separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
mercoledì 2 dicembre 2020 - ore 13:48 
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

La Coppa del Gobbo - Credere in sé stessi

Clicca sulla foto per ingrandire
Gobbo C.
Gobbo C.
commenti 17 Commenti icona rss

La fiducia è come un punto di ancoraggio che riteniamo di possedere in modo molto forte. Spesso però la si può perdere perchè ragioni, che non sappiamo o non vogliamo approfondire, ci dimostrano come non si possa più avere la stessa stima con la realtà!

E' un incipit un po' particolare ma questa volta desidero parlare un po' della "fiducia", di questo stato d'animo che cammina accanto a noi e accompagna il ritmo della nostra esistenza e che spesso nel contesto sportivo determina la scansione dei risultati.

Tutti noi eravamo certi di come la stagione sarebbe stata prodiga di affermazioni per la squadra maschile degli slalomisti. Nella scorsa coppa del mondo si era vinta una sola gara ma per nove volte su undici Deville, Gross e compagni erano saliti sul podio dimostrando di essere in costante crescita, un autentico punto di riferimento per gli avversari. Il tecnico francese Jacques Theolier, nelle sue analisi sempre molto lucide, pur ricordando come non ci si debba mai dimenticare degli avversari, ribadiva ogni volta la qualità e l'accresciuto temperamento agonistico degli italiani.

Nella prima gara di Levi davamo quasi per scontato il podio per Deville e Gross ma abbiamo celebrato con uguale soddisfazione il quarto posto di Manfred Moelgg ed il quinto di Patrick Thaler. Si concretizzava  proprio quella auspicata intercambiabilità ai vertici a dimostrare quanto la squadra azzurra fosse forte e ben amalgamata. D'altronde in estate Deville e Gross erano sempre stati i più veloci in allenamento ed era piacevole  vedere gli altri in recupero, compreso Giuliano Razzoli che nella gara finlandese risaliva alla grande nella seconda manche.

Da quei giorni di novembre sono seguite le gare di Val d'Isère, Campiglio,Zagabria, Adelboden,Wengen e Kitzbuehel oltre all'eufemistico parallelo di Monaco: un solo podio, il terzo posto di Manfred Moelgg ad Adelboden. Si poteva fare di più, si poteva vincere anche qualche gara? Risposta difficile, anzi...impossibile! Il bilancio per Moelgg, slalom di Kitz a parte, è quanto mai positivo e si nota, dal suo atteggiamento in gara, quanto sia aumentata l'autostima e quanto essa sia diventata (sin dal lavoro estivo) una componente fondamentale della sua rinascita tecnica.

Stefano Gross, 4/o a Zagabria, 5/o a Wengen e primo nella prima manche di Kitzbuehel. Per lui il fatto di aver mancato certi risultati può avere ragioni diverse e complementari, in fondo è in coppa del mondo solo da tre anni e nel 2010 aveva iniziato con il n.49 di pettorale! Quindi un po' di inesperienza condita con quel legittimo ardore giovanile che ti porta a sottovalutare i particolari essenziali...magari la voglia di strafare...anche solo per dimostrare a te stesso che ce la puoi fare, oppure quel sano sentimento che è la paura! Però il primo sottogruppo è svanito, che guaio scendere a Schladming con il 15!

Cristian Deville ha lavorato come non mai in estate ma non è riuscito a trasformare tutto questa enorme mole di impegno e sacrifici in ciò che desiderava! L'anno scorso una vittoria, tre podi. E' vero, era saltato quattro volte, come in questa stagione, purtroppo! Sono molto grato a Claudio Ravetto per aver inserito Deville nella squadra azzurra che va ai mondiali. Cristian ha il morale a terra, non so quanti ancoraggi abbia ancora dentro di sè, ma non portarlo sarebbe stato un colpo pesante.

Continua con Patrick Thaler e Giuliano Razzoli


(martedì 29 gennaio 2013)



@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • martedì 1 dicembre 2020

    Manfred Moelgg torna a sciare dopo la sua positività al Covid19

    lunedì 30 novembre 2020

    Slalomgigantisti al lavoro a Livigno

    giovedì 19 novembre 2020

    Levi: Christian Thoma positivo al Covid. Positivo anche Manny Moelgg

  • mercoledì 11 novembre 2020

    Val Senales: allenamento per Razzoli, Vinatzer e Gross

    giovedì 29 ottobre 2020

    Slalomisti in Val Senales da lunedì 2

    lunedì 19 ottobre 2020

    De Alip: "so cosa mi manca".Borsotti:"che bel gruppo!"

  • venerdì 16 ottobre 2020

    Slalomisti e Polivalenti da lunedì in Val Senales

    venerdì 16 ottobre 2020

    Wengen dopo Kitzbuehel sarà a porte chiuse

    venerdì 16 ottobre 2020

    Holdener e Moelgg in gara, rinuncia anche Feller


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Admin il 29/01/2013 09:36:23
    Continua Patrick Thaler non è andato in Sud America d'estate, la famiglia, il figlio appena nato..lo hanno portato ad assumere una decisione che, nell'economia dei risultati, ha avuto un certo riflesso. Ottimo esordio a Levi (quando le energie neuromuscolari erano freschissime), flessioni ad Isère, Campiglio, una bella ripresa a Zagabria, ancora incertezze ad Adelboden (esce dal primo gruppo) e Wengen, con la prova d'orgoglio e d'astuzia a Kitzbuehel, dove (uscito Deville) sarebbe stato sciocco correre dei rischi! Giuliano Razzoli invece sta viaggiando su di un altro pianeta ed è l'esempio eclatante di quanto l'autostima riesca a trasmetterti energie ed impulsi tale da trasformare in breve tempo atteggiamenti e risultati. Le classifiche parlano da sole, voglio invece dire come dalle immagini che ci restituisce la televisione questo ragazzo sia diventato un serio professionista, capace di porgersi con grande umiltà e serenità, consapevole di avere ancora alcuni problemi tecnici da risolvere, ma determinato e umile nella voglia di migliorarsi. Possono esistere tante interpretazioni valide per giustificare la mancanza di risultati, io scelgo quella a loro più favorevole e spero che ritrovino presto sorrisi e fiducia! Chiedo una cosa ai responsabili della federazione: scegliete in fretta i nomi dei quattro slalomisti titolari...non aspettate gli ultimi giorni...non sarebbe giusto!
    2 | kaiser il 29/01/2013 09:43:36
    E invece Ravetto, in un'intervista sulla Gazzetta di oggi, dice che deciderà il quartetto per lo slalom solo 24 ore prima della gara.....
    3 | Admin il 29/01/2013 10:50:58
    io la penso come Carlo
    4 | lbrtg il 29/01/2013 10:56:06
    Anch'io. Comunque, il quarto slalomista, non può che essere Thaler.
    5 | eugenio il 29/01/2013 11:56:24
    io invece appoggio Ravetto...
    6 | TheMustang100 il 29/01/2013 12:00:51
    Per me fa benissimo a prendersi i giusti tempi. L'unica cosa che non vorrei si verificasse è che tutta l'energia psicofisica venisse sprecata dai 2 per garantirsi l'ultimo posto libero, arrivando alla gara "scarichi".
    7 | eugenio il 29/01/2013 12:11:30
    se così fosse non avrebbero comunuqe le qualità psicofisiche per vincere una medaglia... [;)]
    8 | franz62 il 29/01/2013 12:45:42
    Non avevo dubbi che Ravetto avrebbe aspettato all'ultimo, fa il suo mestiere..
    9 | franz62 il 29/01/2013 12:49:37
    Al limite la discussione da bar potrebbe essere su chi fareste correre se la gara fosse domani mattina in base a quanto visto due giorni fa.
    10 | TheMustang100 il 29/01/2013 13:02:22
    Fossi Ravetto al bar[:D], alla fin fine forse domattina sarei tentato dal giocare la carta Deville. Questo per dire anche che, fosse scelto Christian, non ci vedrei alcuno scandalo, figurarsi poi quando la gara è fra qualche settimana!
    11 | kaiser il 29/01/2013 14:45:22
    Anch'io la vedo come Franz ed Eugenio..... proprio per l'autostima di cui parla Carlo, questi giorni possono essere importantissimi per vedere chi dei due psicologicamente risponde meglio. Alla domanda di Franz rispondo dicendo Deville che secondo me ha comunque + possibilità di fare medaglia di Thaler...... non ci fosse stato il quarto posto di Kitz avrei lasciato fuori Razzoli....... ma visto che si è ripreso alla grande sarebbe un suicidio lasciarlo fuori!
    12 | tommitja il 29/01/2013 15:16:07
    Bell'articolo, come sempre! Va bene un selezione come i trials USA nell'atletica, ma andrebbe fatta un po' prima, perchè porta via troppe energie mentali purtroppo.
    13 | brunodalla il 29/01/2013 15:23:15
    invece non va bene una selezione tipo trials americani, proprio perchè la fanno troppo presto, almeno un mese prima. chi deve qualificarsi erriva al massimo della forma proprio per quell'appuntamento (perchè deve qualificarsi) e poi non riesce a mantenere il picco di forma il mese dopo. il sistema dei trials ha il suo scopo se c'è tantissima concorrenza, come nell'atletica americana, ma ha i suoi rischi. un misto fra criteri oggettivi e una valutazione dei tecnici sarebbe l'optimum, come per esempio fanno i keniani, sempre nell'atletica. i primi due dei loro trials, e il terzo scelto dai tecnici in base alle loro valutazioni.
    14 | leo85 il 29/01/2013 20:22:27
    Però ricordiamoci anche che allo slalom mondiale mancano ancora 2 settimane...non proprio poco....E Deville sui pendii ripidi e che girano è insieme a Gross, decisamente il migliore....la Planai si addice più a uno come Cristian (dove è sempre riuscito a fare molto bene) rispetto a Thaler....Ma questo lo valuterà Ravetto insieme a Theolier.... L'importante che i nostri ragazzi siano sereni e liberi di esprimersi al meglio!
    15 | marc girardelli il 29/01/2013 20:32:01
    Una curiosità...lo slalom mondiale vale x la wcsl?...xchè quello dei due che non corre potrebbe perdere il primo gruppo dal momento che non fa la gara...oltre al danno la beffa...
    16 | GM1966 il 29/01/2013 21:30:49
    Sì che vale.
    17 | renatino il 30/01/2013 16:24:35
    Prendono punti WCSL i primi 15 della gara mondiale Aggiungo che ad ogni gara viene tolto il 10% dei punti ottenuti la scorsa stagione (per Deville 45, per Thaler 19,2) 10% in quanto quest'anno sono previste 10 gare di slalom



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Coppa del Gobbo Kitzbuehel Manfred Moelgg Giuliano Razzoli Patrick Thaler Stefano Gross Cristian Deville )

      [01/12/2020] Manfred Moelgg torna a sciare dopo la sua positività al Covid19
      [30/11/2020] Slalomgigantisti al lavoro a Livigno
      [19/11/2020] Levi: Christian Thoma positivo al Covid. Positivo anche Manny Moelgg
      [11/11/2020] Val Senales: allenamento per Razzoli, Vinatzer e Gross
      [29/10/2020] Slalomisti in Val Senales da lunedì 2
      [19/10/2020] De Alip: "so cosa mi manca".Borsotti:"che bel gruppo!"
      [16/10/2020] Slalomisti e Polivalenti da lunedì in Val Senales
      [16/10/2020] Wengen dopo Kitzbuehel sarà a porte chiuse
      [16/10/2020] Holdener e Moelgg in gara, rinuncia anche Feller
      [13/10/2020] Schroecksnadel "A Kitzbuehel possibile il pubblico"
      [10/10/2020] Manni Moelgg:"ho ancora tanta passione e voglio andare ai Mondiali"
      [09/10/2020] I 16 Azzurri per l'opening di Soelden
      [03/10/2020] Circo Bianco: come stanno gli infortunati (2020)
      [01/10/2020] Kitzbuehel nella bolla anti covid19, rinuncia al pubblico
      [25/09/2020] Slalomisti a Landgraaf da lunedì 27

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [02/12/2020] Cancellata la tappa preolimpica di Yanqing
      [01/12/2020] Nicol Delago si infortuna, operata al tendine d'Achille
      [01/12/2020] Manfred Moelgg torna a sciare dopo la sua positività al Covid19
      [01/12/2020] Cortina 2021: ispezione finale della Fis sulle piste iridate
      [01/12/2020] Cornelia Huetter torna sugli sci
      [01/12/2020] Velocisti e gruppo CE a Sola.Slalomiste in Senales
      [01/12/2020] Isere: Semaforo verde per tappa maschile di coppa il 12 e 13 dicembre
      [01/12/2020] Mikaela Shiffrin rinuncia a St. Moritz causa ritardo di preparazione
      [01/12/2020] Nevica a Val d'Isere e Courchevel, gare verso la conferma.
      [30/11/2020] Coppa Europa: i convocati per le gare di Gurgl
      [30/11/2020] Sulla Aloch doppio appuntamento con la Coppa Europa a dicembre
      [30/11/2020] L'elvetico Marc Gisin chiude con lo sci agonistico dopo 11 anni
      [30/11/2020] Allenamenti a Solda per le Azzurre
      [30/11/2020] Slalomgigantisti al lavoro a Livigno
      [30/11/2020] Alexis Pinturault arriva a quota 30 vittorie
      [29/11/2020] Alex Vinatzer entra nel team Banca Generali
      [28/11/2020] Stop per Matteo Franzoso
      [27/11/2020] Lech-Zuers: Pinturault vince il parallelo, Kristoffersen è 2/o
      [27/11/2020] Parallelo di Lech: Luitz guida le qualifiche, Azzurri tutti fuori
      [26/11/2020] Parallelo di Lech: vince Vlhova su Moltzan. Bassino 5/a Brignone 7/a
      [26/11/2020] Zecchini: "La montagna deve rimanere fruibile,serve all'Italia!"
      [26/11/2020] S.Caterina recupera i giganti della Val d'Isere
      [26/11/2020] Parallelo di Lech: guida Gut, Bassino/Brignone si qualificano
      [26/11/2020] Lutto nello sci: se ne è andato Valerio "Ghiro" Ghirardi
      [25/11/2020] Senoner:"Gardena lavora per le proprie gare. No a richiesta recuperi"
      [25/11/2020] Peterlini assente al parallelo di Lech
      [25/11/2020] Brignone: "nel parallelo conta la partenza e non fare errori"
      [25/11/2020] Stagione a rischio per Dressen: problemi all'anca
      [25/11/2020] Mikaela Shiffrin non sarà al via al parallelo di Lech
      [25/11/2020] Schwarz positivo.Gli Austriaci ed Elvetici convocati per Lech
      [24/11/2020] Luce verde per St.Moritz
      [24/11/2020] Gruppo Osservati in allenamento a Solda fino a domenica 29
      [24/11/2020] Chi è Rosa Pohjolainen? Irene Curtoni nella top10 a 35 anni
      [24/11/2020] A Lech il nuovo parallelo con 13 Azzurri
      [24/11/2020] L'appello di Tomba e Brignone: "riapriamo gli impianti!"
      [24/11/2020] Lech: Hector unica svedese. 10 francesi convocati

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti