Fantaski Forum Fantaski Forum Fantaski Forum
Fantaski Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Msg privati | Sondaggi | Utenti | Album Fotografico | Regolamento | Cerca | FAQ | il Tuo Spazio ]
[ Coppa del Mondo: Calendario | Risultati | Classifiche | Atleti | Tool Uomini / Donne | Sci in TV | Fotogallery ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password rss icon
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Coppa del Mondo ed Agonismo
 Fantaski News
 L''Austria piange in gigante, ma l'Italia non ride
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

FantaskiNews




0 Messaggi

Inserito il - 09 dic 2019 : 12:19:33   Permalink alla discussione  Visita l'Homepage di FantaskiNews Invia a FantaskiNews un Messaggio Privato Aggiungi FantaskiNews alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
L''Austria piange in gigante, ma l'Italia non ride
Vittorio Savio  di Vittorio Savio

L'ultimo gigante di Beaver Creek corso ieri e vinto a sorpresa dal neofita Tommy Ford - prima vittoria e primo podio in carriera - ci ha offerto anche una mezza disfatta dell'Italia, ma anche di un'altra potenza di questa specialità: l'Austria.

Eh, sì...perchè nella prima stagione post Marcel Hirscher il Wunder team sta facendo i conti con una magra molto preoccupante, nella specialità che l'ha vista sempre storicaménte tra le nazioni più forti al mondo.

L'avvisaglia si è avuta già alla vigilia di questo ultimo gigante, quando tra i primi 15 della start list non compariva la bandiera biancorossa degli aquilotti austriaci. Il primo a partire, con il 19, è stato, infatti, Marco Schwarz, finito poi in 25/a posizione finale.

Un precedente del genere è difficile tra riscontrare negli annali della storia sciistica di questa nazionale. Forse bisognerebbe risalire agli albori della Coppa del Mondo, all'era post Sailer, per trovare un dato così negativo per l'Austria. Noi abbiamo provato a fare una ricerca, ma non abbiamo trovato riscontro.

Un'Austria che è rimasta alla finestra su una Birds of Prey dove Marcel Hirscher negli ultimi 9 anni ha raccolto tre successi in gigante ed uno in superG. Alla fine i ragazzi del presidente Schrocksnadel hanno  chiuso drammaticamente lontanissimi dalle prime posizioni, ma restando fuori anche dai top15. Per trovare il migliore in graduatoria finale bisogna scendere fino al 19/o posto di Matthias Mayer, un velocista più che uno specialista dei pali stretti ed il più in forma in questo momento in assoluto nel Wunder Team. Siamo certi che in Casa Austria, conoscendo anche il carattere del presidente-padrone Peter Schrocksnadel, gli umori non siano dei migliori e presto qualche processo interno alla conduzione tecnica potrebbe iniziare ben prima del Natale.

Se l'Austria piange, l'Italia certo non ride: Luca De Aliprandini, l'unico azzurro nei top15 a partire, chiude 14/o recuperando una posizione rispetto alla mattina, mentre sia il veterano Manfred Moelgg che Riccardo Tonetti escono chi nella prima, chi nella seconda manche. I giovani Ballarin e Bosca restano fuori dalla qualifica come pure Maurberger. Fa quello che può il velocista Paris, ma resta anch'egli fuori dai top30, lui che andava a caccia di punticini per la graduatoria generale. 

Il tecnico azzurro Lorenzi continua a buttare acqua sul fuoco, spiegando che i potenziali ci sono e i risultati daranno ragione al lavoro che si sta portando avanti. Noi attendiamo con ottimismo la Gran Risa, la pista per antonomasia legata ai successi degli azzurri ad iniziare da Pramotton, passando per Tomba, Blardone e Simoncelli. Speriamo dunque di risvegliarci il 22 dicembre da questo torpore con un grande prova di orgoglio dei nostri gigantisti. 

Fabski
Cristiania



842 Messaggi

Inserito il - 09 dic 2019 : 14:05:21   Permalink al post Invia a Fabski un Messaggio Privato Aggiungi Fabski alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
I giovani Ballarin e Bosca restano fuori dalla qualifica come pure Maurberger.


Insomma, forse nemmeno Merlin e la zia Ivana avrebbero osato definire giovani Ballerin e Bosca, rispettivamente 30 e 29 anni.
Torna all'inizio della Pagina

Google Adsense

USA
Mountain View

TheMustang100
Scusa bode se ti ho dato 3 secondi a soelden




Friuli-Venezia Giulia


4610 Messaggi

Inserito il - 10 dic 2019 : 02:03:02   Permalink al post Invia a TheMustang100 un Messaggio Privato Aggiungi TheMustang100 alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
E' Ballelrin con "e", Ballarin è sì un giovane sciatore (19 anni), ma svizzero.

Senza i pigri l'umanità vivrebbe ancora nelle caverne.
Solo un pigro ha potuto inventare la ruota per non dover faticare sempre come un cane.
Torna all'inizio della Pagina

JeanNoelAugert
Sequenza di curve di base


Liguria


370 Messaggi

Inserito il - 10 dic 2019 : 14:59:30   Permalink al post Invia a JeanNoelAugert un Messaggio Privato Aggiungi JeanNoelAugert alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
In genere i Campioni aiutano a far crescere la squadra, invece dietro Hirscher c'è il deserto. In ogni modo in questo momento mi sembra che i primi due in CdM siano Mayer e Kriechmayr quindi l'Austria tiene sempre botta...anche se personalmente credo che le 2 squadre più forti siano Svizzeri e Norvegesi
L'Italia ha uno squadrone femminile fantastico, ma sul lato maschile tolto Paris non siamo all'altezza dei migliori Team.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Fantaski Forum - © 1995-2015 Fantaski.it
Questa pagina è stata generata in 1,03 secondi. Snitz Forums 2000