separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
venerdì 28 febbraio 2020 - ore 14.12 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Il DT Ravetto: "siamo campioni ogni tanto"

Clicca sulla foto per ingrandire
Ravetto C.
Ravetto C.
commenti 15 Commenti icona rss

(da fisi.org) Dopo lo slalom di Wengen il direttore agonistico dello sci maschile, Claudio Ravetto vuole mandare un messaggio chiaro: "Sono molto preoccupato - dice Ravetto - dopo le gare di questo week-end. Sento parlare molto di contingenti e di tante altre piccole cose, ma se lo spirito con cui andiamo alle Olimpiadi è questo anche che è già qualificato può rimanere a casa. Vedo gente spaventata, che non rischia. Alle Olimpiadi si va per fare risultato e per fare risultato bisogna rischiare a tutta. E i nostri ne hanno tutte le possibilità. Ma non lo fanno".

"Pinturault ci ha dato la dimostrazione di cosa è un campione - prosegue Ravetto - che quando arriva il momento buono tira fuori qualcosa in più, rischia e vince. Si può anche sbagliare, certo, ma almeno si prova. Noi non abbiamo questo atteggiamento. Noi siamo campioni ogni tanto".

"E questo vale per tutti - insiste Ravetto - vale per lo slalom, come per il gigante, come per la velocità. L'altro giorno è bastato che cambiassero le condizioni di gara in discesa e chi ha patito di più sono stati gli italiani. A venti giorni dalle Olimpiadi spero proprio che si cambi mentalità, perché quello che vedo adesso non ci porta da nessuna parte".


(domenica 19 gennaio 2014)

Argomenti:


@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • mercoledì 26 febbraio 2020

    I 15 Azzurrini per i Mondiali Jr di Narvik

    domenica 23 febbraio 2020

    La FISI sospende tutti gli eventi in calendario

    venerdì 21 febbraio 2020

    TdG - Il ritorno di Roberto Nani

  • domenica 22 dicembre 2019

    Serra: "Sono stato scaricato frettolosamente"

    giovedì 12 dicembre 2019

    Fassa: Aperta la stagione dello Ski Stadium Aloch

    domenica 10 novembre 2019

    GP Italia 2019/2020: regole e calendari

  • venerdì 1 novembre 2019

    Dorothea Wierer atleta Fisi dell'anno 2019

    giovedì 31 ottobre 2019

    Vialattea firma il logo 100 anni Fisi

    venerdì 25 ottobre 2019

    Sestriere si candida ad ospitare il Mondiale


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | GM1966 il 19/01/2014 17.26.05
    Ricordo un suo sfogo simile prima dei mondiali di Garmisch: che sia di buon auspicio?
    2 | GRINGO il 19/01/2014 17.54.15
    Il messaggio mi sembra chiaro quanto necessario, specialmente per i gia´qualificati
    3 | husker il 19/01/2014 18.53.23
    Anche io sono molto preoccupato, esattamente come Ravetto
    4 | brunodalla il 19/01/2014 19.51.15
    direi che ormai è una cosa che si sente ad ogni vigilia di grande evento.
    5 | manu86 il 19/01/2014 20.20.09
    Quello che preoccupa di più è la mancanza di grinta e di carica agonistica di quasi tutti i nostri, l'unica a cui queste doti non mancano purtroppo è ferma e parlo di Sofia Goggia.
    6 | Nick1 il 19/01/2014 20.24.42
    mah...sinceramente sto giro non condivido...in discesa gli italiani non è che se rischiavano di più vincevano..Paris era al rientro dopo una legnata...pista stra corta e condizioni cosi cosi...se tira una legna di nuovo chi vince a sochi Ravetto? Inner purtroppo è lento su neve morbida e lo sappiamo...ma ha sciato bene non mi pare potesse far di più...in slalom Thaler cosa chiedere di più?Moelgg non è andato male e poi preferisco mi arrivi decimo piuttosto che salti e mi parta poi fuori dai 7...deville non vedeva un risultato e il traguardo da una vita...forse gross era l'unico che poteva rischiare di più non avendo nulla da perdere!
    7 | kalel77 il 20/01/2014 8.32.17
    manu86 ha scritto:
    Quello che preoccupa di più è la mancanza di grinta e di carica agonistica di quasi tutti i nostri, l'unica a cui queste doti non mancano purtroppo è ferma e parlo di Sofia Goggia.
    pienamente d'accordo, forse di tutti la squadra azzurra chi scende davvero senza fare mai calcoli, secondo me è proprio la nuova leva Goggia, che purtroppo ora e a casa e forse un poco la Brignone, Nani e De Aliprandini. Per il resto tutti mi sembrano sempre troppo controllati con poche palle, scusate il termine.. Quello che ha fatto Pinturault ieri è stato incredibile, con il 16 di partenza e la pista che era quello che era.. ha meritato la vittoria al 100%, ma vi ricordate l'ultimo nostro vero campione che abbiamo avuto? Tomba o scendeva e vinceva o sbagliava, indipendentemente dalla condizione della pista etc etc, raramente tirava posizioni da punteggio, e parliamo di chi era un fuoriclasse nei piedi. Riflettevo proprio ieri su questo mentre vedevo scendere Moelgg, ma andiamo forza, scia bene, è bravo ok, ma secondo me e non me ne vogliate, deve ringraziare la sua buona costanza in gara, che gli garantisce dei pettorali alti di partenza altrimenti ora starebbe a fare compagnia a DeVille.. Razzoli che sembra l'eterno depresso, ora questo problema, ora quest'altro, e diamine un po' di grinta e palle sennò torna a fare le pubblicità del Parmigiano Reggiano che è meglio! Gross no comment!! L'unico che veramente mi ha rincuorato ieri è proprio Thaler così come nelle ultimi due anni, grinta e passione, certo sbaglia e si mangia qualcosa ma mi sembra davvero l'unico che ci prova davvero in Slalom ora. Perdonate lo sfogo ma la delusione nel vedere queste prestazioni diventa davvero forte sopratutto quando poi sento i nostri commentatori che parlano, a più di metà stagione, di segnali di ripresa dei nostri, ma dove?
    8 | mntr86 il 20/01/2014 10.37.33
    Non sono assolutamente d'accordo. Il problema è tecnico, Gross si vede chiaramente come tagli troppo sotto il palo e non arrotondi le curve, può rischiare quanto vuole ma così non fa velocità... Razzoli deve lavorare sulla reattività fisica che è la peggiore dei primi 50 al cancelletto, appena rischia va per terra. Moelgg non si può dire non abbia rischiato ma nella seconda i suoi sci vibravano e sbattevano da matti rispetto a quelli di Pinturault quindi il problema sta per forza nel tipo di sciata probabilmente non adatto alla neve. Per quanto riguarda la velocità i nostri hanno fatto troppi errori. Per quanto riguarda Innerhofer quest'anno sui piani perde il doppio dell'anno scorso, non so se sia un problema suo o di materiali però la cosa è evidente. Mi stupisce che Si generalizzi il tutto con la mancanza di grinta, molti dei nostri hanno problemi tecnici non di grinta.
    9 | Ravattina il 20/01/2014 10.59.13
    Perfettamente d'accordo con l'ultimo messaggio! Perché generalizzare?? Si è detto cento volte che lo sci non è un sport di squadra, non si può dire che in generale c'è un problema di mentalità...e se c'è, a questo punto il problema è dello staff intero e non "colpa" solo degli atleti...e poi come si fa a dire di gente che gareggia a certi livelli che manca di carica agonistica?? Ma ci rendiamo conto che se non avessero carica agonistica questi farebbero ben altro nella vita? La Goggia ha un modo di scendere che sembra sempre che vada a tutta, ma non credo che gli altri scendano con una mentalità diversa...I motivi per cui i risultati non arrivano possono essere centomila e ridurre tutto a mancanza di carica agonistica da parte dell'intera squadra mi sembra molto riduttivo! Con questo, Ravetto non fa male a dire queste cose, è il suo ruolo, deve scuotere tutto lo staff in vista delle olimpiadi!
    10 | mntr86 il 20/01/2014 12.04.59
    infatti la dichiarazione ci sta, però è ora di finirla di dire che i ns tecnicamente sono i migliori perchè non è vero. occorre lavorare su ognuno per capire quali sono i difetti, a me paiono abbastanza evidenti su alcuni quali Gross E Razzoli, poi se si riesce a metterli a posto bene, però almeno ammetterli...
    11 | mntr86 il 20/01/2014 12.06.45
    Tonetti invece ieri è sceso decisamente senza carica agonistica.
    12 | sellata il 20/01/2014 12.19.15
    In squadra l'unico campione vero è Innerhofer, purtroppo quest'anno non so perchè non va anche se mi aspetto molto da lui a Sochi. Per il resto abbiamo certamente buoni sciatori ma i campioni sono gli altri non scherziamo, noi i vari Hirscher, Svindal, Pinturault, Neureuther, Ligety non ce li abbiamo, facciamocene una ragione. Poi lasciamo perdere Pinturault per piacere, stiamo parlando di uno destinato a scrivere la storia dello sci, vince perchè è semplicemente un fenomeno. Se gli italiani sono inchiodati sui piani e sono regrediti tantissimo in slalom(vi ricordate la squadra che avevamo due anni fa?)beh, anche Ravetto dovrebbe fare un pò di autocritica.
    13 | franz62 il 20/01/2014 13.09.06
    nemmeno gli ha dato dei coglioni..tutto sommato è abbastanza soddisfatto..poi pararsi il kulo è sempre importante.[:D]
    14 | Chiavarese il 20/01/2014 20.06.35
    Sellata hai dimenticato un certo Dominik Paris, che secondo Ravetto e alcuni giornalisti è un "fenomeno".
    15 | Admin il 21/01/2014 0.04.51
    lo so è senz'altro, ma lo stop di Gardena lo ha messo in evidente ritardo di condizione...vediamo a kitz, c'è ancora margine per far bene



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Claudio Ravetto FISI )

      [26/02/2020] I 15 Azzurrini per i Mondiali Jr di Narvik
      [23/02/2020] La FISI sospende tutti gli eventi in calendario
      [21/02/2020] TdG - Il ritorno di Roberto Nani
      [22/12/2019] Serra: "Sono stato scaricato frettolosamente"
      [12/12/2019] Fassa: Aperta la stagione dello Ski Stadium Aloch
      [10/11/2019] GP Italia 2019/2020: regole e calendari
      [01/11/2019] Dorothea Wierer atleta Fisi dell'anno 2019
      [31/10/2019] Vialattea firma il logo 100 anni Fisi
      [25/10/2019] Sestriere si candida ad ospitare il Mondiale
      [18/10/2019] La Fisi ai nastri di partenza, presentata stagione
      [14/10/2019] Comitato Lazio e Sardegna:la squadra di sci alpino
      [13/10/2019] La Fisi ancora targata Audi
      [11/10/2019] Milano-Cortina 2026 al Festival di Trento
      [09/10/2019] Fisi e Val Senales insieme per altri 3 anni
      [03/10/2019] Val Senales:il 9 ottobre Media Day con gli Azzurri

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [28/02/2020] Hinterstoder: nuovo programma gare
      [28/02/2020] CE: Cazzaniga 5/o nel trionfo di Giraud Moine
      [28/02/2020] Cancellata per maltempo la Comb di Hinterstoder
      [27/02/2020] CE: Bertani sul podio in Slovenia
      [27/02/2020] TdG - La squadra femminile per i Mondiali Juniores
      [27/02/2020] Ofterschwang cancellata dalla Fis
      [26/02/2020] US Ski Team: "non sappiamo quando tornerà Mikaela"
      [26/02/2020] TdG - La squadra maschile per i Mondiali Juniores
      [26/02/2020] I 15 Azzurrini per i Mondiali Jr di Narvik
      [26/02/2020] Confermate le gare a La Thuile
      [26/02/2020] Kristoffersen in gara ad Hinterstoder
      [25/02/2020] Svedesi e Norvegesi per i Mondiali Jr di Narvik
      [25/02/2020] Gli Azzurri convocati per Hinterstoder
      [24/02/2020] CE: Cillara 7/a a Folgaria nel bis di Holtmann
      [24/02/2020] Fantaski Stats - Crans Montana - superk femminile
      [24/02/2020] Brignone in testa alla CdM:si lotterà per 11 gare
      [23/02/2020] CE: Holtmann regina a Folgaria
      [23/02/2020] La FISI sospende tutti gli eventi in calendario
      [23/02/2020] Brignone: "La Coppa? Ora penso a La Thuile!"
      [23/02/2020] Crans: Brignone regina di combinata e di coppa
      [23/02/2020] Crans: Brignone guida combinata su Vlhova
      [23/02/2020] Problemi al ginocchio per Petra Vlhova?
      [23/02/2020] Cancellato per vento lo slalom di Naeba
      [23/02/2020] Naeba: partenza rimandata alle 3.20 italiane
      [23/02/2020] C'è vita nello sci croato post Kostelic
      [23/02/2020] Fantaski Stats - Crans Montana - DH2 femminile
      [22/02/2020] Finali Cortina 2020: tutte le qualificate in disc
      [22/02/2020] Brignone: "oggi ho osato.Vlhova favorita"
      [22/02/2020] Crans: Gut fa bis, coppa a Suter, 4/a Brignone
      [22/02/2020] Fantaski Stats - Yuzawa Naeba - gigante maschile
      [22/02/2020] A Naeba la prima vittoria di Zubcic. DeAlip 10/o
      [22/02/2020] Naeba: super Kristoffersen dopo la 1a.De Alip 14o
      [21/02/2020] TdG - Il ritorno di Roberto Nani
      [21/02/2020] Rasmus Windingstad chiude la stagione
      [21/02/2020] Fantaski Stats - Crans Montana 2020 - DH1 donne
      [21/02/2020] CE: Riis beffa Fest in combinata, male le azzurre

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti