Fantaski Forum Fantaski Forum Fantaski Forum
Fantaski Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Msg privati | Sondaggi | Utenti | Album Fotografico | Regolamento | Cerca | FAQ | il Tuo Spazio ]
[ Coppa del Mondo: Calendario | Risultati | Classifiche | Atleti | Tool Uomini / Donne | Sci in TV | Fotogallery ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password rss icon
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Coppa del Mondo ed Agonismo
 Fantaski News
 FISI:le motivazioni della Commissione Giustizia
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

FantaskiNews




0 Messaggi

Inserito il - 11 feb 2011 : 00:39:02   Permalink alla discussione  Visita l'Homepage di FantaskiNews Invia a FantaskiNews un Messaggio Privato Aggiungi FantaskiNews alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
FISI:le motivazioni della Commissione Giustizia
a cura della redazione

Il 19 gennaio scorso la Commissione di Giustizia e Disciplina di II grado riunitasi a Milano aveva respinto il ricorso presentato da Sai Roma volto ad ottenere l'annullamento dell'Assemblea Federale Elettiva del 24 aprile 2010 per presunte irregolarità di alcune deleghe e conseguentemente dei voti espressi.
Martedì 8 febbraio è stata depositata la motivazione, lo comunica la FISI tramite comunicato stampa:

Dopo una ricostruzione dettagliata dell'intera vicenda e un'analisi approfondita di ogni "presunta irregolarità" denunciata dal ricorrente, la Commissione di Giustizia, facendo proprie le conclusioni e le argomentazioni formulate dalla Federazione, per l'occasione difesa dall'Avv.Massimo Ciardullo, ha inequivocabilmente concluso per l'inammissibilità del ricorso per carenza di legittimazione e, comunque, per l'infondatezza nel merito di ogni motivo sollevato.

La decisione della Commissione ha smontato, punto per punto, tutte le tesi del ricorrente, dimostrando così che non vi è stata alcuna irregolarità nello svolgimento dell'Assemblea Federale e nelle operazioni di voto - grazie anche all'attento e scrupoloso controllo esercitato dalla Commissione verifica Poteri – concludendo che l'elezione del nuovo Presidente si è svolta nel pieno rispetto della normativa federale.

Nessuna delle accuse mosse dal Sai-Roma ha trovato accoglimento, a partire dalle contestazioni relative ai vizi e alle incongruenze del verbale di assemblea, all'accreditamento di deleghe false o inesistenti, alle operazioni di voto e di spoglio, per finire con la presunta mancanza del quorum deliberativo.

Questa pronuncia rende finalmente Giustizia agli Organi della Federazione, tirati in ballo al solo fine di ribaltare l'esito delle elezioni con un ricorso definito dalla stessa Commissione "supportato da un intento strumentale" da parte di chi, "evidentemente, non soddisfatto dal risultato delle elezioni", ha gridato allo scandalo, cercando, ormai a giochi fatti, di inventare inesistenti irregolarità, con il solo obiettivo di ribaltare l'esito del voto.

Il Presidente Morzenti, nel prendere atto con soddisfazione della decisione in argomento, auspica che tutte le società affiliate uniscano le loro energie nell'interesse comune di promuovere a livello mondiale l'immagine della FISI con il raggiungimento dei livelli di eccellenza che da sempre contraddistinguono la nostra Nazionale.

Enrico
Pronto per il Comitato




Campania


3197 Messaggi

Inserito il - 11 feb 2011 : 09:55:31   Permalink al post Invia a Enrico un Messaggio Privato Aggiungi Enrico alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Se la suonano e se la cantano....

Enrico V.
Al mio segnale scatenate l'inferno ("Il gladiatore" di R. Scott)
Torna all'inizio della Pagina

Google Adsense

USA
Mountain View

truddo
Conduzione




1459 Messaggi

Inserito il - 11 feb 2011 : 10:04:15   Permalink al post Invia a truddo un Messaggio Privato Aggiungi truddo alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Ma il virgolettato è nelle motivazioni della Commissione? Mi sembra molto forte quello che viene detto, entra nel merito delle cose... Se io fossi SAI Roma valuterei molto attentamente i passi da fare, non solo nel campo della giustizia sportiva.

Prego conferire...
Torna all'inizio della Pagina

Enrico
Pronto per il Comitato




Campania


3197 Messaggi

Inserito il - 11 feb 2011 : 10:51:38   Permalink al post Invia a Enrico un Messaggio Privato Aggiungi Enrico alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Hai letto integralmente la sentenza? l'hanno pubblicata sul sito.
Dalla lettura c'è effettivamente un eccezione di inammissibilità fondata per il quale il ricorso non poteva essere comunque accolto. Poi la Commissione ha ritenuto comunque necessario pur in presenza di un ricorso inammissibile entrare nel merito dei quesiti per verificarne la fondatezza. I Giudici nella sentenza (16 pagine) affrontano e mi sembra smontano abbastanza efficacemente quanto dedotto dal SAI Roma. In poche parole sarà veramente difficile motivare il contrario in appello per farla riformare.

Morzenti vince 2-0 e partita chiusa

Piuttosto questa sentenza se non altro è un invito a vigilare preventivamente alle operazioni di accreditamento e servirà da esperienza per coloro che si intenderanno lesi nelle prossime Assemblee.
Sta di fatto che se non si faranno mettere a verbale durante le assemblee elettive le proprie eccezioni sarà quasi impossibile accertare ex post la veridicità di quanto accertato dalla Commissione Verifica Poteri.

Enrico V.
Al mio segnale scatenate l'inferno ("Il gladiatore" di R. Scott)
Torna all'inizio della Pagina

Enrico
Pronto per il Comitato




Campania


3197 Messaggi

Inserito il - 11 feb 2011 : 11:14:08   Permalink al post Invia a Enrico un Messaggio Privato Aggiungi Enrico alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Interessantissima considerazione del "mitico" Pezzaglia su RACE. La prima parte dell'articolo ve la ometto perché non fa altro che citare il comunicato stampa FISI che è già stato riportato dall'Admin nella news di apertura.

FISI, RIVEDERE REGOLE SU DELEGHE E CONSIGLIO
Intanto la Fisi ha motivato la bocciatura del ricorso del Sai Roma
di Gabriele Pezzaglia
La Commissione Giustizia e Disciplina di II grado della Fisi, dopo aver respinto il ricorso del Sai Roma circa l'annullamento dell'Assemblea Federale dello scorso aprile che ha eletto Giovanni Morzenti, ha esplicitato le motivazioni in un comunicato stampa: "(...)". Così si legge su Fisi.org. Ovviamente il Sai Roma non ci sta e ricorrerà alla Corte suprema dello Sport del Coni e per via ordinaria. Aspettando una comunicazione ufficiale del sodalizio laziale, facciamoo alcune considerazioni. Innanzitutto l'opinione pubblica sembra chiedersi da chi fosse composta la Commissione giudicante, perchè essendo votata dal Consiglio va da se che è espressione della maggioranza 'morzentiana'. Questo probabilmente sarà uno dei punti di forza del Sai, anche se il club romano è convinto della bontà delle sue denunce. Intanto si registra una cosa davvero positiva. Grazie all'interesse della stampa (noi siamo stati fra i primi a dibattere dell'argomento), siamo sicuri che dalla prossima elezione Fisi ognuno farà pesare il proprio voto. Questo confronto fra Fisi e Sai Roma fa capire insomma l'importanza di un'assemblea elettiva, fa capire il valore della democrazia interna. Fino ad oggi si delegava senza nemmeno sapere nulla, senza interessarsi fino in fondo, l'elezione era vista come una scocciatura, un viaggio inutile fino a Milano. Prima non interessa, poi però al primo problema si tira in ballo la democrazia e il discorso delle scelte ad condividere, dei criteri giusti o sbagliati. Questo deve servire da lezione. A dire la verità poi, sembra ormai sorpassato il concetto della delega. E' giusto che ogni società si prenda a cuore le sorti dell'elezione: chi c'è vota, chi non c'è pace e amen. I partiti politici hanno capito che il sistema delle deleghe porta più facilmente non solo a brogli, ma anche a centralizzare le decisioni allontanando la base dalle scelte. Lo hanno capito i partiti politici che sono dei carrozzoni burocratici, e giusto che lo capisca anche una 'fetta' di sport italiano. Inoltre sarebbe ora di metter mano allo statuto. Non esiste che i Consiglieri Federali siano legati al Presidente. Non può cadere il Presidente insieme al Consiglio, i due ruoli devono essere slegati, distinti, autonomi. Gurdate il caso di questi mesi. Siete sicuri che se i presunti 'fedelissimi' di Morzenti non lo avrebbero potuto sostituire in corsa, rimanendo in carica, non lo avrebbero fatto?. E' giusta l'elezione diretta, ma è anche giusto cambiare il presidente in itinere se vi sono questioni delicate. Questa è democrazia. Il consiglio Federale è in questo modo 'ostaggio' della figura del presidente. Ci sembra un pò come il 'listino' bloccato delle elezioni regionali di cui tanto si parla in queste settimane, dove è più facile mettere dentro le 'Minetti'...
Torna all'inizio della Pagina

truddo
Conduzione




1459 Messaggi

Inserito il - 11 feb 2011 : 11:26:25   Permalink al post Invia a truddo un Messaggio Privato Aggiungi truddo alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Grazie Enrico, soprattutto per l'articolo di Race. Bravissimo Pezzaglia!!! Sulla sentenza non sono un avvocato e magari sono schierato ma leggendo tutto scommetto che non è finita qui... questa è solo l'anteprima!

Prego conferire...
Torna all'inizio della Pagina

lbrtg
Sono Azzurro di Sci





9859 Messaggi

Inserito il - 19 mar 2011 : 00:15:57   Permalink al post Invia a lbrtg un Messaggio Privato Aggiungi lbrtg alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Da "Racesimagazine".

ALL'ALTA CORTE DI GIUSTIZIA CONI IL RICORSO SULL'ANNULLAMENTO DELL'ASSEMBLEA.
Il Sai Roma si appella all'Alta Corte del ConiLo avevamo già annunciato qualche giorno fa. Adesso è ufficiale: Il Sai Roma, dopo la bocciatura della Commissione Giustizia e Disciplina II grado, ha depositato oggi presso l'Alta Corte di Giustizia del Coni il ricorso per l'annullamento della Assemblea Federale che lo scorso 24 aprile ha eletto presidente Giovanni Morzenti. Infatti, dopo la bocciatura della Commissione Giustizia e Disciplina, che ricordiamo essere un organo interno alla Fisi, il sodalizio laziale, che è portavoce di tante istanze della base, vuole continuare questa battaglia di principio, sicura di irregolarità amministrative, deleghe artefatte, firme false, nomi modificati, insomma è sicura della possibilità di annullare il verdetto del 24 aprile. La notizia è stata messa in un eccezionale risalto dal Coni, che oggi l'ha pubblicata in home page sul web ufficiale, www.coni.it. Ecco il comunicato ufficiale apparso sul sito del Comitato Olimpico Nazionale: "L’Alta Corte di Giustizia ha ricevuto oggi un nuovo ricorso dell’associazione Sci Accademico Italiano Roma (SAI Roma) contro la Federazione Italiana Sport Invernali (FISI) avverso la decisione resa dalla Commissione di Giustizia e Disciplina di II grado FISI con la quale era stato respinto il ricorso ad essa proposto dalla stessa associazione e le cui motivazioni sono state depositate in data 8 febbraio 2011. L’associazione SAI chiede nel ricorso all’Alta Corte di accertare le irregolarità contenute nel verbale dell’Assemblea elettiva FISI del 24 aprile 2010; di accertare e dichiarare l’irregolarità e la conseguente nullità di alcune deleghe di voto, di alcuni mandati di rappresentanza e di alcune schede di voto; in definitiva di annullare la delibera adottata all’esito dell’Assemblea elettiva FISI del 24 aprile 2010. L’associazione SAI nel ricorso formula anche istanza cautelare all’Alta Corte affinché voglia disporre la custodia presso la propria Segreteria degli originali delle deleghe di voto, dei mandati di rappresentanza e dei prospetti riepilogativi delle deleghe. La stessa SAI Roma il 25 febbraio 2011, aveva proposto ricorso all’Alta Corte contro la FISI avverso il provvedimento di archiviazione, disposto dalla Procura Federale FISI in data 18 gennaio 2011, a fronte dell’esposto presentato dalla società ricorrente alla ripetuta Procura Federale, esposto con il quale la “SAI” Roma chiedeva la disposizione di indagini al fine di verificare la regolarità di alcune deleghe presentate alla Commissione Verifica Poteri in sede di Assemblea Elettiva in data 24 aprile 2010. La società ricorrente chiede all’Alta Corte, nell’ambito del ricorso precedente, di revocare il suddetto provvedimento di archiviazione disposto dalla Procura Federale; domanda, altresì, di avocare a sé il caso, procedendo alla integrazione delle indagini svolte dalla Procura Federale della FISI, con adozione di tutti i provvedimenti consequenziali, o, in alternativa, di rimettere l’esame della questione alla procura Federale, affinché proceda alla rinnovazione delle indagini relative al medesimo caso". Vedremo come andrà a finire.
Torna all'inizio della Pagina

magimail
Pronto per il Comitato



Veneto


2816 Messaggi

Inserito il - 19 mar 2011 : 14:07:54   Permalink al post Invia a magimail un Messaggio Privato Aggiungi magimail alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
Ecco: il Coni ha servita su un piatto d'argento la motivazione per far fuori Morzenti.
Scomettiamo?

Mauro B.
Torna all'inizio della Pagina

lbrtg
Sono Azzurro di Sci





9859 Messaggi

Inserito il - 19 mar 2011 : 15:47:30   Permalink al post Invia a lbrtg un Messaggio Privato Aggiungi lbrtg alla tua lista di amici  Rispondi Quotando
magimail ha scritto:

Ecco: il Coni ha servita su un piatto d'argento la motivazione per far fuori Morzenti.
Scomettiamo?


Anche perchè, con la vittoria PERSINO nell'ultimo Speciale di oggi, con che coraggio si potrebbe "fare fuori" Ravetto?
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Fantaski Forum - © 1995-2015 Fantaski.it
Questa pagina è stata generata in 2,48 secondi. Snitz Forums 2000