separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
martedì 7 aprile 2020 - ore 23.38 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Il Rosa Khutor è targato Brignone-Goggia

Clicca sulla foto per ingrandire
Goggia S.
Foto: fisi.org
Vai al profilo di Goggia S.
commenti 5 Commenti icona rss

La fattoria delle rose di Sochi incorona per il 14/o successo in carriera Federica Brignone, alla quarta vittoria stagionale, la prima in un superG quest'anno, sempre più devastante in questo scorcio di stagione che consolida ulteriormente il suo secondo posto nella graduatoria generale.

Dopo quattro anni si torna dunque, si fa per dire, a gareggiare sulle nevi olimpiche di Sochi, mondiali junior a parte, e per l'Italia sono grandi gioie. Un superG che assomiglia più ad un "gigantissimo", senza pendenze e senza velocità, con nevischio e leggera pioggia nel tratto finale, dove l'italiana nonostante una leggera sbavatura nel tratto centrale trova ancora un successo dopo il bellissimo week end di Bansko che le consente di avvicinare ulteriormente al vertice Mikaela Shiffrin, oggi assente per scelta tecnica.

La carabiniera di La Salle riesce ad essere anche oggi la migliore tornando al successo in superG dopo quello ottenuto nel 2018 a Bad Kleinkirchheim. La vadostana precede di soli 20 centesimi un'altra azzurra, la campionessa olimpica di discesa Sofia Goggia, al rientro alle gare con una caviglia ancora un po' dolorante e sostenuta da un tutore in carbonio che non le ha impedito di stare davanti alla compagna nella parte alta, per poi cedere qualcosa nel finale, ma riportandola su un podio di coppa del mondo dopo quello di St. Moritz dello scorso dicembre. E' la quarta volta che l'Italia al femminile fa doppietta in questa stagione su un podio di coppa.

Sul podio con le due azzurre c'è posto anche per l'elvetica Joana Haehlen, a podio ancora dopo Bansko, abile a spodestare la compagna di squadra Corinne Suter, pettorale 3, rimasta a lungo al comando prima della discesa delle azzurre che precede l'austriaca Stephanie Venier e Lara Gut-Berhami.

Le altre azzurre trovano, invece, alcune difficoltà in questo tracciato messo in piedi dagli organizzatori in tutta fretta, barrando ieri per dare un po' di consistenza ad un fondo che ha risentito delle forti nevicate di questa settimana. Francesca Marsaglia ed Elena Curtoni, reduce dalla sua prima vittoria in coppa a Bansko, finiscono un po' attardate. La romana di Sansicario è 14/a a +1.86, meglio fa la valtellinese Curtoni 13/a a +1.62. Buon 22/o posto di Laura Pirovano in continua crescita dopo l'infortunio.Fuori, invece, Nicol Delago incapace di trovare la chiave di lettura di questo tracciato che ha limitato le sue caratteristiche tecniche, lei che ama la velocità pura. Fuori anche Verena Gasslitter e Nadia Delago.

Ora dopo la difficile trasferta di Sochi il circo rosa rientra in Europa occidentale per affrontare la tappa di Garmisch-Partenkirchen dove sono in programma ancora discesa e superG e dove dovrebbe essere recuperata, venerdì, anche la discesa libera cancellata qui a Rosa Khutor.


(domenica 2 febbraio 2020)





Sochi | Super Gigante | 02.02.2020 - 09.00

+0.20s
4. Corinne Suter (SUI) +0.42s
5. Stephanie Venier (AUT) +0.55s
6. Lara Gut (SUI) +0.68s
7. Anna Fenninger (AUT) +0.69s
8. Viktoria Rebensburg (GER) +0.87s
9. Romane Miradoli (FRA) +0.97s
10. Ester Ledecka (CZE) +1.24s
11. Nicole Schmidhofer (AUT) +1.41s
12. Nina Ortlieb (AUT) +1.52s
13. Elena Curtoni (ITA) +1.62s
14. Francesca Marsaglia (ITA) +1.86s
15. Jennifer Piot (FRA) +2.04s
16. Jasmine Flury (SUI) +2.19s
17. Alice Merryweather (USA) +2.53s
18. Tiffany Gauthier (FRA) +2.60s
18. Veronique Hronek (GER) +2.60s
20. Tamara Tippler (AUT) +2.64s
21. Kajsa Vickhoff Lie (NOR) +2.72s
22. Laura Pirovano (ITA) +2.73s
23. Elisabeth Reisinger (AUT) +2.96s
24. Ilka Stuhec (SLO) +3.00s
25. Mirjam Puchner (AUT) +3.18s
26. Nathalie Groebli (SUI) +3.53s
27. Alice Mckennis (USA) +3.65s
28. Laura Gauche (FRA) +4.26s
29. Ramona Siebenhofer (AUT) +4.29s
30. Christine Scheyer (AUT) +4.67s

@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • venerdì 3 aprile 2020

    Roda e le Azzurre salutano Hanna Schnarf

    giovedì 2 aprile 2020

    Federica Brignone:"ho ancora fame di vittorie!"

    mercoledì 25 marzo 2020

    Federica, ora puoi baciare la Coppa!

  • sabato 14 marzo 2020

    Shiffrin e Pinturault Paperoni della Coppa 2020

    giovedì 12 marzo 2020

    Brignone: "Vi racconto la mia infinita emozione"

    giovedì 12 marzo 2020

    Cancellate le gare di Kranjska Gora.Coppa a Kilde

  • giovedì 12 marzo 2020

    Kranjska Gora: ha davvero senso?

    mercoledì 11 marzo 2020

    Fede Brignone: "si realizza il sogno di una vita!"

    mercoledì 11 marzo 2020

    Roda: "E' un successo epocale per Federica!"


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | GM1966 il 02/02/2020 10.46.21
    Brignone ora a una sola vittoria dalla Kostner e a due dalla Compagnoni. Per il recupero della gara di ieri avrei preferito Crans tra tre settimane,dando più riposo alle atlete. Inoltre a Garmisch le condizioni non sembrano ottimali anche vedendo le gare maschili di ieri e oggi.
    2 | GM1966 il 03/02/2020 20.34.20
    Non voglio assolutamente sminuire questo grande risultato, anzi non mi aspettavo Sofia già così in alto dopo la caduta a Bansko, ma se vogliamo analizzare la situazione del "velocismo" al femminile bisogna ammettere con onestà intellettuale che l'attuale concorrenza è agguerrita ma non agguerritissima. A mio avviso l'unica che avrebbe potuto, se presente, battere le nostre sarebbe stata la Shiffrin che velocista non nasce. Vediamo la situazione delle principali protagoniste delle discipline veloci. Mowinckel ferma ai box fino all'anno prossimo; Huetter ancora ai box, potrebbe tornare a fine stagione ma non è certo; Weirather che sembra purtroppo avviata verso un inesorabile declino, l'uscita di ieri senza un minimo di reazione non mi è piaciuta; Gut che sta facendo il possibile per fermare il declino ma sicuramente viaggia su performance non più di primissima fila; Rebensburg capace sì di vincere a inizio stagione ma molto incostante da quando si è tornati in Europa; Fenninger che vorrebbe tanto (e lo vorremmo tutti) tornare ai suoi livelli di eccellenza, ma le botte sono state tante; Stuhec ormai condannata ad una stagione di transizione, l'ho vista incerta, senz'altro l'anno prossimo tornerà a far vedere il suo vero valore; Schmidhofer ultimamente debilitata dall'influenza, vediamola le prossime gare; Ledecka ...tanto di cappello per la sua "bivalenza", ma appunto per il suo duplice impegno la vedo più una capace di qualche exploit a pelle di leopardo piuttosto che una costante per tutta la stagione. La più pericolosa ora come ora mi sembra la Suter, in attesa che crescano, ma ormai è un discorso legato alla prossima stagione, le giovani austriache (per me Reisinger più di Ortlieb). Naturalmente le piste per slittone pure (e sia Garmisch che Crans, dove avremo i prossimi appuntamenti, proprio non lo sono) possono rimescolare le carte in tavola. Staremo a vedere.
    3 | merenda il 03/02/2020 21.47.58
    Affermare che le nostre stanno dominando, a parte lo slalom, perché c'e' poca concorrenza, e'come dire che Feuz vincera' la coppa di discesa perche' manca Paris, francamente si commenta da sola.
    4 | GhiaccioVerde il 05/02/2020 11.49.04
    GM1966 ha scritto:
    Non voglio assolutamente sminuire questo grande risultato, anzi non mi aspettavo Sofia già così in alto dopo la caduta a Bansko, ma se vogliamo analizzare la situazione del "velocismo" al femminile bisogna ammettere con onestà intellettuale che l'attuale concorrenza è agguerrita ma non agguerritissima. A mio avviso l'unica che avrebbe potuto, se presente, battere le nostre sarebbe stata la Shiffrin che velocista non nasce. Vediamo la situazione delle principali protagoniste delle discipline veloci. Mowinckel ferma ai box fino all'anno prossimo; Huetter ancora ai box, potrebbe tornare a fine stagione ma non è certo; Weirather che sembra purtroppo avviata verso un inesorabile declino, l'uscita di ieri senza un minimo di reazione non mi è piaciuta; Gut che sta facendo il possibile per fermare il declino ma sicuramente viaggia su performance non più di primissima fila; Rebensburg capace sì di vincere a inizio stagione ma molto incostante da quando si è tornati in Europa; Fenninger che vorrebbe tanto (e lo vorremmo tutti) tornare ai suoi livelli di eccellenza, ma le botte sono state tante; Stuhec ormai condannata ad una stagione di transizione, l'ho vista incerta, senz'altro l'anno prossimo tornerà a far vedere il suo vero valore; Schmidhofer ultimamente debilitata dall'influenza, vediamola le prossime gare; Ledecka ...tanto di cappello per la sua "bivalenza", ma appunto per il suo duplice impegno la vedo più una capace di qualche exploit a pelle di leopardo piuttosto che una costante per tutta la stagione. La più pericolosa ora come ora mi sembra la Suter, in attesa che crescano, ma ormai è un discorso legato alla prossima stagione, le giovani austriache (per me Reisinger più di Ortlieb). Naturalmente le piste per slittone pure (e sia Garmisch che Crans, dove avremo i prossimi appuntamenti, proprio non lo sono) possono rimescolare le carte in tavola. Staremo a vedere.
    Ottima analisi. Vedo attualmente Gut molto meglio , aquilotte in difficoltà, anche se Venier c'è ancora spesso. Quella che mi ha colpito di più è Nicole Delago, partita fortissimo ma che ha fatto pochissimi punti nella trasferta di Bansko e Rosa. [:0]
    5 | fabio farg team il 06/02/2020 0.35.05
    GhiaccioVerde ha scritto:
    GM1966 ha scritto:
    Non voglio assolutamente sminuire questo grande risultato, anzi non mi aspettavo Sofia già così in alto dopo la caduta a Bansko, ma se vogliamo analizzare la situazione del "velocismo" al femminile bisogna ammettere con onestà intellettuale che l'attuale concorrenza è agguerrita ma non agguerritissima. A mio avviso l'unica che avrebbe potuto, se presente, battere le nostre sarebbe stata la Shiffrin che velocista non nasce. Vediamo la situazione delle principali protagoniste delle discipline veloci. Mowinckel ferma ai box fino all'anno prossimo; Huetter ancora ai box, potrebbe tornare a fine stagione ma non è certo; Weirather che sembra purtroppo avviata verso un inesorabile declino, l'uscita di ieri senza un minimo di reazione non mi è piaciuta; Gut che sta facendo il possibile per fermare il declino ma sicuramente viaggia su performance non più di primissima fila; Rebensburg capace sì di vincere a inizio stagione ma molto incostante da quando si è tornati in Europa; Fenninger che vorrebbe tanto (e lo vorremmo tutti) tornare ai suoi livelli di eccellenza, ma le botte sono state tante; Stuhec ormai condannata ad una stagione di transizione, l'ho vista incerta, senz'altro l'anno prossimo tornerà a far vedere il suo vero valore; Schmidhofer ultimamente debilitata dall'influenza, vediamola le prossime gare; Ledecka ...tanto di cappello per la sua "bivalenza", ma appunto per il suo duplice impegno la vedo più una capace di qualche exploit a pelle di leopardo piuttosto che una costante per tutta la stagione. La più pericolosa ora come ora mi sembra la Suter, in attesa che crescano, ma ormai è un discorso legato alla prossima stagione, le giovani austriache (per me Reisinger più di Ortlieb). Naturalmente le piste per slittone pure (e sia Garmisch che Crans, dove avremo i prossimi appuntamenti, proprio non lo sono) possono rimescolare le carte in tavola. Staremo a vedere.
    Ottima analisi. Vedo attualmente Gut molto meglio , aquilotte in difficoltà, anche se Venier c'è ancora spesso. Quella che mi ha colpito di più è Nicole Delago, partita fortissimo ma che ha fatto pochissimi punti nella trasferta di Bansko e Rosa. [:0]
    Mi associo ad entrambi.Però non dimentichiamo la Siebenhofer e poi va così così anche la Puchner.Poi tra le assenti mettiamoci anche la canadese Valerie Grenier.



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Federica Brignone Sofia Goggia Coppa del Mondo Rosa Khutor )

      [03/04/2020] Roda e le Azzurre salutano Hanna Schnarf
      [02/04/2020] Federica Brignone:"ho ancora fame di vittorie!"
      [25/03/2020] Federica, ora puoi baciare la Coppa!
      [14/03/2020] Shiffrin e Pinturault Paperoni della Coppa 2020
      [12/03/2020] Brignone: "Vi racconto la mia infinita emozione"
      [12/03/2020] Cancellate le gare di Kranjska Gora.Coppa a Kilde
      [12/03/2020] Kranjska Gora: ha davvero senso?
      [11/03/2020] Fede Brignone: "si realizza il sogno di una vita!"
      [11/03/2020] Roda: "E' un successo epocale per Federica!"
      [11/03/2020] Cancellata la tappa di Are, Coppa a Brignone!
      [11/03/2020] Brignone: "Bello giocarsela tra noi tre"
      [09/03/2020] FISI:gli unici Azzurri impegnati nelle ultime gare
      [08/03/2020] Kvitfjell:annullato superg,coppetta a Caviezel
      [07/03/2020] Kvitfjell: Mayer vince discesa, Kilde in vetta
      [06/03/2020] Brignone: "Dispiaciuta per no a Cortina".

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [07/04/2020] Urs Lehmann si candida alla presidenza Fis
      [07/04/2020] TdG - Franzoni, un talento gigante
      [06/04/2020] Wendy Holdener cerca un nuovo allenatore
      [05/04/2020] TdG - Liberatore, la forza delle idee
      [03/04/2020] Roda e le Azzurre salutano Hanna Schnarf
      [03/04/2020] TdG - Maurberger, la pazienza paga
      [03/04/2020] Cortina2021: al via lavori funivia Tofane-5 Torri
      [02/04/2020] Federica Brignone:"ho ancora fame di vittorie!"
      [02/04/2020] All'asta i premi di Cortina 2020 per beneficenza
      [02/04/2020] La tedesca Veronique Hronek lascia l'agonismo
      [02/04/2020] Hanna Schnarf chiude la carriera
      [01/04/2020] TdG - Nani, oggi e domani
      [30/03/2020] Si è spento a 80 anni l'ex azzurro Ivo Mahlknecht
      [28/03/2020] Il tedesco Benedikt Staubitzer chiude la carriera
      [28/03/2020] La stagione FIS è finita...in Russia!
      [27/03/2020] Rimandato il Congresso FIS 2020
      [27/03/2020] Vlhova e Magoni: avanti insieme
      [26/03/2020] Elena Curtoni: "Il lavoro paga, sempre!"
      [26/03/2020] Tanguy Nef vince il premio Matteo Baumgarten
      [25/03/2020] Tina Weirather chiude la carriera
      [25/03/2020] Covid-19, caso Ischgl: le autorità indagano
      [25/03/2020] Federica, ora puoi baciare la Coppa!
      [23/03/2020] Si ritira il velocista tedesco Klaus Brandner
      [22/03/2020] Shiffrin dedica una canzone a Barilla e all'Italia
      [22/03/2020] TdG - Pensieri in quarantena
      [21/03/2020] Covid-19: il brutto caso di Ischgl
      [21/03/2020] Ivica Kostelic nuovamente papà
      [20/03/2020] Nina Haver-Loeseth saluta il Circo Rosa
      [20/03/2020] Si ritira il tedesco Dominik Stehle
      [19/03/2020] Kasper:"la famiglia dello sci deve rimanere unita"
      [18/03/2020] Si ritira Elia Zurbriggen
      [17/03/2020] Il bilancio di Petra Vlhova
      [15/03/2020] TdG - I bilanci al tempo del Covid-19
      [15/03/2020] Si ritira la tedesca Christina Ackermann
      [14/03/2020] Matts Olsson chiude la carriera
      [14/03/2020] La Svizzera vince tra le Nazioni.Italia 1/a donne

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti