separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
sabato 19 ottobre 2019 - ore 18.51 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Coppa del Gobbo - Dove andranno i palloncini

Clicca sulla foto per ingrandire
Gobbo C.
Gobbo C.
commenti 37 Commenti icona rss

Proviamo a capire, con un'ardita metafora, quali effetti possano generare i "numeri" espressi dallo sci alpino italiano nella stagione appena conclusa! Il web ci sta quasi torturando in queste ore  riepilogando successi, primati, cifre corredate dagli aggettivi più ricercati in cui si scomodano le leggende, i miti, la storia...eccetera!
Tutto legittimo perchè i numeri, in effetti, ci hanno consegnato uno sci alpino italiano, femminile e maschile, vigoroso e pimpante! I numeri servono per dare l'immagine concreta di una realtà agonistica ed è doveroso riconoscere come alcuni settori abbiano compiuto un autentico miracolo rispetto al recente passato. Non farò troppi nomi perchè in questo mondo bianco ho camminato per molti anni e sarei un ingrato se esprimessi giudizi parziali...ma voglio applaudire la statura morale e le qualità umane di un uomo come Matteo Guadagnini che, dopo 5 stagioni passate alla guida del Comitato Trentino (dove è stato il regista del Progetto Trentino Azzurro) è tornato in Nazionale come Allenatore Capo  del settore femminile. I risultati delle ragazze sono in gran parte merito suo!
 
Ciò che mi preme approfondire però è "cosa sia oggi lo sci in Italia"!  Come, con questi palloncini, ci sia la possibilità di incidere nel  ridare lustro e brillantezza a quel palcoscenico di passione nazionale  sul quale un tempo si era soliti camminare con legittima baldanza.
La prima risposta è desolatamente intrisa di pessimismo, perchè all'indomani della conclusione della Coppa del Mondo, fatta eccezione per La Stampa di Torino, il "nostro sci" ha avuto solo piccoli richiami nelle prime pagine....ed in un caso di quotidiano sportivo nazionale...addirittura nulla! Quante migliaia di palloncini dovremmo mai lanciare in cielo per far capire come "questo sci" sia un valore prezioso per l'economia della montagna ed importante perchè produce ricchezza!

Grandi e gravi responsabilità abbiamo noi giornalisti perchè in tanti anni, a cominciare da quando Alberto Tomba indossava ancora i pettorali, non siamo stati capaci di dare ai lettori, agli ascoltatori, ai telespettatori, un'educazione sportiva corretta, priva di iperboli ed esaltazioni, non siamo stati in grado di trasmettere quegli elementi di conoscenze che consentissero agli appassionati di capire ed apprezzare il nostro sport nella giusta dimensione, abbiamo smesso di essere obiettivi nelle valutazioni, facendo poche critiche costruttive il più delle volte per compiacere! Oggi i giornalisti al seguito del Circo Bianco sono sempre di meno, i costi non ne giustificano più la presenza, ci si affida a pochi free lance e ai comunicati delle Agenzie per riempire pagine di giornali e inondare il web di banalità e ripetizioni!
La televisione non entra nelle case come un tempo e quando lo fa il messaggio è spezzettato in mille modi...dispersivo! Ricordo con imbarazzo come, sull'onda di certe cronache, ci fosse un tempo tanta gente che si avvicinava alla TV solo per vedere Tomba "saltare"! Ingrati!
 
Abbiamo sbagliato in tanti e non so come si possa ricomporre un'equazione che solo "il sistema" ha il potere di modificare! Uomini come Guadagnini sono preziosi...ma quando incontri gente che ti dice che, per esempio, Fill ha vinto la Coppa del Mondo di discesa senza alcun successo parziale, perchè non c'è più nessun discesista vero, perchè Svindall è rotto, perchè l'Austria non c'era...eccetera...capisci come il recupero culturale sia difficile e faticoso!
 
....e capisci soprattutto come questi palloncini siano destinati a  perdersi di nuovo...senza che nessuno possa o sappia afferrarli! E allora il podio nel gigante femminile di Aspen, l'Inno di Mameli cantato a squarciagola....(SECONDA PARTE)


(martedì 21 marzo 2017)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • venerdì 18 ottobre 2019

    La Fisi ai nastri di partenza, presentata stagione

    lunedì 14 ottobre 2019

    Comitato Lazio e Sardegna:la squadra di sci alpino

    domenica 13 ottobre 2019

    La Fisi ancora targata Audi

  • venerdì 11 ottobre 2019

    Milano-Cortina 2026 al Festival di Trento

    mercoledì 9 ottobre 2019

    Fisi e Val Senales insieme per altri 3 anni

    giovedì 3 ottobre 2019

    Val Senales:il 9 ottobre Media Day con gli Azzurri

  • sabato 28 settembre 2019

    Markus Ortler nuovo presidente Fisi Alto Adige

    lunedì 16 settembre 2019

    Atleta dell'anno FISI: in lizza Paris e Wierer

    lunedì 2 settembre 2019

    Ad ottobre la Fisi si presenta


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Admin il 21/03/2017 9.20.39
    ....e capisci soprattutto come questi palloncini siano destinati a perdersi di nuovo...senza che nessuno possa o sappia afferrarli! E allora il podio nel gigante femminile di Aspen, l'Inno di Mameli cantato a squarciagola...i guizzi di Paris...la passione di Eisath...i sorrisi di Manuela e Manfred...l'urlo liberatorio di Fill...la grinta scomposta di Sofia...la freschezza di Marta...la voglia di esserci di Chicca, di Gross, delle sorelle Curtoni...di De Aliprandini, di Giuliano...i sacrifici di tante e tanti...di tutti gli allenatori...siano destinati a "cadere nel vuoto" di questo mondo dove lo sci "non tira più" come un tempo...e chissà mai quando lo sarà di nuovo!
    2 | GhiaccioVerde il 21/03/2017 9.32.14
    Delle 2 Coppe addirittura consecutive di Fill se n'è parlato veramente poco e QUOTO perché son dispiaciuto perché viene considerato un fortunello e minimizzata la sua grandissima continuità e adattamento in tutte le piste, pur senza vittorie.[:142] Anche la tripletta azzurra solo accennata in alcuni tg, in altri zero, come un sasso caduto nell'acqua. [B)] Vero, quando c'era Tomba pareva esistere solo lui, gli anni successivi dopo l'impresa quasi riuscita di Ghedo, smisi di vedere le gare di sci per diversi anni, per riavvicinarmi poi dopo tanti anni [8)]
    3 | il_re88 il 21/03/2017 9.56.28
    Ieri, davo uno sguardo alle prime pagine dei due quotidiani sportivi più conosciuti in Italia; La Gazzetta ed il Corriere dello Sport. La tripletta azzurra meritava l'intera pagina iniziale; invece è stata richiamata in basso nel Corriere e un pò più in grande,in alto, sulla Gazzetta.Ecco così, che anche quando la nazionale trionfa in maniera netta,fà il record di podi e punti ed a livello femminile è stata la nazionale più costante e forte,le testate giornalistiche la snobbano o ne danno poco risalto,lasciando spazio al pallone ed alla solita giornata di campionato. Da dire anche,che a differenza del calcio o anche di altri sport,lo sci alpino non ha un programma o una rubrica settimanale che possa attirare l'attenzione delle persone. Hirscher che vince sei coppe del mondo consecutive,fosse stato nel calcio,anche se straniero,sarebbe stato osannato da stampa e tv,invece quà,addrittura sui giornali di sport,una mezza pagina,una volta.
    4 | cubodado il 21/03/2017 10.43.10
    In effetti è vero, un personaggio della grandezza di Hirscher è incredibile che venga ignorato completamente dai non "addetti ai lavori". Qualche attenzione in più riceve Lindsey Vonn, che ha fatto due ospitate nelle trasmissioni italiane negli ultimi due anni (Domenica Sportiva con Nadia Fanchini lo scorso anno e da Fazio quest'anno, la settimana prima c'era la Brignone), ma in questo caso l'attenzione è forse maggiore perché il personaggio è più interessato all'attenzione mediatica, per le ennesime disavventure e i successivi recuperi, e -naturalmente- per l'avvenenza. Se paragoniamo l'attenzione mediatica che ha lo sci rispetto all'epoca della Valanga Azzurra o di Tomba e Compagnoni la differenza è un abisso, non trovo tutta questa differenza però rispetto agli anni duemila, epoca in cui la coppa del Mondo era -se ricordo bene- relegata nel satellite o nella TV a pagamento.
    5 | marc girardelli il 21/03/2017 10.48.25
    cubodado ha scritto:
    In effetti è vero, un personaggio della grandezza di Hirscher è incredibile che venga ignorato completamente dai non "addetti ai lavori". Qualche attenzione in più riceve Lindsey Vonn, che ha fatto due ospitate nelle trasmissioni italiane negli ultimi due anni (Domenica Sportiva con Nadia Fanchini lo scorso anno e da Fazio quest'anno, la settimana prima c'era la Brignone), ma in questo caso l'attenzione è forse maggiore perché il personaggio è più interessato all'attenzione mediatica, per le ennesime disavventure e i successivi recuperi, e -naturalmente- per l'avvenenza. Se paragoniamo l'attenzione mediatica che ha lo sci rispetto all'epoca della Valanga Azzurra o di Tomba e Compagnoni la differenza è un abisso, non trovo tutta questa differenza però rispetto agli anni duemila, epoca in cui la coppa del Mondo era -se ricordo bene- relegata nel satellite o nella TV a pagamento.
    E che forse Hirscher è un fenomeno ma non è così personaggio come potevano essere x esempio Tomba, Miller o la Vonn...
    6 | il_re88 il 21/03/2017 10.50.22
    La Vonn riceve più attenzioni perchè è anche una gran bella f**a. In uno sport a matori e nel calcio, uno come Hirscher sarebbe esaltato tutti i giorni. Dell'ennessimo coppone vinto, ne ho sentito parlare 1 minuto su sky e altrettanto su raisport.
    7 | marc girardelli il 21/03/2017 10.54.50
    il_re88 ha scritto:
    La Vonn riceve più attenzioni perchè è anche una gran bella f**a. In uno sport a matori e nel calcio, uno come Hirscher sarebbe esaltato tutti i giorni. Dell'ennessimo coppone vinto, ne ho sentito parlare 1 minuto su sky e altrettanto su raisport.
    Beh non puoi dire che raisport non parli di sci e di Hirscher....sabato e domenica pomeriggio c e stato sci in tv dalle 3 mezza fino alle 8 e mezza senza pause...
    8 | il_re88 il 21/03/2017 10.54.57
    marc girardelli ha scritto:
    cubodado ha scritto:
    In effetti è vero, un personaggio della grandezza di Hirscher è incredibile che venga ignorato completamente dai non "addetti ai lavori". Qualche attenzione in più riceve Lindsey Vonn, che ha fatto due ospitate nelle trasmissioni italiane negli ultimi due anni (Domenica Sportiva con Nadia Fanchini lo scorso anno e da Fazio quest'anno, la settimana prima c'era la Brignone), ma in questo caso l'attenzione è forse maggiore perché il personaggio è più interessato all'attenzione mediatica, per le ennesime disavventure e i successivi recuperi, e -naturalmente- per l'avvenenza. Se paragoniamo l'attenzione mediatica che ha lo sci rispetto all'epoca della Valanga Azzurra o di Tomba e Compagnoni la differenza è un abisso, non trovo tutta questa differenza però rispetto agli anni duemila, epoca in cui la coppa del Mondo era -se ricordo bene- relegata nel satellite o nella TV a pagamento.
    E che forse Hirscher è un fenomeno ma non è così personaggio come potevano essere x esempio Tomba, Miller o la Vonn...
    Non centra nulla. Di sci non si parla proprio. Questo ha vinto più d tuti: e dalla nostra stampa e dai nostri tg non è minimamente cagato...Forse se ballava ed era meno vincente interessava di più?. Non saprei. Il fatto è che ora come ora, per far interessare in Italia la gente a questo sport,ci dovrebbe essere un fenomeno alla Hirscher.
    9 | marc girardelli il 21/03/2017 10.59.54
    Ma x esempio alla trasmissione da Fazio sono andati la Brignone, Pellegrino, lo slittinista, la Vonn, ci andrà sicuro la Goggia...magari in futuro Hirscher....un po di interesse x lo sci c'è....
    10 | il_re88 il 21/03/2017 11.06.54
    Parlo di programmi che parlino interamente di questo sport
    11 | marc girardelli il 21/03/2017 11.24.53
    il_re88 ha scritto:
    Parlo di programmi che parlino interamente di questo sport
    Ogni settimana c è Tutti i colori del bianco...eh tu sei giovane ma ai tempi di tomba c era Obiettivo Sci tutte le settimane e ogni sera dopo ogni gara e tutti i gg durante mondiali o olimpiadi...bei tempi...poi c era quella della rai e una su Tmc con Gattai...persin troppo...
    12 | il_re88 il 21/03/2017 11.39.36
    speriamo si ricominci :)
    13 | marc girardelli il 21/03/2017 12.03.19
    il_re88 ha scritto:
    speriamo si ricominci :)
    Si quando ci sarà un altro Tomba...cioè mai...
    14 | il_re88 il 21/03/2017 12.06.38
    o quando la gente comincerà a seguire altri sport
    15 | marc girardelli il 21/03/2017 12.08.52
    il_re88 ha scritto:
    o quando la gente comincerà a seguire altri sport
    Oltre al calcio?...cioe mai...
    16 | merenda il 21/03/2017 13.06.22
    Sinceramente anche dopo una stagione come quella appena terminata, che si debba sempre trovare qualcosa per lamentarsi, lo trovo stucchevole. Se lo sci nel nostro Paese non ha il seguito che merita, innanzitutto avrà un pò di responsabilità la Fisi, che probabilmente non lo promuove abbastanza, visto che ad esempio uno sport come il rugby, con la nazionale che non fa altro che collezionare brutte figure, ha più seguito del nostro sport, probabilmente la federazione di questo sport si impegna di più della Fisi , per pubblicizzare il proprio sport.
    17 | GM1966 il 21/03/2017 13.20.21
    Purtroppo al di fuori del calcio gli altri sport si seguono solo se c'è il personaggio. Tomba lo era, questi di oggi non ancora. Esempio :chi si interesserà più di moto quando Valentino Rossi si ritirerà?
    18 | il_re88 il 21/03/2017 13.34.48
    Vero,in Italia al di fuori del calcio, si segue solo il personaggio.
    19 | Liggg il 21/03/2017 14.57.19
    A mio parere, non è poi così male che rimanga uno sport di "nicchia"... il giorno che dovesse diventare uno sport di massa tipo calcio/motori arriverebbero subito le pay tv, le scommesse, le fazioni pro/contro qualcuno (come quando si parla di Valentino Rossi) e varie altre "deformazioni" che farebbero perdere il vero senso di questo sport, ovvero la passione per lo sport, l'amore per la montagna e un'unione di fondo tra tutti gli appassionati, a prescindere dalla nazionalità.
    20 | il_re88 il 21/03/2017 15.58.23
    Un pò più di visibilià non sarebbe male
    21 | pedropablo il 21/03/2017 18.24.10
    Liggg ha scritto:
    A mio parere, non è poi così male che rimanga uno sport di "nicchia"... il giorno che dovesse diventare uno sport di massa tipo calcio/motori arriverebbero subito le pay tv, le scommesse, le fazioni pro/contro qualcuno (come quando si parla di Valentino Rossi) e varie altre "deformazioni" che farebbero perdere il vero senso di questo sport, ovvero la passione per lo sport, l'amore per la montagna e un'unione di fondo tra tutti gli appassionati, a prescindere dalla nazionalità.
    La penso come te. Ormai me ne sono fatto una ragione di tutto quello che ho letto qui sopra (tutte cose condivisibilissime). Pero' e' una battaglia persa in partenza, percio' lasciamo pure le cose come stanno, vediamoci tranquillamente tutte le gare, su Rai o Eurosport per chi puo', adesso con internet ci sono svariate possibilita' di informarsi e confrontarsi in modo serio, lasciamo pure che al bar si parli di calcio, rigori e di arbitri.. Sia chiaro, anche a me fa rabbia questa situazione ma ho smesso di prendermela, tanto non se ne esce...
    22 | Fairyking il 21/03/2017 19.00.50
    Bah discorsi che si fanno da anni o decenni.... lo sci rimarrà lo sport di nicchia che è sempre stato tranne che per gli episodi "Tomba e Compagnoni" perché siamo un Paese sportivamente provinciale e questo nonostante milioni di praticanti. Qua conta, per la massa di tifosi il calcio, la "Ferari" con una erre sola...e valentino rossi finchè durerà. Del resto non si parla e non si deve parlare, se non nei ritagli. Dopodiché a me cambia poco. Il livello di cultura sportiva è bassissimo e non si cambia. Sul discorso Hirscher è normale in base a quanto detto prima; perché? a tempi di Ingo fine anni 70 inizio anni 80 era diverso? no, così come ai tempi di Gira/Zurbriggen prima che venisse fuori il bolognese. Del resto una massa di idioti che segue solo se c'è il "personaggio" si qualifica da sola. [:D]
    23 | pedropablo il 21/03/2017 21.27.40
    Fairyking ha scritto:
    Del resto una massa di idioti che segue solo se c'è il "personaggio" si qualifica da sola. [:D]
    Esatto, e di quelli ne facciamo volentieri a meno.... Capisco, penso soprattutto ai piu' giovani, che possa far piacere qualche servizio in piu' in prima serata, vedere lo sci sui canali generalisti magari al posto del tg regione o di qualche pseudo spettacolo del sabato mattina, ma tutto questo a noi appassionati "veri" aggiungerebbe solo un mare di banalita', ignoranza e nulla in piu' a quanto abbiamo gia'..
    24 | il_re88 il 22/03/2017 8.48.11
    Ad esempio, mi ricordo, che almeno fino al 2004 su Sportitalia tutti i lunedì andava in onda un programma dedicato allo sci e alle gare.
    25 | pedropablo il 22/03/2017 21.58.18
    Questa sera Sofia Goggia da Fiorello su sky uno, tanto per rimanere in tema personaggio. Naturalmente mezz'ora di ca***te, e non poteva essere altrimenti, comunque sono stati simpatici, sia lei che è Fiore.
    26 | pedropablo il 22/03/2017 21.59.17
    Questa sera Sofia Goggia da Fiorello su sky uno, tanto per rimanere in tema personaggio. Naturalmente mezz'ora di ca***te, e non poteva essere altrimenti, comunque sono stati simpatici, sia lei che è Fiore.
    27 | il_re88 il 23/03/2017 8.22.23
    l'ho vista martedì al tg sky sport delle 20
    28 | zio65 il 23/03/2017 9.19.50
    a mala pena hanno dato la notizia del podio tutto azzurro di domenica e della coppa vinta da fill, per non parlare della stagione intera da record per il nostro sci, figuriamoci se si preoccupano di fare un programma che parla solo di sci pura utopia per noi appassionati, il calcio te lo metttono nella colazione ,a pranzo e a cena dopo cena e di notte , la risposta e' una sola dove girano soldi vanno i soldi ,in italia si parla sempre e solo di calcio altri sport come se non esistessero, poi quando si vince alle olimpiadi, allora tutti i giornalisti a leccare il c.......... ai protagonisti ,ricordo che italia calcistica non vince le olimpiadi dal 1936 e in italia si cantava giovinezza , concludo con grazie a tutti atleti ,a staff tecnico per una stagione indimenticabile per noi innamorati dello sci,io mi ricordo la valanga azzurra ,quest'anno è stata una valanga rosa ,azzurra
    29 | TEX il 23/03/2017 10.09.17
    zio65 ha scritto:
    a mala pena hanno dato la notizia del podio tutto azzurro di domenica e della coppa vinta da fill, per non parlare della stagione intera da record per il nostro sci, figuriamoci se si preoccupano di fare un programma che parla solo di sci pura utopia per noi appassionati,
    TUTTI I COLORI DEL BIANCO in onda settimanalmente su Raisport
    30 | il_re88 il 23/03/2017 10.42.55
    che è un progamma di 30 anni fà?
    31 | TEX il 23/03/2017 10.56.11
    il_re88 ha scritto:
    che è un progamma di 30 anni fà?
    Mi sa che sei rimasto un po' (tanto) indietro. [;)] http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/Tutti-i-colori-del-bianco-585f7b37-9bd9-4d00-91b0-e63af5a4bd89.html
    32 | il_re88 il 23/03/2017 11.09.04
    [:D] ahhhhhhhhh... pensavo fosse una rubrica di fine anni 80
    33 | alesurf87 il 25/03/2017 19.16.57
    La cosa di cui non si rendono conto i media è che lo sci in questo momento l'unico sport dove portiamo a casa dei risultati a livello mondiale. Nel calcio non si vince più, nel tennis non si vince, motoGP e F1 non si vince più, pallavolo? basket? rugby? ciclismo? non ricordo molti risultati utili per l'italia.
    34 | Fairyking il 25/03/2017 22.54.40
    nooo ma i media se ne rendono conto dei risultati dello sci ma non gliene frega nulla... Secondo loro lo sci a meno di ritrovare il fenomeno assoluto nostrano anche "mediatico" non ritengono utile investire tempo e soldi, perché solo in quel caso avrebbero a loro parere i ritorni di share desiderati. Eppoi se ci pensate gli sport a cui i media di massa sono veramente interessati (Calcio Formula 1 e MotoGP) sono ormai quasi solo nelle pay-TV... almeno per lo sci non c'è questo.
    35 | il_re88 il 27/03/2017 9.08.22
    stesso discorso va fatto per la Pellegrini ed il nuoto; i media(in particolare una di sky) hanno trovato il personaggio e lo esaltano oltre il vero valore dell'atleta. Mi ricordo le scorse olimpiadi, dove c'era una ragazzina americana che vinceva un oro dietro l'altro, i giornalisti ad esaltare la Pellegrini per essere arrivati in finale. A questi giornalisti non interessa il nuoto,hanno trovato un personaggio da sbattere sulle copertine.
    36 | Fairyking il 27/03/2017 19.06.52
    Ovvio! Ai "media" interessa l'aspetto "mediatico" dell'evento non quello tecnico e del valore sportivo. Se Hirscher fosse stato italiano... l'avremmo presente in TV in tutte le salse e lo sci avrebbe uno spazio 10 volte superiore. Per esempio ieri ha vinto la Ferrari.... grandissimo spazio all'evento. Non avesse vinto, due righe sui siti e due minuti in TV di resoconto. Ed esempi così se ne potrebbero fare decine.
    37 | il_re88 il 28/03/2017 8.45.39
    A me, più volte è capitato ascoltare giornalisti, specie negli sport invernali ed in particolare per gli atleti italiani, usare questa frase:"ora non è in forma,ma l'appuntamento importante sono i mondiali/olimpiadi ...la coppa del mondo è in preparazione"...insomma menate del genere. Oppure i 5 minuti dedicati alla Goggia, durante la domenica sportiva prima dei mondiali di febbraio;dove il giornaliste se ne è uscito con una frase del genere:"la Goggia sempre sul podio,ma l'importante è che trionferà ai mondiali,dove noi saremo in diretta...e poi tutti noi la seguiamo".



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Coppa del Gobbo Aspen FISI Matteo Guadagnini )

      [18/10/2019] La Fisi ai nastri di partenza, presentata stagione
      [14/10/2019] Comitato Lazio e Sardegna:la squadra di sci alpino
      [13/10/2019] La Fisi ancora targata Audi
      [11/10/2019] Milano-Cortina 2026 al Festival di Trento
      [09/10/2019] Fisi e Val Senales insieme per altri 3 anni
      [03/10/2019] Val Senales:il 9 ottobre Media Day con gli Azzurri
      [28/09/2019] Markus Ortler nuovo presidente Fisi Alto Adige
      [16/09/2019] Atleta dell'anno FISI: in lizza Paris e Wierer
      [02/09/2019] Ad ottobre la Fisi si presenta
      [30/08/2019] Ushuaia: tanti Azzurri e Azzurre al lavoro
      [30/08/2019] Bormio: un nuovo comitato per la Coppa del Mondo
      [22/07/2019] Imola: i campioni FISI in pista con Audi
      [22/07/2019] Goggia e Roda mercoledì a San Marino
      [16/07/2019] Menghini commissario per Comitato AA
      [11/07/2019] Fisi Alto Adige commissariata

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [19/10/2019] Soelden: prima manche femminile non in diretta RAI
      [18/10/2019] Svizzeri, Francesi e Sloveni per Soelden
      [18/10/2019] Gli Austriaci per Soelden
      [18/10/2019] Tutti i convocati azzurri per Soelden
      [18/10/2019] La Fisi ai nastri di partenza, presentata stagione
      [17/10/2019] Azzurri a Soelden,ultimi posti da assegnare
      [17/10/2019] Luce verde per Soelden
      [17/10/2019] Skjoeld e Staalnacke ferme per infortunio
      [16/10/2019] Kitz: montepremi record per la 80/a edizione
      [16/10/2019] Archiviata posizione doping Hannes Reichelt
      [15/10/2019] Kristoffersen: "finalmente ho un team personale"
      [15/10/2019] Puelacher: "il calendario è troppo fitto"
      [14/10/2019] Azzurri in allenamento tra Senales e Pitztal
      [14/10/2019] Verso Soelden: 10 Azzurre a Hintertux
      [14/10/2019] Kranjec vuole essere protagonista in gigante
      [14/10/2019] Comitato Lazio e Sardegna:la squadra di sci alpino
      [14/10/2019] Osservati in stage a Saas Fee
      [14/10/2019] Caso Liensberger: Katharina torna in Rossignol
      [13/10/2019] Stop per Andrea Ballerin
      [13/10/2019] La Fisi ancora targata Audi
      [11/10/2019] Gruppo Coppa Europa tra Stelvio e Saas Fee
      [11/10/2019] Milano-Cortina 2026 al Festival di Trento
      [11/10/2019] Shiffrin inizia la nuova stagione da single
      [11/10/2019] Gardena, Badia, Campiglio e Bormio non si toccano
      [11/10/2019] Test atletici per le slalomiste
      [10/10/2019] Atomic Media Day con Shiffrin, Goggia e...Hirscher
      [09/10/2019] Azzurri in sessione di allenamento in Senales
      [09/10/2019] Fisi e Val Senales insieme per altri 3 anni
      [08/10/2019] Claudia Riegler consulente per l'Italia di Atomic
      [08/10/2019] A Soelden c'è la neve: tutto pronto per l'Opening
      [08/10/2019] Olimpiadi 2026: prima riunione a Verona
      [07/10/2019] Stelvio: Innerhofer prosegue fino a mercoledì
      [07/10/2019] Liensberger: ora Soelden è a rischio
      [07/10/2019] SAC Corralco: vincono Simari Birkner e Yakovishina
      [07/10/2019] A Soldeu le Finali di CdM 2022/2023
      [07/10/2019] FIS: le regole per paralleli e combinate

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti