Fantaski Forum Fantaski Forum Fantaski Forum
Fantaski Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Msg privati | Sondaggi | Utenti | Album Fotografico | Regolamento | Cerca | FAQ | il Tuo Spazio ]
[ Coppa del Mondo: Calendario | Risultati | Classifiche | Atleti | Tool Uomini / Donne | Sci in TV | Fotogallery ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password rss icon
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Coppa del Mondo ed Agonismo
 Fantaski News
 La FIS consiglia i tessuti antitaglio, vittoria per Energiapura
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

FantaskiNews




0 Messaggi

Inserito il - 10 set 2021 : 16:40:31   Permalink alla discussione  Visita l'Homepage di FantaskiNews Invia a FantaskiNews un Messaggio Privato Aggiungi FantaskiNews alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
La FIS consiglia i tessuti antitaglio, vittoria per Energiapura
a cura della redazione

La FIS ha reso note le regole tecniche per i capi definiti "antitaglio" ed è una notizia importante per una azienda italiana, Energiapura, che da tempo ha investito in ricerca e sviluppo su queste soluzioni.

I capi realizzati con questo tessuto più che "antitaglio" sono "fortemente resistenti al taglio" ed infatti "Cut Resistant" è il nome del tessuto sviluppato da Energiapura.
La FIS ha quindi stabilito una serie di parametri per poter regolamentare il tutto, e ne ha consigliato l'adozione già dalla prossima stagione.

In un comunicato stampa Energiapura sostiene l'importanza di questo risultato in ambito agonistico, visto l'aumento di incidenti da taglio nelle competizioni gestite dalla FIS.

Energiapura da oltre quattro anni fornisce il 'Cut Resistant' ai propri atleti in Coppa del Mondo (Kristoffersen, Braathen, Robinson, Pinturault...) ed è presente anche presso gli Sci Club: Italo Panzanini (Responsabile settore agonistico EP) in virtù di questa esperienza diretta, è stato invitato come consulente nella commissione specifica voluta dalla FIS per l'analisi dei tessuti e la realizzazione della macchina per i test dedicati alla certificazione.

La Federazione Austriaca è stata la prima, come conseguenza dei nuovi regolamenti, a rivolgersi a EP per la fornitura: un orgoglio per la ricerca e la produzione Made in Italy.

Energiapura ha fornito una dettagliata documentazione di studio del problema: oltre a trovare i migliori materiali e a testare la resistenza al taglio, è importante considerare la vestibilità di questi capi, perchè devono essere indossate sotto la tuta da gara, insomma non devono intralciare la normale attività agonistica

SPECIFICHE TECNICHE - Ecco un estratto dal comunicato EP:
Le norme europee di riferimento sono: EN 13998, EN 1082-2, EN 388:2016, mentre quelle americane sono: ASTM D – 276/'87, ASTM F 1671, ASTM 1342, ASTM 2878. Senza entrare nello specifico di ogni singola normativa cerchiamo di comprendere quali sono le regole che caratterizzano un tessuto anti-taglio.
Le metodologie di prova di un tessuto anti-taglio prevedono tutte l’utilizzo di una lama definita nella sua geometria, peso, dimensioni e affilatura. La specificità delle prove di taglio è tale per cui non si prevede mai un singolo taglio, ma un breve ciclo di usura del campione selezionato. Riportare questi dettagli del processo di valutazione di un tessuto anti-taglio, consente di inquadrare al meglio esigenze e necessità del mondo dello sport.
Confermando la nostra attenzione sullo sci alpino, possiamo ben intendere come sia molto più d’interesse e di pertinenza il singolo evento di taglio piuttosto che un ripetuto passaggio di una lama su di uno stesso punto. Una seconda osservazione da farsi riguarda il profilo di una lamina di uno sci che non potrà mai essere confrontata direttamente con quello di una lama e che pertanto non avrà mai la medesima capacità di taglio.
Le due variabili che sensibilmente influenzano il quadro delle caratteristiche di un tessuto anti-taglio sono: la pressione di impatto tra la lamina ed il tessuto e la velocità relativa tra lo sci e l’atleta.
Proprio su questo tema ha operato la FIS creando, all'interno della Commissione Sicurezza Atleti, un proprio test valutativo per individuare quale classe di certificazione garantisse la piena sicurezza specificatamente nello Sci Alpino e valutare la possibile obbligatorietà di un capo resistente al taglio in Coppa del Mondo.
Energiapura, su invito della FIS, ha collaborato con un proprio rappresentante presso la Commissione, alla realizzazione dei Test e della strumentazione di valutazione.
I test hanno determinato un sistema di classificazione del tessuto da utilizzare nello Sci Alpino, rappresentato da un bollino personalizzato FIS, stampato o cucito sul capo, contenendo delle STELLE: da una a tre in base al grado di resistenza al taglio.
Per la stagione 2021/2022 la FIS consiglierà in Coppa del Mondo l'utilizzo del capo "cut resistant" con l’intento di renderlo obbligatorio nella stagione 2022/2023.

  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Fantaski Forum - © 1995-2021 Fantaski.it
Questa pagina è stata generata in 0,95 secondi. Snitz Forums 2000