separatore
icona fisi  
 icona fantaski titoletto linguaicona italia icona bandiera italia icona bandiera svizzeraicona bandiera inglese icona bandiera inglese icona bandiera americanatitoletto tedesco icona bandiera germania icona bandiera austria icona bandiera svizzeratitoletto francia icona bandiera francia icona bandiera svizzera 
fantaski_header
icona baffo fantaski titoletto home icona baffo fantaski titoletto cosa fantaski icona baffo fantaski titoletto faq help icona baffo fantaski titoletto regolamento icona baffo fantaski titoletto forum icona baffo fantaski titoletto fotogallery  
lunedì 30 marzo 2020 - ore 03.20 
banner 120x90
titoletto coppa del mondo
separatore
titoletto coppa fantaski
separatore
titoletto gioca fantaski

Claudio Ravetto lascia la FISI

Clicca sulla foto per ingrandire
Ravetto C.
Ravetto C.
commenti 99 Commenti icona rss
L'ufficialità arriva direttamente dal sito FISI: Claudio Ravetto non ha accettato l'incarico di DT per il solo gruppo maschile, durante la riunione con l'Ufficio di Presidenza e i consiglieri referenti svoltasi oggi a Milano in via Piranesi. L'epilogo, ormai certo sopratutto dopo il Consiglio di Saint Vincent di settimana scorsa, non era quello che la quasi totalità di appassionati e addetti ai lavori speravano. Ma quel che è successo ha radici profonde, e parte da lontano, e già un mese fa a Garmisch era chiaro che la frattura tra il DT e il Presidente sarebbe stata insanabile, e che a soccombere sarebbe stata proprio il tecnico biellese. Infatti lo stesso Ravetto in uno dei numerosi incontri con gli addetti ai lavori, aveva mostrato il fianco alle intenzioni del Presidente dichiarando: "se mi dovessero offrire la guida del solo settore maschile quasi sicuramente rifiuterò". Ed è quel che è avvenuto. Ma perchè si è arrivato a questo? Quali sono le motivazioni ? Che radici hanno? Ravetto ha sempre cercato di difendere l'interesse dei tecnici e degli atleti con cui ha lavorato, a costo anche di doversi imporre facendo la voce grossa e sollevando, talvolta a mezzo stampa, le tante questioni che nel frattempo rimanevano irrisolte. Quei risultati che durante la stagione stentavano ad arrivare sono esplosi a Garmisch, con il ricco bottino di 6 medaglie che tutti conosciamo. Certo in pista vanno gli atleti, e a lavorare con loro sono in primis i tecnici delle varie discipline, ma è innegabile che in tutto ciò ci sia anche la firma di Claudio. Che invece di essere confermato e incoraggiato a proseguire nel progetto verso Sochi 2014 è stato pesantemente messo in discussione e infine allontanato. Non era infatti pensabile che potesse accettare il ridimensionamento a DT dei soli uomini perché significherebbe "ammettere" la bocciatura del proprio operato nel settore femminile.
Intanto il posto di DT del settore maschile è vacante. Al momento circolano i nomi di Stefano Dalmasso e Mauro Cornaz mentre Raimund Plancker, convocato dal Consiglio prima di Ravetto, ha accettato l'incarico.

(lunedì 28 marzo 2011)

Argomenti:


@RIPRODUZIONE RISERVATA

  • martedì 10 marzo 2020

    Roda: "giusto fermarsi.Enorme danno per la montag

    martedì 10 marzo 2020

    Clamoroso: ritirati gli azzurri da Kranjska Gora

    martedì 10 marzo 2020

    TdG - Si chiude (quasi) il sipario

  • lunedì 9 marzo 2020

    FISI:gli unici Azzurri impegnati nelle ultime gare

    lunedì 9 marzo 2020

    La FISI sospende tutta l'attività sportiva

    sabato 7 marzo 2020

    Roda in conferenza su cancellazione Cortina

  • venerdì 6 marzo 2020

    Finali Cortina 2020: la mossa di Flavio Roda

    venerdì 6 marzo 2020

    CANCELLATE LE FINALI DI CORTINA 2020

    venerdì 6 marzo 2020

    Finali Cortina: decisione Fis rinviata a domani


    Tutt i commenti disponibili:
    1 | Enrico il 28/03/2011 18.21.41
    Questo è invece il laconico ed asettico comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale della Federazione: Comunicato Stampa Lunedì 28/03/2011 Si è svolta a Milano una riunione fra Ufficio di Presidenza, consiglieri referenti e rispettivi direttori agonistici di tutte le discipline che hanno accettato l'incarico loro proposto, ad eccezione di Claudio Ravetto, il quale ha rifiutato la guida del settore maschile dello sci alpino. L'Ufficio di Presidenza ha preso atto della decisione di Ravetto e lo ringrazia per l'opera svolta e la collaborazione prestata a favore della Federazione e ha avviato i contatti con gli interessati a ricoprire tale incarico. Nello stesso tempo l'Ufficio di Presidenza ha indicato le esigenze scaturite dall'ultimo Consiglio Federale di Saint Vincent ai direttori agonistici, i quali dovranno settimana prossima proporre i quadri tecnici per la prossima stagione che verranno sottoposti al prossimo Consiglio Federale.
    2 | truddo il 28/03/2011 18.26.22
    Onore a Claudio e alla sua dignità prima di tutto di Uomo vero, al contrario del personaggio e dei suoi degni accoliti! Vergognatevi buffoni, per non dire di peggio!
    3 | truddo il 28/03/2011 18.30.08
    dalla Gazzetta dello Sport: Ravetto sbatte la porta "Non lavoro per questa Fisi" L'ex c.t. rifiuta il rinnovo del contratto, previsto per la sola Nazionale maschile: "Mi è stato ribadito che ho parlato troppo con i giornali ed il mio rapporto con la federazione non era stato positivo" Claudio Ravetto non ha accettato l'offerta della Fisi di lasciare la guida di tutto lo sci alpino azzurro per assumere unicamente quella del settore maschile. Lo ha reso noto la Fisi, il cui ufficio di presidenza insieme ai consiglieri referenti, si è incontrato oggi con i vari direttori agonistici di tutte le discipline. Tutti hanno accettato il rinnovo contrattuale, ma non Ravetto. Ora la federazione è alla ricerca di un nuovo tecnico per guidare lo sci alpino uomini. Al momento non si fanno nomi anche se in passato erano circolati quelli di Stefano Dalmasso e Mauro Cornaz. "Non era questione di settore maschile o femminile ma che qualcosa con la federazione si era rotto. Anche nell'incontro di oggi, mi è stato ribadito che ho parlato troppo con i giornali ed il mio rapporto con la federazione non era stato positivo": sono le prime parole dell'ex c.t. azzurro Claudio Ravetto che ha rifiutato la nuova proposta di incarico fattagli dalla Fisi. "A questo punto era mio diritto dire di no non volendo più lavorare con questa federazione. Adesso - ha aggiunto Ravetto - me ne starò tranquillo e sereno per l'estate e sono sul mercato per il prossimo inverno". "Ci sono rimasto molto male, è una brutta notizia. Ravetto è un vincente e rattrista perdere un vincente". Gianni Petrucci, presidente del Coni, commenta così il divorzio tra la Federazione sport invernali (Fisi) e il tecnico Claudio Ravetto. Gaasport
    4 | enzigua il 28/03/2011 18.47.24
    truddo ha scritto:
    Onore a Claudio e alla sua dignità prima di tutto di Uomo vero, al contrario del personaggio e dei suoi degni accoliti! Vergognatevi buffoni, per non dire di peggio!
    Concordo pienamente...d'altra parte era quello che volevano no??? Chi parla troppo e dice come stanno le cose...deve essere escluso e così che va in Italia, ha fatto benissimo a rifiutare, mica doveva abbassarsi e sottomettersi alle loro condizioni, è stato coerente al 100%. Ma mi chiedo io (forse dico una tavanata)la parola degli atleti e dei tecnici suoi collaboratori, non vale nulla? non possono ribellarsi a questa decisione...Mi era parso che tutti gli atleti e tecnici durante i mondiali di Garmisch tifavano per Claudio...mah non dico più nulla se no esagero nelle parole
    5 | truddo il 28/03/2011 19.01.15
    Purtroppo l'unica voce che funzionerebbe è quella del Coni ma "politico non mangia politico..."!
    6 | Enrico il 28/03/2011 19.16.59
    Omertà; assoluta mancanza di lungimiranza e senso dell'appartenenza; acriticità fino a rasentare il più bieco bovismo. Queste le perfette caratteristiche del prossimo candidato alle elezioni federali. Fin tanto che certi personaggi continueranno a calcare le scene di Via Piranesi. VERGOGNAAAA!!!!!
    7 | lbrtg il 28/03/2011 20.22.33
    TROPPA POLITICAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!![:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(]
    8 | lbrtg il 28/03/2011 20.23.43
    In Veneto diciamo: "Can, non magna can!!!". Traduzione: "Cane non mangia cane".
    9 | lbrtg il 28/03/2011 20.26.38
    La Gazzetta dice "tutti i tecnici" hanno rinnovato il contratto. Anche Theolier?
    10 | PENELOPE il 28/03/2011 20.53.04
    Ragazzi.....sinceramente mi aspettavo che i Tecnici tutelassero il DT, fingendo di dimettersi in gruppo!! Evidentemente questo "licenziamento" ha fatto piacere pure a loro...Dove sono finiti coloro che dicevano senza Ravetto non lavoravano??? Insomma....è finita come previsto e come immaginavo....nulla di nuovo. Sono amareggiato.....
    11 | lbrtg il 28/03/2011 20.55.46
    PENELOPE ha scritto:
    Dove sono finiti coloro che dicevano senza Ravetto non lavoravano???
    Non per giustificarli, ma tutti devono pur mangiare. Soprattutto se "tengono" famiglia.
    12 | truddo il 28/03/2011 20.57.17
    Scusate ma hanno firmato solo i direttori tecnici. Per i quadri tecnici se ne parletà più avanti con le proposte dei DT.
    13 | leo85 il 28/03/2011 21.39.36
    truddo ha scritto:
    dalla Gazzetta dello Sport: "Ci sono rimasto molto male, è una brutta notizia. Ravetto è un vincente e rattrista perdere un vincente". Gianni Petrucci, presidente del Coni, commenta così il divorzio tra la Federazione sport invernali (Fisi) e il tecnico Claudio Ravetto. Gaasport
    Beh, lacrime di coccodrillo....direi che non è stato fatto NULLA perchè Claudio potesse portare avanti il grande lavoro che aveva cominciato...men che meno Petrucci...quindi che dica quello che vuole sull'argomento, che non è credibile... Questa purtroppo è l'immaagine dell'Italia che diamo...bravissimi a disfare le cose belle...e questo mi rattrista molto! Non credo di voler aggiungere altro...se non un GRAZIE CLAUDIO PER TUTTO QUELLO CHE HAI FATTO!!! Spero che il tuo grande valore venga compreso da persone più intelligenti di questo branco di caproni che abbiamo noi nella Fisi!!! Ti meriti il meglio!!!!!
    14 | cancliatomic il 28/03/2011 22.03.04
    [:(][:(][:(]come avevo già detto purtroppo chi veramente doveva andarsene è ancora lì ben seduto sul cadreghino, mentre le persone valide che lavorano con passione vengono "costrette" ad andarsene. Veramente una brutta notizia questa, che si aggiunge a quella di Much Mair dell'anno scorso[V][V][V] Ravetto alla fine ha preso la decisione giusta, con questa gente non si può lavorare[:(]
    15 | Simone il 28/03/2011 22.04.39
    e ora chi metteranno ???
    16 | Mirkovic il 28/03/2011 22.12.14
    [V][V][V][V][V][V][V][V][V][V][V][:(][:(][:(][:(][:(][:(][:(!][:(!][:(!][:(!][:(!][:(!]
    17 | lbrtg il 28/03/2011 23.16.39
    leo85 ha scritto:
    [quote]truddo ha scritto:
    dalla Gazzetta dello Sport: "Ci sono rimasto molto male, è una brutta notizia. Ravetto è un vincente e rattrista perdere un vincente". Gianni Petrucci, presidente del Coni, commenta così il divorzio tra la Federazione sport invernali (Fisi) e il tecnico Claudio Ravetto.
    Semplicemente un commento di un politico prestato allo sport. Da troppi anni, purtroppo.[:(]
    18 | FRENK il 28/03/2011 23.49.38
    Dato per scontato quello che penso di Morzenti sono rimasto molto amareggiato per il comportamento del Coni, dei tecnici e degli atleti ora sta a loro dimostrare che il movimento può andare avanti positivamente anche senza di lui. Avete un bel peso sulle spalle!!!
    19 | Wolf III il 29/03/2011 2.03.06
    In Italia si riparte sempre da zero in ogni settore; quando si imparerà ad investire per un futuro migliore? Ravetto era già un pezzo di futuro migliore.
    20 | lbrtg il 29/03/2011 8.11.35
    Dal sito di "Race", sembra che Jacques Theolier non abbia ancora rinnovato.[:(] MALDIFASSI: "DIMOSTRA LE INTUIZIONI". MICOTTI: "STUDIOSO E MOTIVATORE" Data da giorni per certa la divisione della direzione agonistica unica, oggi è arrivata la decisione ufficiale di Claudio Ravetto di non accettare l'incarico per il settore maschile. Abbiamo chiesto ad alcuni tecnici di questo settore un commento a caldo. "Una grave perdita, perdiamo un pezzo difficilmente sostituibile. Un grande tecnico, è davvero un peccato". Poche parole ma molto chiare quelle del responsabile della velocità Gianluca Rulfi. "Ha lasciato lo sci una persona credibile. Quello che ci mancherà di Ravetto, almeno per me che ho lavorato spesso a stretto contatto con lui, è quella volontà di dar seguito a una curiosità che un tecnico lungimirante deve sempre avere. Ravetto riesce ad oggettivare un'intuizione", fa sapere Stefano Maldifassi della ricerca. "Onore a Ravetto. Una persona unica per l'alto livello. Abbiamo avuto un grande rapporto di fiducia. C'era il dt che ci dava le linee guida, noi sotto a lavorare in maniera costruttiva nel reciproco rispetto dei ruoli", chiosa Matteo Guadagnini, allenatore dei gigantisti in congedo. "Ho avuto modo di conoscerlo non solo come tecnico, ma anche come uomo. C'è una stima reciproca", afferma Jacques Theolier, che settimana prossima avrà un incontro con la federazione francese. Ecco Vittorio Micotti, responsabile preparazione atletica: "Ha dato per così dire una veste scientifica alla tecnica. A volte abbiamo avuto anche contrasti, ma è normale, sempre costruttivi però, io forse perchè più legato ad un aspetto fisiologico, lui invece tecnico e coordinativo. Un coach laureato in Scienze Motorie, uno studioso di sport, non un improvvisato, e poi sicuramente un motivatore. Grandi sono state le sue performance quando ad esempio si è rapportato con Christof Innerhofer prima del superG iridato e con Giuliano Razzoli prima di Lenzerheide. Non dico che hanno vinto per questo, ma a motivare gli atleti è unico
    21 | Admin il 29/03/2011 10.42.16
    NESSUNO ha rinnovato, ieri dovevano accettare solo i Direttori Tecnici
    22 | lbrtg il 29/03/2011 10.47.31
    Ok. Grazie.
    23 | truddo il 29/03/2011 10.57.19
    meno male che Admin c'è!!!!!!!!![:D]
    24 | Enrico il 29/03/2011 12.34.48
    sempre da RACE FLAVIO RODA "TRAGHETTATORE"? Il tecnico di Vidiciatico pare il candidato più concreto alla successione Ore di consultazioni frenetiche, di telefoni roventi. La FISI aveva un direttore tecnico, ora improvvisamente è alla caccia (un po' affannosa) di un nome nuovo a cui affidare lo sci alpino maschile. Qualcuno che abia il 'peso' per sostituire Claudio Ravetto in un periodo di transizione tanto delicato. Certo, l'eredità di una squadra da rifondare sarebbe stata più comoda: invece chi salirà in sella dovrà vincere molto e continuare quel progetto di crescita avviato negli anni. E allora chi? Il tempo stringe, le squadre straniere stanno già allenandosi e noi non sappiamo ancora nemmeno chi sarà il direttore tecnico. Non c'è tempo per rivoluzioni, sarebbe troppo traumatico. Decadono così nomi 'esotici' e soluzioni improvvisate. Secco e netto il no di Gianluca Rulfi, per questione di coerenza e di obiettività. Certo, sarebbe stato l'uomo giusto per molti aspetti, ma va apprezzata la sua presa di posizione. Sulla stessa scia sembra orientato il giovane Max Carca. La rosa si restringe a due nomi: Mauro Cornaz e Flavio Roda. Nulla trapela su entrambi i fronti, anche se stranamente i due nomi sono accumunati dal fatto di non essere troppo graditi al presidente Morzenti. Roda fu il primo 'silurato' della gestione dell'attuale presidente, Cornaz 'bollato' come nemico della patria per aver espresso opinioni favorevoli a Ghilardi in campagna elettorale. Risultano però i due tecnici più accreditati, perché Stefano Dalmasso, 'pallino' di Morzenti, pare un po' defilato. Dall'interno del gruppo allenatori sembra prender forza la posizione di Roda, in un ruolo di 'traghettatore'. L'emiliano conosce bene tutti gli attuali tecnici, alcuni li ha addirittura inseriti lui nelle posizioni che attualmente occupano (vedi Rulfi con i discesisti) e non avrebbe in mente alcuna rivoluzione. Alla nostra domanda non ha opposto un secco no, questo potrebbe già essere un segnale. Flavio Roda potrebbe anche accettare un ruolo di 'traghettatore', cercando di tener dritto il timone della barca in attesa di sviluppi futuri, legati soprattutto alla posizione di Morzenti e al ricorso all'Alta Corte del CONI. E Ravetto? Ieri sera sembrava sollevato, dopo mesi travagliati e pieni di pathos. Per il prossimo anno niente Coppa del Mondo, 'anno sabbatico': Paolo Colombo gli avrebbe già offerto il ruolo di direttore tecnico dell'Oasi Zegna, club di riferimento nel biellese, in cui Claudione potrebbe ricaricare le batterie in vista di un ritorno in pista futuro.
    25 | truddo il 29/03/2011 12.38.53
    Molto interessante, con interessanti prospettive... e il fatto che nessuno dei benvoluti sia praticabile mi sembra un segnale di un certo tipo... per arrivare a richiamare Flavio deve essere proprio alla frutta, personalmente sperando che sia una mela di Biancaneve...
    26 | enzigua il 29/03/2011 13.28.39
    leo85 ha scritto:
    truddo ha scritto:
    dalla Gazzetta dello Sport: "Ci sono rimasto molto male, è una brutta notizia. Ravetto è un vincente e rattrista perdere un vincente". Gianni Petrucci, presidente del Coni, commenta così il divorzio tra la Federazione sport invernali (Fisi) e il tecnico Claudio Ravetto. Gaasport
    Beh, lacrime di coccodrillo....direi che non è stato fatto NULLA perchè Claudio potesse portare avanti il grande lavoro che aveva cominciato...men che meno Petrucci...quindi che dica quello che vuole sull'argomento, che non è credibile... Questa purtroppo è l'immaagine dell'Italia che diamo...bravissimi a disfare le cose belle...e questo mi rattrista molto! Non credo di voler aggiungere altro...se non un GRAZIE CLAUDIO PER TUTTO QUELLO CHE HAI FATTO!!! Spero che il tuo grande valore venga compreso da persone più intelligenti di questo branco di caproni che abbiamo noi nella Fisi!!! Ti meriti il meglio!!!!!
    ben detto!!!!! Claudio lo conosco personalmente e non meritava tutto ciò, ma lui sa il fatto suo e non avrà sicuramente problemi futuri, mi auguro di cuore che ce li avranno chi sono rimasti!!!
    27 | lbrtg il 29/03/2011 13.38.30
    Mi piace l'idea di due "non allineati", alla guida degli azzurri. Chissà che continuino sul sentiero tracciato da Ravetto, anche non solo dal punto di vista tecnico.....[;)]
    28 | fabio.bdr il 29/03/2011 14.32.57
    Dalmasso, il pupillo agee, di Morzenti!
    29 | Lucas il 30/03/2011 15.53.47
    Mi dispiace molto! Una brutta vicenda che purtroppo si è conclusa come tutti temevamo. Peccato, perchè con un pizzico di buona volontà in più da parte di tutti forse le cose sarebbero potute andare diversamente. Ma forse era chiedere troppo... D'altronde, parliamoci chiaro, questa è stata fondamentalmente una battaglia tra due persone che si detestano, e ognuno ha cercato di combatterla coi mezzi che aveva, Morzenti con la sua posizione di potere, l'ex dt con il coinvolgimento dei media. E l'intento dei due probabilmente era il medesimo (anche se magari con finalità diverse): liberarsi dell'ingombrante presenza dell'avversario. Molto meglio sarebbe stato, comunque, che i panni sporchi si fossero lavati in famiglia, poi la frattura è emersa in tutta la sua gravità e addio... Inutile poi dipingere la Fisi come l'inferno e Morzenti come il diavolo in persona, la Federazione è quel che è, nulla di diverso, probabilmente, rispetto alla maggior parte degli ambienti lavorativi, con gente costretta a ingoiare mille bocconi amari pur di tenersi il posto... la "famigliola felice" difficilmente si può riscontrare in tali ambiti, non sarà piacevole ma è la realtà! E Ravetto è in fondo fortunato a poter fare il comodo suo, camperà lo stesso, tanti altri -la maggior parte- davvero non possono o non potrebbero! Il Coni? Se ne parlava nell'altra discussione e non posso che ribadire che a mio giudizio ha agito bene; il suo compito, infatti, era quello di mediare, ovverosia favorire un accordo tra le parti (nel nostro caso molto distanti). E questo è stato fatto col risultato che a Ravetto, anziche il benservito auspicato dalla Fisi, è stato offerto un incarico comunque ottimo, appena appena al di sotto di quello precedente (se poi per qualcuno ciò significa che Petrucci e soci non han fatto nulla...). Il buon Claudio tale incarico l'ha rifiutato e, come auspicavo altrove, è stato sincero fino in fondo: "me ne vado perchè non voglio più lavorare con Morzenti"! Talmente chiaro che non mi pare che serva elucubrare o aggiungere molto altro.
    30 | didibi il 30/03/2011 18.10.30
    L'anno scorso per fare fuori Much Mair che aveva dimostrato un carattere poco servile hanno inventato la direzione unica. Quest'anno per far fuori Ravetto che anche lui aveva tirato fuori un carattere indipendente poco leccapiedi come si pretende in Italia si sono reinventati le due direzioni separate. Chissà cosa si inventeranno l'anno prossimo. L'importante è arrivare agli appuntamenti importanti con un armata brancaleone ben disorganizzata tanto per non deludere gli stranieri riguardo ai luoghi comuni sul nostro paese.
    31 | enzigua il 30/03/2011 18.44.07
    didibi ha scritto:
    L'anno scorso per fare fuori Much Mair che aveva dimostrato un carattere poco servile hanno inventato la direzione unica. Quest'anno per far fuori Ravetto che anche lui aveva tirato fuori un carattere indipendente poco leccapiedi come si pretende in Italia si sono reinventati le due direzioni separate. Chissà cosa si inventeranno l'anno prossimo. L'importante è arrivare agli appuntamenti importanti con un armata brancaleone ben disorganizzata tanto per non deludere gli stranieri riguardo ai luoghi comuni sul nostro paese.
    eh già[:I]
    32 | lbrtg il 30/03/2011 18.55.38
    didibi ha scritto:
    L'anno scorso per fare fuori Much Mair che aveva dimostrato un carattere poco servile hanno inventato la direzione unica. Quest'anno per far fuori Ravetto che anche lui aveva tirato fuori un carattere indipendente poco leccapiedi come si pretende in Italia si sono reinventati le due direzioni separate. Chissà cosa si inventeranno l'anno prossimo.
    Bella questa, didibi! Sei un fine intenditore.[;)]
    33 | truddo il 30/03/2011 18.55.52
    se resta il personaggio l'anno prossimo accorperanno l'alpino al fondo... [:D]
    34 | Enrico il 30/03/2011 19.09.15
    [:60][:62]
    35 | lbrtg il 30/03/2011 20.28.05
    truddo ha scritto:
    se resta il personaggio l'anno prossimo accorperanno l'alpino al fondo... [:D]
    Ma con quanti Direttori Tecnici! Uno, due o tre?????[:o)][:o)][:o)]
    36 | Enrico il 30/03/2011 22.22.46
    Tornando a vecchi fantasmi mascherati, guardate un po la diatriba che mi sono dovuto sorbire dal DT dello ski-college di Malles, Roland Brenner che su RACE si è registrato come TEBREROL. Una persona alquanto permalosa, che però invece di prendersela con coloro che gli avevano rivolto delle offese dirette se l'è presa con il sottoscritto. Vi posto il link dell'articolo e leggetevi i commenti. Il linguaggio utilizzato dal "presunto" Brenner/Tebrerol però mi sembra alquanto familiare... non vi sembra anche a voi? http://www.raceskimagazine.it/CoppaDelMondo/Articolo/2590/weissensteiner-giusto-dividere-le-due-direzioni.html
    37 | truddo il 31/03/2011 7.39.09
    A giorni alterni...
    lbrtg ha scritto:
    truddo ha scritto:
    se resta il personaggio l'anno prossimo accorperanno l'alpino al fondo... [:D]
    Ma con quanti Direttori Tecnici! Uno, due o tre?????[:o)][:o)][:o)]
    [:261]
    38 | truddo il 31/03/2011 7.40.13
    Ho letto, ho letto...
    Enrico ha scritto:
    Tornando a vecchi fantasmi mascherati, guardate un po la diatriba che mi sono dovuto sorbire dal DT dello ski-college di Malles, Roland Brenner che su RACE si è registrato come TEBREROL. Una persona alquanto permalosa, che però invece di prendersela con coloro che gli avevano rivolto delle offese dirette se l'è presa con il sottoscritto. Vi posto il link dell'articolo e leggetevi i commenti. Il linguaggio utilizzato dal "presunto" Brenner/Tebrerol però mi sembra alquanto familiare... non vi sembra anche a voi? http://www.raceskimagazine.it/CoppaDelMondo/Articolo/2590/weissensteiner-giusto-dividere-le-due-direzioni.html
    39 | lbrtg il 31/03/2011 8.10.38
    Un dialogo, botta e risposta, senza mezzi termini....
    40 | didibi il 31/03/2011 9.53.31
    Brenner sembra il meridionale sanguigno e tu il teutonico flemmatico, c'è qualcosa che non funziona [:D] comunque anche poco informati i lettori di race; mai e poi mai in Fisi si poteva dare tutte e due le dt a due altoatesini, non lo permettono gli equilibri politici che hanno la precedenza sempre e comunque sulle logiche meritocratiche;
    41 | truddo il 31/03/2011 10.05.19
    ma tu pensi che in FISI (leggasi il personaggio in primis) si facciano tanti scrupoli politici? dipende da tanti fattori... e ho detto tutto (come diceva Totò)!
    42 | didibi il 31/03/2011 10.12.17
    truddo ha scritto:
    ma tu pensi che in FISI (leggasi il personaggio in primis) si facciano tanti scrupoli politici? dipende da tanti fattori... e ho detto tutto (come diceva Totò)!
    per equilibri politici intendevo quelli interni alla fisi dicasi tra diversi comitati, non certo quelli in parlamento
    43 | truddo il 31/03/2011 10.16.23
    avevo capito, certo!
    44 | Enrico il 31/03/2011 10.44.45
    Sarà anche una persona sanguigna ma decisamente non sa leggere e se la prende con le persone sbagliate[}:)]. Il mio riferimento era alla possibilità che la FISI sfacciatamente, dopo aver proditoriamente defenestrato Ravetto, calasse dall'alto un proprio asso di bastoni completamente avulso dai meccanismi venutisi a creare nello staff tecnico attuale, rendendo di fatto ancora più traumatico il passaggio di consegne con l'ex DT. Da qui l'espressione "impresentabile" perché emanazione diretta del dinamico duo Morzenti/Wesseinsteiner[xx(] Se lui ha la coda di paglia e si incc... per quello che pescaemare, graf e shark gli avevano detto chi lo prega di rivolgersi al sottoscritto in quel modo che rasenta la diffamazione!! Per altro per una supposizione completamente errata ed infondata, visto che nell'articolo di RACE si davano le sue possibilità di sedersi sulla poltrona di Ravetto prossime allo 0% visto che due DT dell'Alto Adige non si sono MAI visti in FISI. Gli altri utenti gli hanno rivolto offese ed hanno insinuato malversazioni nella gestione della commissione children, di cui pare egli sia un componente. Didibi, fammi un favore se conosci il personaggio invitalo a scusarsi perché veramente sono tentato di citarlo al procuratore federale, se non alla magistratura ordinaria.
    45 | truddo il 31/03/2011 10.47.31
    Non ti curar di loro ma guarda e passa...
    46 | Enrico il 31/03/2011 10.54.39
    Dopo quello che ho dovuto subire all'indomani delle elezioni federali mi risulta difficile rimanere distaccato.
    47 | didibi il 31/03/2011 11.07.07
    @ enrico: guarda che se il riassunto era per me ti comunico che ero riuscito a capire tutto leggendo sul sito di race; [:)]comunque per la diatriba con Brenner lascerei perdere tanto lui si appellerebbe al fatto che essendo di madrelingua tedesca aveva frainteso anche se il suo italiano è ottimo; [;)]
    48 | Enrico il 31/03/2011 11.11.40
    Lo so era per una migliore esposizione dei fatti per tutti gli altri utenti. Avete visto che la redazione di RACE è intervenuta per moderare la questione? Sostanzialmente il sanguigno altoatesino adesso dovrebbe a ragion veduta venire a Canossa! Ci sta facendo una figura barbina!
    49 | truddo il 31/03/2011 11.25.55
    E proprio per questo che devi lasciar perdere... tanto la riva del fiume è piena di gente che aspetta...
    Enrico ha scritto:
    Dopo quello che ho dovuto subire all'indomani delle elezioni federali mi risulta difficile rimanere distaccato.
    50 | Lucas il 31/03/2011 12.05.19
    Enrico ha scritto:
    dopo aver proditoriamente defenestrato Ravetto
    Enrico, naturalmente non entro nel merito della tua diatriba con Brenner, però ti faccio notare che se scrivi frasi del genere (come hai fatto pure su Race) è anche normale che qualcuno possa incavolarsi. Nonostante ciò che leggo, tu e altri lo sapete benissimo che nessuno è stato cacciato, ma che Ravetto se n'è andato di sua sponte, e c'è una bella differenza. E io sono dell'idea che se si comincia una discussione millantando la realtà già si è in errore. Poteva rimanere, il buon Claudio, e per un incarico per cui molti farebbero carte false, per cui va bene tutto, ma non facciamolo passare ora come il povero martire per perorare le vostre battaglie "politiche" contro Morzenti. Permettetemi poi una considerazione a margine. Io ho sempre apprezzato il lavoro di Ravetto (quindi magari non faccio testo), però va anche detto che, non fosse stato per i Mondiali, in pochi si sarebbero sollevati contro un suo ridimensionamento (o peggio), visto che la stagione di Coppa è stata quel che è stata (non certo soddisfacente).
    51 | franz62 il 31/03/2011 12.07.00
    Siamo in una pagina politica Lucas..[:D][;)]
    52 | Lucas il 31/03/2011 12.09.19
    Eh già già [:D]
    53 | brunodalla il 31/03/2011 12.17.17
    stabilire se uno se ne è andato di sua spontanea volontà oppure è stato spinto ad andarsene è sempre molto difficile, e ne sono pieni i libri di storia dell'umanità di queste storie, ognuno avrà sempre la sua opinione. è un pò come dire se quest'anno meritava di più la vonn o la riesch[;)]
    54 | Enrico il 31/03/2011 12.17.44
    Caro Lucas, ti invito a rileggerti tutta le discussione e vedrai che non c'è una sola frase mia irriverente su Brenner! Forse dimentichi che proprio alla fine delle olimpiadi Morzenti disse che lo staff e gli atleti la dovevano smettere di pensare solo alla Coppa del Mondo e che bisognava cogliere in primis le medaglie nelle manifestazioni di punta come Mondiali ed Olimpiadi, perché queste sono quelle che portano seguito e promozione! Adesso chi non è coerente io o il personaggio?? Ravetto ha lavorato benissimo visto che ha colto gli obbiettivi primari di inizio stagione che puntavano tutti verso i mondiali di Garmisch. Rileggiti le agenzie stampa a margine della presentazione della nuova stagione di Coppa! Ti prego di essere più obiettivo nei tuoi interventi a sostegno degli attuali vertici federali. Infine io non sto facendo politica, ma manifestazione di dissenso verso chi ci governa! La politica la fanno i dirigenti in carica ed io non ricopro alcun ruolo se non quello di tesserato, che contribuendo con la tessera e con le tasse (perché i soldi che provengono dal CONI nelle casse della FISI da li provengono) ho tutto il diritto/dovere di esprimere! Se a Brenner che va in giro completamente spesato, per il suo incarico di membro della commissione FISI Children, la cosa da fastidio non so che farci, ma l'educazione ed il rispetto non devono mai venire meno soprattutto da parte di colui che ricopre nella vita anche un ruolo di educatore!
    55 | Enrico il 31/03/2011 12.23.29
    Forse non hai capito che lui ha finto di incavolarsi con quello che avevano scritto gli altri per poter poi attaccare me che scrivo cose sensate e quindi do fastidio allo status quo. Quindi smettiamola di girarci intorno, quelli adottano la stessa tecnica della struttura Delta, mandano avanti i loro mastini per cercare di tenere a bada la plebaglia!
    56 | franz62 il 31/03/2011 12.29.47
    Tu fai politica perchè ad ogni spiffero d'aria in FISI prendi la tua posizione...nel momento in cui andava all'aria Coppi lo difendevi (ricordo quelle discussioni visto che a me stava sulle palle in quel momento, sentivo di allenatori con due anni di stipendio arretrati..) oggi sei contro Morzenti (cosa di per se buona e giusta essendo anch'egli presidente FISI[:D]) Per cui non venirmi a dire che non fai politica....ti dirò, dal mio punto di vista anche monotona dopo tremila messaggi dello stesso tenore, per questo però basta non leggere le discussioni.[:D] Non posso farci niente...tendenzialmente la penso come Penelope da sempre, sciavo quando c'era Gattai (senza essere in squadra) e le menate eran quelle di oggi, sostengo che siamo un paese con tante Alpi e tanti fenomeni sugli sci, avremo sempre qualcuno che va, non mi aspetto che Ravetto, Enrico od altri siano in grado di cambiare la FISI.
    57 | Lucas il 31/03/2011 12.34.28
    Enrico ha scritto:
    Caro Lucas, ti invito a rileggerti tutta le discussione e vedrai che non c'è una sola frase mia irriverente su Brenner! Forse dimentichi che proprio alla fine delle olimpiadi Morzenti disse che lo staff e gli atleti la dovevano smettere di pensare solo alla Coppa del Mondo e che bisognava cogliere in primis le medaglie nelle manifestazioni di punta come Mondiali ed Olimpiadi, perché queste sono quelle che portano seguito e promozione! Adesso chi non è coerente io o il personaggio?? Ravetto ha lavorato benissimo visto che ha colto gli obbiettivi primari di inizio stagione che puntavano tutti verso i mondiali di Garmisch. Rileggiti le agenzie stampa a margine della presentazione della nuova stagione di Coppa! Ti prego di essere più obiettivo nei tuoi interventi a sostegno degli attuali vertici federali. Infine io non sto facendo politica, ma manifestazione di dissenso verso chi ci governa! La politica la fanno i dirigenti in carica ed io non ricopro alcun ruolo se non quello di tesserato, che contribuendo con la tessera e con le tasse (perché i soldi che provengono dal CONI nelle casse della FISI da li provengono) ho tutto il diritto/dovere di esprimere! Se a Brenner che va in giro completamente spesato, per il suo incarico di membro della commissione FISI Children, la cosa da fastidio non so che farci, ma l'educazione ed il rispetto non devono mai venire meno soprattutto da parte di colui che ricopre nella vita anche un ruolo di educatore!
    Enrico, te lo ripeto, non voglio mettere il becco nella tua diatriba con Brenner, non mi riguarda, per cui non c'era nessuna allusione a quello (dicevo solo, in generale, che scrivendo quella e altre cose è anche normale che qualcuno della Fisi possa incavolarsi).[;)] Ciò detto, rigetto in toto la tua affermazione su un mio eventuale sostegno a chicchessia... io -lo ripeto per l'ennesima volta- non ho alcun interesse in Federazione, e non ho tessere nè nient'altro, quindi m'importa meno di zero sostenere questo quell'altro. E proprio per questo cerco di essere equilibrato nell'analizzare le situazioni, cercando anche di non farmi influenzare da eventuali simpatie (che oltretutto andrebbero più nella direzione di Ravetto, che in quella di Morzenti, quindi...). Se poi non ci riesco... amen! [;)] P.S. Enrico, globalmente non è andato tutto benissimo in questa stagione, non nascondiamo la testa sotto la sabbia! [;)]
    58 | Enrico il 31/03/2011 12.38.23
    çFranz62, Con tutto il rispetto, proprio perché si pensa sempre e solo al proprio ombelico le cose vanno male in questo paese di m... Quanto al mio passato sostegno a Coppi, mi sembra alquanto riduttiva e fuorviante la tua sintesi, visto che hai omesso bellamente il mio plateale e pubblico pentimento, con abbondante spargimento di ceneri sul capo, per aver mal riposto la mia fiducia su una persona che alla fine si è dimostrata incapace di risolvere i problemi strutturali della FISI, ma soprattutto di affrontare con prudenza e le opportune garanzie economiche l'avventura delle olimpiadi Torinesi, vera genesi del deficit finanziario della Federazione. Io discuto di politica, non "faccio" politica, visto che non gestisco nulla! una piccola ma sostanziale differenza caro Franz62!! Anche in campagna elettorale non ho tirato affatto la carretta a nessun candidato e quindi non rivesto alcun interesse di parte, se non la mia opinione personale. Sono monotono e noioso, ma non ho speso tremila interventi, visto che il mio conta-messaggi è inferiore ai 1.750 messaggi, mentre tu veleggi verso quota 20.000!
    59 | Lucas il 31/03/2011 12.38.55
    brunodalla ha scritto:
    stabilire se uno se ne è andato di sua spontanea volontà oppure è stato spinto ad andarsene è sempre molto difficile, e ne sono pieni i libri di storia dell'umanità di queste storie, ognuno avrà sempre la sua opinione. è un pò come dire se quest'anno meritava di più la vonn o la riesch[;)]
    Bruno, che Ravetto non fosse più gradito ai vertici ormai lo sanno anche i muri[;)](antipatia reciproca peraltro), però la possibilità di rimanere di fatto c'era. Non dico che sarebbe stato l'ideale lavorare in quelle condizioni (ma c'è in giro di molto, molto peggio), però tutto sommato un dt di sci alpino se ne sta quasi sempre in giro, non è che abbia i vertici federali "tra i piedi" molto spesso.
    60 | truddo il 31/03/2011 12.45.51
    Mi intrometto (sperando di non annoiare Franz62 che però bazzica sempre da queste parti... forse vuole veramente arrivare a quota 20.000 [8D]): vorrei farvi una domanda, a mio avviso importante. Oggi è stata la volta di Claudio ma come la mettiamo con la defenestrazione (interpretando questo termine a 360°)di: Marco Albarello (fondo), Much Mair (alpino), Paolo Riva (biathlon), Dario D'Incal (fondo), Ivo Ferriani (bob), Gianfranco Colinassi (freestyle)... tutte per ragioni tecniche?
    61 | Enrico il 31/03/2011 13.02.37
    Beh il vice presidene lo aveva tra i piedi a tutte le manifestazioni ed il presidente spesso e volentieri lo raggiungeva pure nei ritiri estivi in Sud America. Occasioni per essere rotti le scatole durante l'anno ce ne sono eccome. Come dimenticare poi le intromissioni del consigliere/commentatore/inviato speciale Ceccarelli? Le cose l'anno scorso sono andate perfino peggio la scorsa stagione! Solo l'oro di Razzoli alle olimpiadi che salvò in extremis la spedizione alle olimpiadi canadesi. due sole vittorie in coppa (come quest'anno) e l'arretramento nella graduatoria dello slalom maschile di tutto il nostro contingente. Tanto che in molti allenatori nazionali (quelli fuori dalla nazionale azzurra naturalmente!) cominciarono a mugugnare sull'operato di Theolier! Ce lo siamo dimenticato! Anche allora i nostri Gigantisti avevano fatto flop però, nessuno pensò di intromettersi nella questione della gestione del dissidio interno allo spogliatoio, se non impedendo a Blardone di riformare il team personale. Lo slalom femminile era allora nelle medesime condizioni attuali! Quindi caro Lucas di cosa discutiamo. Rispetto lo scorso anno il bilancio di coppa presenta un quadro molto similare, mentre in più ci sono sei medaglie contro 1 dello scorso anno e con tre atleti maschili di nuovo nei 15 nello slalom ed il pieno recupero di una rinnovata Karbon che ha riconquistato il primo gruppo di gigante femminile.
    62 | franz62 il 31/03/2011 13.07.31
    Cavolo... 20000? Minkia ne sparo di czzte[:D] Non ricordavo il tuo plateale pentimento (non dubito che ci sia stato, meglio tardi che mai[:D]) mi sarò perso quella pagina pur bazzicando tutte le discussioni per nutrire la mia curiosità.[:D] Truddo mi annoia un po' anche lui nei periodi "politici" ma non è grave, mi annoia la politica e non riesco lo stesso a non leggere.
    63 | Enrico il 31/03/2011 13.08.56
    Prova allora a farla anche tu Politica visto che ami il modo della montagna!
    64 | franz62 il 31/03/2011 13.12.47
    Noooo....son troppo oltranzista.. (lo dici tu ma tendo a crederti[:D])
    65 | Enrico il 31/03/2011 13.13.13
    franz62 ha scritto:
    Cavolo... 20000? Minkia ne sparo di czzte[:D] Non ricordavo il tuo plateale pentimento (non dubito che ci sia stato, meglio tardi che mai[:D]) mi sarò perso quella pagina pur bazzicando tutte le discussioni per nutrire la mia curiosità.[:D] ...
    Non solo, la cosa avvenne platealmente all'indomani del commissariamento della FISI, ma fui anche oggetto di sberleffi ed accuse varie da parte del Grigo, di Glauco, mi sembra di Phioma (ma che fine ha fatto?) e di qualcun altro. Comunque acqua passata.[:D]
    66 | truddo il 31/03/2011 13.22.17
    Cavolo, Fra, sei proprio masochista... [8D] Esci, prendi un po' d'aria buona, vai a sciare che non sei molto lontano e non perdere tempo con noi... no, a parte gli scherzi, io mi diverto anche a discutere anche di "politica", la cosa più bella sono stati i miei scontri con Enrico ai tempi di Coppi (ma come è strano il mondo, io mi sono cosparso il capo di cenere per gli attacchi a Coppi)... La cosa brutta sono alcune cose successe e per le quali capisco bene l'acredine e di Enrico, il quale (anche se non sono sempre d'accordo con lui) è una persona corretta, educata e trasparente (oltre che competente).
    67 | lbrtg il 31/03/2011 13.41.54
    truddo ha scritto:
    Non ti curar di loro ma guarda e passa...
    Ah!!! Il mio "detto" preferito!!![:)]
    68 | Lucas il 31/03/2011 14.13.10
    Enrico ha scritto:
    Beh il vice presidene lo aveva tra i piedi a tutte le manifestazioni ed il presidente spesso e volentieri lo raggiungeva pure nei ritiri estivi in Sud America. Occasioni per essere rotti le scatole durante l'anno ce ne sono eccome. Come dimenticare poi le intromissioni del consigliere/commentatore/inviato speciale Ceccarelli? Le cose l'anno scorso sono andate perfino peggio la scorsa stagione! [...]
    Enrico, hai capito cosa volevo dire... vuoi forse paragonare quella situazione con gente che ha che fare con un principale "scomodo" tutti i santi giorni dalla mattina alla sera?? Ravetto al confronto sarebbe fortunatissimo!! Sul resto non devi convincere me, visto che il sottoscritto avrebbe proseguito con Ravetto a prescindere dai Mondiali, figurati dopo! Non a caso mi spiace molto che lui non abbia accettato di continuare, anche se con una mansione leggermente diversa. Visto che sono assolutamente d'accordo sul fatto che andrebbero impostati progetti pluriennali con finalità ben precise, cambiare in continuazione non giova di sicuro. Ciò premesso, non si può dire che vada tutto bene o non ci sia da lavorare per migliorare o risolvere determinate situazioni.
    69 | Enrico il 31/03/2011 14.21.22
    Certo che ho ben compreso quello che avevi detto, ma come ti avevo già risposto in proposito di giramenti di balle([;)]) qualche post fa, la situazione non è assolutamente paragonabile a quella di un rapporto capoufficio dipendente. Qui - lo ribadisco - stiamo parlando di un professionista che vive d'immagine e di risultati. Se accettava un ridimensionamento si squalificava di fronte il mercato perdendo punti. Potendo quindi scegliere, lo ha fatto in barba ai sentimenti ed al mantenimento della cadrega.
    70 | Enrico il 31/03/2011 15.16.55
    Nuovo sondaggio lanciato da RACE che vi riporto in basso. A quasi un anno dall'assemblea federale di Torino, come giudicate l'operato del presidente FISI e del suo consiglio? Positivo, la FISI sta migliorando 0% Non ho un'opinione precisa 0% Negativo, la FISI sta peggiorando 100% Iniziato: 31 marzo 2011 Naturalmente c'è stato fino ad adesso un solo voto espresso, il mio[:D][:D]
    71 | TEX il 31/03/2011 15.20.20
    'azz...un plebiscito [:246]
    72 | Lucas il 31/03/2011 15.46.29
    [:D][:D][:D][:D] Che buontempone che sei Enrico!![;)] Uno legge, pensa "vediamo un po'" e alla fine scopre che hai votato solo tu!! [:D][:D][:D][:D]
    73 | Lucas il 31/03/2011 15.49.56
    Enrico ha scritto:
    Certo che ho ben compreso quello che avevi detto, ma come ti avevo già risposto in proposito di giramenti di balle([;)]) qualche post fa, la situazione non è assolutamente paragonabile a quella di un rapporto capoufficio dipendente. Qui - lo ribadisco - stiamo parlando di un professionista che vive d'immagine e di risultati. Se accettava un ridimensionamento si squalificava di fronte il mercato perdendo punti. Potendo quindi scegliere, lo ha fatto in barba ai sentimenti ed al mantenimento della cadrega.
    Capisco il tuo ragionamento, Enrico, però non sono del tutto d'accordo e ti spiego perchè. 1) Ti potrei dar ragione se mi parlassi di un passaggio da direttore tecnico unico a, che so, responsabile dei velocisti, ma qui non stiamo parlando di un ridimensionmento tale da inficiarne l'immagine. Ti dirò di più: lo stesso Ravetto, se non erro, aveva ipotizzato qualche leggera modifica al ruolo, ovviamente da compiere in sintonia con i vertici federali, sintonia che invece, come sappiamo, ormai non c'era più. Tradotto: se fossero andati d'amore e d'accordo magari qualcosa del genere sarebbe potuta accadere lo stesso, senza però scatenare nessun terremoto o risentimento. 2) Dici giustamente che un tecnico vive anche di risultati: ebbene, quelli rimangono, a prescindere dai rapporti con questa o quella federazione. Se tutti i tecnici che subiscono un licenziamento, o il cui rapporto di lavoro giunge al termine venissero giudicati solo in base al trattamento ricevuto da questo o quell'altro probabilmente non troverebbero più un impiego. Invece, giustamente, non è così!
    74 | Enrico il 31/03/2011 16.19.13
    In merito al secondo punto un direttore tecnico viene giudicato anche per la sua schiena dritta! Gli allenatori che chinavano la testa di fronte le pretese dei propri presidenti non hanno mai fatto una brillante carriera successivamente. In merito al primo, resto del mio parere e la proposta era irricevibile non solo nella sostanza ma soprattutto nella forma (che poi nel linguaggio amministrativo giuridico sono parte integrante l'una dell'altra). Una vera provocazione da parte del dinamico duo, visto che si è appositamente ricevuto prima Planker per poi mettere davanti al fatto compiuto Ravetto. Una mancanza di riguardo simile se non uguale a quella tenuta con il povero Much!
    75 | truddo il 31/03/2011 16.31.23
    A ora (la cosa che non mi piace dei sondaggi di Race è che non si sa quanti abbiano votato): A quasi un anno dall'assemblea federale di Torino, come giudicate l'operato del presidente FISI e del suo consiglio? Positivo, la FISI sta migliorando 8% Non ho un'opinione precisa 4% Negativo, la FISI sta peggiorando 88% Iniziato: 31 marzo 2011
    76 | Lucas il 31/03/2011 16.45.48
    Mah Enrico, secondo me la situazione in oggetto è talmente particolare, estrema se vogliamo, che è difficile farla rientrare in un normale rapporto che può intercorrere tra una Federazione e un DT (con tutti i pro e i contro del caso). D'altronde, come traspare dalle parole dello stesso Ravetto, il vero problema è stato il rapporto ormai logoro (eufemismo) tra lui e i vertici federali, il resto è stato solo una conseguenza. Parlando in senso generale, invece, onestamente non credo che lavorino solo quelli che "alzano la cresta"! La diplomazia, il rispetto dei ruoli, ecc. sono cose giuste e necessarie, il che non implica, sia chiaro, farsi mettere i piedi in testa a iosa, a tutto c'è una via di mezzo, spesso la più saggia. Prendendo a prestito un esempio calcistico, è come se mi dicessi che gli unici allenatori che possono avere successo sono quelli "alla Mourinho", ma obiettivamente non mi pare che sia così. Anzi, ti dirò, un tecnico che crea troppi problemi forse rischia pure di lavorare di meno! [;)]
    77 | Enrico il 31/03/2011 18.36.06
    Se non vince di sicuro, ma se sei come Mourinho alla fine non c'è prezzo e ti tieni pure le sue sparate giornalistiche![;)] Mi sorge il dubbio che non hai ben presente le levate di scudi di Claudio e cosa ha veramente fatto inc..re la cricca, certamente non sono state uscite pro domo sua, quanto invece la richiesta più volte reiterata e non risolta di alcune problematiche logistiche e tecniche a cui la FISI metteva mano direttamente e senza consultarsi con i tecnici (in primis la questione Centro Mapei e Nocarello, e quella del mancato invio prima agli atleti impegnati sul campo delle divise).
    78 | Enrico il 31/03/2011 19.06.13
    Il sig. Roland Brenner si è formalmente scusato con il sottoscritto. Le ho giustamente accettate e spero che in futuro i dirigenti della FISI siano più attenti a ciò che dico, ma senza bollarmi a prescindere di essere un sovversivo criminale[;)].
    79 | truddo il 31/03/2011 19.14.16
    Mi fa molto piacere!
    80 | truddo il 31/03/2011 19.55.19
    Con i commenti che fai su Race ti fai sicuramente benvolere dal personaggio... [:D][:D][:D]
    81 | Enrico il 31/03/2011 19.58.20
    dici?[;)][;)] faccio infatti molta attenzione a ciò che scrivo li!
    82 | lbrtg il 31/03/2011 20.41.22
    Da "RACESKIMAGAZINE". MAURO CORNAZ:"IO DIRETTORE TECNICO? PERCHE'NO...... Possibilista il valdostano, che attende le prossime mosse della FISI Le voci su Mauro Cornaz come nuovo dt del settore maschile dello sci alpino italiano sono fondate? L'abbiamo domandato al diretto interessato, che ci ha risposto da Pila, dove è al lavoro come direttore della stazione sciistica. «Confermo, c'è stato un contatto da parte della FISI, a dire il vero attendevo proprio per oggi una telefonata per fissare un incontro in sede a Milano, ma per ora non ho sentito nessuno». Il responsabile dello sci alpino Richard Weissensteiner ha dunque contattato l'allenatore di Gressan, che come suo costume ha preferito non rilasciare troppe dichiarazioni. «Mi interessa, non lo nascondo, però devono sussistere una serie di prerogative fondamentali. Quali? Non le dico certo a voi, ne parlerò con i miei interlocutori in federazione» ha tagliato corto Mauro. Lui non si è espresso, dunque, ma proviamo a fare qualche ipotesi: innanzitutto la credibilità del progetto e la libertà d'azione, il budget a disposizione per la programmazione, un raggio d'azione a medio-lungo periodo e l'adeguata contropartita economica. Cornaz in questo momento è dirigente, lavora a pochi chilometri da casa, vanta un curriculum vincente di caratura internazionale. Tutte caratteristiche che ne fanno 'lievitare' il prezzo. Potrà permettersi la FISI un ingaggio adeguato al mercato del lavoro? Il problema principale non è tanto la cifra che potrebbe essere investita sul nuovo direttore tecnico - e questo discorso vale anche per gli altri candidati -, piuttosto sarebbe il conseguente adeguamento dello standard degli ingaggi alla media delle federazioni straniere, rispetto al quale siamo sicuramente al di sotto: andrebbero dunque ridiscussi al rialzo tutti i contratti degli allenatori responsabili e del resto dello staff tecnico. Insomma: se per lo sci alpino azzurro cercano un personaggio di alto profilo, Mauro Cornaz è l'uomo giusto. Bisogna vedere se questa FISI è il posto giusto per lui. «Devo anche dire che non ho mai fatto il direttore tecnico, dovrei mettermi subito al lavoro per focalizzare la situazione, ma qui a Pila la stagione finisce il 25 aprile e c'è ancora molto da fare. Vedremo, attendo le prossime mosse della FISI. Ad ora, ripeto, non ho più sentito nessuno» è la chiusura di Cornaz. Altri nomi? Il più 'quotato' è sempre quello di Flavio Roda, sostenuto anche da parte degli attuali allenatori responsabili, piste più 'esotiche' portano a Luis Prenn e Heinz-Peter Platter caldeggiati dalla parte altoatesina del consiglio federale che sembra avere sempre più peso nelle decisioni di Morzenti. Vi terremo informati. La cosa che ci lascia più perplessi di tutta la vicenda è che un direttore tecnico ce l'avevamo già...
    83 | lbrtg il 02/04/2011 18.19.01
    Sempre da "RACESKIMAGAZINE" CORNAZ, PIU' NO CHE SI. SALGONO LE QUOTAZIONI DI RODA. Rulfi: "Roda è una buona scelta, valorizzerebbe il lavoro di Ravetto" Chi sarà il nuovo direttore tecnico del settore maschile? Ieri sera Mauro Cornaz ha incontrato i vertici Fisi. Dopo un primo contatto ufficiale tuttavia sembra poco probabile l'approdo di Cornaz in azzurro. "Oggi voi giornalisti me l'avete fatto a fette" ha esordito al telefono Mauro tra il serio e lo scherzoso, mentre era al lavoro in pista a Pila e in sottofondo si sentiva la radio di servizio gracchiare. "Non rilascio dichiarazioni, non dico proprio nulla. Mi sono preso tempo fino a lunedì per ponderare l'offerta". Nulla di nulla, insomma. La nostra impressione? Mauro non accetterà l'offerta della FISI, non è tecnico che ami troppo negoziare le propri decisioni e in FISI cercano un profilo diverso. Inoltre ci sarebbe una questione anche economica, ossia da voci di corridoio, pare che nemmeno un accordo economico si sia trovato. E allora? Il secondo nome 'forte' sarebbe Flavio Roda. Per il momento anche il bolognese di Vidiciatico non si espone. Abbiamo chiesto a Gianluca Rulfi, allenatore responsabile del gruppo dei velocisti in Coppa del Mondo un giudizio su Roda se Cornaz non dovesse accettare: "Innanzitutto per quel che mi riguarda Roda non sarebbe una seconda scelta. Ho allenato in squadra quando era dt, e se ha anche caratteristiche diverse da Claudio Ravetto, è valido. Sono sicuro che Roda non stravolgerebbe quello di buono fatto in questi anni, mi sono già confrontato con lui al telefono". Il fatto di non stravolgere l'esistente è un punto determinante. Anzi bisognerebbe proprio continuare su questa strada, approfondirla semmai. In questi tre anni sotto la guida di Claudio Ravetto, si sono fatti tanti passi avanti verso la tecnica, la ricerca, l'innovazione, la preparazione atletica, elementi che Ravetto avrebbe voluto portare anche nel settore femminile. Il biellese stava dando certe linee d'indirizzo innovative, si era circondato di gente che ha approndito e si aggiorna nei suoi settori specifici. Per dirla con Stefano Maldifassi, responsabile della ricerca: "Con Ravetto tutti insieme abbiamo cercato di oggetivizzare le intuzioni, dimostrarle. Di portare anche la scienza e la ricerca nello sci". D'altro canto bisogna dire che Roda è stato quello che ha avviato la collaborazione con il Centro Mapei, poi scandalosamente stoppata da via Piranesi contro il volere di atleti e tecnici. Di conseguenza Roda non ci parrebbe un 'restauratore', ma un dt che di valorizzerebbe quanto di buono fino ad oggi ha fatto Claudio Ravetto. Ma attenzione, è meglio aspettare l'8 aprile: ci sarà una prima pronuncia dell'Alta Corte del Coni sui ricorsi elettorali volti a chiedere l'annullamento dell'assemblea che ha eletto Giovanni Morzenti presidente.
    84 | truddo il 02/04/2011 18.27.20
    -------------------------------------------------------------------------------- da Race: Il presidente del Città Murata: "La firma su una delega è falsa" Aspettando il primo giudizio dell'Alta Corte del Coni sui ricorsi in merito all'assemblea elettiva dello scorso 24 aprile, abbiamo raccolto le dichiarazioni di Giorgio Rizzo, presidente dello Sci Club Città Murata di Cittadella, provincia di padova, nonchè maestro di sci dal 1978. Rizzo ha denunciato che c'è stata su una delega in quota al presidente Fisi padovano Flaviano Buratti una sua firma palesemente falsa. Sentimo allora Rizzo: "Durante il ponte dell'Immacolata, sono stato informato da colleghi laziali che, contrariamente a quanto da mè sempre sostenuto, il mio sci club aveva dato delega di voto in occasione dell'assemblea elettiva Fisi. Incuriosito e contrariato per aver appreso tale notizia, mi attivai subito per verificarne la vericidità, rivelatasi tale. Grazie all'indagine che lo sci club SAI di Roma stava svolgendo, ebbi modo di vedere una copia di tale delega uitlizzata a mia insaputa. La firma era palesemente artefatta. Ho presentato una dichiarazione-denuncia di falso che feci inoltrare alla commissione giustizia sportiva della FISI a Milano, tramite il SAI di Roma, con il quale mi schierai apertamente. Il mio vice-presidente e segretario ricevette a gennaio numerose minacce telefoniche da parte del presidente provinciale FISI di Padova e da parte di una certa sign.ra Filippini Romeo della FISI di Milano". Rizzo martedì scorso si è recato in via Piranesi per un'audizione sul caso. "Durante l'audizione, mi sono fatto accompagnare dall'avvocato Giovanni Fontana, esperto di diritto sportivo. In tale sede ho ribadito che la firma esibitami è palesemente falsa ed ho fatto inserire a verbale questa mia diciarazione - come può Flaviano Buratti, presidente provinciale FISI di Padova, essersi recato all'assemblea di Torino con le deleghe di quasi tutti gli Sci Club delle provincie di Padova, Rovigo e Venezia cioè con circa 2.600 voti e non essere nemmeno riuscito a spenderli tutti?". Chissà come andrà a finire. Una cosa deve servire per il futuro: basta con il sistema delle deleghe. Chi c'è, c'è. Chi è presente, vota. E i voti di quella delega artefatta a chi sono andati? Chiude Rizzo: "A Giovanni Morzenti, peccato che io non avevo intenzione di votarlo".
    85 | lbrtg il 12/04/2011 16.34.19
    Da "RACE": AAA. CERCASI DIRETTORE TECNICO. 'Toto D.T.', salgono le quotazioni di Luis Prenn. Siamo a metà aprile, e la Fisi è ancora alla ricerca del direttore tecnico per il settore maschile. Abbiamo incontrato Stefano Dalmasso fra Pila e Courmayeur ai Campionati Italiani Giovani, ma sembra che il candidato numero uno del presidente Giovanni Morzenti non voglia accettare l’incarico. Preferirebbe continuare il lavoro con i giovani, di cui oggi è responsabile. Si parla meno di Flavio Roda, tantomeno di Mauro Cornaz che ha detto no ufficialmente la scorsa settimana. Negli ultimi giorni sembrano crescere invece le quotazioni di Luis Prenn, tecnico di grande esperienza, dal ’92 in Coppa del Mondo con italia, Germania e adesso in Svezia dove si prende cura del team maschile dei gigantisi e velocisti. Lo abbiamo contattato telefonicamente: “Si la Fisi mi ha cercato. Sono disponibile certo, ma prima voglio delle rassicurazioni. Linee e idee chiare, come in Svezia, dove comunque mi hanno confermato. Aspetto un’eventuale altra chiamata, sapendo che non è facile l’eredità lasciata da Claudio Ravetto. Tuttavia sono lusingato da questo primo contatto”. Prenn è un tecnico di valore, ma la sua promozione a dt azzurro creerebbe una ‘diarchia’ altoatesina, visto che nel settore femminile c’è già Raimund Plancker. Troppo Alto Adige? Aspettiamo le decisioni del consiglio Fisi , intanto Gianluca Rulfi e Jacques Theolier si stanno muovendo ed hanno già fatto una prima di bozza di programmi di allenamento che in settimana potrebbe essere definitiva. E Claudio Ravetto? Voci insistenti lo vedrebbero tornare in Fisi se l'Alta Corte Coni dovesse annullare l'assemblea federale dello scorso aprile.
    86 | lbrtg il 12/04/2011 16.35.23
    Sempre più confusione e precarietà per tutti, considerando quanto scritto su Ravetto.
    87 | brunodalla il 12/04/2011 16.51.17
    riguardo all'ultimo articolo postato: finchè si continuerà a ragionare in termini non di persone e relativi meriti, ma in termini di spartizione dei posti, in italia, non solo nello sci, non andrà mai bene niente. luis prenn è bravo? chissenfrega se è altoatesino e c'è già un altro altoatesino alla guida delle donne? a me interessa che siano bravi, non da dove provengono e se qualcuno è scontento di questo.
    88 | Enrico il 12/04/2011 19.21.24
    ... e soprattutto quanto ci costa!
    89 | lbrtg il 12/04/2011 21.46.18
    brunodalla ha scritto:
    riguardo all'ultimo articolo postato: finchè si continuerà a ragionare in termini non di persone e relativi meriti, ma in termini di spartizione dei posti, in italia, non solo nello sci, non andrà mai bene niente. luis prenn è bravo? chissenfrega se è altoatesino e c'è già un altro altoatesino alla guida delle donne? a me interessa che siano bravi, non da dove provengono e se qualcuno è scontento di questo.
    D'accordissimo.
    90 | lbrtg il 12/04/2011 21.47.43
    Enrico ha scritto:
    ... e soprattutto quanto ci costa!
    Su questo sono un pò meno d'accordo. Nessuno lavora gratis. Tanto più se è un tecnico di provate capacità.
    91 | Enrico il 12/04/2011 21.52.32
    lbrtg ha scritto:
    Enrico ha scritto:
    ... e soprattutto quanto ci costa!
    Su questo sono un pò meno d'accordo. Nessuno lavora gratis. Tanto più se è un tecnico di provate capacità.
    Volevo dire questo: Secondo me Ravetto vale in temini umani e tecnici quanto Prenn (forse anche di più perché lo staff lo aveva predisposto lui insieme a Roda negli ultimi 6 anni), per cui se poi prendiamo Prenn - per dire - al doppio del compenso che prendeva Ravetto, non mi sembra una gran trovata dal punto di vista microeconomico e manageriale!
    92 | lbrtg il 13/04/2011 8.32.22
    Enrico ha scritto:
    lbrtg ha scritto:
    Enrico ha scritto:
    ... e soprattutto quanto ci costa!
    Su questo sono un pò meno d'accordo. Nessuno lavora gratis. Tanto più se è un tecnico di provate capacità.
    Volevo dire questo: Secondo me Ravetto vale in temini umani e tecnici quanto Prenn (forse anche di più perché lo staff lo aveva predisposto lui insieme a Roda negli ultimi 6 anni), per cui se poi prendiamo Prenn - per dire - al doppio del compenso che prendeva Ravetto, non mi sembra una gran trovata dal punto di vista microeconomico e manageriale!
    OK. Capito!
    93 | truddo il 13/04/2011 12.34.53
    da Race: Prenn, Roda, Dalmasso o...il 'Signor Nessuno'? Domani alle 15 a Milano c'è Consiglio federale. Il delegato per lo sci alpino Richard Wesseinsteiner proporrebbe al Consiglio il nome del nuovo direttore tecnico. Oggi fervono gli ultimi contatti, ma fino a quelche ora fa regnava l'incertezza, e sopratutto si ventilava l'ipotesi di aspettare ancora. Si naviga a vista insomma. Solo l'ipotesi Mauro Cornaz è stata accantonata in via ufficiale. Flavio Roda potrebbe essere coinvolto come traghettatore: il 'Caronte' di Vidiciatico potrebbe essere una soluzione, anche se proprio lo stesso Giovanni Morzenti lo aveva estromesso dalla direzione tecnica al suo primo avvento. Poi si fa il nome di Luis Prenn, che si è detto disponibile. Su Prenn tuttavia pesa il fatto di trovarci con due 'teste' altoatesine, un sistema bicefalo che scontenterebbe diversi Comitati. Quindi Stefano Dalmasso, che per certi versi può rappresentare la fiugura del 'più realista del re", proprio perchè ha sostenuto che accetterrebbe questo incarico solo se costretto da via Piranesi. Staremo a vedere. Tuttavia c'è una quarta ipotesi, che vedrebbe Massimo Rinaldi, già responsabile organizzativo e della logistica, occuparsi anche della contabilità, con quindi Gianluca Rulfi con maggiore responsabilità tecnica. Persone stimate, serie, professionali, di valore, che conosciamo. Ma non sembra una soluzione razionale: prima direzione agonistica unica, poi divisione, quindi un dt solo per le donne e 'congelata' la situazione nei maschi. Mah
    94 | Enrico il 13/04/2011 14.05.59
    Se l'Alta Corte di Giustizia non scioglierà presto tutta la questione sulla legittimità dell'Assemblea elettiva del 24 aprile 2010, rischiamo veramente che dopo la fine di aprile non ci sarà una Direzione Tecnica per il settore maschile.
    95 | didibi il 13/04/2011 14.39.04
    Prenn secondo me costa molto semplicemente perchè in Svezia lo pagano rapportato al loro costo della vita ed alla loro incidenza degli oneri sociali e sicuramente non vorrà rinunciare a molto; poi sulla stampa si sono fatti alcuni nomi in occasione del toto dt maschi e femmine, ma di tecnici contattati ce ne sono stati molti di più; mi sa che quelli di cui non si è neanche discusso sui vari siti hanno subito detto no grazie
    96 | lbrtg il 13/04/2011 15.07.45
    Chi sarà mai il Sig.Nessuno?[:(][;)]
    97 | Enrico il 13/04/2011 15.14.46
    Non c'è solo il rilevante peso dell'eredità lasciata da Ravetto, forse a far tremare i polsi ai candidati alla successione, ma anche la paura che in caso di stravolgimento del Consiglio Federale in seguito alla pronuncia dell'Alta Corte di Giustizia del CONI, con il successivo commissariamento, possano venir meno le delibere del CF con cui si sarebbero conferiti i nuovi incarichi. Ipotesi molto improbabile, ma in caso di vittoria di persone della fazione opposta e con il sangue agli occhi, questi potrebbero davvero azionare la magistratura ordinaria per richiedere il risarcimento dei danni per abuso d'ufficio (vedi l'illegittimo ricorso alla legge di stabilità per revocare tutti i contratti degli allenatori) solo per ridiscutere e quindi eliminare l'attuale D.T. (visto che fino al giorno 30/04/2011 è ancora lui in carica).
    98 | didibi il 13/04/2011 15.28.23
    e non dimentichiamo che dopo la nomina del nuovo DT è da predisporre l'organigramma del settore e se già Plancker che oramai è in carica da qualche settimana ha problemi immaginiamoci uno che deve essere ancora nominato e che magari in quel momento troverà molte persone valide già accasate da altre parti
    99 | brunodalla il 13/04/2011 15.32.35
    la proverbiale lungimiranza della fisi...



      Cerca una parola nelle news:        

      Ultime 15 Notizie correlate: (Claudio Ravetto Fisi )

      [10/03/2020] Roda: "giusto fermarsi.Enorme danno per la montag
      [10/03/2020] Clamoroso: ritirati gli azzurri da Kranjska Gora
      [10/03/2020] TdG - Si chiude (quasi) il sipario
      [09/03/2020] FISI:gli unici Azzurri impegnati nelle ultime gare
      [09/03/2020] La FISI sospende tutta l'attività sportiva
      [07/03/2020] Roda in conferenza su cancellazione Cortina
      [06/03/2020] Finali Cortina 2020: la mossa di Flavio Roda
      [06/03/2020] CANCELLATE LE FINALI DI CORTINA 2020
      [06/03/2020] Finali Cortina: decisione Fis rinviata a domani
      [05/03/2020] Fisi: misure attuative Covid-19 fino al 3 aprile
      [02/03/2020] Finali Cortina: decisione rinviata a venerdì
      [02/03/2020] Mondiali Junior Narvik: cancellato il volo Italia
      [02/03/2020] Finali Cortina: alle 15 decisione su annullamento
      [26/02/2020] I 15 Azzurrini per i Mondiali Jr di Narvik
      [23/02/2020] La FISI sospende tutti gli eventi in calendario

      Altre notizie di Coppa del Mondo:

      [28/03/2020] Il tedesco Benedikt Staubitzer chiude la carriera
      [28/03/2020] La stagione FIS è finita...in Russia!
      [27/03/2020] Rimandato il Congresso FIS 2020
      [27/03/2020] Vlhova e Magoni: avanti insieme
      [26/03/2020] Elena Curtoni: "Il lavoro paga, sempre!"
      [26/03/2020] Tanguy Nef vince il premio Matteo Baumgarten
      [25/03/2020] Tina Weirather chiude la carriera
      [25/03/2020] Covid-19, caso Ischgl: le autorità indagano
      [25/03/2020] Federica, ora puoi baciare la Coppa!
      [23/03/2020] Si ritira il velocista tedesco Klaus Brandner
      [22/03/2020] Shiffrin dedica una canzone a Barilla e all'Italia
      [22/03/2020] TdG - Pensieri in quarantena
      [21/03/2020] Covid-19: il brutto caso di Ischgl
      [21/03/2020] Ivica Kostelic nuovamente papà
      [20/03/2020] Nina Haver-Loeseth saluta il Circo Rosa
      [20/03/2020] Si ritira il tedesco Dominik Stehle
      [19/03/2020] Kasper:"la famiglia dello sci deve rimanere unita"
      [18/03/2020] Si ritira Elia Zurbriggen
      [17/03/2020] Il bilancio di Petra Vlhova
      [15/03/2020] TdG - I bilanci al tempo del Covid-19
      [15/03/2020] Si ritira la tedesca Christina Ackermann
      [14/03/2020] Matts Olsson chiude la carriera
      [14/03/2020] La Svizzera vince tra le Nazioni.Italia 1/a donne
      [14/03/2020] Shiffrin e Pinturault Paperoni della Coppa 2020
      [13/03/2020] Anche Austria e Svizzera chiudono gli impianti
      [13/03/2020] Fritz Dopfer chiude la carriera
      [12/03/2020] Brignone: "Vi racconto la mia infinita emozione"
      [12/03/2020] Cancellate le gare di Kranjska Gora.Coppa a Kilde
      [12/03/2020] Kranjska Gora: ha davvero senso?
      [11/03/2020] Narvik: annullate le restanti gare dei Mondiali Jr
      [11/03/2020] Fede Brignone: "si realizza il sogno di una vita!"
      [11/03/2020] WJC - Domani GS maschile a Narvik.C'è Vinatzer
      [11/03/2020] Roda: "E' un successo epocale per Federica!"
      [11/03/2020] Cancellata la tappa di Are, Coppa a Brignone!
      [11/03/2020] WJC: Oro Rask, niente Austria oggi
      [11/03/2020] Brignone: "Bello giocarsela tra noi tre"

      Altre notizie Fantaski:

      [18/01/2020] Benvenuto Luigi! Al via il Taglio di Grasscutter
      [04/10/2019] Circo Bianco: ritiri e cambi di materiale (2020)
      [26/03/2019] La Thuile: diamo una manche al Telefono Azzurro
      [23/02/2018] Fantanotti Olimpiche - Analisi dei Giochi 2018
      [06/02/2018] Aperte le FantaOlimpiadi 2018!
      [14/12/2017] Fantaski.it disponibile anche su Telegram !
      [05/12/2017] A La Thuile stagione aperta dal 2 dicembre
      [03/11/2017] Fantaski 2018 - mercato maschile aperto fino Levi
      [05/12/2016] Aperto il primo mercato - stagione 2016/2017
      [13/11/2016] A Milano di scena il Big Air Snowboard



     
    titoletto copyright fantaski
     baffo fantaski titoletto contatti baffo fantaski titoletto riconoscimenti