separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
domenica 15 dicembre 2019 - ore 13.34 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

CIO: Rivoluzione Olimpiadi in più città

Clicca sulla foto per ingrandire
Back T.
Back T.
commenti 5 Commenti icona rss

Il Comitato Olimpico Internazionale, riunito ieri a Montecarlo per la 127/a sessione, ha approvato all'unanimità tre 'raccomandazioni' che costituiscono un pacchetto di 40 nuove 'linee guida' importanti per il futuro dei Giochi Olimpici, con lo scopo di diminuire i costi e le spese per l'organizzazione dei Giochi e rendere il tutto più appetibile ai potenziali candidati.

Secondo le nuove linee guida si potranno utilizzare impianti già esistenti e installazioni temporanee, si potranno spostare alcune gare fuori dalle città organizzatrici e rendere più 'nazionali' le Olimpiadi, si ridurranno i costi della fase di presentazione delle candidature riducendo a quattro eventi pubblici, saranno premiati i progetti che meglio si adattano alla realtà sociale, economica, ambientale e sportiva del paese ospitante.

In casi eccezionali una nazione potrebbe decidere di chiedere ad un'altra nazione di ospitare parte delle gare, ma solo per i Giochi Invernali e solo dopo un attenta valutazione da parte del CIO.
Insomma una operazione forte di decentramento, con lo scopo di rendere più sopportabile per una città l'organizzazione dei Giochi, ed evitare così che alcuni candidati forti si ritirino dalla corsa, 'spaventati' dagli oneri, come accaduto di recente ad esempio a Monaco di Baviera e Oslo in vista dei Giochi 2022.
Cambierà anche il contratto tra CIO, città organizzatrice e il relativo Comitato Olimpico nazionale, che dovrà essere pubblico e potrà coinvolgere anche altri soggetti.

L'avvento del presidente Thomas Bach sembra quindi aver portato una elasticità e una flessibilità sulla candidatura impensabile qualche anno fa, per molti versi dimostrando coraggio, per altri potremmo dire quasi costretto sia dagli elevati costi attualmente necessari per l'organizzazione dei Giochi sia per la concomitante crisi economica mondiale.

"Le città candidate puntano ad obiettivi di sviluppo differenti e partono da punti molto diversi. Noi abbracciamo questa diversità, che è parte della magia delle Olimpiadi - ha dichiarato il n.1 del CIO - Mai come ora tante persone, in tutto il mondo, hanno seguito le Olimpiadi. Noi abbiamo successo e il successo è il motivo migliore per cambiare. Il successo di oggi offre l'opportunità di lottare per il cambiamento per domani. Noi dobbiamo farlo perché lo sport oggi è troppo importante per ignorare il resto della società. Non viviamo su un'isola, viviamo al centro di una società moderna, diversificata e digitale. I Giochi Olimpici incoraggiano il dialogo tra culture differenti, ogni edizione delle Olimpiadi deve essere diversa. Ogni edizione deve riflettere in maniera autentica il background culturale, sociale, ambientale e sportivo di chi organizza la manifestazione."

E' probabile che aumenteranno il numero dei candidati, perchè più città potranno fare sinergie e creare beneficio al sistema Paese. In ottica Roma 2024 la capitale d'Italia ha in progetto di riportare nel Belpaese i Giochi Estivi, e queste decisioni rappresentano un segnale molto importante e positivo.
Le città che intendono candidarsi dovranno formalizzare la proposta entro e non il 15 settembre 2015.

Sempre nell'ottica di ridurre i costi, la raccomandazione numero 9 punta a ridurre gli eventi, e di conseguenza degli atleti e dello staff tecnico: a Londra 2012 era ben 302, circa 100 per i Giochi Invernali. Il CIO vuole eventi sempre più rosa, aumentando la partecipazione femminile, incoraggiando gli eventi misti, ma diminuendo il numero di eventi e di atleti totali.


(martedì 9 dicembre 2014)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • lunedì 24 giugno 2019

    Milano-Cortina organizzerà i Giochi Olimpici 2026

    venerdì 21 giugno 2019

    Attesa per i Giochi 2026: il programma di lunedì

    lunedì 27 maggio 2019

    Olimpiadi 2026: report del CIO.Alpino a Cortina?

  • lunedì 8 aprile 2019

    Olimpiadi 2026: si chiude la visita del CIO

    mercoledì 3 aprile 2019

    Olimpiadi 2026: visita area dolomitica positiva

    martedì 19 febbraio 2019

    Lindsey Vonn premitata ai Laureus Awards

  • mercoledì 21 novembre 2018

    Giochi 2026: Calgary ritira la candidatura

    mercoledì 14 novembre 2018

    Olimpiadi 2026: Calgary dice NO

    mercoledì 10 ottobre 2018

    Gianfranco Kasper nuovo membro onorario Cio


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | brunodalla il 09/12/2014 13.23.03
    mah, rimango perplesso. la prima cosa che mi viene in mente è che più città che si candidano vuol dire più possibilità di corruzione. non capisco poi perchè si debba andare a ridurre gli eventi e i partecipanti se si pensa di risparmiare utilizzando più città con impianti e infratrutture già esistenti.
    2 | Hundschopf il 09/12/2014 15.57.37
    Non sono molto d'accordo con la tua prima perplessità, Bruno. So che i fatti recenti (e i fatti di sempre) possono rendere molto sensibili al pericolo della corruzione, ma rinunciare a un progetto o semplicemente classificarlo negativamente perché troppo articolato e quindi a maggior rischio di malaffare mi sembra come arretrare davanti al malaffare medesimo, come alzare bandiera bianca. Condivido un po' tutte le proposte del CIO: è giusto secondo me decentrare di più per risparmiare, è giusto utilizzare strutture temporanee quando lo si ritiene utile, è giusto anche ridurre il numero di gare, a mio avviso eccessivamente lievitate nelle ultime edizioni dei Giochi
    3 | didibi il 09/12/2014 16.15.04
    Il CIO a mio avviso le proposte le ha fatte perché stava per rompersi il giocattolino e così addio ai soldini. Se le prossime olimpiadi invernali sono in Corea dopo Sochi e prima di Pechino o Almaty ed alle ultime olimpiadi i contatti su web erano maggiori degli spettatori tv (il che spesso significa che si guarda il risultato ma non la competizione) rischi gli sponsor che puntano all'EuroAmerica. Per le estive (ed invernali vedi referendum norvegese, svizzero o tedesco negli ultimi anni) poi in molti paesi occidentali c'è oramai un associazione negativa tra la popolazione per queste manifestazioni il che non aiuta perché io Coca Cola p.e. non vado a sponsorizzare una cosa del genere allora. Però se non cambi le regole del gioco quei maledetti paesi occidentali col cavolo che organizzano una cosa del genere. Per quanto riguarda l'Italia bastano tre cose: Cesana, Pragelato, mondiali di nuoto. Chi spinge per le olimpiadi in Italia con queste premesse a mio avviso non è onesto.
    4 | Admin il 09/12/2014 19.01.16
    concordo assolutamente con dibibi
    5 | brunodalla il 09/12/2014 19.57.29
    anche io al 100%. le mie perplessità iniziali erano proprio legate al fatto che nel mio subconscio era presente l'immagine della recente avanzata proposta di candidatura di roma.



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (CIO Thomas Bach Montecarlo Giochi Olimpici )

      [24/06/2019] Milano-Cortina organizzerà i Giochi Olimpici 2026
      [21/06/2019] Attesa per i Giochi 2026: il programma di lunedì
      [27/05/2019] Olimpiadi 2026: report del CIO.Alpino a Cortina?
      [08/04/2019] Olimpiadi 2026: si chiude la visita del CIO
      [03/04/2019] Olimpiadi 2026: visita area dolomitica positiva
      [19/02/2019] Lindsey Vonn premitata ai Laureus Awards
      [21/11/2018] Giochi 2026: Calgary ritira la candidatura
      [14/11/2018] Olimpiadi 2026: Calgary dice NO
      [10/10/2018] Gianfranco Kasper nuovo membro onorario Cio
      [10/10/2018] Olimpiadi 2026:corsa a tre Italia, Svezia e Canada
      [01/08/2018] Olimpiadi 2026:Coni delibera candidatura congiunta
      [26/06/2018] Olimpiadi 2026: chi è ancora in corsa?
      [04/04/2018] Giochi 2026: 7 nazioni in corsa per la prima fase
      [09/02/2018] PyeongChang2018: Via alla XXIII/a Olimpiade
      [07/02/2018] La Coppa del Gobbo - Senza fiamma e braciere, 1924

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [15/12/2019] Isere: Pintu comanda la 1a manche. Gross 9/o
      [14/12/2019] Mikaela Shiffrin rinuncia al parallelo
      [14/12/2019] Fantaski Stats - St.Moritz 2019 - sg femminile
      [14/12/2019] CE Andalo: Zenere 3/a nella festa norvegese
      [14/12/2019] Goggia: "il clima in squadra è molto positivo"
      [14/12/2019] Isere:cancellato per il meteo lo slalom maschile
      [14/12/2019] Goggia-Brignone premiata ditta a St. Moritz
      [14/12/2019] Federica Sosio deve operarsi nuovamente
      [14/12/2019] Val d'Isere: il vento abbassa la partenza slalom
      [13/12/2019] Ad Hangar7 Hirscher parlerà del suo futuro
      [13/12/2019] Vento forte e neve,vigilia tribolata a Val d'Isere
      [13/12/2019] Dieci anni fa iniziava l'era di Marcel Hirscher
      [12/12/2019] CE: Prast, un fulmine a Zinal
      [12/12/2019] Anna Veith torna in superg a St.Moritz
      [12/12/2019] St.Moritz: solo 12 le azzurre in gara
      [12/12/2019] Val Isere:i convocati azzurri per slalom e gigante
      [12/12/2019] Fassa: Aperta la stagione dello Ski Stadium Aloch
      [11/12/2019] A St. Moritz debutto di Albano al posto di Zenere
      [11/12/2019] CE: Worley vince in superg, Cillara ottima 6/a
      [11/12/2019] Innerhofer al rientro in Val Gardena
      [11/12/2019] Le 13 Azzurre per St.Moritz.Debutta Asja Zenere
      [11/12/2019] Val d'Isère: 50 anni fa nasceva il mito Thoeni
      [10/12/2019] CE: Dannewitz a segno in superg, Bassino 7/a
      [10/12/2019] CE: Prast 5/o a Santa Caterina, vince Weber
      [10/12/2019] Alice Robinson in allenamento all'Alpe di Lusia
      [10/12/2019] Ledecka sempre più alpina: sarà a St.Moriz
      [10/12/2019] Val d'Isere: maltempo cambia programma gare
      [10/12/2019] Francesi e Svizzeri per St.Moritz e Isere
      [09/12/2019] CE: in Valfurva la Francia domina la combinata
      [09/12/2019] Wada:Russia bandita 4 anni da Mondiali e Olimpiadi
      [09/12/2019] L''Austria piange in gigante, ma l'Italia non ride
      [08/12/2019] Delago:"Sul podio nella specialità meno attesa!"
      [08/12/2019] Fantaski Stats - Beaver Creek 2019 - GS maschile
      [08/12/2019] Fantaski Stats - Lake Louise 2019 - SG femminile
      [08/12/2019] Fantaski Stats - Beaver Creek 2019 - DH maschile
      [08/12/2019] Fantaski Stats - Lake Louise 2019 - DH 2 femminile

      Altre notizie Fantaski:

      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard
      [21/03/2016] La Thuile: il 9 Aprile gara per Telefono Azzurro
      [26/02/2016] La Thuile: 1/a Gara dei Sogni in favore di FISIP



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti