano ci hanno regalato una mattinata di adrenalina pura, un susseguirsi di emozioni, di salti di gioia, di esclamazioni pittoresche a stento trattenute! Un film di grande intensità che il più bravo dei registi non avrebbe saputo immaginare. La pattuglia dei nostri uomini jet aveva lanciato segnali precisi nelle due giornate di prove perchè Innerhofer, Paris, Heel, Fill e lo stesso Klotz sfrecciavano ogni volta con disinvoltura, con eleganza, nei tratti più ostici della Stelvio, accarezzandone l'anima, con un rispetto autorevole, l'atteggiamento di chi si è ormai impadronito dei ritmi armonici che sono indispensabili per danzare su questa pista, un tracciato che brucia ogni forza, che sfianca gli atleti, che consuma i muscoli e richiede ogni più piccola goccia di energie!E' impossibile non commettere errori sulla Stelvio e al termine vince chi ha più coraggio, più cuore, vince colui che più di tutti riesce a spostare in avanti la soglia di sofferenza. Ci sono riusciti l'azzurro Dominik Paris e l'austriaco Hannes Reichelt, rispettivamente 23 e 32 anni. Per entrambi è la prima vittoria in discesa e dopo l'arrivo del temutissimo Klaus Kroell, è stato bellissimo vederli celebrare la loro felicità, come due bambini che si rendono conto di averla fatta grossa e se la ridono...e se la cantano! Il solista avrebbe potuto essere Innerhofer, ne ha la classe e le qualità, ma con una schiena a pezzi come si ritrova è già un miracolo quello che ha fatto. Di grande carattere la prova di Heel, elegante, preciso, determinato nelle traiettorie, un campione che da Bormio riparte con il cuore pieno di sorrisi leggeri. Fill è stato a sua volta molto bravo, in alto stava facendosi largo sul posto più alto del podio...poi la pista gli si è negata per un attimo, sufficiente per vedere il sogno svanire. Sono sicuro che a ... (continua)

[ 19/12/2012 ] - Supergiganti FIS Crans: Marsaglia quinta e settima
Tempo di supergiganti a Crans Montana: la località elvetica ospiterà domani e dopodomani due prove di Coppa Europa, ma già oggi ne sono stati disputati due come semplici gare FIS.Nella prima occasione, si registra una doppietta austriaca, con Nicole Schmidofer che stacca il tempo di 59.75, precedendo di poco più di un secondo Cornelia Huetter; terzo posto per la tedesca Gina Stechert, davanti alla canadese Larisa Yurkiw e alla romana Francesca Marsaglia, distanziata di 1.54 dalla vincitrice nonché unica azzurra ai nastri di partenza.Nel secondo supergigante, Cornelia Huetter si impone in 1:00.44, dieci centesimi meglio della Stechert, con la Schmidhofer in terza posizione davanti all'altra austriaca Tamara Tippler e alla svizzera Joana Haehlen; settima Francesca Marsaglia (+1.14), subito dietro a Chemmy Alcott. (continua)

[ 02/12/2012 ] - Max Franz lascia l'ospedale.Stechert operato
aggiornamento: Con un mal di testa e qualche abrasione al viso Max è stato dimesso dall'ospedale: "la testa mi ronza e probabilmente in questo momento non vincerei un concorso di bellezza...ma per il resto sto bene!" così ha dichiarato il 23enne carinziano.Dopo una notte di ricovero in ospedale e una giornata in osservazione, domani Max Franz potrebbe già lasciare Vail e volare verso casa. Il dott.Reimann della federsci austriaca ha confermato che Max sta molto meglio, anche se non ricorda nulla dell'incidente. Il 23enne, che a causa della terribile botta con il palo e la successiva decelerazione aveva perso coscienza cadendo rovinosamente sulla neve, soffre di commozione cerebrale, frattura al naso, abrasioni specialmente sulla nuca e sulla parte destra del viso.Scongiurate lesioni più serie Max dovrà stare a riposo due o tre settimane, e solo quando non avrà più mal di testa potrà tornare all'attività agonistica.Difficile che il velocista possa essere al cancelletto a Bormio, tra l'altro non la pista migliore per tornare in gara dopo una caduta del genere, più probabile che si arrivi al nuovo anno.Le gare del weekend hanno portato diversi problemi agli atleti: oltre a Max anche Tobias Stechert ha seriamente compromesso la stagione. Caduto in discesa sabato, ha riportato una lesione della cartilagine del ginocchio sinistro e sarà operato in artroscopia domani a Monaco. Questo tipo di intervento richiede un mese e mezzo di riposo, per cui Tobias deve probabilmente dire addio ai Mondiali di Schladming: "...sono amareggiato, stando così le cose ho poche possibilità di partecipare ai Mondiali. D'altra parte una operazione è necessaria per poter guarire del tutto e tornare al più presto a gareggiare..."Problemi anche il croato Zrncic-Dim che è caduto ieri riportando una lussazione della spalla; frattura al naso e due incisivi danneggiati per Josef Ferstl; taglio al sopracciglio e lividi per Stephan Keppler. (continua)

[ 01/12/2012 ] - infortunio al ginocchio per Tobias Stechert
Discesa sfortunata quella odierna a Beaver Creek per il tedesco Tobias Stechert. In seguito ad una caduta il discesista tedesco ha subito la lesione del legamento crociato del ginocchio sinistro. Gli accertamenti medici eseguito presso l'ospedale di Vail hanno confermato la diagnosi iniziale. Per lui stagione finita. Delusione per Stechert che proprio nell'ultima discesa libera a Lake Louise era riuscito ad ottenere con il quinto posto il miglior risultato in carriera. "Ho rotto due volte i legamenti del ginocchio e conosco i sintomi," ha dichiarato il tedesco, mentre lo stavano caricando sul toboga per portarlo in zona d'arrivo e poi all'ospedale. (continua)

[ 03/10/2012 ] - Circo Rosa: come stanno le infortunate
Mancano 25 giorni all'avvio della Coppa del Mondo 2013, che partirà con l'ormai classico opening di Soelden. Analizziamo dunque lo stato delle atlete che si sono infortunate: alcune potranno tornare a gareggiare fin dalle prime gare perché hanno potuto recuperare e lavorare con le compagne regolarmente. Altre ritorneranno a stagione iniziata o non si conosce con precisione la data di rientro: queste atlete rimangono segnalate come infortunate.Alcott C.: Chemmy ha perso le ultime 2 stagioni a causa di una frattura alla gamba patita durante le prove di Lake Louise, nel novembre 2010. Dopo un lunghissimo stop a maggio torna sulla neve e a luglio si allena regolarmente.Riesch S.: Susanne ha perso tutta la stagione 2012 per una frattura alla tibia sinistra patita in allenamento a Nevados de Chillian, nello scorso settembre. A metà luglio deve tornare sotto i ferri: troppo dolore causato da una lesione al menisco e cartilagine. Non è ancora tornata sugli sci.Stiepel I.: si infortuna al ginocchio ad ottobre e salta tutta la stagione. Si allena regolarmente con le compagne.Stechert G.: la vincitrice di Tarvisio 2009 ha saltato la stagione 2012 per la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, durante un allenamento in superg nello scorso ottobre. Si allena regolarmente durante l'estate.Hangl C.: anche per Celina stagione finita prima di cominciare; un anno fa si è strappata il crociato anteriore in allenamento. Si è allenata regolarmente con le compagne.Dettling A.: per il troppo dolore agli stinchi nello scorso novembre rinuncia a tutta la stagione 2012. Partecipa ad un raduno atletico a luglio, ma non va ad Ushuaia.Abderhalden M.: fatale per lei il weekend di Lake Louise, con una lesione ai legamenti del ginocchio destro. Non è andata ad Ushuaia ma ad inizio agosto torna sugli sci a Zermatt.Hoelzl K.: è ferma dai Mondiali di Garmisch, per problemi alla schiena e al metabolismo (retaggio di una precedente infiammazione miocardica non perfettamente ... (continua)

[ 15/12/2011 ] - Val Gardena: Olsson anche oggi è il più veloce
Pochi gradi sottozero sulla Saslong hanno accolto questa mattina i velocisti del Circo Bianco per la seconda prova cronometrata, con via alle 12.15. Lo svedese Hans Olsson concede il bis e si candida come favorito per la gara di domani, fermando il cronometro sui 1:57.48, ben 5 secondi più veloce di ieri, e molto vicino al tempo del vincitore della passata edizione: "Non me lo so spiegare. Ho avuto sensazioni positive, d’accordo, ma non capisco come abbia fatto ad essere così veloce!" . Il divario tra lo svedese e gli avversari oggi è particolarmente consistente, con l'austriaco Kroell a +1.22 e il tedesco Stechert a +1.76, seguono Theuax e Baumann e il 6/o classificato, Hudec, accusa oltre due secondi di distacco. Completano la top10 Gisin, Cuche, Puchner e Guay. Appena fuori dai 10 c'è il primo degli azzurri, Christof Innerhofer, che non ama particolarmente il tracciato gardenese ma che ha migliorato la sua classifica rispetto a ieri; Werner Heel è 14/o: "La mia sensazione non è negativa, anche se il ritardo è abbastanza pesante. Ma in Val Gardena spesso è così. A volte si va più veloci in allenamento che in gara. Speriamo che questa volta accada il contrario. Il fatto di correre in casa, in Alto Adige, mi dà maggiori stimoli, ma anche il fatto di aver già vinto qui un Superg è una motivazione in più per fare bene. Non vedo l’ora che arrivi il giorno della gara. Domani, comunque, sarà una gara tosta. Le condizioni della pista sono completamente diverse rispetto a quando vinsi tre anni fa. Io mi auguro che la temperatura diventi più fredda: così facendo la neve diventerebbe più compatta". Gli altri azzurri al traguardo: Peter Fill 14/o, Mattia Casse 31/o, Hagen Patscheider 41/o, Siegmar Klotz 43/o, Matteo Marsaglia 48/o, Paolo Pangrazzi 61/o. Da segnalare le cadute del finlandese Romar e di Mario Scheiber: l'austriaco, al ritorno dopo un lungo periodo di stop per infortunio, è uscito dal tracciato sul Ciaslat finendo nelle rete di protezione. Si è in seguito ... (continua)

[ 14/12/2011 ] - Val Gardena: Olsson guida la prima prova
La temuta nebbia è arrivata come previsto sulla Saslong: le prime prove cronometrate sono state interrotte dopo la discesa dell'americano Maple, pettorale 45, per la scarsa visibilità, e proprio la prevista nebbia aveva convinto gli organizzatori ad anticipare alle 10.45 la partenza. Fino a quel momento il miglior tempo è stato fatto segnare dallo svedese Hans Olsson (pettorale 28), che chiude il tracciato gardenese in 2:02.42. Alle sue spalle Bode Miller, a suo agio con la velocità in questo avvio di stagione, e Romed Baumann con lo stesso tempo, staccati di 35 centesimi. Buona prova del tedesco Stechert, poi Cuche, Puchner, Svindal, Jansrud (il norvegese è ormai costantemente tra i migliori), Franz e Streitberger. I primi 10 sono racchiusi in un poco più di un secondo. Azzurri lontani dai migliori: Heel 14/o, Innerhofer 19/o, Fill 25/o, Marsaglia 43/o. Da segnalare il ritorno al cancelletto di Mario Scheiber, 16/o, e l'alto tempo di Klaus Kroell: l'austriaco si è dovuto fermare per la segnalazione della caduta (senza conseguenze) di Clarey. Domani in programma la seconda prova, con partenza alle 12.15 meteo permettendo. AGGIORNAMENTO: Dopo un'ora di stop la prima prova cronometrata è ripresa con la discesa dei concorrenti rimasti in zona partenza a partire dal pettorale 46 e fino al numero 79. Nulla è cambiato nelle posizioni di vertice. AGGIORNAMENTO: La prova è stata nuovamente sospesa per vento quando al cancelletto mancavano gli ultimi 4, e si è definitivamente conclusa alle 15 circa. Staudacher è caduto senza conseguenze. Ecco le impressioni dei protagonisti: Olsson: "sono a malapena riuscito a saltare le Gobbe di Cammello. Mi sento in forma e la prova è andata bene. Volevo saltare bello lungo le Gobbe di Cammello, però la neve, visto che era fresca, mi ha frenato, e così ce l'ho fatta a malapena. In zona arrivo ho avuto sensazioni positive, ma, si sa, le emozioni possono anche trarti in inganno. La neve è veramente buon e la pista è più morbida ... (continua)

[ 24/11/2011 ] - Maria Riesch:"non vedo l'ora di gareggiare!"
Sette sono i pettorali disponibili per le gigantiste tedesche, nove per le slalomiste: un contingente importante che il coach responsabile Tom Stauffer vuole sfruttare al meglio. Partendo da Viktoria Rebensburg, seconda a Soelden e data in eccellente forma:"anche se l'anno scorso qui ad Aspen la vittoria mi è sfuggita per un centesimo ho un ottimo ricordo. Guidavo il gruppo dopo la prima manche ma nella seconda ho voluto strafare perdendo tutto il vantaggio. Secondo me questo pendio è uno dei più difficili. Al di la del risultato voglio fare una bella prova, cercherò la perfezione in entrambe le manche." Al suo fianco alla ricerca del podio c'è certamente Maria Riesch: "mi sono allenata bene. Sfortunatamente per ragione personali non è presente il mio skiman Stefan, che però tornerà per Lake Louise. Non vedo l'ora di cominciare queste gare e di lasciarmi alle spalle la gara di Soelden". Oltre alle due campionesse in gigante prenderanno il via Lena Duerr, Simona Hoesl, Veronique Hronek, Veronika Staber e Barbara Wirth in gigante. In slalom saranno al cancelletto Fanny Chmelar, Lena Duerr, Katharina Duerr, Christina Geiger, Maria Riesch-Hoefl, Simona Hoesl, Nina Perner, Veronika Staber e Barbara Wirth. Passando alla compagine maschile i velocisti hanno solo tre posti disponibili per le gara di Lake Louise: Stephan Keppler e Tobias Stechert hanno il posto assicurato, mentre il terzo pettorale sarà deciso tramite qualificazione interna, in base al risultato delle prove, tra Andreas Sander e Joseph Ferstl. In superg è sicuro Keppler, mentre il secondo pettorale disponibile sarà deciso dai coach in base ai risultati delle prove e della discesa. L'obiettivo della squadra teutonica è proprio quello di fare risultato per poter avere più posti di partenza disponibili, specie in superg. Raffreddore a parte Keppler è fiducioso di poter fare un buon avvio di stagione. Proprio a Lake Louise ha conquistato, nel 2006, il suo primo risultato nei top10 in Coppa del Mondo, anche se ... (continua)

[ 04/10/2011 ] - Circo Rosa: come stanno le infortunate
Mancano 20 giorni all'avvio della Coppa del Mondo 2012, che partirà con l'ormai classico opening di Soelden. Analizziamo dunque lo stato delle atlete che si sono infortunate a partire dall'inizio della scorsa stagione. Alcune potranno tornare a gareggiare fin dalle prime gare perchè hanno potuto recuperare e lavorare con le compagne regolarmente. Altre ritorneranno a stagione iniziata o non si conoscono con precisione le date di rientro: queste rimangono segnalati come infortunate. Gina Stechert, Susanne Riesch: infortunate nelle ultime settimane, salteranno l'intera stagione 2011/2012 Schild Ma.: caduta a metà settembre in allenamento ha riportato la distorsione del collaterale del ginocchio sinistro.Pausa forzata di alcune settimane. Jelusic A.: ha annunciato la decisione di prendersi una stagione di pausa dallo sci agonistico, per potersi curare da una forma di asma che l'affligge da oltre 10 anni Marmottan A.: si frattura la tibia cadendo in riscaldamento ai primi di marzo. E' tornata sugli sci a settembre. Kamer N.: contusioni e botte in seguito alla caduta in libera ad Are, a fine febbraio. Si è allenata regolarmente. Hoelzl K.: si ferma durante i Mondiali per seri problemi muscolari alla schiena, che già avevano compromesso la stagione.Ora si sta concentrando sulla preparazione atletica, non ha ancora iniziato l'allenamento sugli sci. Molto probabile forfait a Soelden. Loeseth M.: si frattura la gamba a inizio febbraio, la stessa lesionata un anno prima.Torna a sciare a metà agosto; si sta allenando con le compagne. Koehle S.: stiramento del crociato e del laterale; si è allenata regolarmente con le compagne. Leinonen S.: si rompe il legamento crociato anteriore a metà gennaio, slalom di Coppa Europa di Tarvisio.Torna sugli sci a fine luglio, un mese più tardi i primi pali. Mckennis A.: cade in allenamento a Saalbach il 2 gennaio fratturandosi il piatto tibiale sinistro; è tornata sulla neve due settimane fa al Portillo, si è allenata con le ... (continua)

[ 01/10/2011 ] - Stagione già finita per Gina Stechert
La malasorte colpisce i nazionali tedeschi: giovedì lo slalomista Felix Neureuther è caduto durante una sessione di allenamento. Subito portato a Monaco per una risonanza magnetica ha riportato e dovrà quindi fermarsi per una decina di giorni. Felix si aggiunge alla poco invidiabile lista composta da Susanne Riesch (salterà tutta la prossima stagione), Isabelle Stiepel e Gina Stechert. Quest'ultima è caduta sabato scorso durante un allenamento di superg a Nevados de Chillan (Cile), riportando la rottura del legamento crociato anteriore, oltre al menisco laterale, del ginocchio sinistro. Tornata in patria è stata operata mercoledì dal dott.Mayr e potrà tornare sulla neve tra circa 6 mesi. La sua stagione è dunque già finita. Per Gina è il terzo infortunio della carriera, dopo quelli del 2005 e del 2009. In Coppa può vantare una vittoria (Tarvisio 2009) e 5 risultati nei top10. Problemi anche per Isabelle Stiepel, che si è fatta male al ginocchio durante un allenamento a Saas Fee, e dovrà fermarsi per 6 settimane. Infine stagione già in salita anche per Kathrin Hoelzl: la Campionessa del Mondo 2009 in gigante non ha ancora iniziato la preparazione sulla neve e sta lavorando al potenziamento fisico e muscolare. Kathrin aveva anzitempo chiuso la scorsa stagione a metà febbraio a causa di seri problemi muscolari alla schiena. Potrebbe rientrare ad Aspen o addirittura a Courchevel, quando il Circo Rosa tornerà in Europa. (continua)

[ 06/09/2011 ] - A La Parva la prima discesa della stagione
La stagione FIS 2012 è già cominciata da oltre un mese ma finora non si era corsa neanche una libera. La stagione della disciplina regina dello sci è iniziata ieri a La Parva, Cile, per una gara valevole per il circuito SAC, la Coppa Continentale sudamericana. Ad elevare il tasso tecnico della prova (6 punti FIS al vincitore) erano al cancelletto molti atleti delle squadre nazionali, tra sloveni, svizzeri e tedeschi, che si stanno allenando nella località andina. La vittoria è andata al tedesco Andreas Sander in 1:21.44 davanti allo sloveno Maric e al compagno di squadra Strodl. Seguono il canadese Thomsen, i tedeschi Ferstl e Stechert, gli sloveni Perko e Krizaj. Più attardati svizzeri e francesi: Gruenenfelder 9/o, Betrand 10/o, poi i tedeschi Zepnik e Keppler, i francesi De Tessieres e Muzaton, e chiude il gruppo dei migliori 15 Dani Albrecht, con 1 secondo e mezzo di ritardo. In classifica anche Theaux, Mermillod, Poisson, Semple, Clarey, Fayed e Pichot (fermo da un anno per infortunio). Di tutt'altro valore la prova femminile che contava solo 12 atlete al cancelletto: vittoria per la russa Prokopyeva, con le sorelle Simari 4/a, 5/a e 9/a, ad accumulare punti per la classifica generale. Oggi in programma una seconda discesa, domani il superg. (continua)

[ 12/03/2011 ] - Finali 2011 a Lenzerheide: le atlete qualificate
Siamo agli sgoccioli della stagione 2010/2011, mancano solo le gare Finali di Lenzerheide. Secondo le regole FIS sono ammessi per ogni disciplina: - i primi 25 della classifica senza sostituzioni - il Campione del Mondo di Garmisch - il Campione del Mondo Juniores - gli atleti che hanno conquistato più di 500 punti in generale In corsivo gli infortunati, in grassetto gli azzurri. Slalom femminile: Marlies Schild, Tanja Poutiainen, Maria Riesch, Maria Pietilae-Holmner, Veronika Zuzulova, Kathrin Zettel, Nastasia Noens, Tina Maze, Manuela Moelgg, Sarka Zahrobska, There Borssen, Nicole Hosp, Katharina Duerr, Susanne Riesch, Frida Hansdotter, Michaela Kirchgasser, Fanny Chmelar, Bernadette Schild, Christina Geiger, Lindsey Vonn, Sandrine Aubert, Nicole Gius, Ana Jelusic, Denise Feierabend, Marie-Michele Gagnon. Si aggiungono: la Campionessa del Mondo Juniores Jessica Depauli + le atlete over 500 punti non comprese (Lizi Goergl, Julia Mancuso, Viktoria Rebensburg, Anja Paerson, Anna Fenninger, Lara Gut) Gigante: Viktoria Rebensburg, Tessa Worley, Tanja Poutiainen, Lizi Goergl, Federica Brignone, Tina Maze, Kathrin Hoelzl, Maria Riesch, Julia Mancuso, Kathrin Zettel, Anemone Marmottan, Lindsey Vonn, Andrea Fischbacher, Manuela Moelgg,Denise Karbon, Marie-Michele Gagnon, Michaele Kirchgasser, Marlies Schild, Taina Barioz, Maria Pietilae-Holmner, Giulia Gianesini, Sarah Schleper, Stefanie Koehle, Lena Duerr, Anja Paerson. Si aggiungono: la Campionessa del Mondo Juniores Sara Hector + le atlete over 500 punti non comprese (Anna Fenninger, Lara Gut) Superg: Lindsey Vonn, Maria Riesch, Julia Mancuso, Lara Gut, Anja Paerson, Dominique Gisin, Anna Fenninger, Nicole Hosp, Lizi Goergl, Viktoria Rebensburg, Johanna Schnarf, Fabienne Suter, Andrea Fischbacher, Regina Mader, Leanne Smith, Laurenne Ross, Jessica Lindell-Vikarby, Marie Marchand-Arvier, Tina Maze, Britt Janyk, Margret Altacher, Carolina Ruiz Castillo, Elena Curtoni, Marion Rollan, Elena Fanchini. Si ... (continua)

[ 08/02/2011 ] - Infortunio per Gina Stechert; mondiale finito
LIVE DA GARMISCH-PARTENKIRCHEN (ore 13.26) - Altra tegola che cade sulla testa della squadra di casa della Germania. La velocista Gina Stechert, caduta oggi durante la gara iridata del superG si è infortunata ad una mano.
AGGIORNAMENTO(ore 17.41) - Dopo gli accertamenti medici le è stato riscontrato la frattura al polso: sarà operata GIà oggi nella clinica di Murnau. (continua)

[ 08/02/2011 ] - Lizz Görgl davvero SuperGigante! Elena Curtoni 6a!
Rock on, Lizz! Ieri ha aperto i Mondiali di Garmisch Partenkirchen cantando l'inno ufficiale della rassegna, oggi Elizabeth Görgl ha sorpreso tutte mettendosi al collo la prima medaglia d'oro di Gap 2011. Un SuperG perfetto, quello disegnato dell'ormai trentenne stiriana, un SuperG che l'ha lanciata sul gradino più alto del podio con soli 5 centesimi di margine su un'altrettanto eccellente Julia Mancuso che fa scalare solo in terza posizione l'attesissima padrona di casa Maria Riesch, staccata di 21 centesimi ma meglio dell'amica-rivale Lindsey Vonn, soltanto settima: ancora una volta la gara iridata ha invertito i valori della vigilia, vuoi per il maggior carico di pressione sulle spalle delle due titane di Coppa, vuoi per una pista ghiacciatissima che ha messo in difficoltà alcune ragazze e contestualmente esaltato altre.
Ed ai piedi del podio, ecco il nuovo che avanza: la ticinese Lara Gut (20 anni ancora da compiere) manca il bronzo per un paio di decimi, precedendo l'amica austriaca Anna Fenninger (21 anni e poco più) ed un'eccellente Elena Curtoni, pronta a rimarcare l'ottima condizione psico-fisica che ha caratterizzato queste ultime due settimane, dalle sorprendenti prove di Cortina d'Ampezzo fino all'inserimento nel gotha dello sci mondiale, passando per il titolo iridato juniores conquistato solo sabato scorso.
Sessanta anni in tre: è sin troppo facile dire che la prova di Garmisch ha svelato il futuro della specialità, pur nell'assenza della bavarese Viktoria Rebensburg, a sua volta classe '89 ed appiedata da una forte sindrome influenzale.
Ma il presente è tutto per Lizz Görgl: ai due bronzi olimpici (in gigante e discesa a Vancouver) e a quello iridato nella combinata di Val d'Isere ora può accompagnare il metallo più prezioso. Un oro che volendo vale doppio, perchè maturato su una pista tosta, tostissima, su un tracciato tecnicamente valido e con un prova pressochè perfetta. E che dire di Julia Mancuso? Quando in palio ci sono le ... (continua)

[ 07/02/2011 ] - GAP2011 al via: i convocati ufficiali
Ci siamo: i Mondiali 2011 di Garmisch sono formalmente iniziati. Ecco un riepilogo di tutti i convocati ufficialmente comunicati. Austria Uomini: Baumann, Dreier, Goergl, Herbst, Kroel, Matt, Pranger, Puchner, Raich, Reichelt, Schoerghofer, Sieber, Walchhfoer. Riserva: Chrtistoph Dreier. Infortunato: Hirsher. Donne: Fenninger, Fischbacher, Goergl, Hosp, Kirchgasser, Mader, Marlies e Bernadette Schild, Schmidhofer e Zettel. Canada Uomini: Julien Cousineau, Erik Guay, Jan Hudec, Michael Janyk, Jan-Philippe Roy, Brad Spence, Ben Thomsen, Trevor White. Donne: Anna Goodman, Britt Janyk, Marie-Michèle Gagnon, Erin Mielzynski, Brittany Phelan, Marie-Pier Prefontaine, Eve Routhier. Francia Uomini: Bertrand, Clarey, De Tessieres, Fanara, Fayed, Frey, Grange, Lizeroux, Missillier, Pinturault, Richard, Theaux, Tissot. Donne: Aubert, Bailet, Barioz, Barthet, Jacquemod, Marchand-Arvier, Marmottan, Noens, Revillet, Rolland, Worley. Italia Uomini: Giuliano Razzoli, Manfred Moelgg, Cristian Deville, Stefano Gross, Davide Simoncelli, Massimiliano Blardone, Giovanni Borsotti, Werner Heel, Christof Innerhofer, Peter Fill, Dominik Paris, Matteo Marsaglia e Paolo Pangrazzi. Donne: Federica Brignone, Johanna Schnarf, Irene ed Elena Curtoni, Dada Merighetti, Elena Fanchini, Denise Karbon, Nicole Gius, Verena Stuffer, Francesca Marsaglia e Manuela Moelgg. Germania Uomini: Fritz Dopfer, Felix Neureuther, Stefan Luitz, Andreas Sander e Tobias Stechert. Donne: Fanny Chmelar, Katharina Duerr, Lena Duerr, Christina Geiger, Kathrin Hoelzl, Nina Perner, Viktoria Rebensburg, Maria Riesch, Susanne Riesch e Gina Stechert. Norvegia Uomini: Jansrud, Karlsen, Myhre, Haugen, Svindal. Donne: Lotte Smiseth Sejersted Svizzera Uomini: Marc Berthod, Didier Cuche, Beat Feuz, Marc Gini, Tobias Gruenenfelder, Ambrosi Hoffmann, Carlo Janka, Patrick Kueng, Justin Murisier, Sandro Viletta, Markus Vogel e Silvan Zurbriggen. Donne: Denise Feierabernd, Dominique Gisin, Lara Gut, Wendy Holdener, Nadja ... (continua)

[ 06/02/2011 ] - La Germania svela i nomi per Garmisch
LIVE DA GARMISCH-PARTENKIRCHEN (ore 13.23) - Anche se le due prove finali di Zwiesel e Hinterstoder non si sono ancora concluse la federazione tedesca ha reso noti i nomi degli sciatori convocati per il mondiale casalingo di Garmisch-Partenkirchen. La pattuglia teutonica sarà composta da 15 atleti: dieci donne e cinque uomini. In campo femminile ci saranno: Fanny Chmelar (SC Partenkirchen), Katharina Dürr (SV Germering), Lena Dürr (SV Germering), Christina Geiger (SC Oberstdorf), Kathrin Hölzl (WSV Bischofswiesen), Nina Perner (Rheinbrüder Karlsruhe), Viktoria Rebensburg (SC Kreuth), Maria Riesch (SC Partenkirchen), Susanne Riesch (SC Partenkirchen)e Gina Stechert (SC Oberstdorf). In campo maschile invece: Fritz Dopfer (SC Garmisch), Felix Neureuther (SC Partenkirchen), Stefan Luitz (SC Bolsterlang), Andreas Sander (SG Ennepetal) e Tobias Stechert (SC Oberstdorf). (continua)

[ 17/09/2010 ] - Circo Bianco: come stanno gli infortunati -1
A poco più di un mese da Soelden analizziamo lo stato degli atleti che si sono infortunati negli ultimi 12 mesi. Alcuni potranno tornare a gareggiare fin dalle prime gare perchè hanno recuperato e lavorato con i compagni regolarmente. Altri ritorneranno a stagione iniziata o non si conoscono con precisione le date di rientro: questi atleti rimangono segnalati come infortunati. Buder A.: problemi al ginocchio durante le prove della discesa di Bormio. Si è allenato coi compagni. Bourque F.: si stira il crociato anteriore del ginocchio sinistro in superg sulla Saslong. Si è allenato in Nuova Zelanda. Stechert T.: si rompe il crociato durante le prove in Val Gardena. Dovrebbe essersi allenato regolarmente durante l'estate. Roy J.: stiramento del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, a inizio dicembre. Si è allenato in Nuova Zelanda. Dalcin P.: caduto in prova a Beaver Creek ha riportato la frattura al radio del braccio destro, contusioni multiple su tutto il colpo e trauma cranico oltre alla lussazione della spalla sinistra con interessamento delle ginocchia: rottura del legamento crociato anteriore e del legamento laterale interno. Operato una prima volta, poi una seconda volta a metà gennaio a causa di una infezione.A fine agosto operato nuovamente per un problema alla spalla sinistra.Molta incertezza sul futuro del discesista: il dolore alle ginocchia è ancora forte e sopratutto non si è potuto allenare per la prossima stagione. Goergl S.: si infortuna a inizio dicembre durante una Nor-Am, poi cade a Beaver Creek. Si allena regolarmente, ai primi di settembre rimosse placche e viti dalla mano operata. Fanara T., Grange J.: si infortunano a Beaver Creek a inizio dicembre riportando rottura dei legamenti crociati del ginocchio sinistro il primo, rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro il secondo. Dopo la riabilitazione si sono allenati regolarmente. Franz M.: cade nella prima prova sulla Birds of Prey stirando i crociati ... (continua)

[ 09/03/2010 ] - Finali 2010 a Garmisch: tutte le convocate
Entrano nel vivo da questa mattina le Finali della stagione 2009/2010 a Garmisch Partenkirchen. Secondo le regole FIS sono ammessi alle finali: - i primi 25 della classifica di ogni specialità - gli atleti che hanno conquistato più di 500 punti - il Campione Olimpico di Vancouver - il Campione del Mondo Juniores In corsivo gli infortunati, in grassetto gli azzurri. Slalom femminile: Maria Riesch, Kathrin Zettel, Sandrine Aubert, Marlies Schild, Sarka Zahrobska, Susanne Riesch, Tina Maze, Tanja Poutiainen, Maria Pietilae, Christina Geiger, Katharina Duerr, Ana Jelusic, Lindsey Vonn, Manuela Moelgg, Anja Paerson, Fanny Chmelar, Frida Hansdotter, Nastasia Noens, Sanni Leinonen, Therese Borssen, Nicole Gius, Brigette Acton, Michaele Kirchgasse, Anna Goodman, Sara Schleper, Chiara Costazza. Già qualificata la Campionessa del Mondo Juniores Christina Geiger, si aggiungono eventualmente le atlete over 500 punti non comprese (Suter) Gigante femminile: Kathrin Hoelzl, Kathrin Zettel, Tina Maze, Tanja Poutiainen, Viktoria Rebensburg, Maria Pietilae, Manuela Moelgg, Federica Brignone, Tessa Worley, Anja Paerson, Eva-Maria Brem, Denise Karbon, Maria Riesch, Michaela Kirchgasser, Taina Barioz, Giulia Gianesini, Gius Nicole, Olivia Bertrand, Andrea Fischbacher, Sarah Schleper, Stefanie Koehle, Camilla Alfieri, Marion Bertrand, Lizi Goergl, Irene Curtoni. Si aggiungono: la Campionessa del Mondo Juniores Mona Loeseth + le atlete over 500 punti non comprese (Vonn, Suter) Superg femminile: Lindsey Vonn, Andrea Fischbacher, Fabienne Suter, Nadia Styger, Lizi Goergl, Ingrid Jacquemod, Anja Paerson, Tina Maze, Maria Marchand-Arvier, Andrea Dettling, Dominique Gisin, Anna Fenninger, Nadia Fanchini, Maria Riesch, Martina Schild, Julia Mancuso, Fraenzi Aufdenblattem, Nadja Kamer, Viktoria Rebensburg, Emily Brydon, Chemmy Alcott, Lucia Recchia, Tina Weirather, Jessica Lindell-Vikarby, Britt Janyk. Si aggiungono: la Campionessa del Mondo Juniores Marine Gauthier + le ... (continua)

[ 19/02/2010 ] - Supercombinata: oro a Maria Riesch, Schnarf 8/a
Non riesce il bis a Lindsey Vonn: l'americana deraglia a metà della manche di slalom e la medaglia del metallo più nobile va al collo della tedesca Riesch. Ma andiamo con ordine a raccontare la prima supercombinata della storia olimpica, visto che a Torino si era corso con la vecchia formula. Dopo la manche di discesa, decisamente più facile di quella di ieri, era ancora una volta la ex signorina Kildow a guidare il gruppo, seguita da Maria Riesch e Julia Mancuso, a conferma dell'ottimo stato di forma dell'americana. Incerta fino all'ultimo gareggia anche Anja Paerson che chiude con un 7/o tempo eccellente se consideriamo la botta patita ieri. Hanna Schnarf è 9/a, Dada Merighetti purtroppo esce dopo circa 40 secondi, sorpresa da una gobba. Si arriva alla manche di slalom, tracciato dal coach sloveno: piuttosto facile ma da aggredire; l'impressione è di uno spettacolo più interessante rispetto a quello normalmente offerto in Coppa. Sarka Zahrobska, 22/a dopo la discesa, prova l'impresa e scende, unica, sotto i 44", recupera posizioni su posizioni e alla fine sarà 7/a, con il miglior tempo. Per battere la ceca bisogna attendere la Zettel, 11/a in discesa; poi Tina Maze scivola alle spalle dell'austriaca, così come la nostra Schnarf che con il 12/o tempo chiude 8/a, finora la miglior prestazione azzurra in Canada. La gara entra nel vivo: la Paerson parte con 44 centesimi di vantaggio sulla Zettel e ne mantiene 31 sul traguardo: un'impresa che ricorda quella di Maier 8 anni fa, un recupero-lampo dopo la caduta di ieri che vale una medaglia, testimoniato da un urlo liberatorio e dalle braccia alzate verso il cielo. Gina Stechert esce, Marie Marchand-Arvier sbaglia troppo e finisce dietro, così come Fabienne Suter, velocista, che chiude 6/a. Mancano solo 3 atlete. Julia Mancuso interpreta al meglio la gara, bravissima nel farsi trovare pronta ed in forma all'appuntamento che conta. Inoltre è galvanizzata dall'argento e conscia di poter far bene anche oggi e infatti ... (continua)

[ 02/02/2010 ] - Canadesi,Sloveni,Tedeschi,Svedesi per Vancouver
Definite in quasi tutte le federazione le liste ufficiali degli atleti che parteciperanno ai giochi olimpici. La nazione ospitante, il Canada, avrà a disposizione 22 invece di 19 posti. Ecco i nomi: Patrick Biggs, Julien Cousineau, Robbie Dixon, Jeffrey Frisch, Erik Guay, Louis-Pierre Helie, Jan Hudec, Michael Janyk, Tyler Nella, Manuel Osborne-Paradis, Ryan Semple, Brad Spence, Trevor White per gli uomini; Brigitte Acton, Emily Brydon, Marie-Michele Gagnon, Anna Goodman, Britt Janyk, Erin Mielzynski, Marie-Pier Prefontaine, Shona Rubens, Georgia Simmerling per le ragazze. Più ristretto il contingente sloveno: Mitja Dragsic, Ales Gorza, Janez Jazbec, Andrej Jerman, Andrey Krizaj, Rok Perko, Andrej Sporn, Bernard Vajdic, Mitja Valencic per i ragazzi; Ana Drev, Marusa Ferk, Tina Maze per le ragazze. Ufficialmente pubblicati anche i nomi per il team svedese: Therese Borssen, Frida Hansdotter, Mattias Hargin, Patrik Jaerbyn, Markus Larsson, Jessica Lindell Vikarby, Andre Myhrer, Hans Olsson, Maria Pietilae Holmner, Anja Paerson, Jens Byggmark, Axel Baeck, Kajsa Kling. Ufficiali anche i nomi per Andorra, Gran Bretagna e Giappone: AND - Mireia Gutierrez, Roger Vidosa, Kevin Esteve; GBR - Chemmy Alcott, Ed Drake, Dave Ryding, Andy Noble; JPN - Akira Sasaki, Kentaro Minagawa. Infine ecco la lista dei tedeschi che, al momento, non è ancora stata ufficialmente confermata: Felix Neureuther e Stefan Keppler per gli uomini; Maria Riesch, Susanne Riesch, Fanny Chmelar,Katharina Duerr, Christina Geiger, Kathrin Hoelzl, Viktoria Rebensburg e Gina Stechert per le ragazze. (continua)

[ 29/01/2010 ] - SuperComb a St. Moritz. Il SuperG alla Fischbacher
LIVE DA ST. MORITZ
A sorpresa con il pettorale 26 l'austriaca Andrea Fischbacher ha interrotto lo strapotere di Lindsey Vonn che era in testa nel SuperG valevole per la supercombinata. La Fischbacher ha saputo assecondare meglio di tutte le curve della pista Corviglia e soprattutto ha saputo interpretare una neve davvero aggressiva. Se alla vigilia l'asutriaca non aveva però intenzione di partecipare allo slalom, con il risultato del superg ha deciso di prendere parte allo speciale di oggi pomeriggio. Certo, sarà davvero difficile fare la gara sulla Vonn, in ritardo di soli 33 centesimi, ma gli 87 centesimi di vantaggio sulla sorprendente Mancuso scesa tra le ultime ed i 91 centesimi sulla tedesca Stechert, possono essere un margine buono per andare a caccia del podio, anche se lo slalom non è proprio la sua specialità, visto che ieri ha rimesso gli sci corti dopo 10 mesi. Ha perso invece una grande occasione di fare punti preziosi per la classifica generale la tedesca Maria Riesch che è uscita a metà tracciato. La Vonn però non potrà fare troppi calcoli nello slalom perchè le possibili papabili al podio sono li vicine. Le italiane: decima Nadia Fanchini che però non parteciperà allo slalom, 21a Johanna Schnarf, 40a Dada Merighetti, 42a Camilla Borsotti, mentre è uscita la Alfieri. Solo Schnarf e Merighetti parteciperanno allo slalom delle 13.30. (continua)

[ 17/12/2009 ] - Ancora infortuni: Yurkiw, Vanderbeek, Stechert
Continua inesorabilmente ad allungarsi l'elenco degli infortuni nel Circo Bianco e Rosa, ormai talmente lungo da aver raggiunto dimensioni davvero preoccupanti. Proprio ieri in Val Gardena Hujuara della FIS ha tenuto una riunione cui erano presenti diversi atleti proprio per aprire un tavolo di confronto e di lavoro, in particolare su salti e presenza medica in pista. Gli ultimi aggiornamenti: ieri è caduta in prova in Val d'Isere la canadese Larisa Yurkiw, riportano la rottura dei crociati del ginocchio sinistro. Stagione certamente finita per lei. Sempre ieri è caduto in prova in Val Gardena il tedesco Tobias Stechert, rottura del crociato anche per lui, durante l'atterraggio dopo un salto. Secondo il Dr.Munch della federsci tedesca sarà operato già domani e anche per lui addio alla stagione in corso. Questa mattina infine è caduta in Val d'Isere, durante la seconda prova, Kelly Vanderbeek: ha perso l'equilibrio ed è caduta in avanti, picchiando la testa. E' rimasta cosciente ed è stata subito soccorsa, poi trasportata in toboga a valle. Non è noto al momento l'entità dell'infortunio, ma il ginocchio sinistro è apparso dolorante. Così in poche settimane il Canada, paese organizzatore delle prossime olimpiadi, ha perso: Kucera, Roy, Yurkiw, e forse Vanderbeek. Aggiornamento: confermato l'infortunio alla Vanderbeek: la canadese ha riportato lo stiramento dei crociati del ginocchio sinistro. Stagione finita per lei. Infortunio anche per la 20enne francese Aurelia Urbain, al debutto in Coppa del Mondo: anche per lei stiramento dei crociati. (continua)

[ 14/09/2009 ] - Circo Rosa: come stanno le infortunate?
Mancano 40 giorni a Soelden: vediamo la situazione delle atlete infortunatesi nella passata stagione. Costazza: la slalomista fassana si infortuna a fine novembre 08 durante la prima manche dello slalom di Aspen riportando la rottura del tendine d'Achille della caviglia sinistra.Operata pochi giorni dopo Chiara ha regolarmente seguito la preparazione estiva con le compagne. Fanchini Elena: trauma distorsivo ginocchio destro, legamenti collaterali e frattura piatto tibiale a pochi giorni dall'apertura della stagione 2008.Ai primi di giugno rientra ufficialmente in squadra e segue la preparazione estiva con le compagne. Schild: ai primi di ottobre 2008 si frattura tibia e perone in allenamento sul Rettenbach.Perde tutta la stagione:intervento, convalescenza, rieducazione. A fine luglio rimette gli sci proprio sul Rettenbach. Stechert G.: la vincitrice di Tarvisio 2009 si infortuna ai crociati del ginocchio destro ai primi di marzo durante lo slalom del "Sei Nazioni".A metà agosto era a Saas Fee per qualche giorno di allenamento sugli sci e il ginocchio non dà dolore. Kirchgasser M.: a metà febbraio cade in prova a Tarvisio riportando la rottura del menisco del ginocchio sinistro.Dopo l'operazione e la riabilitazione è tornata sugli sci a metà luglio allenandosi in seguito a Zermatt e a Wittenberg. Lindell-Vikarby J.: si rompe il crociato del ginocchio destro durante le prove della discesa mondiale in Val d'Isere.Dopo un lungo periodo di riabilitazione è tornata sugli a metà agosto in Nuova Zelanda. Zuzulova V.: la slovacca si è fermata ai primi di febbraio a causa di una lesione del menisco del ginocchio.Dopo la riabilitazione, sci nautico e palestra ed è partita a metà agosto destinazione Ushuaia. Smith: si è infortunata a fine gennaio. Ora si sta allenando in Nuova Zelanda Rienda: ennesimo infortunio ad Aspen 2008 che le fa perdere tutta la stagione passata:legamenti del ginocchio sinistro, crociato anteriore e menisco ko.Si sta ... (continua)

[ 10/03/2009 ] - CE:vince Marc Gisin; a Stechert il 3/o posto
Niente da fare per Dominik Paris: nell'ultima libera valida per la Coppa Europa l'altoatesino non chiude la prova e deve dire addio alla possibilità di conquistare il posto fisso per la prossima stagione. Come previsto l'elvetico Patrick Kueng chiude al primo posto con 379 punti nonostante l'uscita di stamani; alle sue spalle Max Franz, oggi 4/o, mentre l'ultimo posto disponibile è per il tedesco Tobias Stechert che grazie al terzo tempo odierno. Scivola al quarto posto finale, per 10 punti, il compagno di squadra Stephan Keppler a cui non basta il secondo tempo di oggi. L'elvetico Marc Gisin domina la prova di Crans-Montana in 1.34.87, oltre un secondo più veloce dello stesso Keppler. Per gli azzurri gara in ombra: Stefan Thanei 9/o, Hagen Patscheider 12/o, Siegmar Klotz 24/o, Matteo Marsaglia 25/o, Michael Gufler 28/o; da notare che Paris non ha brillato nella prova libera svolta nella prima mattinata, chiudendo con il 49/o tempo a oltre due secondi e mezzo da Stechert. Nella prossima stagione vedremo quindi Kueng, Franz e Stechert disimpegnarsi tra gli impegnativi tracciati del circuito maggiore. (continua)

[ 09/03/2009 ] - CE:tutti gli azzurri per le finali di CransMontana
Prendono il via domani a Crans-Montana le finali di Coppa Europa. La squadra italiana sarà composta da 19 uomini e 16 donne, impegnati in slalom, gigante, superg e discesa: alle finali non si disputa la gara di combinata, specialità vinta in questa stagione dal nostro Hagen Patscheider. Massimo impegno per Alexander Ploner, 2/o in gigante e Dominik Paris, 3/o in discesa e per Karoline Trojer 4/a in generale e Giulia Gianesini 4/a in gigante. Le ragazze convocate: Daniela Ceccarelli, Verena Stuffer, Giulia Gianesini, Camilla Alfieri, Johanna Schnarf, Karoline Trojer, Enrica Cipriani, Camilla Borsotti, Sara Pramstaller, Irene Curtoni, Angelika Gruener, Larissa Hofer, Sabrina Fanchini, Francesca Marsaglia, Federica Brignone, Elena Curtoni I ragazzi convocati: Kurt Pittschieler, Hagen Patscheider, Elmar Hofer, Dominik Paris, Massimo Penasa, Stefan Thanei, Siegmar Klotz, Michael Gufler, Mattia Casse, Matteo Marsaglia, Aronne Pieruz, Alexander Ploner, Omar Longhi, Wolfgang Hell, Giovanni Borsotti, Antonio Fantino, Manuel Sandbichler, Stefano Gross, Jacopo Di Ronco. I primi 3 classificati di ogni specialità e della classifica generale acquisiscono il diritto di partecipare ad ogni gara (Finali escluse) di Coppa della prossima stagione nella specialità in cui hanno primeggiato. Con due eccezioni: se il podio è formato da atleti della stessa nazionalità solo i primi due ne avranno diritto, e se un atleta è già nei top 20 della WCSL (World Cup Start List) perde il diritto. In vetta alla classifica maschile tre austriaci: Florian Scheiber, Bernhard Graf e Philipp Schoerghofer con il nostro Hagen Patscheider 5/o a 70 punti dal podio. L'ultimo slalom di Coppa Europa e di Coppa del Mondo si svolge lo stesso giorno: Hargine e Herbst, qualificati per Are e già certi del primo e secondo posto sono tranquilli. Terzo è Giuliano Razzoli qualificato come Patrick Bechter per Are: dei primi 5 l'unico a partire sarà Alexandre Anselmet che con 1/o o un 2/o posto potrebbe scavalcare ... (continua)

[ 09/03/2009 ] - Finali di Are: tutte le atlete qualificate
Entrano nel vivo da questa mattina le Finali della stagione 2008/2009 ad Are. Secondo le regole FIS sono ammessi alle finali: - i primi 25 della classifica di ogni specialità - gli atleti che hanno conquistato più di 400 punti - il Campione del Mondo di Isere 2009 - il Campione del Mondo Juniores Slalom femminile: Maria Riesch, Lindsey Vonn, Sarka Zahrobska, Tanja Poutiainen, Kathrin Zettel, Nicole Hosp, Maria Pietilae-Holmner, Sandrine Aubert, Anja Paerson, Frida Hansdotter, Ana Jelusic, Therese Borssen, Nicole Gius, Susanne Riesch, Manuela Moelgg, Kathrin Hoelzl, Sandra Gini, Marusa Ferk, Michaela Kirchgasser, Fannt Chmelar, Veronika Zuzulova, Nika Fleiss, Denise Karbon, Monika Bergmann, Aline Bonjour, Denise Feierabend + le atlete over 400 punti Gigante femminile: Kathrin Zettel, Tanja Poutiainen, Elisabeth Goergl, Tina Maze, Denise Karbon, Manuela Moelgg, Maria Pietilae, Lindsey Vonn, Lara Gut, Michaela Kirchgasser, Tessa Worley, Kathrin Hoelzl, Anja Paerson, Julia Mancuso, Maria Riesch, Andrea Fischbacher, Nicole Gius, Mateja Robnik, Karen Putzer, Stefanie Koehle, Viktoria Rebensburg + le atlete over 400 punti tra cui Nadia Fanchini Superg femminile: Fabienne Suter, Lindsey Vonn, Nadia Fanchini, Jessica Lindell-Vikarby, Anja Paerson, Andrea Dettling, Tina Maze, Fraenzi Aufdenblatten, Andrea Fischbacher, Lara Gut, Anna Fenninger, Marie Marchand-Arvier, Maria Riesch, Elisabeth Goergl, Ingrif Jacquemod, Britt Janyk, Nadja Kamer, Emily Brydon, Renate Goetschl, Kelly Vanderbeek, Monika Dumermuth, Kathrin Zettel, Nadia Styger, Regina Mader, Nicole Hosp, Viktoria Rebensburg + le atlete over 400 punti Discesa femminile: Lindsey Vonn, Dominique Gisin, Andrea Fischbacher, Tina Maze, Nadia Fanchini, Anja Paerson, Maria Riesch, Fabienne Suter, Gina Stechert, Marie Marchand-Arvier, Elisabeth Goergl, Lara Gut, Renate Goetschl, Emily Brydon, Aurelie Revillet, Daniela Merighetti, Kelly Vanderbeek, Marion Rolland, Fraenzi Aufdenblatten, Nadia Styger, Julia Mancuso, ... (continua)

[ 06/03/2009 ] - Stagione finita per Gina Stechert
Brutta tegola per la squadra tedesca: Gina Stechert si è infortunata mercoledì ai crociati del ginocchio destro, cadendo in uno slalom FIS valevole per il "Sei Nazioni", riservato ai corpi militati alpini e disputato a Kranjska Gora. La 21enne è già stata operata a Monaco e dovrà stare lontano dagli sci per circa 6 mesi. La bavarese di Oberstdorf ha conquistato in questa stagione un 4/o posto in discesa a Lake Louise ma sopratutto la prima vittoria in carriera due settimane fa a Tarvisio. Il coach Mathias Berthold ha dichiarato: "sta bene, ma ha un po' di dolore." La rivedremo al cancelletto in occasione delle prime gare veloci della prossima stagione. (continua)

[ 21/02/2009 ] - Prima volta di Stechert in discesa,male le azzurre
LIVE DA TARVISIO
C'è una tedesca, ma non la solita Riesch, a rompere le uova nel paniere a Lindsey Vonn. E si, perchè per un solo centesimo - poco meno di 27 centimetri - la giovane 21enne dell'Algovia Gina Stechert, al primo successo e podio in carriera, fa rimandare la festa alla due volte campionessa del mondo statunitense. C'era, infatti, da battere lo storico record assoluto femminile statunitense di 18 successi in coppa del mondo detenuto da Tamara McKinney. La Vonn puntava alla diciannovesima vittoria in coppa. Poco male, ci riproverà domani in super-g. Era forse questo l'interesse maggiore in una gara che non ha riservato particolari emozioni. La neve e le temperature leggermente sopra la norma hanno, infatti, condizionato la prestazioni di molte delle attese protagoniste. Sci che sembravano tavole di legno anche per sciatrici esperte e ad avvantaggiarsi solo i pettorali più bassi, eccetto Vonn e Paerson, e quelli oltre il trenta quando il sole ha preso il sopravvento, vedi Kamer e Yurkiw. Trionfo tedesco dunque in discesa, tre anni dopo Maria Riesch a Lake Louise. La giovane di Oberdorf ha fatto meglio dunque di Lindsey Vonn e della svedese Anja Paerson. Quarto posto per la sorprendente svizzera Nadja Kamer che ha preceduto la francese Aurelie Revillant e la mai doma Renate Goetschl. Subito dietro l'austriaca, la svizzera Dominique Gisin. In chiave coppa del mondo di discesa le prime dieci della graduatoria di specialità sono dunque rimaste tutte in corsa ad eccezzione della nostra Nadia Fanchini, oggi finita lontana dalle top10 (20/a). Giornata da dimenticare per il bronzo di val d'Isere. Speriamo domani sappia fare meglio, soprattutto il suo ski-man Mauro Sbardellotto. Oggi i suoi sci non hanno girato come il solito. "Mi fido ciecamente di Mauro - ci ha spiegato la sciatrice bresciana - è lui che sceglie sempre i miei materiali, e io non metto mai bocca. Nelle prove la neve era molto più fredda e veloce, ed invece oggi tutto è cambiato nel breve ... (continua)

[ 10/01/2009 ] - CE: a Wengen è Keppler il più veloce
Seconda discesa di Coppa Europa sul Lauberhorn di Wengen in versione "mini" rispetto al tracciato che affronteranno tra una settimana gli uomini jet di Coppa del Mondo. Podio simile a quello di ieri: l'austriaco Max Franz oggi non parte e "lascia" il posto a Stephan Keppler, ieri secondo e oggi alla sua seconda vittoria nel circuito a distanza di 3 anni. Piazza d'onore per Stechert (ieri 3/o) e terzo gradino per lo svizzero Jonas Fravi, classe 1990, messosi in luce a febbraio a Formigal. Ai piedi del podio due atleti del circuito maggiore, Bryon Friedman e Manuel Osborne-Paradis, e il primo degli azzurri, Hagen Patscheider che precede il "nonno" Jaerbyn. Una gara complessivamente discreta per gli azzurri con 6 atleti a punti ma senza l'acuto del podio. Oltre a Hagen si classificano Dominik Paris 14/o, Massimo Penasa 16/o, Paolo Prangrazzi 25/o, Siegman Klotz 26/o, Elmar Hofer 27/o. (continua)

[ 09/01/2009 ] - CE: Franz vince la discesa di Wengen. Paris 11/o
Il giovane austriaco Max Franz, classe 1989, ha conquistato questa mattina a Wengen(SUI) la sua prima vittoria in discesa libera in Coppa Europa, e si proietta in vetta alla classifica di specialità grazie al risultato odierno e al 3/o posto ottenuto tre settimane fa a Patscherkofel(AUT). In una gara piuttosto tirata (i primi 30 racchiusi in poco più di un secondo) Franz ha preceduto i tedeschi Stephan Keppler e Tobias Stechert; ai piedi del podio i due "vecchietti terribili" della Coppa del Mondo Patrick Jaerbyn e Marco Buechel. Il migliore degli azzurri è Dominik Paris, per un soffio fuori dai top10; a punti anche Massimo Penasa 16/o, Siegmar Klotz 19/o e Hagen Patscheider 22/o. Da notare il ritorno alle gare di Jan Hudec, fermo per infortunio dalla discesa di Bormio 2007: il canadese, oggi 27/o, sarà probabilmente al via a Wengen per la tappa di Coppa del Mondo. (continua)

[ 05/12/2008 ] - Nadia Fanchini, grande seconda!! Vonn imprendibile
Si rischia di essere noiosi, ma questa Lindsey Vonn non la ferma nessuno. In un mese e poco più ha vinto in slalom e discesa, sfiorando il podio in gigante. E domenica probabilmente trionferà anche in superg: troppo forte, troppo sicura. Sembrava impossibile ma i trionfi della scorsa stagione sembrano aver infuso alla ventiquattrenne statunitense ancora maggior fiducia nei suoi enormi mezzi che si prepara ad ammazzare la stagione già prima del nuovo anno. La pista di Lake Louise non è mai stata particolarmente tecnica, quasi tutto si gioca sulla scorrevolezza e sull'attenzione a non commettere errori. Ebbene, gli sci della signora Vonn sembravano agganciato a due binari che l'accompagnavano a valle senza il benchè minimo problema, senza titubanza alcuna. Impossibile per le altre starle in scia, anche perchè proprio mentre scendeva sua maestà le alture canadesi di Lake Louise venivano sferzate da un forte vento che di fatto chiudeva i giochi di testa, concedendo qualche inserimento solo a ridosso di un podio. Proprio un bel podio. Non tanto per la presenza delle due amicone Lindsey e Maria Riesch rispettivamente sul gradino più alto e più basso, quanto per la seconda piazza occupata dalla piccoletta (quasi una spanna di differenza rispetto alle due granatiere) Nadia Fanchini che sulla stessa pista che tre anni fa regalò il successo alla sorella Elena si toglie la soddisfazione di conquistare il miglior risultato di sempre in Coppa del Mondo. E se si pensa che la pista canadese è tutt'altro che adatta alle capacità della bresciana cresciuta a Montecampione, si può afferrare immediatamente il valore di questo secondo posto, che lancia la ventiduenne azzurra verso una stagione che si prospetta di altissimo livello, sempre che la sfortuna non ci metta, nuovamente, lo zampino.
Detto del terzo posto della Riesch, ai piedi del podio ci si imbatte in un'altra teutonica, la meno quotata Gina Stechert che ha saputo far fruttare a dovere il basso pettorale di partenza. ... (continua)

[ 29/09/2008 ] - I Tedeschi per il 2008/2009
La Federazione Tedesca (DSV) ha annunciato la scorsa settimana le squadre per la stagione 08/09. Tra le donne è Maria Riesch la leader indiscussa della squadra, capace nella passata stagione di giungere al terzo posto in generale e conquistare la coppetta di specialità in superg. Il suo obiettivo è confermarsi e, ci proverà, far meglio. Dietro di lei Kathrin Hoelzl cercherà di migliorare l'ottavo posto finale in gigante. Sul fronte maschile perdurano le difficoltà di costruire una squadra, che vede il solo Neureuther capace di conquistare buoni risultati. Nazionale Uomini: Stephan Keppler, Felix Neureuther, Dominik Stehle, Andreas Strodl, Peter Strodl, Alois Vogl, Daniel Fischer, Stefan Kogler Nazionale Donne: Monika Bergmann, Anja Blieninger, Fanny Chmelar, Carolin Fernsebner, Kathrin Hoelzl, Viktoria Rebensburg, Maria Riesch, Susanne Riesch, Veronika Staber, Gina Stechert, Lisa-Marie Walz, Katharina Duerr, Nina Perner, Monika Springl (continua)

[ 24/03/2008 ] - Campionati nazionali: in pista anche a Pasqua
Ad una settimana dall'epilogo della Coppa del Mondo l'attenzione del Circo Bianco si è spostata sui vari campionati nazionali, per molti l'ultimo atto agonistico di una stagione che si prepara a presentare l'appendice finale fatta di test materiali in vista del prossimo inferno e quindi delle meritate vacanze. Il nostro excursus prende spunto da quanto sta avvenendo ad Auron - Isola 2000, ad un'ora di macchina dalle spiagge di Nizza e sede dei tricolori francesi, una rassegna che non si è fermata nemmeno di fronte alla Pasqua anzi, proprio ieri ha visto assegnati gli scudetti di slalom che hanno griffato la tuta di Claire Dautherives (davanti a Tessa Worley, 15ima Anna Marconi) e Julien Lizeroux capace di superare per un piccolo centesimo Jean Baptiste Grange (11imo Matteo Marsaglia). Nelle giornate precedenti spazio alle prove veloci, con Marie Marchand Arvier grande protagonista e capace di mettersi al collo le medaglie d'oro in super-g e supercombinata dopo aver meritato l'argento alle spalle di Marion Rolland nella discesa inaugurale. In campo maschile assegnato il titolo di gigante, conquistato da Cyprien Richard davanti a Sebastien Pichot e allo stesso Grange. Nei prossimi giorni si prosegue con le gare restanti fino a giovedì.
Dalla costa azzurra al cuore delle Alpi, a Bad Ragaz nel San Gallo per la rassegna elvetica falcidiata dal mal tempo: delle sei prove in programma si sono potuti disputare soltanto i due supergiganti che hanno incoronato campioni nazionali Didier Cuche (seguito da Hoffmann e Gruenenfelder) e Fraenzi Aufdenblatten (completano il podio Schild e Gisin): cancellate discese e combinate mentre nei prossimi giorni si assegneranno i titoli delle prove tecniche.
Tutto secondo i programmi invece nell'estremo sud della Baviera, a Rottach Egern nel distretto del Miensbach dove la federazione tedesca ha visto premiare i nuovi campioni nazionali nelle prove tecniche. Menzione particolare per il padrone di casa Felix Neureuther capace di ... (continua)

[ 14/05/2007 ] - I Tedeschi per il 2007/2008
La Federazione Tedesca (DSV) ha annunciato la scorsa settimana le squadre per la stagione 07/08. Kathrin Hoelzl e Viktoria Rebensburg tornano in squadra nazionale, così come Maria Riesch e Monika Bergmann Schmuderer: in totale sono 12 le nazionali tedesche per la prossima stagione. Sul fronte maschile perdurano le difficoltà di costruire una squadra, che vede in Neureuther e Vogl gli atleti più rappresentativi. Nazionale Uomini: Felix Neureuther, Stephan Keppler, Dominik Stehle, Johannes Stehle, Peter Strodl e Alois Vogl. Nazionale Donne: Monika Bergmann-Schmuderer, Kathrin Hoelzl, Viktoria Rebensburg, Maria Riesch, Anja Blieninger, Fanny Chmelar, Carolin Fernsebner, Annemarie Gerg, Nina Perner, Susanne Riesch, Veronika Staber e Gina Stechert. Gruppo Coppa Europa: Christina Ammerer, Theresia Jocher, Anna Rottmayr, Monika Springl, Katharina Duerr e Marianne Mair (continua)

[ 30/03/2007 ] - Campionati nazionali: Austria e Germania
Si sono completati in questi giorni sulle nevi di Innekrems i campionati nazionali austriaci, con le prove veloci che hanno completato il programma dopo le prove tecniche della settimana scorsa. Grande protagonista della 4 giorni tirolese è stata la diciottenne Nicole Schmidhofer, capace prima di conquistare il titolo nazionale juniores di discesa per poi primeggiare contro la concorrenza tanto in discesa che in super-g. In entrambe le occasioni alle spalle dell'emergente aquilotta si è inserita la più esperta Katja Wirth: scontata assenza invece per la dominatrice stagionale Renate Goetschl, convalescente dopo l'intervento al menisco del ginocchio. Vincitori outsider anche al maschile che, con la complicità dell'assenza di alcuni grossi calibri, ha celebrato i successi di Norbert Holzknecht in discesa (secondo alle spalle dello sloveno Andrej Sporn) e di Cristoph Alster in super-g.
Intanto dall'Oltre Brennero giungono buone notizie sul fronte infortunati, con Stephan Goergl che ha potuto rimettere gli sci ai piedi al termine di un prodigioso recupero dall'infortunio ai legamenti di inizio dicembre.
Dall'Austria alla Germania e più precisamente a Lohberg, località che ha incoronato Carline Fernseber e Monika Bergmann campionesse nazionali rispettivamente di gigante e slalom mentre al maschile i titoli sono andati a Dominik Stehle tra i rapid gates e a Daniel Fischer tra le porte larghe. Disputate invece a St. Moritz le gare veloci nazionali: in discesa l'hanno spuntata Maria Riesch e Hannes Wagner mentre in super-g la vittoria ha arriso a Stephan Keppler e alla giovane Monika Springl. Titoli di supercombinata a Daniel Fischer e Gina Stechert. (continua)

[ 01/03/2007 ] - Tarvisio: Dada Merighetti migliore nella 2a prova
Dopo il primo impatto di ieri, la bresciana Daniela Merighetti sembra gradire abbastanza la Di Prampero del Tarvisio. Nella prova odierna, l'ultima prima del week-end di gare, la venticinquenne lombarda ha infatti staccato il miglior tempo, fermando i cronometri sull'1:54.17, tre centesimi in meno rispetto alla statunitense Julia Mancuso mentre al terzo posto si affaccia la tedesca Gina Stechert. A seguire Lizi Goergl e Nadia Styger appaiate in quarta posizione con Maria Holaus sesta a precedere Anja Paerson e la francese Marie Marchand Arvier, autrice del miglior tempo nella prima prova di ieri. Renate Goetschl non ha portato a termine la prova. Per quanto riguarda le altre italiane, c'è da registrare il 26imo posto di Lucia Recchia, il 32imo di Lucia Mazzotti, il 35imo di Elena Fanchini, il 38imo di Daniela Ceccarelli davanti a Johanna Schnarf, il 42imo di una positiva Chiara Costazza, il 45imo di Wendy Siorpaes, il 50imo di Angelika Gruener, il 54imo di Annalisa Ceresa ed il 58imo di Camilla Borsotti. Domani prenderà il via la tre giorni friulana, con la supercombinata: in palio ci sarà anche la coppetta di specialità con l'austriaca Marlies Schild che punterà ad affiancare un altro trofeo alla coppa di slalom già messa in cassaforte. (continua)

[ 31/05/2006 ] - Il gruppo di lavoro tedesco
Con gli annunciati ritiri di Martina Ertl e Hilde Gerg, lo squadrone tedesco si ritrova con sempre meno atleti di punta ma può sperare nel recupero di Maria Riesch dopo l'ennesimo infortunio e nella crescita dei giovani talenti come Blieninger, Chmelar e Hoelzl. Questa la nuova composizione dei gruppi di lavoro.
Squadra nazionale femminile: Annemarie Gerg, Petra Halmayr, Maria Riesch, Anja Blieninger, Fanny Chmelar, Kathrin Hölzl, Monika Bergmann-Schmuderer et Isabelle Huber.
Gruppo A: Carolin Fernsebner, Christina Ammerer, Suzanne Riesch, Monika Springl, Veronika Staber et Gina Stechert.
Squadra nazionale maschile: Stephan Keppler, Stefan Kogler, Felix Neureuther, Johannes Stehle, Peter Strodl et Alois Vogl.
Gruppo A: Daniel Fischer, Thomas Fischer, Roman Rätze, Jendrek Stanek, Tobias Stechert, Hannes Wagner, Christian Wanninger, Mathias Wölfl, Philipp Schmid, Stephan Schmid et Dominik Stehle. (continua)

[ 27/01/2006 ] - Coppa Europa a Megeve, vince la tedesca Stechert
La diciannovenne tedesca Gina Stechert ha ottenuto il suo primo successo in Coppa Europa nella discesa odierna di Megeve. La giovanissima teutonica ha preceduto la coppia svizzera formata da Karin Hess e Rebea Grand. Migliore delle azzurre una positiva Verena Stuffer, settima. Sedicesima piazza invece per Lucia Mazzotti mentre Alessia Pittin e Giulia Gianesini si ritrovate affiancate in 22ima posizione. Veniseiesima piazza per la slalomista valdostana Annalisa Ceresa mentre la ligure Camilla Alfieri ha chiuso appena fuori dalle 30 così come Karoline Trojer, 36ima. (continua)

[ 12/01/2006 ] - Coppa Europa a S.Moritz: Johanna Schnarf sul podio
Dopo il quarto posto nella discesa libera di ieri la ventunenne pusterese è riuscita a migliorarsi nella prova odierna: sulle nevi dell'Engandina per lei un ottimo secondo a soli nove centesimi dalla diciottenne tedesca Gina Stechert. Terza piazza per la svizzera Martina Schild che ha preceduto Nicole Hosp, vincitrice della prima prova. Per Johanna si tratta del primo podio in carriera nella rassegna continentale; le altre ragazze italiane al traguardo sono state Lucia Mazzotti 14ima, Karoline Trojer 19ima, Camilla Borsotti 22ima, Hilary Longhini 26ima, Verena Stuffer 28ima e Camilla Alfieri 29ima. Domani in programma un super-g che chiude il trittico di gare a St. Moritz. (continua)

[ 29/08/2004 ] - Tripletta di Longhi ai Campionati Brasiliani
Dopo lo slalom speciale, il sedicenne Jhonatan Longhi vince anche i titoli assoluti brasiliani di gigante e di super-g a Valle Nevado, Cile. "Ero sicuro di vincere in slalom, ma questo triplo trionfo non me lo aspettavo davvero", sostiene il giovane brasiliano. Nel gigante precede Ricardo Kawamura e Christian Blanco; Mirella Arhnold si porta a casa invece il titolo femminile. I giganti valevano anche come South American Cup: la vittoria in quello maschile allo statunitense Wade H. Bishop e quello femminile alla diciassettenne tedesca Gina Stechert davanti alla connazionale Katrin Faschian. Nel super-g dei brasiliani Longhi supera ancora Kawamura e quindi Paulo Stetubal. Anche i super-g valevano come competizioni della SAC: maschile allo statunitense Justin Jhonson e il femminile osserva la vittoria ancora della tedesca Stechert davanti alla svedese Anja Paerson, che con le tedesche si sta allenando sulle nevi cilene di Valle Nevado, quindi 3a Stefanie Stemmer. (continua)

[ 17/08/2004 ] - La Gerg e le discesiste tedesche a Valle Nevado
La tedesca Hilde Gerg, ventinove primavere e diciassette vittorie nel Circo rosa, insieme alla squadra delle discipline veloci, si sta allenando in Cile, nella località di Valle Nevado. Con la Gerg, Petra Haltmayr classe '75 e già vincitrice in super-g a Lake Louise nella stagione '01/'02, Isabelle Huber e Stefanie Stemmer dell'81, Katrin Faschian '86 ed infine Gina Stechert '87. (continua)


Prima  | Prossima >>< Precedente | Ultima


 
titoletto copyright fantaski
 baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti