Fantaski Forum Fantaski Forum Fantaski Forum
Fantaski Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Msg privati | Sondaggi | Utenti | Album Fotografico | Regolamento | Cerca | FAQ | il Tuo Spazio ]
[ Coppa del Mondo: Calendario | Risultati | Classifiche | Atleti | Tool Uomini / Donne | Sci in TV | Fotogallery ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password rss icon
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Coppa del Mondo ed Agonismo
 Fantaski News
 Tanti auguri Gustavo! Il campione compie 60 anni
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

FantaskiNews




0 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 09:44:43   Permalink alla discussione  Visita l'Homepage di FantaskiNews Invia a FantaskiNews un Messaggio Privato Aggiungi FantaskiNews alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Tanti auguri Gustavo! Il campione compie 60 anni
di Vittorio Savio

TRAFOI (Bolzano) - Tanti auguri Gustavo! E' una giornata particolare in quel di Trafoi in Alto Adige, ai piedi dello Stelvio, per un grande campione degli sport invernali: Gustav o Gustavo, come meglio credete, Thoeni compie, infatti, sessant'anni. E' stato uno dei più grandi campioni di tutti i tempi dello sci grazie alle quattro vittorie nella Coppa del Mondo generale (1971, 1972, 1973 e 1975), al secondo posto conquistato nel 1974. Ha fatto parte, insieme con Piero Gros, Franco Bieler, Tino Pietrogiovanna, Fausto Radici, Erwin Stricker e altri sciatori, della cosiddetta Valanga azzurra, che dominò le gare di slalom e gigante negli anni Settanta. Taciturno e riservato, Gustavo negli anni ha svelato, invece, il suo lato più umoristico e goliardico: battute e barzellette si sprecano quando si incontra l'altoatesino. Tornando alla carriera agonistica l'ex azzurro ha vinto un oro nello slalom gigante e un argento nello slalom speciale ai Giochi olimpici invernali di Sapporo 1972, un argento (slalom speciale) a Innsbruck 1976, due ori (slalom speciale e gigante) nei Mondiali 1974. Vanno inoltre aggiunti i due titoli mondiali in combinata del 1972 e del 1976, validi per l'albo d'oro dei Mondiali ma non per le Olimpiadi. La fama della sua abilità fu tale da dare origine a una leggenda metropolitana, secondo la quale sempre sulla "Streif" di Kitzbuehel sarebbe riuscito a terminare la discesa con un solo sci avendo perso l'altro sull'Hausbergkante (tratto di pista da percorrere in diagonale con pendenza ripidissima). Fu lo stesso Thoeni, anni dopo, a smentire tale diceria. Nella memoria degli appassionati dello sci resta anche leggendario lo slalom parallelo che nel 1975 in Val Gardena vinse contro l'astro nascente Ingemar Stenmark e ancor piu' memorabile fu ,nello stesso anno, la sua discesa dalla terribile Streif di
Kitzbuehel: arrivo' secondo - lui che era una grande slalomista e gigantista, ma pure un velocista con i fiocchi - alle spalle del "kaiser" della libera, l'austriaco Franz Klammer: un centesimo di secondo di distacco.
Terminata l'attività agonistica, Thoeni ha intrapreso la carriera di allenatore. Ha contribuito in questa veste ai successi di Alberto Tomba, di cui è stato allenatore personale per nove anni. Quindi fu direttore tecnico dello sci alpino italiano al maschile e quindi direttore unico. Parentesi artistica nel 1981: Thoeni fu attore protagonista del film "Un centesimo di secondo" di Duccio Tessari, con Antonella Interlenghi e Saverio Vallone, vagamente ispirato alla tragica vicenda di Leonardo David e alla leggendaria discesa di Thöni a Kitzbühel del 1975.
Abbandonato il circo bianco nel suo paese natale, Trafoi, gestisce un albergo che ospita la collezione dei suoi trofei ed accompagna i turisti in escursioni sciistiche sul ghiacciaio dello Stelvio. Oggi sono dunque sessanta le candeline da spegnere circondato dall'affetto della moglie Ingrid, delle figlie Petra, Susanne ed Anna, dai sei nipotini e dagli innumerevoli amici ed ex compagni di squadra come il cugino Rolando. Da parte di tutta la nostra redazione: Tanti auguri, Gustavo!

lbrtg
Sono Azzurro di Sci





9858 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 09:51:32   Permalink al post Invia a lbrtg un Messaggio Privato Aggiungi lbrtg alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Auguri!
Torna all'inizio della Pagina

Google Adsense

USA
Mountain View

Wolf III
Conduzione



Piemonte


1330 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 10:02:52   Permalink al post  Visita l'Homepage di Wolf III Invia a Wolf III un Messaggio Privato Aggiungi Wolf III alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Auguri!

WOLF III
Torna all'inizio della Pagina

quilodico
Cristiania



892 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 10:35:56   Permalink al post Invia a quilodico un Messaggio Privato Aggiungi quilodico alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Grandissimo!
Torna all'inizio della Pagina

leo85
Sono Azzurro di Sci



Emilia Romagna


22874 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 11:41:55   Permalink al post Invia a leo85 un Messaggio Privato Aggiungi leo85 alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Beh, Buon compleanno Gustavo!!!

leo85

VINCITORE CLASSIFICA GENERALE FEMMINILE 2014-2015 SQUADRA TeamOneGirl1!!!
VITTORIA 1° SUPERCOPPA LEGAMISTA 2014-15 (con la grande socia Blo!)
VINCITORE CLASSIFICA GENERALE FEMMINILE 2010-2011 SQUADRA TeamOneGirl2!!!
Vincitore Lega Forum Maschile 2012-2013!
Vincitore Lega Forum Femminile 2010-2011 e 2012-2013!
Vincitore Lega Under150 Femminile 2010-2011!
Vincitore Lega '80-'90 2010-2011!
Vincitore Torneo Bisex 2010-2011 e 2012-2013!
Vincitore Torneo Finali femminile 2010-2011 e 2011-2012!
Vincitore del Torneo Grande Slam Maschile 2010-2011!!
Torna all'inizio della Pagina

Mirkovic
Conduzione



Emilia Romagna


1235 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 14:02:41   Permalink al post Invia a Mirkovic un Messaggio Privato Aggiungi Mirkovic alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Augurissimi......................

Rimini ski team
www.39beachriders.com
www.eremomontecarpegna.it
Torna all'inizio della Pagina

truddo
Conduzione




1459 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 14:11:02   Permalink al post Invia a truddo un Messaggio Privato Aggiungi truddo alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Tantissimi auguri!!!!!!!!!!

Prego conferire...
Torna all'inizio della Pagina

Matti27
Sequenza di curve di base




183 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 14:41:27   Permalink al post Invia a Matti27 un Messaggio Privato Aggiungi Matti27 alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
vivissimi auguri!
Torna all'inizio della Pagina

lbrtg
Sono Azzurro di Sci





9858 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 14:44:55   Permalink al post Invia a lbrtg un Messaggio Privato Aggiungi lbrtg alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Bella questa intervista, sul sito della Gazzetta.

THOENI, 60 ANNI E NON SENTIRLI. "MA ORA FACCIO SOLO IL NONNO"
Il campione di Trafoi nel giorno del suo compleanno: "Non mi pesa questa età, adoro il mio mondo ma sono fuori dal giro: con 6 nipoti c'è da lavorare. Innerhofer è un campione vero e Tomba mi ha dato gioie grandissime. Io taciturno? Solo per evitare le domande stupide".

MILANO, 28 febbraio 2011 - Fa effetto pensare che oggi Gustavo Thoeni festeggia 60 anni. Chi ne ha cinquanta o più ha scoperto lo sci con le sue imprese, chi ne ha meno sappia che se oggi lo sci è uno sport popolare lo si deve a Gustavo prima ancora che a Tomba. Prima lo sci era una must per l’élite, con lui divenne una pratica di massa. Grazie alle sue serpentine, al suo "passo spinta" gli italiani scoprirono la neve, Thoeni fu il detonatore che fece esplodere il turismo invernale. Le industrie del settore vissero un vero boom: lo vedevi con un certo maglione al cancelletto di partenza? Una settimana dopo le piste italiane ne erano piene. Thoeni ha vinto quattro coppe del Mondo, un titolo olimpico, quattro mondiali, 24 gare di Coppa, ma soprattutto ha inventato una nuova tecnica di curva, con sci che allora in slalom misuravano anche 2 metri e 10. Attorno a lui è cresciuta la Valanga Azzurra, la squadra con Gros, Schmalzl, Plank, Stricker, Pietrogiovanna, Radici e tanti altri campioni. Poi a carriera chiusa è diventato un grande allenatore, prima all’interno della squadra, quindi portando Alberto Tomba ai vertici più alti della sua carriera. Da qualche anno è fuori dal giro, "Adesso faccio il nonno a tempo pieno. Sono 6 i nipoti, c’è da lavorare", dice Gustavo con la solita ironia. E’ passato alla storia come un taciturno, ma non è vero. Un giorno confidò: "Qualche volta cerco di non rispondere alle domande più stupide".

Gustavo, che effetto fanno i 60 anni?
"Il numero fa un po’ impressione, è alto, ma se guardo la mia vita non mi sembrano così tanti".
Una vita intensa...
"Bella direi, mi sono divertito sugli sci, ho una splendida famiglia, una moglie importante, tre figlie, sei nipoti, per ora..."
Ma la carriera le sembra così lontana.
"Per niente, i ricordi sono ancora vivi". [
Quello più bello?
"Tantissimi, è difficile fare una classifica. Sono emozioni che tengo in ordine cronologico, dal trofeo Topolino sino all’Olimpiade di Sapporo ’72 ai Mondiali di St. Moritz ’74".
E la prima vittoria in Coppa del Mondo?
"Beh, fui fortunato. A Val d’Isere gli altri arrivavano stanchi dall’America, io invece ero fresco come una rosa".
Sempre a minimizzare i suoi successi.
"No, sono solo realista".
E il giorno più brutto?
"Nello sport non ci sono giorni brutti, anche la sconfitta va accettata, ti migliora se la sai leggere. Anche quando ho perso, ho accumulato esperienza che poi mi è servita come allenatore".
L’ha mai brevettato il suo famoso passo spinta?
"No, non l’ho neppure pensato, è venuto così".
Però fu una rivoluzione.
"Lo sci è sempre in movimento, anche quel passo spinta ad un certo punto fu superato".
Però qualche merito per la nascita della Valanga Azzurra se lo riconosce.
"Era un grande gruppo che si allenava davvero, meglio degli altri. Con Vuarnet prima e con Cotelli dopo, eravamo meglio organizzati degli altri. Ogni tanto scoppiava qualche casino ma io cercavo di starne fuori".
Poi ha plasmato il miglior Tomba.
"Con lui ho raccolto soddisfazioni grandissime. La sua qualità principale era nel sapere mettere a punto i materiali come nessun altro, era un computer, un computer pignolo. Poi in pista andava sempre per vincere".
Almeno le vittorie degli altri le può raccontare.
"Con Alberto ho vissuto anni splendidi. Ricordo i Giochi di Albertville ’92, non era facile, doveva confermare i due ori di Calgary. Il giorno dell’oro in gigante rimane indimenticabile. Poi i Mondiali di Sierra Nevada ’96: arrivammo in Spagna fra le polemiche sul fatto che Alberto avrebbe detto che dalla Sierra si vedeva l’Africa. I primi giorni furono difficili, con la gente che ci fischiava in pista, poi Alberto vinse due ori e finì tutto in festa".
Era più facile il suo sci o quello attuale?
"Adesso le due manche di gigante le fai nello spazio di tre ore, non in due giorni come mi è capitato a Sapporo o a Innsbruck dove se eri davanti passavi una notte insonne..."
Le piace l’attuale squadra azzurra?
"Molto, e mi spiace solo che con il fatto che lo sci venga trasmesso in televisione solo sui canali digitali pochi la conoscano. Abbiamo buoni atleti e atlete e uomini e donne vere che la gente dovrebbe apprezzare di più. Lo meriterebbero".
E di questo Innerhofer cosa ne pensa?
"Che sia un campione vero, ci credo, è uno che lavora sodo per arrivare ai risultati. Penso sia sono all’inizio della parte più bella della sua carriera".
E’ il nuovo Thoeni?
"No è solo Innerhofer. Io ho iniziato prima a vincere, ma lui ha tanto tempo davanti, anche per superarmi".
Lei è stato anche direttore tecnico delle squadre azzurre, come valuta il duello fra il presidente Morzenti ed il direttore agonistico Ravetto?
"Penso che con Morzenti sia difficile andare d’accordo. Ravetto ha fatto un grande lavoro, già lo stimavo come tecnico, ma, anche se adesso giudico da lontano, mi pare che abbia fatto un grandissimo lavoro come numero uno del settore tecnico. Lo dobbiamo a lui se abbiamo una bella squadra, ha saputo scegliere anche gli uomini giusti e li ha messi al posto giusto. Bravo a seguire insieme i due settori".
Pierangelo Molinaro
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Modificato da - lbrtg in data 28 feb 2011 14:45:34
Torna all'inizio della Pagina

mauri_63
Sequenza di curve di base


Lombardia


465 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 21:55:14   Permalink al post Invia a mauri_63 un Messaggio Privato Aggiungi mauri_63 alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Auguri Gustav
Torna all'inizio della Pagina

skitzato
Sequenza di curve di base


Piemonte


220 Messaggi

Inserito il - 28 feb 2011 : 23:49:38   Permalink al post Invia a skitzato un Messaggio Privato Aggiungi skitzato alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
auguri per davvero,oltre che campione,anche gran persona

skitzato

i dettagli fanno la perfezione,e la perfezione non è un dettaglio
Torna all'inizio della Pagina

fabio farg team
Agonista


Molise


2436 Messaggi

Inserito il - 04 mar 2011 : 02:06:45   Permalink al post Invia a fabio farg team un Messaggio Privato Aggiungi fabio farg team alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Auguri!Anche se u'pò in ritardo.






CAMPIONE REGIONALE MASCHILE 2009-2010
CAMPIONE REGIONALE FEMMINILE 2006-2007
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Fantaski Forum - © 1995-2015 Fantaski.it
Questa pagina è stata generata in 2,48 secondi. Snitz Forums 2000