Fantaski Forum Fantaski Forum Fantaski Forum
Fantaski Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Msg privati | Sondaggi | Utenti | Album Fotografico | Regolamento | Cerca | FAQ | il Tuo Spazio ]
[ Coppa del Mondo: Calendario | Risultati | Classifiche | Atleti | Tool Uomini / Donne | Sci in TV | Fotogallery ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password rss icon
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Coppa del Mondo ed Agonismo
 Fantaski News
 Simoncelli: "Ho capito che razza di uomo sono"
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

FantaskiNews




0 Messaggi

Inserito il - 02 dic 2012 : 22:59:52   Permalink alla discussione  Visita l'Homepage di FantaskiNews Invia a FantaskiNews un Messaggio Privato Aggiungi FantaskiNews alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Simoncelli: "Ho capito che razza di uomo sono"
di Luca Perenzoni

Quello di Beaver Creek è il sesto podio in carriera per Simoncelli, oltre ai due successi maturati tra la fida Alta Badia e la Corea. Ma dal podio del Colorado, pur dal gradino più basso, la vista può spaziare, può andare lontano, persino perdersi in quello che è stato negli ultimi 5 mesi. Da quel giorno di fine giugno, quando sui ghiacci di Les Deux Alpes rischiò molto, moltissimo dopo aver cozzato contro un palo. Poteva essere solo una botta, ma così non è stato: intervento d'urgenza per "ricucire l'intestino", come lui stesso avrebbe poi detto, sdramatizzando a dovere l'incidente. Ora che tutto è alle spalle, ora che è tornato sul podio due anni e mezzo dopo quel secondo posto di Garmisch, ora che la sfortuna di un ginocchio saltato e di un addome perforato nel giro di 14 mesi è alle spalle, Davide Simoncelli può dire che "questo risultato mi fa capire che razza di uomo sono, mi da solidità. In questo momento voglio ringraziare la mia famiglia e quella della mia fidanzata Irene per avermi sostenuto e supportato durante il recupero, tutto lo staff della Nazionale, e una dedica speciale voglio farla anche al mio vecchio allenatore, Matteo Guadagnini, che aspettava da molto tempo di vedermi tornare sul podio".
Parole dalle quali traspare tutto l'essere di Simoncelli, a volte introverso, dall'esterno quasi ombroso, ma genuino e sincero come pochi, capace di non dimenticare nessuno e di dire con poche parole, spesso semplici, concetti magari complessi. Come al termine del gigante iridato di Garmisch, quello che sembrava seppellire definitivamente i sogni del Dream Team del gigante azzurro e di fatto chiuse l'avventura azzurra di Guadagnini: "Evidentemente non sono un campione ma so andare forte solo in determinate condizioni e determinate piste" era l'analisi a caldo del roveretano, mostro di lucidità a dispetto della situazione. E lucido, lucidissimo è anche al termine della gara che l'ha riportato in auge, nel momento forse meno pensato. "Non avrei immaginato nella maniera più assoluta di poter fare un risultato simile; speravo di aver trovato la condizione qui in America ma non ne ero sicurissimo. Certo, ormai alle spalle ho molta esperienza e questa mi aiuta a capire come agire e quando rischiare: oggi ho osato ed è andata bene. Fisicamente mi sento a posto, pur con pochi giorni di sci nelle gambe. E' una giornata davvero incredibile".
E lo stesso Jacques Theolier fatica a nascondere le sensazioni del momento. "Per me è un'emozione fortissima vedere Davide sul podio soprattutto dopo l'incidente di questa estate, l'ospedale e tutto quello che ha passato. Sono davvero contentissimo per lui. Non mi sorprende però, perché durante le Nor-Am di Copper Mountain avevo visto che era pronto per un bel piazzamento. Prima della gara avevo detto ai ragazzi che davanti a noi ci sarebbero stati Ligety, Hirscher e forse Fanara. Fanara è saltato e sono arrivati gli italiani. Ma la squadra è forte, adesso bisogna prendere Hirscher perché Ligety in questo momento ha qualcosa in più. A mio avviso ha dei materiali straordinari che solo lui riesce a far andare in quel modo: non si muove mai, è stabilissimo. Altri hanno i suoi stessi sci, ma non riescono a tenerli così fermi. Complimenti all'Italia, comunque".

gionny



Trentino Alto-Adige


46 Messaggi

Inserito il - 03 dic 2012 : 00:07:03   Permalink al post Invia a gionny un Messaggio Privato Aggiungi gionny alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
piccolo errore, è l' ottavo podio e non il sesto! Forza Davide!!!

davide Simoncelli fan club
Torna all'inizio della Pagina

Google Adsense

USA
Mountain View

kaiser
Sono Azzurro di Sci


FantaOrganizzatore



Friuli-Venezia Giulia


6252 Messaggi

Inserito il - 03 dic 2012 : 05:46:22   Permalink al post Invia a kaiser un Messaggio Privato Aggiungi kaiser alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
sesto podio in carriera per Simoncelli, oltre ai due successi maturati tra la fida Alta Badia e la Corea

6+2=8

Lasa pensar al caval che ga testa granda!
Roso de sera, mal de testa de matina!
Torna all'inizio della Pagina

Fenomeno
Pronto Hermann vuoi che ti venda i miei vecchi sci?




Trentino


3529 Messaggi

Inserito il - 03 dic 2012 : 07:55:44   Permalink al post  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Fenomeno Invia a Fenomeno un Messaggio Privato Aggiungi Fenomeno alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Gionny è scusato, ieri sera ha preso parte anche lui ai festeggiamenti a casa Simoncelli..

Torna all'inizio della Pagina

gionny



Trentino Alto-Adige


46 Messaggi

Inserito il - 03 dic 2012 : 10:59:23   Permalink al post Invia a gionny un Messaggio Privato Aggiungi gionny alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
chiedo umilmente scusa .non ero lucido...

davide Simoncelli fan club
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Fantaski Forum - © 1995-2015 Fantaski.it
Questa pagina è stata generata in 1,22 secondi. Snitz Forums 2000