Fantaski Forum Fantaski Forum Fantaski Forum
Fantaski Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Msg privati | Sondaggi | Utenti | Album Fotografico | Regolamento | Cerca | FAQ | il Tuo Spazio ]
[ Coppa del Mondo: Calendario | Risultati | Classifiche | Atleti | Tool Uomini / Donne | Sci in TV | Fotogallery ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password rss icon
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Coppa del Mondo ed Agonismo
 Fantaski News
 Innerhofer: "Correre in queste condizioni fa male"
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

FantaskiNews




0 Messaggi

Inserito il - 09 feb 2019 : 16:58:31   Permalink alla discussione  Visita l'Homepage di FantaskiNews Invia a FantaskiNews un Messaggio Privato Aggiungi FantaskiNews alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Innerhofer: "Correre in queste condizioni fa male"
di Vittorio Savio

Sarà ricordata quasi certamente come una delle discese libere mondiali più brutta, monca e quasi notturna della storia.

Una gara disputata con un'ora di ritardo, con partenza abbassata a quella del superG, con una visibilità praticamente piatta e rischiarata solo dalle luci dei fari  per un totale di 1 minuto e 20 secondi che ha visto la doppietta norvegese Jansrud- Svindal mettersi al collo l'oro e l'argento e l'austriaco Kriechmayr prendersi il bronzo, dopo l'argento in superG.

Una discesa che a detta di quasi tutti, con l'eccezione forse proprio dei due norvegesi, non si sarebbe dovuta correre. Ed, invece, quando in molti pensavano di far ritorno in hotel anticipatamente e di giocarsela in un altra occasione la giuria guidata dal race director Markus Waldner ha deciso che "The show must go on", lo spettacolo deve continuare, forse anche per fare contenti quel migliaio di spettatori paganti arrivati da Svezia e Norvegia, nell'unica giornata di tribune da quasi tutto esaurito.

Emblematica l'immagine immortalata dalla diretta tv del gesto del nostro Christof Innerhofer appena tagliato il traguardo nei confronti delle decisione di correre comunque questa gara nonostante fossero chiare a tutti le condizioni di irregolarità. Certo, lo sci alpino, è uno sport che si corre all'aperto, in montagna e con la neve, ma è anche vero che quando ci si gioca un titolo mondiale o olimpico bisogna che questo avvenga nel rispetto della sicurezza degli atleti, ma anche dello spettacolo. Ed oggi quello spettacolo è venuto meno. Onore comunque ai vincitori delle medaglie Jansrud, Svindal e Kriechmayr, anche se guarda caso quest'oggi le gerarchie di forza stagionali in questa specialità hanno subito una stoppata.

A farne le spese anche il nostro Dominik Paris, finito 6/o, ma con qualche recriminazione non solo legata al meteo. "Non ho sciato un granché secondo me, ho sbagliato due volte le linee e se non stavi nella traccia qui ti fermavi - ha spiegato il carabiniere della Val d'Ultimo - Ma a me dispiace che siamo partiti in condizioni così, non è stato giusto partire, hanno anche accorciato gli intervalli. Per una discesa ci vuole bel tempo, con dieci centimetri di neve non è stato giusto far disputare la gara. Io voglio sempre che le condizioni siano uguali per tutti, oggi non è stato così. Ma loro decidono e noi partiamo. Io mi preparo per la gara, non sapevo che nevicasse così tanto. Quando c'è da partire parto, alla fine il risultato è giusto perché ci sono i due discesisti più forti davanti, ma mi dispiace fare una gara così al Mondiale. Se sbaglio io ok, ma giocarsi così una medaglia è un po' triste".

Molto arrabbiato, e lo si è visto al traguardo, soprattutto Christof Innerhofer che forse sperava qualcosa di meglio quest'oggi dopo l'ultima prova di ieri. "In queste condizioni era difficile gareggiare ad alto livello e a far vedere quello di cui uno è capace -dichiara il finanziere di Gais - Tutti eravamo sorpresi di gareggiare oggi e immagino che anche per i telespettatori a casa sia stata quella che è stata. Mi sa che il tempo domenica non potrà essere peggio di così... Uno aspetta due anni per una gara così importante, è entusiasta ed euforico, doverla fare in queste condizioni fa un po' male. Svindal e Jansrud non erano mai saliti sul podio quest'anno, non hanno vinto quelli che erano stati più competitivi in questa stagione: si sapeva che dopo la bastonata del superG avrebbero reagito perché loro sono grandissimi atleti, questo non mi sorprende, però in queste condizioni per loro è stato un vantaggio, perché hanno un tipo di sciata diversa".

Quasi unanime  anche il commento di atleti e pubblico sull'irregolarità di una gara corsa a tutti i costi per questioni forse più economiche che sportive.

max fox
Sequenza di curve di base


Liguria


275 Messaggi

Inserito il - 09 feb 2019 : 19:13:47   Permalink al post Invia a max fox un Messaggio Privato Aggiungi max fox alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Ha ragione, la discesa è la gara più importante e farla in questo modo non ha senso... Dovrebbe essere la prima gara del programma (con le prove già dallo scorso weekend) in modo che se salta o non si può fare per intero c’è tempo per recuperarla... Oggi invece si sono trovati nella situazione che o si faceva o veniva cancellata dal mondiale...
Come in coppa il calendario è troppo fitto e poco flessibile, lo sci è uno sport che richiederebbe l’opposto
Torna all'inizio della Pagina

Google Adsense

USA
Mountain View

banner 468x60

fabio farg team
Agonista


Molise


2407 Messaggi

Inserito il - 10 feb 2019 : 12:42:16   Permalink al post Invia a fabio farg team un Messaggio Privato Aggiungi fabio farg team alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
max fox ha scritto:

Ha ragione, la discesa è la gara più importante e farla in questo modo non ha senso... Dovrebbe essere la prima gara del programma (con le prove già dallo scorso weekend) in modo che se salta o non si può fare per intero c’è tempo per recuperarla... Oggi invece si sono trovati nella situazione che o si faceva o veniva cancellata dal mondiale...
Come in coppa il calendario è troppo fitto e poco flessibile, lo sci è uno sport che richiederebbe l’opposto
Si cancellava dal mondiale non credo,qualche giornata vuota si poteva metterla,a meno che non toglievano poi il team event.Calendario fitto,per me e De Chiesa,non ci doveva essere un weekend dopo Garmish.
Poi ho saputo che anche Theaux si è lamentato molto.Io lo davo a podio insieme a Feuz,Kriechmayr.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Fantaski Forum - © 1995-2015 Fantaski.it
Questa pagina è stata generata in 1,55 secondi. Snitz Forums 2000