Fantaski Forum Fantaski Forum Fantaski Forum
Fantaski Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Msg privati | Sondaggi | Utenti | Album Fotografico | Regolamento | Cerca | FAQ | il Tuo Spazio ]
[ Coppa del Mondo: Calendario | Risultati | Classifiche | Atleti | Tool Uomini / Donne | Sci in TV | Fotogallery ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password rss icon
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Coppa del Mondo ed Agonismo
 Fantaski News
 Wengen e la nebbia: polemiche da Fayed
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'Ŕ:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

FantaskiNews




0 Messaggi

Inserito il - 17 gen 2016 : 01:17:43   Permalink alla discussione  Visita l'Homepage di FantaskiNews Invia a FantaskiNews un Messaggio Privato Aggiungi FantaskiNews alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Wengen e la nebbia: polemiche da Fayed
Matteo Pavesi  di Matteo Pavesi

E' stato un sabato mattina tormentato per gli organizzatori elvetici di Wengen e il Chief Race Director Markus Waldner: prima la neve, poi la decisione di non provare la parte alta, poi il via alla gara, poi due interruzioni per la nebbia, che sostava in modo particolare nella zona successiva al Wasserstation tunnel, diminuendo la visibilitÓ sotto la soglia di sicurezza.

Il primo stop alla gara Ŕ arrivato dopo la discesa di Guillermo Fayed (#21), subito prima della partenza di Kjetil Jansrud (#22): per entrambi le gara Ŕ stata al di sotto delle attese, con il francese che ha chiuso con il 22/o tempo (malissimo nel tratto finale) e il norvegese 12/o.
Poco prima era toccato all'americano Ganong, in forte ritardo in tutti gli intermedi e 42/o sul finale con +4.15 da Svindal.
I primi due, Svindal e Reichelt, sono scesi rispettivamente con il #18 e il #19, dunque tra l'arrivo di Reichelt (secondo miglior tempo) e la partenza di Fayed sono passati 2-3 minuti.

Dopo la gara Fayed ha riversato rabbia e frustrazione su facebook: "sono molto deluso dal mio risultato e sopratutto dalla FIS che mi ha fatto partire in condizioni troppo incerte di visibilitÓ (non vedevo a pi¨ di 5 metri) e non ho avuto diritto alla sicurezza, e non mi hanno chiesto neanche scusa. Complimenti a Theaux e Poisson per la bella prova, ci vediamo a Kitz settimana prossima". Poi in una intervista ha aggiunto: "dopo il tunnel non si vedeva niente per 20 secondi, giÓ dall'atleta prima di me, Ganong. E dopo di me la corsa Ŕ stata interrotta, ma che non mi vengano a parlare di sicurezza... Hanno bloccata la gara giusto dopo di me e giusto prima di Jansrud. PerchŔ mi han lasciato partire? Bene, Ŕ stato scorretto. Lo trovo ingiusto."

Dopo Jansrud, Weibrecht, Gisin e Streitberger la gara Ŕ stata nuovamente (e a lungo) interrotta quando ancora mancavano 4 atleti tra i migliori 30. La pista si Ŕ poi rallentata e nei successivi 30 atleti praticamente nessuno Ŕ riuscito a fare una discreta gara, tranne il norvegese Aleksander Aamodt Kilde (podio in Gardena in superg), che con il #48 ha chiuso 15/o, grazie ad una buona partenza ed ad un buon finale.

Al giornale "Tribune de Geneve" Fayed ha spiegato che era da folli lanciarsi a 110km/h nella nebbia e che in partenza non conoscevano le condizioni della pista. Al di lÓ del fatto che lo sci Ŕ uno sport all'aria aperta e che queste cose possono capitare, Guillermo sostiene che si Ŕ deciso di fermare la gara prima di Jansrud perchŔ Ŕ un nome importante, e che lui e Ganong hanno rischiato, pur ammettendo che la sua manche non Ŕ stata buona.

L'episodio e la polemica ricordano una cosa analoga capitata quasi 10 anni fa, sempre con un francese protagonista: era il 18 febbraio 2006, ed era in programma una gara importante, il superg maschile valido per i Giochi Olimpici di Torino 2006. La neve al Sestriere scendeva copiosa costringendo quel giorno la giuria (Guenther Hujara) ad annullare la gara sulla Kandahar Banchetta dopo 17 atleti. In quel momento era in testa Pierre Emmanuel Dalcin, sceso con il pettorale 6 e con meteo decisamente migliore. La gara fu quindi posticipata alle 14.30 con azzeramento dei tempi: vinse Kjetil Andre Aamodt, andando a consolidare la sua leggenda, mentre Dalcin, dopo aver saltato una porta, arriv˛ al traguardo e mostr˛ il dito medio al traguardo (venendo poi multato).
A questo proposito settimana scorsa Eurosport Francia ha pubblicato una foto scattata ad Adelboden dove Dalcin (che ora lavora per Eurosport) e Hujara (consulente FIS) si abbracciano sorridenti: ci sono voluti quasi 10 anni ma i due alla fine han fatto pace...

franz62
Sono Azzurro di Sci




Lombardia


35721 Messaggi

Inserito il - 17 gen 2016 : 08:36:44   Permalink al post Invia a franz62 un Messaggio Privato Aggiungi franz62 alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Polemica inutile, se arriva il nebbione uno o due fregati ci sono per forza. Accendi un cero per il braccio infilato nella porta che Ŕ meglio
Torna all'inizio della Pagina

Google Adsense

USA
Mountain View

fabio farg team
Agonista


Molise


2702 Messaggi

Inserito il - 17 gen 2016 : 09:06:51   Permalink al post Invia a fabio farg team un Messaggio Privato Aggiungi fabio farg team alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Fatto partire lui e Ganong troppo di fretta dovevano farli aspettare ancora un'p˛.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Fantaski Forum - © 1995-2020 Fantaski.it
Questa pagina Ŕ stata generata in 1,61 secondi. Snitz Forums 2000