separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
martedì 12 novembre 2019 - ore 07.22 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Supergigante: non è facile vincere con il n.1

Clicca sulla foto per ingrandire
Foto: Pentaphoto/Alessandro Trovati
Vai al profilo di Ferstl J.
commenti 1 Commenti icona rss

Josef Ferstl succede a...Josef Ferstl! Era stato proprio lui l'ultimo a vincere in SG per i colori teutonici, in Val Gardena nel dicembre 2017.
E quella vittoria era stata particolarmente significativa perchè in casa Germania mancava dal marzo 1991, oltre 16 anni prima, grazie ad un grande velocista come Markus Wasmeier.

I successi tedeschi nella velocità sono pochi: Wasmeier è stato per lungo tempo l'unico punto di riferimento, con 8 sigilli (2 discesa, 6 superg) tra il 1986 e il 1992.
Dopo di lui, in discesa, ricordiamo la vittoria in Val Gardena nel 2004 di Max Rauffer e poi - ancora freschi nelle memoria - i due successi di Thomas Dressen del 2018, il primo nel Tempio di Kitzbuehel, il secondo a Kvitfjell.

Ieri Josef ha stupito tutti con una prova pulita e minimizzando gli errori su un tracciato difficile e impegnativo come la Streif, che non ha bisogno di presentazioni: partito con il pettorale n.1, pur sciando bene, si è pensato che fosse la "solita" vittima sacrificale che parte per prima in superg, una disciplina che non ti permette di provare la pista ma ti chiede di buttarti a oltre 100 km/h sulla neve.
Una considerazione che in tempi recenti aveva espresso anche Christof Innerhofer, in particolare da quando è cambiato il regolamento dell'assegnazione dei pettorali nelle prove veloci, che al momento prevede che i primi 10 della WCSL possano scegliere un numero dispari tra 1 e 19, mentre i pari da 2 a 20 sono riservati agli atleti dalla 11/a alla 20/a posizione della WCSL.
Dunque chi è verso la 10/a posizione della WCSL è generalmente svantaggiato perchè costantemente a rischio di prendere un pettorale molto basso.

In effetti analizzando i dati storici della Coppa del Mondo negli ultimi 18 anni (più o meno da quando sono disponibili in digitale le startlist), e senza considerare le modifiche nelle regole di assegnazione dei pettorali, in superg solo 3 volte (ieri compreso) è capitato che vincesse l'atleta scelto con il pettorale n.1.
Nel 2006 il canadese John Kucera ha vinto il superg di Lake Louise con il n.1: Mario Scheiber con il #16 si avvicinò a 8 centesimi e Patrick Jaerbyn con l'#11 a +0.28, ma nessuno fece meglio.
Stesso copione il 3 dicembre 2007 a Beaver Creek quando vinse Hannes Reichelt dopo aver aperto le danze: anche in questo caso il secondo, casualmente ancora Mario Scheiber (con il #20), arrivò vicinissimo al leader, a soli 2 centesimi, e il terzo fu Gruber a +0.21 con il pettorale #22.

Anche tra le ragazze è piuttosto raro riuscire a vincere in superg con il pettorale n.1: è capitato 4 volte negli ultimi 18 anni.
Ci è riuscita Michaela Dorfmeister ad Altenmarkt 2002; Maria Holaus a Cortina nel gennaio 2008; Lara Gut a St.Moritz nel dicembre 2008 e Ilka Stuhec a Cortina nel gennaio 2017.

 


(lunedì 28 gennaio 2019)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • mercoledì 6 novembre 2019

    Sabato i velocisti voleranno verso il Nord America

    mercoledì 6 novembre 2019

    A Lake Louise latita la neve, Copper ok

    venerdì 1 novembre 2019

    Innerhofer in dubbio in gare Nord America

  • giovedì 24 ottobre 2019

    Buzzi,Marsaglia,Casse a Pitztal,Inner allo Stelvio

    giovedì 24 ottobre 2019

    Stop per Josef Ferstl

    lunedì 21 ottobre 2019

    Doping: in Austria altri 10 casi?

  • mercoledì 16 ottobre 2019

    Kitz: montepremi record per la 80/a edizione

    mercoledì 16 ottobre 2019

    Archiviata posizione doping Hannes Reichelt

    lunedì 7 ottobre 2019

    Stelvio: Innerhofer prosegue fino a mercoledì


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Jeppo il 28/01/2019 19.33.00
    Sicuramente partire avendo qualche indicazione aiuta, però su queste analisi bisogna anche sottolineare chi parte col numero 1 con in vari regolamenti: - Regolamento in vigore fino al 2016-2017: con l'1 un atleta a caso tra il 16esimo ed il 30esimo delle liste di partenza. Sarebbe da fare un'analisi che prenderebbe ore e non ho tempo di fare, ossia vedere quante volte nelle varie discipline vince un'atleta in questo range, ma a priori direi che a parità di condizioni, non darei più dell' 1% di probabilità di vittoria ad uno specifico atleta in queste posizioni. Contando 70 gare circa corse con questo regolamento ed una sola vittoria, siamo al 1.5%. - Regolamento in vigore fino al 2006-07: I primi 30 di WCSL invertiti, quindi con l'1 il 30esimo della WCSL: qui mi aspetterei una percentuale ancora più bassa, invece siamo a 1 vittoria su 40, quindi 2.5%. - Regolamento attuale: nella stragrande maggioranza dei casi, il decimo al mondo parte con quel pettorale. Qui darei una probabilità un pochino più alta, magari attorno al 5%, ed in effetti per ora siamo a 1 vittoria su 17 gare, circa 6%. Ora, tutte queste analisi sono basate su poche gare, grandi approssimazioni e considerazione zero di forma degli atleti, condizioni atmosferiche, scelta pettorali atipica (Paris a Wengen) etc etc, ma solo per dire che i dati in sè non sono così clamorosi. Anzi, guardando SOLO i dati, a me verrebbe da pensare che partire con l'1 per un atleta di quel livello sia stato un vantaggio. Ripeto, guardando solo i dati, e non ragionando più approfonditamente.



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Kitzbuehel Josef Ferstl Christof Innerhofer Markus Wasmeier John Kucera Hannes Reichelt Michaela Dorfmeister Maria Holaus Lara Gut Ilka Stuhec )

      [06/11/2019] Sabato i velocisti voleranno verso il Nord America
      [06/11/2019] A Lake Louise latita la neve, Copper ok
      [01/11/2019] Innerhofer in dubbio in gare Nord America
      [24/10/2019] Buzzi,Marsaglia,Casse a Pitztal,Inner allo Stelvio
      [24/10/2019] Stop per Josef Ferstl
      [21/10/2019] Doping: in Austria altri 10 casi?
      [16/10/2019] Kitz: montepremi record per la 80/a edizione
      [16/10/2019] Archiviata posizione doping Hannes Reichelt
      [07/10/2019] Stelvio: Innerhofer prosegue fino a mercoledì
      [06/10/2019] Circo Rosa: come stanno le infortunate (2020)
      [04/10/2019] Circo Bianco: come stanno gli infortunati (2020)
      [23/09/2019] Innerhofer e Gross proseguono il recupero
      [10/09/2019] Inner e Gross allo Stelvio
      [27/08/2019] Stelvio:Gruppo Coppa Europa,Innerhofer e Vlhova
      [27/08/2019] Ilka Stuhec è tornata sugli sci!

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [11/11/2019] Zinal: allenamento per 7 slalomiste
      [11/11/2019] Manuel Feller è diventato papà
      [11/11/2019] Azzurre verso gli Usa, Schnarf resta a casa
      [11/11/2019] Brignone: "A Lake Louise solo superG".
      [10/11/2019] GP Italia 2019/2020: regole e calendari
      [10/11/2019] Solda: stage per Osservati centro-sud
      [08/11/2019] Il caso Liensberger non è ancora risolto
      [08/11/2019] Manuel Osborne-Paradis tornerà nel 2021/2022
      [07/11/2019] Sofia Goggia illesa dopo un tamponamento
      [06/11/2019] Niente Killington per Alice Robinson
      [06/11/2019] Milano-Cortina 2026: il CEO sarà Novari
      [06/11/2019] Sabato i velocisti voleranno verso il Nord America
      [06/11/2019] A Lake Louise latita la neve, Copper ok
      [05/11/2019] Mario Cotelli non c'è più,se ne è andato a 76 anni
      [05/11/2019] Slalomiste e polivalenti in Val Senales
      [04/11/2019] Esce oggi in Norvegia la biografia di Svindal
      [04/11/2019] Slalomgigantisti in Val Senales
      [04/11/2019] Erik Guay entra nel board di Alpine Canada
      [04/11/2019] Paris cittadino onorario di Bormio
      [02/11/2019] La Coppa del Gobbo - Cala il Sipario
      [01/11/2019] Le slalomiste per Levi e Killington
      [01/11/2019] Dorothea Wierer atleta Fisi dell'anno 2019
      [01/11/2019] Corty, la mascotte di Cortina 2021
      [01/11/2019] Innerhofer in dubbio in gare Nord America
      [01/11/2019] Clement Noel torna sugli sci
      [01/11/2019] La Svizzera mette pressione all'Austria
      [01/11/2019] Le 4 candidate per il parallelo di novembre 2020
      [31/10/2019] Marcel Hirscher Sportivo dell'anno in Austria
      [31/10/2019] Vialattea firma il logo 100 anni Fisi
      [31/10/2019] Nasce il Trofeo Blanca Fernandez Ochoa
      [31/10/2019] Rising Star: Alice Robinson
      [30/10/2019] Frattura al gomito per Wendy Holdener
      [30/10/2019] Chi ospiterà il parallelo tra Soelden e Levi?
      [30/10/2019] Vonn presenta la sua linea di abbigliamento neve
      [30/10/2019] Val Senales: stage del gruppo Osservati
      [30/10/2019] Uyn sarà Technical Supplier di Cortina 2021

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti