separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
venerdì 18 ottobre 2019 - ore 07.51 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Un Sabato bestiale sulla Streif

Clicca sulla foto per ingrandire
Foto: facebook/akselsvindal
Vai al profilo di Svindal A.
commenti 3 Commenti icona rss

Un anno fa in occasione dei 75 anni del Hahnenkamm Trophy uscì il docu-film "Streif - One Hell of a Ride", in cui tantissimi campioni da Svindal a Guay, da Reichelt a Cuche raccontano il loro rapporto con il leggendario tracciato tirolese.
Sabato la Streif è stata un vero inferno, e si è scritta un'altra pagina che verrà a lungo ricordata: la partenza abbassata per il vento, le tragiche uscite al Hausbergkante, il successo clamoroso di un azzurro, Peter Fill.

E naturalmente le polemiche, le decisioni difficili, la sicurezza...tante parole ma noi, che non siamo mai scesi dalla Streif, cediamo volentieri il microfono a un ragazzo che tre anni fa si buttò sul tracciato con il solito coraggio raccogliendo un salto mortale che poteva costargli molto caro (vedi video in basso), un ragazzo che 14 anni fa vinceva l'oro in superg ai Mondiali juniores e si affacciava timido al Grande Sci, un ragazzo che ad inizio stagione dichiarava di voler vincere una classica "Wengen o Kitz" e che finalmente ci è riuscito...
Peter Fill, naturalmente: "questa gara è sicuramente il momento clou di questa stagione e per me è la vittoria più grande. Qui bisogna spingere al limite, qui sono caduto tre anni fa. A volte arrivi al traguardo e a volte no. Fa parte dello sci, ed è un qualcosa che noi atleti accettiamo ad ogni gara. Spero che i tre tornino in gara al più presto. Certo, non vorremmo che questo accadesse mai, ma purtroppo a volte capita."

Tutti e 30 i guerrieri che si son lanciati dal cancelletto sono da applaudire per il coraggio e lo spettacolo che han saputo offrire. E allora andiamo a leggerci il commento degli americani, giusto per ribadire il concetto: "Hannes è caduto, Georg è caduto, Aksel è caduto - dichiara Steven Nyman, uscito senza conseguenze - Gli austriaci han perso 5 atleti questa settimana. Per cui son contento di essere ancora intero...Ero 5 decimi in vantaggio quando sono uscito, devi rischiare, e talvolta non paga."
"Son felice di essere arrivato alla fine - confessa Marco Sullivan - Anche se siamo i migliori atleti del mondo, è davvero stressante scendere da qui. Fa paura ogni volta che esci dal cancelletto, specialmente quando vedi gente come Aksel o Reichelt cadere, loro che non cadono mai."
E Ganong conclude il quadro: "condizioni difficili oggi, con poca luce, tracciato molto mosso e vento...è pericoloso correre con queste condizioni. Non sono per niente contento, mi aspettavo di più, e so che posso fare di più. Ma almeno son felice di essere vivo, ci sono e guardo avanti..."

Peccato che a lasciarci il ginocchio sia stato, tra gli altri, il protagonista della velocità nonchè il leader attuale della Coppa del Mondo, quello Svindal antagonista di Marcel Hirscher avviato fino a ieri a contendere "la quinta" all'austriaco e da stasera neoinfortunato in convalescenza.
Una mazzata per lui, per la Norvegia ma anche per tutto il Circo Bianco, che perde un protagonista capace di vincere 7 volte in questa stagione,  esaltando tutti gli appassionati.

Ora sembra cinico dirlo mentre Aksel sta passando la notte in ospedale, ma il nostro Pietro da Castelrotto, appena giunto alle soglie dei 300 pettorali in CdM, con questi 100 punti balza al secondo posto della classifica di specialità (291), a 145 lunghezze da uno Svindal che non potrà migliorare il suo score. Ci sono ancora 5 discese in questa interminabile stagione e alle sue spalle premono Fayed (238), Reichelt (228, forse salterà Garmisch), Theaux (224) e il detentore Jansrud (213).
Cinquecento punti in palio possono stravolgere qualsiasi classifica, ma......


(domenica 24 gennaio 2016)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • mercoledì 16 ottobre 2019

    Kitz: montepremi record per la 80/a edizione

    giovedì 10 ottobre 2019

    Atomic Media Day con Shiffrin, Goggia e...Hirscher

    venerdì 4 ottobre 2019

    Circo Bianco: come stanno gli infortunati (2020)

  • venerdì 4 ottobre 2019

    I velocisti in raduno allo Stelvio

    lunedì 16 settembre 2019

    Velocisti e slalomisti rientrano da Ushuaia

    venerdì 6 settembre 2019

    Hirscher Day: le reazioni

  • venerdì 23 agosto 2019

    Se ne è andato a 80 anni Egon Zimmermann

    venerdì 16 agosto 2019

    I velocisti partono il 19 per Ushuaia

    martedì 6 agosto 2019

    Kitz: un'altra gondola per Dominik Paris


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | fabio farg team il 24/01/2016 3.41.11
    Ganong ha perfettamente ragione.Del vento me sono accorto anche io!C'è ne prima del secondo intermedio,prima della stradina,ora il nome del tratto non mi viene.Ha ragione e pericoloso correre in queste condizioni.Io sono sempre stato a favore degli organizzatori fino a qualche anno fà,esempio:preferivo la combinata classica.Poi ho valutato giusto l'anno passato di far fare prima lo slalom e poi la discesa.Ma se continua così che bisogna fare le gare solo perchè e Kitzbuhel,con le condizioni di oggi come diceva Ganong,e meglio che salti negli anni a venire!Pare che si è pensato a farla proprio perchè era una passerella di vip al traguardo,vedi Lauda,Ecclestone,Schwarzenegger ecc.,e poi per fare la pubblicità alla Red Bull,è meglio che salti e che si corrino solo super-g e slalom la Domenica.[}:)][:(!][:(!]
    2 | Matt92 il 24/01/2016 9.20.51
    Va beh adesso togliamo la discesa di Kitz dal calendario... Tra l'altro parli del pericolo del vento in alto, ma in alto non è successo niente, e l'unico punto della prima parte di pista in cui il vento poteva dare problemi (la Mausefalle) l'hanno levata. I tre sono caduti in basso, in un punto dove il vento non c'entrava niente, a meno di sostenere che si siano ribaltati spazzati via dalla tormenta [:D]
    3 | franz62 il 24/01/2016 13.26.03
    Anche oggi un crociato in slalom... tanto per rimanere in tema, ovvio che in slalom cambiando sci risolveresti il problema, in discesa no..via che gli sci non li cambiano...quindi gli slalomisti continuano a distruggersi le ginocchia per niente[:D] anzi....forse per non sentire le menate di De Chiesa per i 5 anni successivi a un eventuale cambiamento[:D]



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Kitzbuehel Aksel Lund Svindal Peter Fill Travis Ganong Marco Sullivan Andrew Weibrecht )

      [16/10/2019] Kitz: montepremi record per la 80/a edizione
      [10/10/2019] Atomic Media Day con Shiffrin, Goggia e...Hirscher
      [04/10/2019] Circo Bianco: come stanno gli infortunati (2020)
      [04/10/2019] I velocisti in raduno allo Stelvio
      [16/09/2019] Velocisti e slalomisti rientrano da Ushuaia
      [06/09/2019] Hirscher Day: le reazioni
      [23/08/2019] Se ne è andato a 80 anni Egon Zimmermann
      [16/08/2019] I velocisti partono il 19 per Ushuaia
      [06/08/2019] Kitz: un'altra gondola per Dominik Paris
      [30/07/2019] Velocisti allo Stelvio,gruppo C ad Amneville
      [05/07/2019] Buzzi, Fill, Casse e Marsaglia allo Stelvio
      [20/06/2019] Allo Stelvio Azzurre,velocisti e squadra C
      [16/06/2019] Peter Fill nuovamente papà, è nata Maja
      [29/05/2019] Azzurri: il programma estivo degli allenamenti
      [14/05/2019] Il Team USA per la stagione 2019/2020

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [17/10/2019] Azzurri a Soelden,ultimi posti da assegnare
      [17/10/2019] Luce verde per Soelden
      [17/10/2019] Skjoeld e Staalnacke ferme per infortunio
      [16/10/2019] Kitz: montepremi record per la 80/a edizione
      [16/10/2019] Archiviata posizione doping Hannes Reichelt
      [15/10/2019] Kristoffersen: "finalmente ho un team personale"
      [15/10/2019] Puelacher: "il calendario è troppo fitto"
      [14/10/2019] Azzurri in allenamento tra Senales e Pitztal
      [14/10/2019] Verso Soelden: 10 Azzurre a Hintertux
      [14/10/2019] Kranjec vuole essere protagonista in gigante
      [14/10/2019] Comitato Lazio e Sardegna:la squadra di sci alpino
      [14/10/2019] Osservati in stage a Saas Fee
      [14/10/2019] Caso Liensberger: Katharina torna in Rossignol
      [13/10/2019] Stop per Andrea Ballerin
      [13/10/2019] La Fisi ancora targata Audi
      [11/10/2019] Gruppo Coppa Europa tra Stelvio e Saas Fee
      [11/10/2019] Milano-Cortina 2026 al Festival di Trento
      [11/10/2019] Shiffrin inizia la nuova stagione da single
      [11/10/2019] Gardena, Badia, Campiglio e Bormio non si toccano
      [11/10/2019] Test atletici per le slalomiste
      [10/10/2019] Atomic Media Day con Shiffrin, Goggia e...Hirscher
      [09/10/2019] Azzurri in sessione di allenamento in Senales
      [09/10/2019] Fisi e Val Senales insieme per altri 3 anni
      [08/10/2019] Claudia Riegler consulente per l'Italia di Atomic
      [08/10/2019] A Soelden c'è la neve: tutto pronto per l'Opening
      [08/10/2019] Olimpiadi 2026: prima riunione a Verona
      [07/10/2019] Stelvio: Innerhofer prosegue fino a mercoledì
      [07/10/2019] Liensberger: ora Soelden è a rischio
      [07/10/2019] SAC Corralco: vincono Simari Birkner e Yakovishina
      [07/10/2019] A Soldeu le Finali di CdM 2022/2023
      [07/10/2019] FIS: le regole per paralleli e combinate
      [06/10/2019] Circo Rosa: come stanno le infortunate (2020)
      [04/10/2019] Circo Bianco: come stanno gli infortunati (2020)
      [04/10/2019] Saas Fee: gigantisti verso Soelden
      [04/10/2019] I velocisti in raduno allo Stelvio
      [03/10/2019] Frattura al malleolo per Nastasia Noens

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti