Fantaski Forum Fantaski Forum Fantaski Forum
Fantaski Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Msg privati | Sondaggi | Utenti | Album Fotografico | Regolamento | Cerca | FAQ | il Tuo Spazio ]
[ Coppa del Mondo: Calendario | Risultati | Classifiche | Atleti | Tool Uomini / Donne | Sci in TV | Fotogallery ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password rss icon
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Coppa del Mondo ed Agonismo
 Fantaski News
 Ravetto: "Sochi in salita per i veterani"
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

FantaskiNews




0 Messaggi

Inserito il - 14 dic 2013 : 18:11:04   Permalink alla discussione  Visita l'Homepage di FantaskiNews Invia a FantaskiNews un Messaggio Privato Aggiungi FantaskiNews alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Ravetto: "Sochi in salita per i veterani"
di Vittorio Savio

Non è arrivato il podio quest'oggi, ma l'Italia dei pali stretti rialza la testa dopo le due batoste rimediate nei giganti di Soelden e Beaver Creek. Dopo le ottime prove dei velocisti in Nord America, l'aria dell'Europa sembra aver fatto bene anche i gigantisti, soprattutto ai giovani, come spiega il tecnico degli azzurri Jacques Theolier"Abbiamo lavorato bene in America - spiega il tecnico francese -  dove De Aliprandini aveva già fatto due buoni risultati nelle gare Nor-Am. Al Sestriere poi hanno barrato benissimo e noi abbiamo tracciato a 22-23 metri ricreando le stesse condizioni che abbiamo trovato oggi in Val d'Isère. Dobbiamo veramente ringraziare il Sestriere perché il lavoro fatto per noi è servito. Io non guardo l'età di chi è davanti", prosegue Theolier, "non mi interessa se hanno 35 o 25 anni. Quello che credo sia veramente importante è che quando si fanno risultati così importanti partendo con pettorali alti significa che il livello c'è".

Alle parole di Theolier fanno seguito quelle del direttore tecnico Claudio Ravetto"Concordo al 100% con Jacques. La Federazione ha fatto un grosso sforzo economico per permettere gli allenamenti in America ed è stata una scelta di cui oggi si vedono i frutti. Siamo arrivati qui in Val d'Isère più pronti degli altri grazie al lavoro fatto al Sestriere - prosegue il tecnico azzurro - dove abbiamo veramente preparato al meglio la gara. Vialattea va ringraziata moltissimo per quello che ha fatto. Da direttore tecnico però dico che sono contentissimo dei risultati dei giovani, ma soprattutto sono contento della reazione di tutto il gruppo ad un inizio di stagione difficile. Oggi hanno tutti fatto vedere che le possibilità ci sono e, visto che Nani e De Aliprandini hanno alzato l'asticella, chi vorrà andare alle Olimpiadi dovrà salire sul podio".

Un chiaro riferimento alla posizione dei veterani Moelgg, Blardone e Simoncelli che sono a corto di risultati, se si eccettua l'ottavo posto di oggi di Moelgg che lo avvantaggia leggermente rispetto agli altri due compagni di squadra, privi di risultati utili ai fini dei criteri di selezione. In vista della composizione del quartetto per Sochi restano solo due giganti da disputare: Alta Badia la prossima settimana e Adelboden ai primi di gennaio.

cubodado
Agonista


Piemonte


2303 Messaggi

Inserito il - 14 dic 2013 : 18:25:58   Permalink al post Invia a cubodado un Messaggio Privato Aggiungi cubodado alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Moelgg ha anche lo slalom per riscattarsi, speriamo davvero. I posti a Sochi saranno pochi, un po' di preparazione per questo non sarebbe stato male.
Torna all'inizio della Pagina

Google Adsense

USA
Mountain View

banner 468x60
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Fantaski Forum - © 1995-2015 Fantaski.it
Questa pagina è stata generata in 0,69 secondi. Snitz Forums 2000