Fantaski Forum Fantaski Forum Fantaski Forum
Fantaski Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Msg privati | Sondaggi | Utenti | Album Fotografico | Regolamento | Cerca | FAQ | il Tuo Spazio ]
[ Coppa del Mondo: Calendario | Risultati | Classifiche | Atleti | Tool Uomini / Donne | Sci in TV | Fotogallery ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password rss icon
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Coppa del Mondo ed Agonismo
 Fantaski News
 Gli Svizzeri presentano la stagione olimpica
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

FantaskiNews




0 Messaggi

Inserito il - 12 ott 2013 : 14:22:00   Permalink alla discussione  Visita l'Homepage di FantaskiNews Invia a FantaskiNews un Messaggio Privato Aggiungi FantaskiNews alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Gli Svizzeri presentano la stagione olimpica
di Matteo Pavesi

Venerdì a Zurigo i responsabili dello sci alpino elvetico hanno incontrato i media per la consueta presentazione della stagione agonistica. Dalle parole del responsabile di settore Rudi Huber si intravede ottimismo, ma senza nascondere le difficoltà, dopo una stagione decisamente negativa

Negli uomini gli scarsi risultati hanno fatto scendere nei ranking diversi atleti, con il conseguente innalzamento del numero di pettorale. Si salva Beat Feuz perchè mantiene lo status di infortunato. Beat dovrebbe rientrare a Lake Louise, così come Carlo Janka, e dunque entrambi non saranno al via a Soelden.

Walter Hlebayna, responsabile del settore maschile, può contare solo su una manciata di atleti nei top30 al mondo: Patrick Kueng (dh,sg), Didier Defago (gs,sg,dh), Zurbriggen (dh) e Markus Vogel (sl). Walter sa che la situazione non è semplice, soprattutto se paragonata ai fasti del passato, ma non si nasconde: "...il primo obiettivo è quello di andare regolarmente a punti, indipendentemente dal pettorale, proprio per avere un miglior numero di partenza"

Tra le ragazze guidate da Hans Fletscher la situazione dei pettorali è decisamente migliore: "dobbiamo fare meglio della scorsa stagione siamo migliorati in tutte le discipline e abbiamo recuperato molti infortuni. Dobbiamo migliorare i 6 podi ottenuti in CdM l'anno scorso e arrivare a Sochi con una squadra da medaglia"

Con le velociste lavorerà Roland Platzer, ex allenatore del gruppo; il gruppo è diviso tra le velociste pure e le velociste combinatiste. Il coach ticinese Daniele Petrini non ha lavorato con il gruppo d'estate e non si sa quando potrà rientrare: non è ufficiale ma si parla di esaurimento nervoso / sindrome da burnout

I tre gruppi di lavoro maschili, 8 atleti ciascuno, sono guidati da Walter Hubmann, Joerg Roten e Steve Locher. Inoltre Sepp Brunner guiderà il gruppo combinatisti, e al momento segue quasi esclusivamente Beat Feuz.

Per quanto riguarda le infortunate Denise Feierabend è tornata ad allenarsi regolarmente mentre Wendy Holdener sta recuperando dalla frattura al radio e deve ancora cominciare gli allenamenti in slalom. La presenza a Levi è in forte dubbio. Infine ci vorrà tempo per rivedere Mirena Kueng: la lussazione alla spalla destra patita in allenamento ha provocato una lesione nervosa che richiede tempi lunghi di guarigione.

Tra gli uomini Justin Murisier ha perso le ultime due stagioni ma ora si è allenato regolarmente. Come detto c'è un cauto ottimismo intorno a Beat Feuz, è previsto il suo ritorno per fine novembre ma solo gli allenamenti delle prossime settimane potranno dare le giuste indicazioni. Infine Vitus Lueoend che si rotto il crociato a Schladming è tornato sugli sci ad agosto e tornerà in gara a Lake Louise.

Per Soelden la squadra femminile ha a disposizione cinque pettorali: sono già sicure solo Lara Gut e Dominique Gisin, gli altri posti saranno assegnati in base alle qualificazioni interne delle prossime settimane.

Gli uomini hanno a disposizione ben 8 posti ma il coach Hlebayna non scopre le sue carte e non fa nomi: come detto certamente non ci sarà Carlo Janka che ha un numero di pettorale elevato, per cui sul Rettenbach avrebbe maggiori difficoltà a qualificarsi. Molto probabilmente ci saranno Didier Defago e Gino Caviezel.

Infine sono stati illustrati i criteri si selezione per i Giochi Olimpici, molti simili a quelli stabiliti per Vancouver: un risultati nei top7 o due risultati nei top15 sono il requisito minimo per staccare un biglietto verso la Russia.

  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Fantaski Forum - © 1995-2015 Fantaski.it
Questa pagina è stata generata in 0,84 secondi. Snitz Forums 2000